Appello obbligatorio se un solo partecipante vuole ricorrere?
Unicredit e Intesa Sanpaolo suonano la carica a Piazza Affari, Ftse Mib chiude a +1,3%
Piazza Affari rialza la testa a fine ottava dopo il quasi -2% della vigilia. Il Ftse Mib ha chiuso a +1,34% a 19.767 punti sotto la spinta dei sorprendenti riscontri …
Posizioni nette corte: Maire la più shortata di Piazza Affari, sul podio anche Banco e Bper
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Maire Tecnimont con 2 posizioni short aperte per una …
Il trading non è un gioco e scotta tanti giovani americani, l’App Robinhood sotto accusa. L’inchiesta del NYT
Mentre in Italia la reazione alla crisi è stata quella di incrementare la quota di risparmio, oltreoceano nei mesi del lockdown ha preso ancor più piede la tendenza di molti …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di D-Fens
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    2,277
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1591 Post(s)
    Potenza rep
    42949683

    Appello obbligatorio se un solo partecipante vuole ricorrere?

    Scusate, non so se questa sia la sezione giusta per una domanda simile, vorrei sapere se esiste un modo per non andare in appello quando si è in causa contro un Ente insieme ad altri partecipanti ed uno solo di questi manifesta la volontà di ricorrere.

    Mi spiego meglio, 4 persone chiedono un risarcimento ad un Ente. Dopo un tot di tempo è arrivata la sentenza negativa. L'avvocato propone l'appello a tutti e 4, ma soltanto 1 dei 4 è disposto a proseguire, gli altri no. Mi è stato detto che se uno solo decide di proseguire, devono obbligatoriamente proseguire tutti gli altri, vi risulta?

    Ed in tal caso non c'è nessuna scappatoia o un modo per uscirne visto che c'è stata la sentenza?

  2. #2

    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    66
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    48 Post(s)
    Potenza rep
    2292705
    Citazione Originariamente Scritto da D-Fens Visualizza Messaggio
    Scusate, non so se questa sia la sezione giusta per una domanda simile, vorrei sapere se esiste un modo per non andare in appello quando si è in causa contro un Ente insieme ad altri partecipanti ed uno solo di questi manifesta la volontà di ricorrere.

    Mi spiego meglio, 4 persone chiedono un risarcimento ad un Ente. Dopo un tot di tempo è arrivata la sentenza negativa. L'avvocato propone l'appello a tutti e 4, ma soltanto 1 dei 4 è disposto a proseguire, gli altri no. Mi è stato detto che se uno solo decide di proseguire, devono obbligatoriamente proseguire tutti gli altri, vi risulta?

    Ed in tal caso non c'è nessuna scappatoia o un modo per uscirne visto che c'è stata la sentenza?
    Non sei obbligato a proporre appello. L'appello può essere proposto anche da uno soltanto dei soggetti.

  3. #3
    L'avatar di D-Fens
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    2,277
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1591 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Lawyer2020 Visualizza Messaggio
    Non sei obbligato a proporre appello. L'appello può essere proposto anche da uno soltanto dei soggetti.
    Si, questo lo so ma, se una dei soggetti della mia stessa parte va in appello io vengo tenuto fuori dalla causa?

  4. #4

    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    66
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    48 Post(s)
    Potenza rep
    2292705
    Citazione Originariamente Scritto da D-Fens Visualizza Messaggio
    Si, questo lo so ma, se una dei soggetti della mia stessa parte va in appello io vengo tenuto fuori dalla causa?
    Si, in linea di principio, se tu sei parte soccombente di un giudizio civile, e non intendi appellare, resti fuori dalla causa appellata dall'altro soggetto.

    Puoi avere interesse ad andare in appello, nel caso in cui l' Ente appellato proponga appello incidentale, ossia impugni parte di sentenza in cui eventualmente è rimasto soccombente anche lui.

  5. #5
    L'avatar di D-Fens
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    2,277
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1591 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Lawyer2020 Visualizza Messaggio
    Si, in linea di principio, se tu sei parte soccombente di un giudizio civile, e non intendi appellare, resti fuori dalla causa appellata dall'altro soggetto.
    Confermo, io sono parte soccombente di un giudizio civile e non intendo appellare, ma il mio avvocato dice che se anche io non voglio andare in appello... se uno solo di quelli soccombenti come me intende farlo vengo tirato in ballo comunque nel processo... per questo mi sembra strano dal momento che io non andando in appello non avanzo nessuna pretesa nei confronti dell'Ente.

    Il mio interesse invece è essere tagliato fuori del tutto e chiudere con la questione.

    Puoi avere interesse ad andare in appello, nel caso in cui l' Ente appellato proponga appello incidentale, ossia impugni parte di sentenza in cui eventualmente è rimasto soccombente anche lui.
    No, l'Ente non ha fatto nessuna mossa, solamente uno di noi quattro, ma lo farà senz'altro per difendersi
    Ultima modifica di D-Fens; 27-05-20 alle 03:12

  6. #6

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    415
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    182 Post(s)
    Potenza rep
    7632107
    Se si tratta di cause scindibili è possibile non partecipare al giudizio di appello e, quindi, non subirne gli effetti positivi o negativi che un giorno scaturiranno.
    Le cause scindibili sono quelle che per ragioni di opportunità sono state trattate congiuntamente in primo grado, ma sono in realtà autonome l'una dall'altra.
    Se invece si tratta di cause inscindibili, si può rimanere contumaci nel giudizio di appello, ma gli effetti negativi o positivi si estenderanno anche al contumace.
    In altri termini, se si tratta di causa scindibile potrai non impugnare la sentenza che diventerà definitiva nei tuoi confronti e non subirai conseguenze negative/positive del giudizio di appello.
    Se si tratta di causa inscindibile invece anche se rimani contumace subirai gli effetti positivi/negativi del giudizio di secondo grado.

  7. #7
    L'avatar di D-Fens
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    2,277
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1591 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Blanko Visualizza Messaggio
    Se si tratta di cause scindibili è possibile non partecipare al giudizio di appello e, quindi, non subirne gli effetti positivi o negativi che un giorno scaturiranno.
    Le cause scindibili sono quelle che per ragioni di opportunità sono state trattate congiuntamente in primo grado, ma sono in realtà autonome l'una dall'altra.
    Se invece si tratta di cause inscindibili, si può rimanere contumaci nel giudizio di appello, ma gli effetti negativi o positivi si estenderanno anche al contumace.
    In altri termini, se si tratta di causa scindibile potrai non impugnare la sentenza che diventerà definitiva nei tuoi confronti e non subirai conseguenze negative/positive del giudizio di appello.
    Se si tratta di causa inscindibile invece anche se rimani contumace subirai gli effetti positivi/negativi del giudizio di secondo grado.
    Diciamo che tutti erano d'accordo a chiudere la causa con la sentenza di primo grado dove le spese sono state compensate, tuttavia all'ultimo momento siamo venuti a sapere che uno di noi intende andare avanti in appello e come conseguenza di ciò, per difendersi, l'ente (la controparte) impugnerà senz'altro la sentenza e proporrà l'appello incidentale per addebitare a noi le spese del primo grado.
    In questo caso se io non vado in appello sono immune e le conseguenze negative le subisce solo chi ha accettato di proseguire?

  8. #8

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    415
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    182 Post(s)
    Potenza rep
    7632107
    Ripeto: si è immuni solo se si tratta di cause scindibili. Bisogna sapere l'oggetto della causa, ecc.
    Ma è una informazione "banale", basta che chiedi al collega che ti assiste e avrai la risposta. Del resto è il tuo avvocato, chi meglio di lui può rispondere alla domanda?

  9. #9
    L'avatar di D-Fens
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    2,277
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1591 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Blanko Visualizza Messaggio
    Ripeto: si è immuni solo se si tratta di cause scindibili. Bisogna sapere l'oggetto della causa, ecc.
    Ma è una informazione "banale", basta che chiedi al collega che ti assiste e avrai la risposta. Del resto è il tuo avvocato, chi meglio di lui può rispondere alla domanda?
    L'ho chiesto qui nel forum proprio per sapere se il mio avvocato la racconta giusta o meno, lui dice che verrei investito comunque da tutti i gradi di giudizio, ma non vorrei lo dicesse per spillarmi altri soldi

  10. #10

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    415
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    182 Post(s)
    Potenza rep
    7632107
    A questo punto non resta che sottoporre il quesito all'attenzione di un altro giurista, facendogli vedere le carte del processo (o almeno le principali).
    Si pagheranno quel centinaio di euro e si avrà una risposta imparziale.
    Perché se non si verifica che si tratti di causa scindibile o inscindibile non vi è modo di dare una risposta.

Accedi