fondo pensione aperto, il più aggressivo possibile
Mps-UniCredit: le trattative collassano, è ufficiale. Cronaca di un flop annunciato? Le richieste di Orcel ‘troppo punitive’
La conferma della rottura delle trattative tra il Mef, azionista di maggioranza di Mps con una partecipazione del 64% e UniCredit – rottura di cui si vociferava da ieri ma …
Siamo all’inizio dello Squid Game dei mercati, resta da vedere chi sopravviverà al rialzo dei tassi
Di seguito riportiamo l’analisi di Mark Dowding, CIO di BlueBay, relativa all’ultima settimana sui mercati.  Quando non sono stati seduti a fantasticare sulla surreale serie di Netflix, Squid Game, gli …
Analisti danno ragione a Gubitosi, Telecom Italia tra i titoli più sottovalutati del Ftse Mib. C’è chi vede oltre +100% di upside
Telecom Italia si appresta a diffondere settimana prossima i risultati del 3° trimestre (cda il 27 ottobre) e tra gli analisti c’è un cauto ottimismo dettato dal traino del Brasile …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    40
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    1718001

    fondo pensione aperto, il più aggressivo possibile

    Ciao, ho 39 anni, un reddito sopra la media e con la volontà di ritirarmi dal lavoro (non in senso assoluto, ma nel senso di non lavorarci dentro la mia azienda 8 ore al giorno) entro i 50 anni. Ho aperto un fondo pensione 10 anni fa (che lo chiamo FONDO A) , ma non mi piace il rendimento. In pratica il profilo è il più rischioso (azionario) ma in realtà andando a vedere la scheda vedo che il 50% è azionario e 50% obbligazionario.

    Sto valutando l'ipotesi di mantenere aperto questo FONDO A abbassando la soglia di rischio e aprire un secondo fondo pensione (che chiamo FONDO B) al 100% azionario (o 95%). In caso di crollo dei mercati vado a fare uno switch dei soldi dal FONDO A verso il FONDO B e poi riparto ad accumulare nel FONDO A 5000 Euro l'anno (con profilo basso rischio) e aspetto il crollo di mercato futuro per trasferire tutto nel FONDO B e avanti così.

    Che fondo pensione mi consigliate? io ho visto Allianz "insieme"... però chiedo se ne conoscete altri..

  2. #2
    L'avatar di TSHELBY
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    392
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    316 Post(s)
    Potenza rep
    4006433
    Ho più o meno la tu età, ho scelto Allianz Insieme proprio pochi mesi fa e aperto il profilo oggi. Diciamo che è quello che costa meno, e che è tra i migliori a performare. Non conosco l'altro tuo fondo, e i costi di gestione, se dovessero essere più alti di Allianz non vedo il senso di tenerli aperti entrambi e fai confluire il tutto sull'ultimo. Puoi scegliere come ripartire la percentuale di azionario, nel mio caso sono andato di 80, con un 20% di bilanciato.

  3. #3
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    17,356
    Mentioned
    647 Post(s)
    Quoted
    9735 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da decoraz Visualizza Messaggio
    Ciao, ho 39 anni, un reddito sopra la media e con la volontà di ritirarmi dal lavoro (non in senso assoluto, ma nel senso di non lavorarci dentro la mia azienda 8 ore al giorno) entro i 50 anni. Ho aperto un fondo pensione 10 anni fa (che lo chiamo FONDO A) , ma non mi piace il rendimento. In pratica il profilo è il più rischioso (azionario) ma in realtà andando a vedere la scheda vedo che il 50% è azionario e 50% obbligazionario.

    Sto valutando l'ipotesi di mantenere aperto questo FONDO A abbassando la soglia di rischio e aprire un secondo fondo pensione (che chiamo FONDO B) al 100% azionario (o 95%). In caso di crollo dei mercati vado a fare uno switch dei soldi dal FONDO A verso il FONDO B e poi riparto ad accumulare nel FONDO A 5000 Euro l'anno (con profilo basso rischio) e aspetto il crollo di mercato futuro per trasferire tutto nel FONDO B e avanti così.

    Che fondo pensione mi consigliate? io ho visto Allianz "insieme"... però chiedo se ne conoscete altri..
    Un reddito sopra la media non dice nulla di definitivo se non stabilisci un montante inps da raggiungere per calcolare il gap previdenziale che fa al caso tuo.

    Non ritengo producente inseguire i crolli e guadagnarci con il/i fondi pensione, se sei capace ci sono altri strumenti. Il modo migliore resta la capacita di produrre reddito da lavoro...sopra la media

Accedi