Detrazione risparmio energetico per lavoro eseguito in più anni
Fca sbanda dopo warning di Volkswagen e downgrade DB su Psa
Dietrofront a Piazza Affari per Fca che arranca in fondo al listino con un calo di oltre il 2%. Pesa il warning lanciato questa mattina da Volkswagen che ha tagliato …
Morgan Stanley ci ripensa e cambia giudizio azionario globale a ‘neutral’. Ecco perchè
Morgan Stanley si è decisa così a cambiare il suo giudizio, dopo aver ricevuto non poche telefonate da parte di clienti indispettiti.
Gli ‘Animal Spirits’ dietro l’autunno euforico, ma rialzo mercati sostenibile solo a una condizione
Record su record per Wall Street. Ultimo in ordine di tempo è stato il Dow Jones che venerdì ha varcato per la prima volta il muro dei 28.000 punti. Wall …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    382
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    69 Post(s)
    Potenza rep
    6168422

    Detrazione risparmio energetico per lavoro eseguito in più anni

    Salve,

    scusate eventuali errori, correzioni sono le benvenute.
    In un'abitazione (non condominio) nel corso del 2019 sono iniziati i lavori di rifacimento manto esterno comprensivo di cappotto quindi dovrebbe rientrare in detrazione 65% ed in edilizia libera (quindi nessuna necessità di documentazione da parte di geometra o professionisti come confermato anche in comune, se non la certificazione energetica a fine lavoro con comunicazione a ENEA).

    Nel 2019 sono già stati fatti dei bonifici per risparmio energetico a titolo di acconto.

    C'è il vago sentore che il tutto non verrà chiuso entro la fine del 2019 e la domanda è: se per qualche motivo la detrazione per risparmio energetico per il 2020 viene portata al 50% (o percentuali minori se non nulla) il bonifico di saldo (o eventuali altri bonifici di acconto) - sempre per risparmio energetico - eseguito nel 2020 sarà poi detraibile (nel 2021) al 65% (quindi percentuale di inizio lavori) o segue la nuova percentuale?

    Qui
    https://www.agenziaentrate.gov.it/wp...Energetico.pdf
    leggo "I parametri cui far riferimento sono quelli applicabili alla data di inizio dei lavori", ma non capisco se questo sia applicato all' "indice di prestazione energetica" oppure alla variazione di tasso

    Inoltre, trattandosi di edilizia libera, in fase di 730 per il 2020 non ci sarebbero documenti rilasciati da professionisti relativi il lavoro tantomeno la certificazione energetica (in quanto non ancora terminato).
    Chi compilerà il 730 (commercialista, caf, ...) potrebbe aver da ridire?

    Grazie molte

  2. #2

    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    388
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    83 Post(s)
    Potenza rep
    9534269
    Se non sbaglio nel 730 online specifichi a quale periodo si riferisce la fattura.
    La detrazione viene calcolata in automatico.

    A me così è successo per la ristrutturazione di casa (non risparmio energetico), parte al 36%, parte al 50%.

  3. #3

    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    382
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    69 Post(s)
    Potenza rep
    6168422
    Si certo, è come dici tu.
    Il mi dubbio nasce dal fatto che sono in ediliza libera ovvero nessun progetto ufficiale (cila, ...).
    Probabilmente il prossimo anno non potrò farmi la dichiarazione da solo, come ho sempre fatto, quindi mi sto ponendo il dubbio "Chi compilerà il 730 (commercialista, caf, ...) potrebbe aver da ridire?"

Accedi