Liquidazione post sentenza
Piazza Affari piomba ai minimi da giugno, settimana nera da oltre -10% per tre big del Ftse Mib
Piazza Affari archivia una nuova settimana infelice con tanti titoli di spessore del Ftse Mib che hanno pagato fortemente dazio in questi giorni. L’indice Ftse Mib segna oggi -1,1% a …
CreVal sposa perfetta per quattro motivi, mentre Banco BPM per analisti rischia di perdere treno M&A
Tengono banco a Piazza Affari le sirene di M&A sul settore bancario. Ieri a fare rumore è stata l’indiscrezione Bloomberg secondo cui Credit Agricole ha acceso i fari sulle banche …
MPS patata bollente, per UniCredit meglio nozze con Banco BPM? Così Mustier ‘rimetterebbe in riga’ Intesa SanPaolo
Nozze UniCredit-MPS per garantire il futuro della banca senese una volta che il Mef sarà uscito dal suo capitale. Anzi no, nozze tra UniCredit e Banco BPM. Il risiko bancario …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    477
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    51 Post(s)
    Potenza rep
    3817130

    Liquidazione post sentenza

    Buongiorno
    causa contenzioso con un conoscente, il giudice , rigettando il ricorso fatto dal mio avvocato, con una sentenza mi ha obbligato a pagare le spese della lite (circa 5k).
    Nella sentenza non è specificato i tempi ed i modi del bonifico che devo effettuare.
    Parlando con il mio avvocato, mi ha detto che volendo posso anche rateizzare la somma da pagare, per cui vorrei optare per questa soluzione non perchè non ho i soldi, ma per dare fastidio ....
    Esiste una legge che mi obbliga a pagare in un'unica soluzione entro un tot di tempo ? Nel caso della rateizzazione, esiste un'importo minimo o massimo da versare mensilmente?
    Potrei fare queste domande al mio avvocato, ma essendo venuta meno la fiducia nei suoi confronti, chiedo gentilmente a voi del Fol di darmi un parere in merito.
    Grazie e buon WE

  2. #2

    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    146
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    97 Post(s)
    Potenza rep
    466828
    Citazione Originariamente Scritto da LucianoP Visualizza Messaggio
    Buongiorno
    causa contenzioso con un conoscente, il giudice , rigettando il ricorso fatto dal mio avvocato, con una sentenza mi ha obbligato a pagare le spese della lite (circa 5k).
    Nella sentenza non è specificato i tempi ed i modi del bonifico che devo effettuare.
    Parlando con il mio avvocato, mi ha detto che volendo posso anche rateizzare la somma da pagare, per cui vorrei optare per questa soluzione non perchè non ho i soldi, ma per dare fastidio ....
    Esiste una legge che mi obbliga a pagare in un'unica soluzione entro un tot di tempo ? Nel caso della rateizzazione, esiste un'importo minimo o massimo da versare mensilmente?
    Potrei fare queste domande al mio avvocato, ma essendo venuta meno la fiducia nei suoi confronti, chiedo gentilmente a voi del Fol di darmi un parere in merito.
    Grazie e buon WE
    Allora:
    1) se in sentenza leggi 5.000,00 sappi che sono: 5.000,00 + iva 22%, rimborso forfettario 15% e cpa 4%, oltre eventuali spese di giustizia. E in teoria dovresti pagare pure il tuo avvocato.

    2) la sentenza è per legge immediatamente esecutiva. Quindi in teoria devi pagare da subito. Tra l'altro dal momento del suo passaggio in giudicato (ossia dal momento in cui la sentenza diventa definitiva, non più impugnabile), cominciano a decorrere anche gli interessi legali.

    3) ben presto l'avvocato di controparte ti noficherà la sentenza e/o l'atto di precetto (il precetto è l'invito a pagare entro 10 giorni, decorsi i quali, se non paghi, potranno procedere ad esecuzione forzata). Considera che se ti notificano il precetto dovrai pagare all'avvocato di controparte anche competenze e spese per il precetto (altri 500 euro circa).

    4) la possibilità di rateizzare la devi concordare con l'avvocato di controparte. Personalmente non conosco nessuna norma che consente la rateizzazione delle spese legali.

    Quindi se posso permettermi di consigliarti: se non hai motivi per fare appello, fossi in te, tramite il tuo avvocato, contatterei l'avvocato di controparte manifestando la volontà di adempiere spontaneamente alla sentenza e quindi di non metterla in esecuzione (risparmiando così i costi eventuali di un precetto) e cercando di concordare di pagare in 2 o 3 rate l'importo liquidato in sentenza.

  3. #3
    L'avatar di *Bushido*
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    15,404
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    5858 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    mah...oltre ad avere torto cerca anche di creare ancora noie. belle personcine.

  4. #4

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    477
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    51 Post(s)
    Potenza rep
    3817130
    Grazie per la delucidazione

Accedi