Deposito titoli in successione - Pagina 4
ENI: analisti vedono terzo trimestre debole, l?impatto della crescita in Norvegia
Tempi difficili per le oil company, strette fra la perdurante debolezza del prezzo del petrolio e la svolta dell?economia globale verso orizzonti sostenibili. Così, analisti e investitori stanno cominciando a …
Banco Bpm incontenibile in Borsa, tutti i pro e i contro di una fusione con UBI
La possibile fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca continua a tenere banco a Piazza Affari. L?unione tra il terzo e quarto gruppo bancario italiano porterebbe alla creazione di un …
Trump minaccia sanzioni potenti contro la Turchia, lira scende ma non affonda. Trader scettici
Così il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg: "E' assurdo pensare a sanzioni per un Paese e allo stesso tempo parlare dell'adesione all'Ue".
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31

    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    256
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    79 Post(s)
    Potenza rep
    24213111
    Citazione Originariamente Scritto da Tablas Visualizza Messaggio
    Buonasera,mi occorerebbe una delucidazione.
    Alla morte di un genitore con un deposito titoli con all'interno un azione che ha un prezzo fiscale di carico ,ipotesi 15€,ed ora tratta a 10€ come verrà caricata in successione dalla banca nel nuovo deposito titoli che gli eredi apriranno?
    Ho letto le discussioni precedenti e dovrebbe essere al prezzo originario di 15€,se non ho capito male,ma ho letto anche che il valore corretto da indicare nella dichiarazione di successione, ai fini fiscali, non è il costo storico di acquisto, ma il valore al momento del decesso (per le azioni è la media degli ultimi 3 mesi prima del decesso),che è poi il valore usato dalla banca per caricarli sul dossier
    Quale delle 2?
    Grazie in anticipo
    da

    ADUC - Investire - Lettera - Prezzo di carico fiscale dei titoli ereditati


    In base all'articolo 750 del Codice civile, in caso di successione per la determinazione del valore dei titoli di credito quotati si fa in base alle quotazioni del giorno dell'apertura della successione. Il valore di carico dei titoli, quindi, sarà quello registrato in Borsa il giorno della morte, data dalla quale gli eredi subentrano nei diritti e nelle proprietà del defunto.
    Molte volte le banche, per comodità, girano semplicemente l'intestazione del dossier titoli e quindi rimangono i valori di carico precedenti. Molte volte questo errore fa comodo anche agli eredi e quindi nessuno dice nulla.

  2. #32
    L'avatar di Tablas
    Data Registrazione
    Apr 2004
    Messaggi
    2,394
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    682 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Grazie per la risposta.
    C'è una bella differenza,perchè nel caso vengano caricate il giorno del decesso,ti ci andranno a far pagare anche un eventuale plusvalenza(cosa che non avresti fatto prima di raggiungere l'originario prezzo di carico).
    Cose da pazzi...

  3. #33
    L'avatar di lagodigarda
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    1,235
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    451 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Cortesemente cerco risposta alla seguente situazione:

    Decesso madre con conto corrente e deposito titoli, unica intestataria.
    Eredi 2 figli che hanno chiesto di chiudere e liquidare tutto.
    In banca (UBI) l'impiegato dice che il deposito titoli verrà spostato in un nuovo deposito titoli e verrà cointestato ai 2 eredi.
    I 2 eredi non hanno un conto corrente in UBI e non hanno alcun deposito titoli presso alcuna altra banca.

    Domande:
    1. E' la prassi corretta o la banca può vendere e liquidare tutto senza aprire un nuovo deposito titoli?
    2. L'eventuale nuovo deposito titoli che verrà cointestato ai 2 eredi su che conto corrente verrà appoggiato, ammesso che sia necessario un conto corrente?
    3. (ripeto che gli eredi non hanno nessun deposito titoli neppure in altra banca) Ci si deve aspettare dei costi per questa apertura?

    Grazie mille.

  4. #34
    L'avatar di biavo001
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    16,843
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1202 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da lagodigarda Visualizza Messaggio
    Cortesemente cerco risposta alla seguente situazione:

    Decesso madre con conto corrente e deposito titoli, unica intestataria.
    Eredi 2 figli che hanno chiesto di chiudere e liquidare tutto.
    In banca (UBI) l'impiegato dice che il deposito titoli verrà spostato in un nuovo deposito titoli e verrà cointestato ai 2 eredi.
    I 2 eredi non hanno un conto corrente in UBI e non hanno alcun deposito titoli presso alcuna altra banca.

    Domande:
    1. E' la prassi corretta o la banca può vendere e liquidare tutto senza aprire un nuovo deposito titoli?
    2. L'eventuale nuovo deposito titoli che verrà cointestato ai 2 eredi su che conto corrente verrà appoggiato, ammesso che sia necessario un conto corrente?
    3. (ripeto che gli eredi non hanno nessun deposito titoli neppure in altra banca) Ci si deve aspettare dei costi per questa apertura?

    Grazie mille.
    E' la prassi corretta: caricano i titoli in base ai prezzi della data del decesso, media mese precedente o tre mesi precedenti a seconda della tipologia e successivamente potrete venderli. Vi apriranno anche il conto cointestato di appoggio al dossier. Successivamente potere chiudere ogni rapporto.

  5. #35
    L'avatar di lostivve2
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    265
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    118 Post(s)
    Potenza rep
    9407125

    Successione con deposito titoli intestato a 3 persone

    Ciao a tutti cerco risposta a un quesito di cui non sono certo della risposta..
    Situazione:
    Conto titoli cointestato a A,B,C. Per un totale titoli ad es di 120K
    Il giorno 12/12/2017 muore ad es C
    La banca ne viene informata il 13 / 12

    Domanda ( ipotizzando come credo che la banca blocchi 1/3 del conto titoli)

    I
    1. l giorno 14/12 il sig A potrebbe spostare 80K ( la quota sua e di B non bloccata e avendo firma disgiunta) su un altro conto titoli
    2. A dovrebbe comunque aspettare il concludersi della pratica sucessoria di C e non può operare sul conto titoli
    3. A e B diventano automaticamente gli eredi di C
    4. A potrebbe utilizzare solo la sua quota relativa a 40 K


    Grazie a chi saprá aiutarmi quali Delle 4 siano vere...speriamo di esser stato chiaro

  6. #36
    L'avatar di skymap
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    18,639
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    708 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    L'unica da escludere è la 3) perchè la banca non dispone nulla senza una denuncia di successione oppure la dichiarazione di esenzione, se rientra nelle specifiche di legge, in cui gli eredi dichiarano come suddividere le quote legittime.

    Per il resto se non è un conto titoli con sottorubriche ritengo possibile la 2) per A e pure B. Un pò perchè le banche tendono a bloccare tutto a prescindere, spesso infischiandosene di alcune norme, e poi può essere impossibile dividere i titoli.
    Ad esempio 10000€ in bond non si può fare 2/3 - 1/3, devono essere rispettati i tagli di emissione e non ho mai sentito che ci possano essere spezzature obbligazionarie.

  7. #37

    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    267
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    2655719
    ragazzi scusate una delucidazione, mia mamma ha un conto con deposito titoli con fondi comuni/sicav all'interno, il giorno che muore io e mio fratello siamo gli unici eredi e non vorremmo vendere i fondi.
    La banca (dietro presentazione di domanda di successione regolarmente) puo' intestare i fondi a me i mio fratello senza venderli:::???
    grazie mille in anticipo

  8. #38

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    1,925
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1162 Post(s)
    Potenza rep
    0
    La procedura di liquidazione di titoli mi è ormai abbastanza chiara grazie ai contributi qui dentro ma ci sono due punti che mi creano difficoltà:

    1) Deposito titoli cointestato a 3 eredi, se io voglio liquidare e gli altri due no, posso liquidare solo la mia parte e versarla in cc personale direttamente oppure devo aprire un deposito titoli personale, trasferire, liquidare e poi chiudere deposito titoli e cc. Nel caso di unanimità di decisioni si può liquidare subito?
    2) de cuius scomparso 2017, io liquiderei nel 2018, a fini fiscali come funziona la cosa per me nella dichiarazione 2019? La tassazione e' già fatta dalla banca o va messa nell'unico?
    Ultima modifica di issidingo; 30-01-18 alle 09:57

  9. #39
    L'avatar di fras04
    Data Registrazione
    Sep 2004
    Messaggi
    19,615
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7525 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Io non vi capisco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Suggerisco a tutti: fate conti cointestati a firme disgiunte!
    Il giorno stesso giroconto per liquido, poi , a seguire, vendete tutto in deposito. Quindi rimasto circa a zero su conto e zero deposito, scrivete alla banca, lettera raccomandata, di voler chiudere il conto e amen. Non possono chiedere firma del cointestatario, basta lo voglia uno dei due.

  10. #40
    L'avatar di fras04
    Data Registrazione
    Sep 2004
    Messaggi
    19,615
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7525 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da diabolik2009 Visualizza Messaggio
    ragazzi scusate una delucidazione, mia mamma ha un conto con deposito titoli con fondi comuni/sicav all'interno, il giorno che muore io e mio fratello siamo gli unici eredi e non vorremmo vendere i fondi.
    La banca (dietro presentazione di domanda di successione regolarmente) puo' intestare i fondi a me i mio fratello senza venderli:::???
    grazie mille in anticipo
    come già detto cointesta a te il conto, a firme disgiunte (mi raccomando è questo il trucco: DISGIUNTE) e fallo gestire da tua madre come se tu non l'avessi..... il giorno che ...... fai giroconto con un tuo conto reale e scarichi ogni cosa sia liquido che titoli. I titoli conviene venderli, altrimenti li bloccano e se chiedi il trasferimento hai sempre un handicap. Calcolano a quell'istante minus o plus, quindi acqua in bocca e vendi e giri tutto al tuo conto, poi lasci una ciofega e ti rechi in banca a chiudere il conto e loro non devono chiedere perché non si presenta cointastatario, non possono investigare, semmai rispondi che non può perché difficoltà di deambulo. Chiudi e amen , se fanno storie mandi raccomandata e scrivi una protesta a ufficio reclami

Accedi