Smettere di lavorare prima del tempo...mi date una mano a fare due conti?
Mps-Unicredit: Orcel in stile ogni lasciata è persa. Schiaffo al Tesoro (e a Draghi): ‘per noi la finestra è chiusa’
Per UniCredit “l’M&A non è qualcosa di fine a se stesso, ma un acceleratore”. Pochi giorni dopo il flop annunciato delle trattative con il Tesoro sul dossier Mps, l’AD di …
Telecom sprofonda in Borsa dopo trimestrale e taglio guidance. Niente effetto calcio e il titolo arriva a -15% YTD
Il titolo Telecom Italia sprofonda ai nuovi minimi annui sotto i colpi di un doppio macigno emerso dal cda fiume di ieri. La maggiore tlc italiana ha mancato le stime …
Sostenibilità, investitori ingolositi dai rendimenti più alti pronti a puntare sul green
Gli investitori vedono sempre più vantaggi dall'integrazione degli investimenti sostenibili nei loro portafogli e vogliono spostare l’asset allocation sul green. A dirlo è la nuova edizione dell’Investor Sentiment di UBS, …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    739
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    303 Post(s)
    Potenza rep
    11668472

    Smettere di lavorare prima del tempo...mi date una mano a fare due conti?

    Buongiorno a tutti, sto entrando nell' ottica di andare in pensione prima del tempo....non adesso ma diciamo entro i 50 anni...

    Mi date una mano a fare 2 calcoli?

    Ho 44 anni e lavoro da 24, di questi anni per 12 ho lavorato come titolare di impresa commerciale e quindi versavo sia i contributi come socio lavoratore che quelli da commerciante, ed infatti adesso sul sito dell'INPS mi compaiono 2posizioni, una e quella della gestione separata, una quella del socio lavoratore che poi continua con i contributi da dipendente...


    Ad oggi ho un montante contributivo di gestione speciale commercianti di 47.000€ e lavoratori dipendenti di 110.000 €

    Come contributi utili mi dice per la gestione separata 139 mesi ( ho fatto il titolare per 12 anni scarsi) e 1268 settimane contributi utili per la misura ( che sono scarsi 24 anni il totale da quando lavoro)

    Ora se simulo la pensione , ipotizzando di lavorare avanti mi viene fuori una pensione di € 2529 lordo mensile (somma delle 2 posizioni) nel 2046

    Questo dato può essere reale?

    Se invece ipotizzo di lasciare il lavoro ad esempio a 50 anni mi viene fuori una pensione mensile lorda di € 1479, che però prenderi sempre solo dal 2046 in poi, corretto?

    Ora come si diceva da altre parti, supponendo di avere i requisiti oggi minimi ma che da qua al momento in qui percepirsi la pensione dovessero variare, c'è modo di tutelarsi o è un rischio che bisogna correre?

    Sto facendo un po' di prove con il programmino che ha indicato gentilmente Nemor e sto facendo delle simulazioni per vedere cosa viene fuori enwuanto bisogna avere di base per poter fare un ragionamento del genere...

    Se qualcuno vuole commentare e darmi qualche dritta chiarimento suggerimento, vi ringrazio in anticioo

  2. #2

    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    243
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    103 Post(s)
    Potenza rep
    6168989
    Citazione Originariamente Scritto da newyork1977 Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti, sto entrando nell' ottica di andare in pensione prima del tempo....non adesso ma diciamo entro i 50 anni...

    Mi date una mano a fare 2 calcoli?

    Ho 44 anni e lavoro da 24, di questi anni per 12 ho lavorato come titolare di impresa commerciale e quindi versavo sia i contributi come socio lavoratore che quelli da commerciante, ed infatti adesso sul sito dell'INPS mi compaiono 2posizioni, una e quella della gestione separata, una quella del socio lavoratore che poi continua con i contributi da dipendente...


    Ad oggi ho un montante contributivo di gestione speciale commercianti di 47.000€ e lavoratori dipendenti di 110.000 €

    Come contributi utili mi dice per la gestione separata 139 mesi ( ho fatto il titolare per 12 anni scarsi) e 1268 settimane contributi utili per la misura ( che sono scarsi 24 anni il totale da quando lavoro)

    Ora se simulo la pensione , ipotizzando di lavorare avanti mi viene fuori una pensione di € 2529 lordo mensile (somma delle 2 posizioni) nel 2046

    Questo dato può essere reale?

    Se invece ipotizzo di lasciare il lavoro ad esempio a 50 anni mi viene fuori una pensione mensile lorda di € 1479, che però prenderi sempre solo dal 2046 in poi, corretto?

    Ora come si diceva da altre parti, supponendo di avere i requisiti oggi minimi ma che da qua al momento in qui percepirsi la pensione dovessero variare, c'è modo di tutelarsi o è un rischio che bisogna correre?

    Sto facendo un po' di prove con il programmino che ha indicato gentilmente Nemor e sto facendo delle simulazioni per vedere cosa viene fuori enwuanto bisogna avere di base per poter fare un ragionamento del genere...

    Se qualcuno vuole commentare e darmi qualche dritta chiarimento suggerimento, vi ringrazio in anticioo

    Non ti so aiutare, sinceramente.
    Però ti chiedo se puoi farmi sapere quale programmino usi, poichè anch'io avrei "pensieri" simili !

  3. #3

    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    1,361
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    807 Post(s)
    Potenza rep
    42807632
    Scrivi sul tread: Approfondimenti di Finanza --> Obbligazioni, Titoli di Stato --> Vivere di rendita, posso (Vol. XLII)?

    e guarda sulla loro prima pagina, postano fogli di calcolo.

  4. #4
    L'avatar di gioviale56
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    13,172
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    5864 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da newyork1977 Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti, sto entrando nell' ottica di andare in pensione prima del tempo....non adesso ma diciamo entro i 50 anni...

    Mi date una mano a fare 2 calcoli?

    Ho 44 anni e lavoro da 24, di questi anni per 12 ho lavorato come titolare di impresa commerciale e quindi versavo sia i contributi come socio lavoratore che quelli da commerciante, ed infatti adesso sul sito dell'INPS mi compaiono 2posizioni, una e quella della gestione separata, una quella del socio lavoratore che poi continua con i contributi da dipendente...


    Ad oggi ho un montante contributivo di gestione speciale commercianti di 47.000€ e lavoratori dipendenti di 110.000 €

    Come contributi utili mi dice per la gestione separata 139 mesi ( ho fatto il titolare per 12 anni scarsi) e 1268 settimane contributi utili per la misura ( che sono scarsi 24 anni il totale da quando lavoro)

    Ora se simulo la pensione , ipotizzando di lavorare avanti mi viene fuori una pensione di € 2529 lordo mensile (somma delle 2 posizioni) nel 2046

    Questo dato può essere reale?

    Se invece ipotizzo di lasciare il lavoro ad esempio a 50 anni mi viene fuori una pensione mensile lorda di € 1479, che però prenderi sempre solo dal 2046 in poi, corretto?

    Ora come si diceva da altre parti, supponendo di avere i requisiti oggi minimi ma che da qua al momento in qui percepirsi la pensione dovessero variare, c'è modo di tutelarsi o è un rischio che bisogna correre?

    Sto facendo un po' di prove con il programmino che ha indicato gentilmente Nemor e sto facendo delle simulazioni per vedere cosa viene fuori enwuanto bisogna avere di base per poter fare un ragionamento del genere...

    Se qualcuno vuole commentare e darmi qualche dritta chiarimento suggerimento, vi ringrazio in anticioo

    Cambiano le leggi tutti gli anni , inutile fare previsioni , nel mio caso cambiata la norma a 3 mesi dalla pensione...

  5. #5
    L'avatar di *Bushido*
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    17,147
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    6952 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da gioviale56 Visualizza Messaggio
    Cambiano le leggi tutti gli anni , inutile fare previsioni , nel mio caso cambiata la norma a 3 mesi dalla pensione...
    esatto, fare OGGI calcoli sul futuro 2040-2050, in un paese dove cambiano leggi ad ogni cambio governo è poco sensato

  6. #6
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    17,409
    Mentioned
    649 Post(s)
    Quoted
    9776 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da newyork1977 Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti, sto entrando nell' ottica di andare in pensione prima del tempo....non adesso ma diciamo entro i 50 anni...

    Mi date una mano a fare 2 calcoli?

    Ho 44 anni e lavoro da 24, di questi anni per 12 ho lavorato come titolare di impresa commerciale e quindi versavo sia i contributi come socio lavoratore che quelli da commerciante, ed infatti adesso sul sito dell'INPS mi compaiono 2posizioni, una e quella della gestione separata, una quella del socio lavoratore che poi continua con i contributi da dipendente...


    Ad oggi ho un montante contributivo di gestione speciale commercianti di 47.000€ e lavoratori dipendenti di 110.000 €

    Come contributi utili mi dice per la gestione separata 139 mesi ( ho fatto il titolare per 12 anni scarsi) e 1268 settimane contributi utili per la misura ( che sono scarsi 24 anni il totale da quando lavoro)

    Ora se simulo la pensione , ipotizzando di lavorare avanti mi viene fuori una pensione di € 2529 lordo mensile (somma delle 2 posizioni) nel 2046

    Questo dato può essere reale?

    Se invece ipotizzo di lasciare il lavoro ad esempio a 50 anni mi viene fuori una pensione mensile lorda di € 1479, che però prenderi sempre solo dal 2046 in poi, corretto?

    Ora come si diceva da altre parti, supponendo di avere i requisiti oggi minimi ma che da qua al momento in qui percepirsi la pensione dovessero variare, c'è modo di tutelarsi o è un rischio che bisogna correre?

    Sto facendo un po' di prove con il programmino che ha indicato gentilmente Nemor e sto facendo delle simulazioni per vedere cosa viene fuori enwuanto bisogna avere di base per poter fare un ragionamento del genere...

    Se qualcuno vuole commentare e darmi qualche dritta chiarimento suggerimento, vi ringrazio in anticioo
    Se eri titolar di impresa non potevi versare contributi come titolare e socio lavoratore. Puoi invece essere socio partecipare agli utili e versare come socio lavoratore se non hai vincoli di subordinazione.

    Se hai un montante di 157 k e 44 anni nel 2046 avrai 69 anni e il montante salirà in base a quanto verserai di contributi ed alla conseguente rivalutazione del montante, tenendo presente che a euro costanti occorrera' un montante doppio rispetto al valore attuale per avere una pensione lorda mensile vicina a 1479 , ripeto a euro costanti.

    Seppoi smetti prima e non hai altre risorse diventa un atto eroico smettere prima. In base a quanto versi ed alle tue risorse disponibili al tuo posto penserei ad un buon fondo pensione con i tutti i vantaggi che @Nemor saprà spiegarti.

  7. #7

    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    1,735
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    923 Post(s)
    Potenza rep
    27527284
    Citazione Originariamente Scritto da newyork1977 Visualizza Messaggio
    Ora come si diceva da altre parti, supponendo di avere i requisiti oggi minimi ma che da qua al momento in qui percepirsi la pensione dovessero variare, c'è modo di tutelarsi o è un rischio che bisogna correre?
    mia madre lascio' il lavoro quando le mancavano 5 anni alla pensione, facendo conto sulla liquidazione e su una somma di cui disponeva. Ma nel frattempo è cambiata la legge e la pensione invece che dopo 5 gliel'hanno data dopo 10 anni...

  8. #8

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    739
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    303 Post(s)
    Potenza rep
    11668472
    Grazie a tutti per le varie risposte...mi sembra di capire che per fare un'uscita anticipata bisogna esclusivamente contare sulle proprie disponibilità e non su quello che potrebbe succedere...in effetti l'arco temporale è troppo lungo per poter fare previsioni..

  9. #9
    L'avatar di comolego
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    2,513
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    279 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    un collega anni fa aderì ad una riduzione di personale volontaria (con piccolo incentivo) contando sui 35anni di contributi... cambiò la legge, imponendo combinazione età+anni contribuzione. Per fortuna aveva casa di proprietà, era scapolo ed aveva risparmi ben investiti.
    La pensione si allontanò di più di dieci anni...
    Quindi spassionatamente: lascia perdere i calcoli "presunti" per una data così lontana, intanto creati una pensione complementare, hai tempo per farla, se aderisci a fondi pensione hai anche vantaggi fiscali

  10. #10
    L'avatar di *Bushido*
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    17,147
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    6952 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da comolego Visualizza Messaggio
    un collega anni fa aderì ad una riduzione di personale volontaria (con piccolo incentivo) contando sui 35anni di contributi... cambiò la legge, imponendo combinazione età+anni contribuzione. Per fortuna aveva casa di proprietà, era scapolo ed aveva risparmi ben investiti.
    La pensione si allontanò di più di dieci anni...
    Quindi spassionatamente: lascia perdere i calcoli "presunti" per una data così lontana, intanto creati una pensione complementare, hai tempo per farla, se aderisci a fondi pensione hai anche vantaggi fiscali
    la colpa è del governo e dell'inps che da anni insiste nel proporre un simulatore di pensione 2050, quando sanno benissimo che è pura fantasia.

Accedi