Riscatto laurea - sconti under 40 - Pagina 161
ETF a costi sempre più bassi, Vanguard alimenta la price war
Nuovo round della guerra dei costi sul fronte ETF.  A sferrare l’attacco è ancora una volta Vanguard, secondo maggiore emittente di ETF al mondo, che preme ulteriormente sull’acceleratore per implementare …
Bio-on: cade il ‘castello di carte’ di Astorri, quale futuro adesso?
Titoli di coda in arrivo per Bio-on, o meglio ?Bio-OFF? come ha scritto prontamente questa mattina il fondo Quintessential Capital Management (QCM) dopo gli sviluppi del caso sulla società di …
UBI Banca sposa ideale, Bper pronta a inserirsi con la benedizione di Unipol
Tra smentite e conferme, Ubi Banca appare la grande protagonista nel risiko bancario tutto made in Italy. Nelle scorse settimane difatti si è paventata più volte una fusione con Banco …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1601

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    1,856
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    1260 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Secondo me,non hai ancora assorbito il funzionamento della pensione contributiva e conseguentemente,quello che cerco di rappresentare.

    In modo ultrasintetico il postulato è:

    . riscatta pure la laurea ma verso la fine e mettici più soldi che puoi anche tutto il riscatto ordinario,e lascia perdere per ora l'agevolata.

    Se ti è chiaro il perchè' bene,altrimenti ricominciamo daccapo.
    Investire una cifra molto alta nel riscatto alla soglia della pensione vuol dire fare una scommessa a lunghissimo orizzonte in un momento nel quale non hai un orizzonte poi così lungo.

    Svariate decine di euro e poi muori dopo 1/5/10 anni non hai fatto un ottimo affare.

    Devi vivere diciamo una ventina d'anni solo per riprendere i soldi del riscatto, se ti è costato poco ok accetto il rischio, ma svariate decine (difficili anche da detrarre con i redditi da pensione) non mi sembra una scommessa sensata

  2. #1602

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    458
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    253 Post(s)
    Potenza rep
    15777754
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Secondo me,non hai ancora assorbito il funzionamento della pensione contributiva e conseguentemente,quello che cerco di rappresentare.

    In modo ultrasintetico il postulato è:

    . riscatta pure la laurea ma verso la fine e mettici più soldi che puoi anche tutto il riscatto ordinario,e lascia perdere per ora l'agevolata.

    Se ti è chiaro il perchè' bene,altrimenti ricominciamo daccapo.
    mander, carissimo.
    Stai suggerendo di scegliere il riscatto ordinario di una laurea in prossimità della pensione...
    Per prima cosa confermami che ho capito bene il tuo suggerimento perchè magari ti sei espresso male.
    Sarebbe un suggerimento quanto meno avventato non credi anche tu?
    Avevamo discusso in altra sede ampiamente dei pericoli insiti in questa tipologia di approccio al forum e ci ricadi in maniera talmente grossolana?
    mander io sono sicuro che anche tu conosci bene le ragioni per cui la laurea ordinaria non andrebbe mai riscattata poco prima di andare in pensione.
    Che ne dici di fare un pò di riflessione su questo punto e illuminare tutti sul perchè invece andrebbe evitato questo tipo di riscatto alle soglie della pensione?
    Sono sicuro che troverai le parole giuste per ritrattatre nella maniera corretta l'argomento.

  3. #1603
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    12,165
    Mentioned
    481 Post(s)
    Quoted
    6109 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Questo è un concetto che ho ripetuto decine di volte è qui espresso in modo ultrasintetico,secondo me non è avventato perchè

    . la rivalutazione in inps essendo legata al PIL non cresce in termini reali
    . la pensione riveniente dai fondi integrativi e peggiore di quella ottenibile in inps,sia a parita di rendita immediata che come reversibilità

    Quindi in prossimità della pensione: chi ha voglia a ragion veduta può fare il riscatto laurea anche ordinario.

    Ps. Quando rispondo ad un post,non parlo quasi mai in termini generalisti,penso di fare consulenza,se...permetti.

  4. #1604
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    12,165
    Mentioned
    481 Post(s)
    Quoted
    6109 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da blutofin Visualizza Messaggio
    Investire una cifra molto alta nel riscatto alla soglia della pensione vuol dire fare una scommessa a lunghissimo orizzonte in un momento nel quale non hai un orizzonte poi così lungo.

    Svariate decine di euro e poi muori dopo 1/5/10 anni non hai fatto un ottimo affare.

    Devi vivere diciamo una ventina d'anni solo per riprendere i soldi del riscatto, se ti è costato poco ok accetto il rischio, ma svariate decine (difficili anche da detrarre con i redditi da pensione) non mi sembra una scommessa sensata
    L'età della pensione coincide spesso con il momento delle rendite differite o immediate,e non va considerata scommessa,è previdenza in tutti i sensi.

    L'operazione in termini statistici finanziari è neutra,con la rendità attualizzi un capitale,investito in una gestione.

    Non devi investire cifra alte, devi investire cifre adeguate al gap che l'assegno pensionistico determinerà,in massima libertà e contezza.

    Se premuori i tuoi superstiti,in INPS avranno una migliore reversibilità.

  5. #1605

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    458
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    253 Post(s)
    Potenza rep
    15777754
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Questo è un concetto che ho ripetuto decine di volte è qui espresso in modo ultrasintetico,secondo me non è avventato perchè

    . la rivalutazione in inps essendo legata al PIL non cresce in termini reali
    . la pensione riveniente dai fondi integrativi e peggiore di quella ottenibile in inps,sia a parita di rendita immediata che come reversibilità

    Quindi in prossimità della pensione: chi ha voglia a ragion veduta può fare il riscatto laurea anche ordinario.

    Ps. Quando rispondo ad un post,non parlo quasi mai in termini generalisti,penso di fare consulenza,se...permetti.
    mander sono contento di ritrovarti e di poter ricominciare con te un confronto costruttivo su temi importanti come la previdenza.
    Non voglio certo impedirti di intervenire ma quando ci si spinge a fornire vere e proprie consulenze converrai con me che è il caso di andarci con i piedi di piombo.
    La prima cosa che vorrei condividere con te è la necessità di scrivere sempre dei post chiari e non fraintendibili.
    Ricordiamoci che per ogni addetto ai lavori che mastica tranquillamente termini tecnici ci sono migliaia di utenti che invece di questi argomenti hanno solo i primi rudimenti.
    A questo aggiungerei la qualità dell'esposizione che deve sempre sposarsi perfettamente con la lingua madre.
    Il tutto solo per garantire che il messaggio trasferito sia effettivamente recepito nella maniera più corretta.
    Converrai come anche tu non sempre sia riuscito ad ottenere il risultato sperato, vuoi per un post scritto troppo in fretta, un copia/incolla frettoloso, una "googlata" riportata non correttamente e, perchè no, uno svarione nell'interpretazione e nella lettura della problematica (ammetterai che ci può stare anche questo).
    Tornando a noi ed in particolare al tuo ultimo post, vorrei farti notare alcuni particolari, piccoli e grandi, che potrebbero compromettere la corretta lettura ed interpretazione dello stesso da parte di persone quanto meno non abituate a certe terminologie.
    Cominciamo quindi ad analizzare il tuo post.
    Per prima cosa ci informi che sei stato costretto a ripetere decine di volte un certo concetto e mi viene naturale fare subito due osservazioni a tal proposito.
    Se parti senza citare alcun post ponendo come soggetto un dato assodato corri il rischio che la confusione possa prendere il sopravvento.
    Che ne dici allora per prima cosa di riportare sempre nei post a chiare lettere il soggetto a cui ti stai riferendo a beneficio di tutti gli utenti che vogliono seguire in maniera costruttiva la discussione?
    L'altra osservazione riguarda il fatto che ci fai notare come tu abbia dovuto ripetere decine di volte un concetto.
    Sicuramente ti fa onore dimostrare tanta pazienza ma onestamente non credo sia una cosa naturale doversi ripetere così tante volte solo per riuscire ad esprimersi.
    Tanto più che ancora adesso restano molti dubbi sull'identità e la qualità del concetto.
    Non sarebbe più opportuno valutare con più attenzione le osservazioni degli utenti che ti hanno portato a ripeterti così tante volte e che potrebbero generare forse, sottolineo forse, una possibile rivisitazione del concetto stesso che stavi tentando di trasmettere?
    Magari dopo attenta riflessione potresti accorgerti che il concetto andava modificato proprio nei termini e nei contenuti per poterne garantire la correttezza.
    Andando avanti parli di rivalutazioni INPS ed è assolutamente lecito farlo ma non credi possa risultare quanto meno azzardato basare le tue valutazioni e conseguenti suggerimenti su qualcosa che è in profondo divenire?
    Non sarebbe forse il caso di mettere in guardia gli utenti meno esperti che nelle tue osservazioni c'è anche qualcosa che non è legato a certezze ma a tue personali valutazioni?
    Parli poi di pensioni integrative e vorrei solo puntalizzare che forse non sarebbe il caso di contaminare una già delicata e molto tecnica discussione vertente sui vantaggi del riscatto di laurea introducendo una ulteriore variabile complessa come quella delle pensioni integrative.
    Quanto meno eviterei di farlo utilizzando solo un veloce richiamo, non credi?
    Mi permetto infine di sottolineare che la tua frase "chi ha voglia a ragion veduta" andrebbe evitata e ti spiego nel dettaglio le motivazioni.
    Gli utenti si aspettano delle risposte chiare, motivate, giustificate, capirai che sentenziare e subito dopo aggiungere "chi ha voglia" non è quello che ci si aspetterebbe da un forumista navigato.
    Men che meno il ritrovare affermazioni tipo: "a ragion veduta".
    Chi dovrebbe infatti analizzare tutti i pro e i contro delle varie situazioni chiarendo i dubbi degli utenti se non i forumisti esperti?
    Gli utenti stanno chiedendo proprio informazioni dettagliate, chiarimenti che tendano a fugare le loro perplessità, non si aspettano certo di essere rimandati a loro stessi giusto?
    Per finire va bene essere precisi e non generalisti come sottolinei e so che sei profondamente persuaso di questo concetto ma non mi sembra tu stia affrontando l'argomento in fede a queste convinzioni.
    Adesso dovrei spiegarti perchè il riscatto di laurea ordinario non andrebbe esercitato in prossimità della pensione ma a questo punto vorrei che fossi tu stesso ad indagare in tal proposito su tutti i risvolti negativi che questo comporterebbe per poi illuminarci.
    In verità qualche piccolo indizio ti è già stato fornito da alcuni utenti ma sono sicuro che dopo aver attinto in maniera adeguata a tutte le numerose fonti a tua disposizione ed aver riflettuto qualche minuto in più sul loro contenuto saprai essere chiaro e risolutivo come nessun altro.

  6. #1606
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    12,165
    Mentioned
    481 Post(s)
    Quoted
    6109 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Cerca di non essere caramelloso,e non ricominciare con la solita tiritera.
    Devi spiegare perchè reputi avventato mettere soldi in INPS per libera scelta anziche' affidarle alle rendite private, come fanno molti sempre per libera scelta

    PS- Non ti preoccupare ti capiranno,qui hanno tutti il ...tocco

  7. #1607

    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    29
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    27 Post(s)
    Potenza rep
    36486
    Ancora con questa rendita.
    Alla maggior parte della gente, me compresa, interessa solo andare in pensione il prima possibile, non avere l'assegno più alto possibile.

  8. #1608
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    12,165
    Mentioned
    481 Post(s)
    Quoted
    6109 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Dr.Fix Visualizza Messaggio
    Ancora con questa rendita.
    Alla maggior parte della gente, me compresa, interessa solo andare in pensione il prima possibile, non avere l'assegno più alto possibile.
    Scusa,non capisco stai lavorando perchè qualcuno ti obbliga,o no.
    Vuoi andare in pensione prima possibile,a...prescindere,spiegati

  9. #1609

    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    197
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    134 Post(s)
    Potenza rep
    1938904
    Citazione Originariamente Scritto da Wally6 Visualizza Messaggio
    ma il riscatto agevolato pari a circa 5200€ annui, è deducibile? Ossia recupero il 38% esattamente come faccio quando faccio versamenti volontari al fondo pensione?
    ciao ragazzi, potreste illuminarmi su questo quesito?
    immagino che il riscatto agevolato non sia deducibile. corretto?

  10. #1610

    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    358
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    153 Post(s)
    Potenza rep
    2284402
    Citazione Originariamente Scritto da Andrés de Fonollosa Visualizza Messaggio
    mander sono contento di ritrovarti e di poter ricominciare con te un confronto costruttivo su temi importanti come la previdenza.
    Non voglio certo impedirti di intervenire ma quando ci si spinge a fornire vere e proprie consulenze converrai con me che è il caso di andarci con i piedi di piombo.
    La prima cosa che vorrei condividere con te è la necessità di scrivere sempre dei post chiari e non fraintendibili.
    Ricordiamoci che per ogni addetto ai lavori che mastica tranquillamente termini tecnici ci sono migliaia di utenti che invece di questi argomenti hanno solo i primi rudimenti.
    A questo aggiungerei la qualità dell'esposizione che deve sempre sposarsi perfettamente con la lingua madre.
    Il tutto solo per garantire che il messaggio trasferito sia effettivamente recepito nella maniera più corretta.
    Converrai come anche tu non sempre sia riuscito ad ottenere il risultato sperato, vuoi per un post scritto troppo in fretta, un copia/incolla frettoloso, una "googlata" riportata non correttamente e, perchè no, uno svarione nell'interpretazione e nella lettura della problematica (ammetterai che ci può stare anche questo).
    Tornando a noi ed in particolare al tuo ultimo post, vorrei farti notare alcuni particolari, piccoli e grandi, che potrebbero compromettere la corretta lettura ed interpretazione dello stesso da parte di persone quanto meno non abituate a certe terminologie.
    Cominciamo quindi ad analizzare il tuo post.
    Per prima cosa ci informi che sei stato costretto a ripetere decine di volte un certo concetto e mi viene naturale fare subito due osservazioni a tal proposito.
    Se parti senza citare alcun post ponendo come soggetto un dato assodato corri il rischio che la confusione possa prendere il sopravvento.
    Che ne dici allora per prima cosa di riportare sempre nei post a chiare lettere il soggetto a cui ti stai riferendo a beneficio di tutti gli utenti che vogliono seguire in maniera costruttiva la discussione?
    L'altra osservazione riguarda il fatto che ci fai notare come tu abbia dovuto ripetere decine di volte un concetto.
    Sicuramente ti fa onore dimostrare tanta pazienza ma onestamente non credo sia una cosa naturale doversi ripetere così tante volte solo per riuscire ad esprimersi.
    Tanto più che ancora adesso restano molti dubbi sull'identità e la qualità del concetto.
    Non sarebbe più opportuno valutare con più attenzione le osservazioni degli utenti che ti hanno portato a ripeterti così tante volte e che potrebbero generare forse, sottolineo forse, una possibile rivisitazione del concetto stesso che stavi tentando di trasmettere?
    Magari dopo attenta riflessione potresti accorgerti che il concetto andava modificato proprio nei termini e nei contenuti per poterne garantire la correttezza.
    Andando avanti parli di rivalutazioni INPS ed è assolutamente lecito farlo ma non credi possa risultare quanto meno azzardato basare le tue valutazioni e conseguenti suggerimenti su qualcosa che è in profondo divenire?
    Non sarebbe forse il caso di mettere in guardia gli utenti meno esperti che nelle tue osservazioni c'è anche qualcosa che non è legato a certezze ma a tue personali valutazioni?
    Parli poi di pensioni integrative e vorrei solo puntalizzare che forse non sarebbe il caso di contaminare una già delicata e molto tecnica discussione vertente sui vantaggi del riscatto di laurea introducendo una ulteriore variabile complessa come quella delle pensioni integrative.
    Quanto meno eviterei di farlo utilizzando solo un veloce richiamo, non credi?
    Mi permetto infine di sottolineare che la tua frase "chi ha voglia a ragion veduta" andrebbe evitata e ti spiego nel dettaglio le motivazioni.
    Gli utenti si aspettano delle risposte chiare, motivate, giustificate, capirai che sentenziare e subito dopo aggiungere "chi ha voglia" non è quello che ci si aspetterebbe da un forumista navigato.
    Men che meno il ritrovare affermazioni tipo: "a ragion veduta".
    Chi dovrebbe infatti analizzare tutti i pro e i contro delle varie situazioni chiarendo i dubbi degli utenti se non i forumisti esperti?
    Gli utenti stanno chiedendo proprio informazioni dettagliate, chiarimenti che tendano a fugare le loro perplessità, non si aspettano certo di essere rimandati a loro stessi giusto?
    Per finire va bene essere precisi e non generalisti come sottolinei e so che sei profondamente persuaso di questo concetto ma non mi sembra tu stia affrontando l'argomento in fede a queste convinzioni.
    Adesso dovrei spiegarti perchè il riscatto di laurea ordinario non andrebbe esercitato in prossimità della pensione ma a questo punto vorrei che fossi tu stesso ad indagare in tal proposito su tutti i risvolti negativi che questo comporterebbe per poi illuminarci.
    In
    verità qualche piccolo indizio ti è già stato fornito da alcuni utenti ma sono sicuro che dopo aver attinto in maniera adeguata a tutte le numerose fonti a tua disposizione ed aver riflettuto qualche minuto in più sul loro contenuto saprai essere chiaro e risolutivo come nessun altro.
    Senza metterla sul personale, ce lo potresti spiegare tu?
    Credo che il forum sia un luogo di confronto dove alcuni “portano” le loro conoscenze, altri imparano.
    Ti ringrazio in anticipo.
    Buona giornata.
    Andrea

Accedi