Preventivo (a sorpresa) a pagamento
Bper pronta a una grande fusione, c’è la benedizione di Cimbri (Unipol): individuare le strade migliori
Unipol è pronta a sostenere Bper quando si presenterà l’opportunità di realizzare una grande operazione di consolidamento nel settore bancario. Così il CEO Carlo Cimbri, nel corso di un’intervista all’Insurance …
La ricetta del fondo contrarian Janus che ha fatto +37% nel 2019: puntare sulle società ‘fraintese’
Punta sulle cosiddette aziende incomprese o, per essere più precisi, sulle aziende fraintese: “è un fondo contrarian gestito da un investitore contrarian, di nome e di fatto. Si chiama Janus …
Fca sbanda dopo warning di Volkswagen e downgrade DB su Psa
Dietrofront a Piazza Affari per Fca che arranca in fondo al listino con un calo di oltre il 2%. Pesa il warning lanciato questa mattina da Volkswagen che ha tagliato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di ghesbocio
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    969
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    64 Post(s)
    Potenza rep
    40542967

    Preventivo (a sorpresa) a pagamento

    So per esperienza diretta che fare preventivi senza poi avere seguiti è una gran scocciatura, ma (almeno nel mio campo lavorativo) è sempre stato così e non vedo alternative al fatto che sarà sempre così.
    Ma quando divento (come tutti, nella vita) cliente, mi aspetto lo stesso trattamento.. e invece no.
    Racconto rapidamente: il mio condizionatore qualche mese fa ha cominciato a denotare dei malfunzionamenti, ogni tanto si inceppava, l'aria non era così fresca, eccetera; niente di così strano, visto che ha ormai la sua età. Come primo passo provo comunque a chiamare un centro assistenza della sua marca, per poi decidere se considerare una riparazione o se invece compralo nuovo. Mi dicono che per valutare il problema è necessario uscire a vederlo. Bene, ci mettiamo d'accordo, passano, e mi dicono che la soluzione migliore è quella di cambiarlo, perché ormai obsoleto. Chiedo allora un preventivo per quello nuovo. Qualche giorno dopo mi arriva una mail col preventivo; al di là del fatto che mi pare subito molto elevato (ma non ho ancora fatto alcuna ricerca o confronto), quello che mi lascia sbalordito è che nel preventivo mi scrivono che, in caso declinassi l'offerta, dovrò comunque pagare 120€ (60 per l'uscita e 60 per il preventivo)! Preciso che durante il sopralluogo non avevano mai parlato di costi e io non ho firmato niente. Secondo voi devo pagare, e questo comportamento è normale?

  2. #2

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    518
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    320 Post(s)
    Potenza rep
    17626705
    I 60€ per l'uscita sono comunque tanti, in ogni caso avrebbero dovuto richiedere subito il pagamento.
    Potresti sempre dire che era stata pattuita una visita di promozione commerciale, perchè in fondo questo è stata, senza alcun impegno da parte di entrambi.
    O meglio ancora ignorare completamente la mail che di per sè non rappresenta nulla.
    Per i 60€ richiesti solo per aver fatto un preventivo, non li sgancerei nemmeno morto.

  3. #3
    L'avatar di ghesbocio
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    969
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    64 Post(s)
    Potenza rep
    40542967
    Grazie per la risposta. Mi piacerebbe sapere se ci sono riferimenti normativi a proposito. Io ho avuto preventivi per dipingere la casa, per una caldaia nuova, per restauro di alcuni mobili e nessuno mi ha mai chiesto niente (ovviamente il più delle volte ho poi portato avanti i lavori, non è che mi diverto a chiedere preventivi a caso; però se il primo preventivo mi pare illogico o insostenibile, vorrei essere libero di chiedere un secondo parere senza dover pagare, o perlomeno sapendo prima se e quanto devo pagare).

  4. #4

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    518
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    320 Post(s)
    Potenza rep
    17626705
    Non mi risulta ci siano riferimenti normativi in materia, occorre solo fare attenzione alla differenza tra preventivo e progetto.
    Il preventivo diventa progetto se il tecnico è venuto a casa tua e ha fatto delle valutazioni progettuali con tanto di misure, calcoli e cose simili.
    Ma è necessario anche che il tecnico sia iscritto ad un ordine professionale (albo architetti, ingegneri, ...) al quale far vidimare il suo "progetto", quindi deve essere un professionista.
    In questo unico caso saresti obbligato a pagare, ma se come ho inteso, è un preventivo fatto via mail e senza calcoli progettuali, magari da un tecnico che non è neppure iscritto ad un ordine, allora non gli devi nulla.
    Il preventivo "semplice" sarebbe stato a pagamento solo se concordato preventivamente con tanto di firma da parte tua.

  5. #5
    L'avatar di *Bushido*
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    12,825
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    4246 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    io lavoro nel settore auto-assistenza, se il cliente chiede un preventivo per problematiche che richiedono tempo e strumenti, lo avviso che comunque quel tempo andrà pagato anche se decide di non procedere. nel caso in oggetto direi che l'uscita va pagata senza dubbio , dato che girare per le città, magari con un furgone ha dei costi, però in genere le aziende avvisano del costo uscita prima di venire in casa.

Accedi