Se prelevo 500 Euro dal conto di mia moglie, da oggi debbo pagare l'IRPEF ??! - Pagina 4
Petrolio scatta e raggiunge nuove vette, rassicurazioni dalla Russia stoppano (per ora) la corsa del gas
Petrolio ancora ben impostato, continua a beneficiare del boom della domanda di consumatori che, frenati dalla corsa del gas naturale, scelgono l'oro nero, provocandone così il rally. Proprio il trasferimento …
Mercati europei in ribasso dopo deludente Pil cinese. Ftse Mib e Nasdaq sfidano livelli importanti
Questa settimana l?attenzione sarà incentrata sui dati macro che ci forniranno un?idea dell?evoluzione del quadro economico a livello globale. Prosegue, inoltre, la stagione delle trimestrali negli Usa, anche se la …
UniCredit-Mps, Orcel punta già Banco BPM? Intesa SanPaolo: Messina pensa in grande, ecco dove si trovano le banche a cui guarda
Mentre il mercato attende di conoscere cosa ne sarà del destino di Monte dei Paschi, indiscrezioni riportate da Affari & Finanza, l'inserto di La Repubblica del lunedì, indicano il desiderio …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    587
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    290 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da P.A.T. Visualizza Messaggio
    Se ho ben capito quanto sostieni, per essere sicuri di non dover pagare l'IRPEF occorrerebbe prelevare sempre di meno rispetto a quanto entra mensilmente ?
    Facciamo il caso di una persona che investe sull'azionario. Se oltre che spendere lo stipendio osa spendere in contanti i dividendi azionari rischia grosso

  2. #32

    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    1,301
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    705 Post(s)
    Potenza rep
    20715055
    Citazione Originariamente Scritto da P.A.T. Visualizza Messaggio
    Se ho ben capito quanto sostieni, per essere sicuri di non dover pagare l'IRPEF occorrerebbe prelevare sempre di meno rispetto a quanto entra mensilmente ?
    Premesso che non sono un fiscalista, il ragionamento è chiaro, se uno od entrambi i cointestatari del c/c hanno entrate non documentabili oltre una certa soglia, che uno dei due prelevi un cent o 1000 euro, paga l'IRPEF se sgamato dall'ADE

  3. #33

    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    1,301
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    705 Post(s)
    Potenza rep
    20715055
    Citazione Originariamente Scritto da rentista Visualizza Messaggio
    Facciamo il caso di una persona che investe sull'azionario. Se oltre che spendere lo stipendio osa spendere in contanti i dividendi azionari rischia grosso
    Ma di quale rischio parli? Io spendo normalmente in contanti anche i miei dividenti azionari e non rischio assolutamente nulla. L'importante è non spendere (contante o tracciabili) oltre una certa soglia percentuale delle entrate documentabili. O pensi che avendo una entrata da stipendio di 1000 euro mensili, spendendo 2000 € al mese non si accenda il lampeggiante dell'ADE????

  4. #34

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    587
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    290 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da elabor77 Visualizza Messaggio
    Ma di quale rischio parli? Io spendo normalmente in contanti anche i miei dividenti azionari e non rischio assolutamente nulla. L'importante è non spendere (contante o tracciabili) oltre una certa soglia percentuale delle entrate documentabili. O pensi che avendo una entrata da stipendio di 1000 euro mensili, spendendo 2000 € al mese non si accenda il lampeggiante dell'ADE????
    Non ho la tua stessa sicurezza su questi argomenti, infatti l'evasione è molto alta e pure il riciclaggio.

  5. #35
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    25,667
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    9153 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Torniamo sul tema, per cortesia.
    Uno, marito o moglie che sia, preleva una certa somma mensile dal conto cointestato.

    Non c'entra nulla che la somma di prelievo mensile sia inferiore o superiore al reddito o alle entrate mensili.
    questa e' un'altra problematica che va trattata separatamente.
    Se marito e moglie vanno d'accordo ok.

    La grande novita' giurisprudenziale che si coglie dal la S.C. e' la seguente:

    se uno dei due coniugi/compagni/coppia di fatto non e' d'accordo SUI PRELIEVI, l'altro deve pagare l'IRPEF.

    La domanda che sporge spontanea e': chi sarebbe il datore di lavoro che eroga la somma su cui pagare l'Irpef ?

    Questo passo io non l'ho affatto capito, per cui per me sarebbe giusto che si pagasse - ove fosse davvero dovuta una qualsiasi forma di tassazione per poter salvare le casse statali - l'imposta sulle donazioni, non certo l'Irpef.

    Sarebbe gradito il parere di un legale in materia.

Accedi