COMMERCIALISTA; alleato o caf più elegante e costoso? - Pagina 4
Vietnam e Arabia alla guida dei VARPS. Focus su cinque paesi decorrelati dai mercati emergenti principali
Di seguito pubblichiamo il commento a cura di Tim Love, Investment Director responsabile delle strategie azionarie dei paesi emergenti di GAM Nel 2016 abbiamo identificato cinque mercati chiave all’interno dell’universo …
Dividendo Intesa Sanpaolo fa gola a tanti, titolo gongola e vede i top dal 2018 con +35% Ytd
Intesa Sanpaolo sugli scudi in attesa del corposo dividendo che verrà staccato lunedì 18 ottobre. Il titolo ha veleggiato oggi nelle posizioni di testa del Ftse Mib (close a +2,05% …
E’ frenesia da Bitcoin, +35% a ottobre con conto alla rovescia per lancio primo ETF ad hoc negli States. Occhio a trappola sell on news
Nuovo scatto del Bitcoin che si porta nei pressi dei 60.000 dollari per la prima volta in sei mesi avvicinandosi al suo massimo storico, mentre i trader esprimono fiducia sul …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31
    L'avatar di asimpleplan
    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    3,239
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    2764 Post(s)
    Potenza rep
    15840011
    Citazione Originariamente Scritto da TeSCHio90 Visualizza Messaggio
    ma che significa? Se hai i requisiti accedi, se non li hai no.
    cosa c'entra chi presenta la domanda?
    E' infatti la domanda del "falso mito". Per esempio, i 730 autocompilati "pare" vengano comunque sottoposti a controlli a campione mentre quelli presentati dai caf vengono accettati, senza particolari controlli.

    Sto parlando di ciò che ho sentito dire.....

  2. #32
    L'avatar di camp
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    777
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    299 Post(s)
    Potenza rep
    33977337
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    E' infatti la domanda del "falso mito". Per esempio, i 730 autocompilati "pare" vengano comunque sottoposti a controlli a campione mentre quelli presentati dai caf vengono accettati, senza particolari controlli.

    Sto parlando di ciò che ho sentito dire.....
    Tutte le dichiarazioni passano un controllo automatizzato di coerenza che, attraverso degli indicatori noti solo ai piani alti, possono poi subire un controllo manuale.
    Ovvero se dichiaro un reddito di 30k e contemporaneamente il mio cf è citato in qualita di percettore da una o più cu la cui somma fa più di 30k il sistema genera in automatico un'anomalia che porta ad un avviso con richiesta di rettifica e pagamento della differenza.
    Le precompilate, in quanto tali, si basano sui dati già in possesso di AdE e pertanto non possono generare anomalie in automatico.
    Fermo restando che, se si incappa nei filtri di cui sopra, parte un controllo manuale con richiesta della documentazione. Ma non credo che qlc qui sul forum abbia contezza di questi indicatori e relativi filtri

  3. #33

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    22,094
    Mentioned
    63 Post(s)
    Quoted
    7600 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Reostato Visualizza Messaggio
    Molto più semplice di quanto tu possa pensare. Vedi ad esempio la quantità di autocertificazioni che vi facciamo firmare .
    Il punto è se è lecito che voi facciate firmare delle autocertificazioni. Se io non le firmassi che succede?
    Ultima modifica di rickiconte; 20-08-21 alle 17:32

  4. #34

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    864
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    257 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da rickiconte Visualizza Messaggio
    Il punto è se è lecito che voi facciate firmare delle autocertificazioni. Se io non le firmassi che succede?
    Per quale arcano motivo non dovrebbe essere lecito?

    Se non firmi non ti faccio il 730

  5. #35
    L'avatar di camp
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    777
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    299 Post(s)
    Potenza rep
    33977337
    Citazione Originariamente Scritto da rickiconte Visualizza Messaggio
    Il punto è se è lecito che voi facciate firmare delle autocertificazioni. Se io non le firmassi che succede?
    Attenzione, il caf NON fa firmare delle autocertiifcazioni, è il cliente che va dal CAF, dichiara sotto la propria responsabilità tutti i fatti e i dati necessari per la redazione del 730, esibisce la documentazione a sostegno e chiede al CAF che glielo compili.
    Ciò che dichiara ed esibisce serve al CAF in caso di richiesta da AdE nei cui confronti il cliente è responsabile delle informazioni che fornisce, per cui questi documenti di fatto li da e/o li scrive ad AdE, il CAF fa solo da intermediario che, per facilitare le cose, di solito predispone dei prestampati da firmare e compilare.

  6. #36

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    22,094
    Mentioned
    63 Post(s)
    Quoted
    7600 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Chiariamo una cosa, circa due o tre anni fa erano venuto fuori nuove disposizioni (o quantomeno così avevo capito) che in poche parole dicevano che in caso di errori imputabili al CAAF quest'ultimo era responsabile e doveva pagare eventuali sanzioni. Caf non presenta o sbaglia il 730: chi e responsabile?
    E' chiaro che vado dal presupposto che IO privato ho fornito tutta la documentazione ed i dati corretti al CAF, ovvio che se non lo faccio è colpa mia, su questo NON ci piove.

    Ora in base a quello che ha scritto Reostato (vedi post 25) ovvero che il CAF per DE-responsabilizzarsi fa compilare diverse autocertificazioni mi ha messo la pulce nelle orecchie e sono andato a controllare la mia ultima dichiarazione dei redditi ed effettivamente mi sono ritrovato con:
    - Dichiarazione di responsabilità, ove dichiaro:
    a. di essere stato informato degli obblighi dichiarativi derivanti da investimenti all'estero e/o da operazioni finanziarie con essi connesse;
    b. di essere stato informato che, in caso di scelta di utilizzo dell'eventuale credito che risulta dal modello 730 per pagare mediante compensazione nel modello F24 le imposte non comprese nel modello 730 (quadro I compilato), il credito potrà essere compensato per un importo annuo complessivamente superiore a 5k euro solo a partire dal decimo giorno successivo a quello dell'invio del modello 730 all' ADE.
    c. di aver ricevuto tutte le informazioni in riferimento a quanto dichiarato e di sollevare il CAAF in ordine ad eventuali future contestazioni da parte dell'amministrazione finanziaria.

    Ora io vorrei capire che senso hanno le nuove disposizioni se poi mi fanno firmare la dichiarazione di responsabilità sopra citata.

    Sia chiaro, le mie sono delle semplici domande per dirimere eventuali dubbi.

    Insomma uno va al Caf anche per essere sicuro che NON ci siano errori, se poi mi dite che quest'ultimo rischia di farci passare più problemi che altro allora troverò un modo per farmelo da solo pur nella mia infinita ignoranza della materia.
    Ultima modifica di rickiconte; 21-08-21 alle 12:08

  7. #37

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    22,094
    Mentioned
    63 Post(s)
    Quoted
    7600 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Reostato Visualizza Messaggio
    Per quale arcano motivo non dovrebbe essere lecito?

    Se non firmi non ti faccio il 730
    Guarda, nessun intento polemico da parte mia ma se mi dai questa risposta vado dal presupposto che il cliente NON ha alcun obbligo ma che tu per non rischiare eventuali errori piuttosto mi dici che non me lo fai.

    Perdona la presunzione ma bastava che rispondessi con un semplice: "le disposizioni prevedono l'OBBLIGO da parte del cliente di dichiarare di sollevare il CAF da qualsiasi contestazione da parte dell'ADE", però non lo hai scritto rispondendo semplicemente che se non firmo l'autocertificazione NON mi fai il 730.

    Tra l'altro non ho capito se stai scrivendo in qualità di commercialista o di dipendente CAF.
    Ultima modifica di rickiconte; 21-08-21 alle 12:01

  8. #38
    L'avatar di camp
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    777
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    299 Post(s)
    Potenza rep
    33977337
    Attenzione, perchè ci sono diverse possibilità ed è inesatto farle rientrare sotto lo stesso denominatore.

    1) Vado dal CAF che usa le mie credenziali per compilare ed inviare la dichiarazione
    2) Vado dal CAF che compila ed invia la dichiarazione attraverso i suoi canali
    3) Vado dal CAF che compila ed invia la dichiarazione attraverso i suoi canali e rilascia il visto di conformità

    Nel primo caso, molto diffuso ed illegale, di fatto il CAF non esiste e nulla si può imputare loro, perchè la dichiarazione viene inviata con le mie credenziali e quindi l'AdE si rivolgerà a me ed io nulla potrò contestare al CAF nei confronti del quale probabilmente non è mai stato neanche formalizzato un rapporto contrattuale, al di là delle parole che contano zero.

    Il secondo caso, credo raggruppi la maggioranza delle dichiarazioni, è un po un limbo, nel senso che il CAF ha una responsabilità poco chiara, viene contattato da AdE in caso di problemi, ma non paga lui direttamente (in pratica queste segnalazioni gli fanno perdere reputazione che alla lunga può pesare). Spesso si trova un accordo informale fra CAF e contribuente sul pagamento delle sanzioni, spuntano quelle autocertificazioni citate prima con cui qualche CAF tenta di svincolarsi dalle rogne, etc, insomma molta nebbia.

    Il terzo caso, espressamente previsto dalla legge, consente al contribuente l'esonero da ogni responsabilità, in caso di errori paga solo il CAF e non c'e' autocertificazione che tenga, ma proprio per questo i casi sono rari. Chi pretende il visto di conformità spesso si sente chiedere cifre assurde, opporre scuse inverosimili (io non posso, lo fa il CAF centrale, etc), oppure si ritrova con una dichiarazione in cui ogni minimo dubbio interpretativo viene sciolto a suo danno per evitare problemi.

    A complicare ulteriormente la situazione vi è il fatto che nella maggioranza dei casi il contribuente NON parla con le persone che materialmente fanno la sua dichiarazione. I CAF sono strutturati ad albero con gli sportelli periferici dove vi sono ragazzi nullasapienti che raccolgono solo le carte e passano tutto ai centri di lavorazione dove sono in pochi quelli che effettivamente fanno il lavoro serio, per cui ciò che si sente dire il contribuente spesso è scorrelato da ciò che effettivamente pensa chi farà la sua dichiarazione.

    Comunque per info aggiornate sul visto di conformità la madre di tutte le fonti è qui

  9. #39

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    864
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    257 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Rickyconte, il CAF in cui vai ha il visto di conformità, ciò con toglie che alcune cose il CAF stesso non può saperle nè ha il potere di controllarle, quindi su queste ti fa firmare autocertificazione.

    Esempio: se ti inserisco una spesa farmaceutica della nonna non a carico è un errore mio. Se tu mi dici che hai i figli a carico al 100% e tua moglie non fa il 730 al mio CAF, mi firmi tu una bella autocertificazione a riguardo, perchè quando arriva il 36-bis in cui si scopre che tua moglie se li era messi al 50%, ti arrangi tu.

  10. #40

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    864
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    257 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da camp Visualizza Messaggio
    Il terzo caso, espressamente previsto dalla legge, consente al contribuente l'esonero da ogni responsabilità, in caso di errori paga solo il CAF e non c'e' autocertificazione che tenga, ma proprio per questo i casi sono rari.
    Leggenda metropolitana?

Accedi