2 part time, naspi e fondo pensione! Posso aumentare l'importo della naspi?
L’energy crunch decreta due grandi vincitori: settore oil e azionario Russia
I mercati hanno ripreso vigore nella prima parte di ottobre dopo il settembre incolore con Wall Street e Borse UE. Tra i settori a fare la voce grossa spicca ancora …
Enel si risveglia dal letargo, per il peso massimo di Piazza Affari sponda da rumor in Spagna. Analisti vedono upside di almeno il 25%
Ulteriore accelerazione a Piazza Affari per il titolo Enel che arriva a segnare oltre +2% in area 7,05 euro. A dare slancio all'utility guidata da Francesco Starace sono le notizie …
Squid Game effect anche a Wall Street, riflettori su Netflix. Attese per 3° trimestre e analisi tecnica del titolo
La tornata di trimestrali di Wall Street in arrivo nei prossimi giorni vede in primo piano i numeri di Netflix che alzerà il velo sui conti oggi a mercati chiusi. …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    1,718
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    686 Post(s)
    Potenza rep
    42949688

    2 part time, naspi e fondo pensione! Posso aumentare l'importo della naspi?

    Carissimi buongiorno a tutti,

    eccovi il mio quesito:

    o due lavori, due part time:


    uno ben pagato a 30 ore (al momento sono in congedo retribuito,alcune societa' pagano e non ti fanno lavorare!!!!) che terminera' il 30 giugno (per risoluzione consensuale con intermediazione dei sindacati...societa' amerkana della corporate amerika che aumenta i profitti delocalizzando in grecia e lituania):
    ed un altro pagato meno a 20 ore che mi procura un reddito di circa 550,600 euro netti mese(agenzia interinale);

    il mio quesito e' il seguente: presto rimarro' con questo part time di 20 ore e dovro' attivare la naspi, tuttavia ho verificato che l'importo della naspi e' ridotto dell'80% del reddito lordo part time rimanene(se mi fossi rioccupato dopo aver acceso la naspi invece quest'ultima mi sarebbe stata sospesa...anche se non e' proprio cosi diretto....devono esempre essere osservate delle condizioni reddituali e di durata del nuovo lavoro);

    1.se verso tramite agenzia interinale al fondo pensione di categoria che per i lavoratori somministrati e' fon.te(che il tra l'altro ho gia' ho ed e' costantemente alimentato), quindi versamento tramite datore di lavoro ovvero agenzia, posso diminuire il reddito di lavoro e quindi aumentare l'importo della naspi?


    2.se dicessi all'agenzia versami il 70,80% dello stipendio nel fondo pensione in modo tale che risulti un reddito di 2500,3000 euro l'anno?

    3.la naspi mi verrebbe ridotta dell'80% di 3000 euro ovvero appena 2400 euro!

    Voi cosa ne pensare?

    P.S:il nuovo lavoro part time a 20 ore lo ho iniziato il 3 marzo 2021;assistenza primaria azienda bancaria, corso formazione superato, nell'arco di 4 mesi un altro test di valutazione superato e sono quindi fiducioso che me lo rinnoveranno ancora; sono gia' al terzo rinnovo;come e' cambiato mamma mia il mondo del lavoro rispetto a 20 anni fa! ho lavorato per 20 lunghi anni nella stessa azienda, prima era una media societa' familiare poi acquisita totalemente dall'agente generale amerikano e da li e' iniziaita una brutale ristrutturazione; da 400 dipendenti in 11 anni sono rimasti in 45;fatti fuori tutti; per la verita' avevo gia subito una prima ristrutturazione nel 2012 dalla quale tuttavia mi ero salvato venendo ricollocato in altro reparto ed indennizzato per il demansionamento

  2. #2

    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    1,718
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    686 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    ho ottenuto la rispota dal direttore dei centri caf di un importante citta' del centro italia, mio carissimo amico:

    ti mando questo breve estratto da una nostra pubblicazione interna (riservata) che peró spiega come il combinato disposto tra la circolare Anpal richiamata e le disposizioni sulla Naspi comporti che viene preso il reddito prospettico, quindi quello potenziale annuale anche se percepito da pochi mesi, e che il riferimento non è il CUD (su cui potevano valutarsi operazioni di deducibilità) ma il valore del reddito previsto nel CCNL desunto dal modello Unilav inviato dal datore di lavoro;

    il reddito che l'inps prende in considerazione e' dunque il lordo irpef annuo! stop a grimaldelli vari per abbatterlo! se supero gli 8000 euro annui perdo la naspi!

Accedi