Che lavoro per 1 solo giorno ? - Pagina 3
Trading: la competenza trasforma in opportunità le situazioni di stress sui mercati
Conoscere per non temere. “Solo grazie alla conoscenza è possibile assorbire gli urti del mercato senza cedere alla paura, senza compromettere le proprie finanze, ma al contrario sfruttando a proprio …
S&P +23% nel 2019 dopo venti chiusure record. Levkovich (Citi) presenta le paure per il 2020
Il responsabile strategist dell’azionario Usa di Citi, Tobias Levkovich parla di quelle che, a suo avviso, saranno le principali preoccupazioni, nel 2020, per la comunità degli investitori. Per il 2019, …
Leonteq debutta sul Sedex di Borsa Italiana con un Express legato a tre big bancarie
Leonteq si espande ulteriormente sul mercato dei certificates italiano. L?emittente svizzero ha quotato nei giorni scorsi il primo prodotto sul Sedex di Borsa Italiana, espandendo quindi la propria offerta, che …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    504
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    305 Post(s)
    Potenza rep
    15777754
    La questione mi interessa.
    Quale sarebbe la maniera più semplice ed efficace per far risultare un giorno di lavoro?
    Non si potrebbero semplicemente acquistare i famosi buoni lavoro in tabaccheria e fare tutto in autonomia?
    O quali strade seguire per semplificare al massimo?

  2. #22

    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    54 Post(s)
    Potenza rep
    12357378
    Per me il commercialista ha preso una cantonata.

    Il tuir parla, è vero, di detrazione minima, ma in riguardo della quantificazione all'ammontare della detrazione.
    L'articolo dice che è tot, che si calcola così, e che non può essere inferiore a 1380. Vero.

    Ma sopra a dove si parla di detrazione minima si specifica che la detrazione va rapportata ai periodi di lavoro.
    Ovvero calcoli la detrazione in base al reddito (e il risultato non può essere inferiore a 1380 per i determinati) ma poi l'importo va diviso per 365 e moltiplicato per i giorni di lavoro.

  3. #23
    L'avatar di cammello
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    4,205
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    412 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Zbigniew Visualizza Messaggio
    Per me il commercialista ha preso una cantonata.

    Il tuir parla, è vero, di detrazione minima, ma in riguardo della quantificazione all'ammontare della detrazione.
    L'articolo dice che è tot, che si calcola così, e che non può essere inferiore a 1380. Vero.

    Ma sopra a dove si parla di detrazione minima si specifica che la detrazione va rapportata ai periodi di lavoro.
    Ovvero calcoli la detrazione in base al reddito (e il risultato non può essere inferiore a 1380 per i determinati) ma poi l'importo va diviso per 365 e moltiplicato per i giorni di lavoro.
    Citazione Originariamente Scritto da cammello Visualizza Messaggio
    Detrazioni per lavoro dipendente 2019 – art. 13 TUIR [GUIDA]
    Va precisato che, secondo quando stabilito dalla circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 15 del 2007, queste detrazioni spettanti in caso di reddito complessivo non superiore a euro 8.000 nella misura di 690 euro per i rapporti di lavoro a tempo indeterminato e di 1.380 euro per i rapporti a tempo determinato non devono essere rapportate al periodo di lavoro.


    C
    ci sarebbe questa circolare...

    C

  4. #24

    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    54 Post(s)
    Potenza rep
    12357378
    Sembra di capire che sia una facoltà del contribuente (che non conoscevo) farne richiesta.
    Se l'articolo che posti è corretto nell'interpretazione della circolare, allora sbaglio io.

    Grazie per la precisazione.

  5. #25
    L'avatar di Nicolette
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Messaggi
    103
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    2576985
    Citazione Originariamente Scritto da Andrés de Fonollosa Visualizza Messaggio
    La questione mi interessa.
    Quale sarebbe la maniera più semplice ed efficace per far risultare un giorno di lavoro?
    Non si potrebbero semplicemente acquistare i famosi buoni lavoro in tabaccheria e fare tutto in autonomia?
    O quali strade seguire per semplificare al massimo?
    Ecco è la stessa cosa che vorrei sapere anch'io. I famosi buoni lavoro vengono considerati 1 giorno di lavoro a tempo determinato ? Si puo' fare tutto da soli ? Sia chiaro, il mio intento non è quello di aggirare alcuna legge o fare la furba, solo metodi legali e nel pieno rispetto della legge

  6. #26
    L'avatar di cammello
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    4,205
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    412 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Ma il commercialista funziona solo ad intermittenza
    Portagli le varie opzioni elencate sopra e fatti consiglaire da lui

    C

  7. #27

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    504
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    305 Post(s)
    Potenza rep
    15777754
    Citazione Originariamente Scritto da Nicolette Visualizza Messaggio
    Ecco è la stessa cosa che vorrei sapere anch'io. I famosi buoni lavoro vengono considerati 1 giorno di lavoro a tempo determinato ? Si puo' fare tutto da soli ? Sia chiaro, il mio intento non è quello di aggirare alcuna legge o fare la furba, solo metodi legali e nel pieno rispetto della legge
    Adesso non esistono più i voucher ma sono stati sostituiti dal "libretto famiglia".
    Ecco vorrei sapere se qualcuno ha regolarizzato la posizione ad esempio di una colf o babysitter con questo strumento, i passaggi da fare e se si può ritenere valido come mezzo per certificare una posizione lavorativa (credo di si).
    Riporto quanto trovato su internet a riguardo:

    LIBRETTO FAMIGLIA
    Il Libretto Famiglia può essere utilizzato per acquisire prestazioni professionali in relazione a lavori domestici, incluse le attività di giardinaggio, pulizia o manutenzione, all’assistenza domiciliare per bambini, anziani, persone ammalate e disabili, e all’insegnamento privato supplementare. E’composto da titoli di pagamento del valore nominale di 10 Euro, da usare per retribuire attività lavorative della durata massima di 1 ora. Il compenso effettivo del prestatore è pari a 8 Euro.

    DESTINATARI
    Il LF è rivolto a persone fisiche, che non esercitano attività professionale o d’impresa. Gli utilizzatori non devono avere in corso o avere avuto nei 6 mesi precedenti rapporti di lavoro subordinato o di collaborazione coordinata e continuativa con i prestatori.

    COME FUNZIONA?
    Al termine della prestazione lavorativa, ed entro il terzo giorno del mese successivo allo svolgimento della stessa, il datore di lavoro deve dare comunicazione dei dati identificativi del lavoratore, del compenso concordato, del luogo, della durata e dell’ambito di svolgimento della prestazione, e delle altre informazioni necessarie. Una volta comunicate le informazioni, il prestatore riceve tramite mail o sms la notifica relativa alla loro trasmissione. L’Inps provvede quindi ad erogare, entro il quindicesimo giorno del mese successivo allo svolgimento dell’attività lavorativa, il compenso previsto.

  8. #28
    L'avatar di importante
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    1,051
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    407 Post(s)
    Potenza rep
    21817912
    Qualunque agenzia di lavoro interinale ha necessità di persone per il periodo degli inventari o delle promozioni
    Mi sembra comunque strano quella del giorno di lavoro che da diritto alla detrazione di 1380 euro
    Io sentirei anche un altro, si sa mai

  9. #29
    L'avatar di ilfughi
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    2,098
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    280 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    una buona soluzione sono i contratti a chiamata senza obbligo di risposta.

    Nel settore alberghiero li usano parecchio (anche perchè sono esentati dai limiti)

    in pratica ti pagano solo i giorni lavorati (in astratto potrebbero anche assumerti a tempo indeterminato, anche se di regola si usa in contratto a tempo determinato, e chiamarti solo un giorno e poi mai più).

    in compenso puoi farne quanto ti pare con tutte le aziende che vuoi.

    Sono molto meglio di tutte le altre forme di lavoro flessibile in quanto (sebbene parametrati alle ore lavorate!) hai diritto a tutti i diritti del lavoro subordinato e alle tutele del ccnl di riferimento. C'è anche la possibilità di avere pagati nel mese i ratei di ferie, permessi e tfr maturati

    D'altra parte l'azienda ha l'effettivo vantaggio di pagarti solo quando ti chiama e quindi quando lavori.
    Ultima modifica di ilfughi; 04-09-19 alle 12:10

  10. #30
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    23,097
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    7755 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Qualcuno potrebbe cortesemente proporre una sintesi delle conclusioni a cui e' giunta questa discussione che sembra essersi arenata?

    Il mio proposito sarebbe quello di far vagliare la questione ad un consulente del lavoro di grido, dietro il pagamento da parte mia di una parcella.
    Mi mancano tuttavia le basi legislative con cui inquadrare la problematica.

Accedi