Cripto e dichiarazione dei redditi (vol. III) - Pagina 85
E’ crypto crash: bitcoin -50% dai massimi ed Ethereum -33% a gennaio. Che sta succedendo?
Nuovo tonfo del bitcoin e della altre principali criptovalute. L’ennesimo tonfo di Wall Street, anche ieri vittima di corposi ribassi a partire dall’indice Nasdaq, testimonia una fuga dal rischio da …
L’incastro perfetto per Quirinale e governo che farebbe gioire BTP e Piazza Affari
Con l’avvicinarsi del 24 gennaio, giorno della prima votazione per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica, si è progressivamente acuita l?incertezza sulle prospettive per lo spread Btp-Bund, che ondeggia in …
‘Il grande crollo è iniziato, S&P 500 andrà giù del 45%’. Jeremy Grantham non ha dubbi ed elenca tutti i sintomi della super bolla
Jeremy Grantham, investitore celebre per le chiamate delle scoppio di bolle di mercato,  ieri ha affermato che lo storico crollo delle azioni che aveva previsto un anno fa è in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #841
    L'avatar di alan_^_^
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    1,403
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    808 Post(s)
    Potenza rep
    39777164
    Citazione Originariamente Scritto da lovis Visualizza Messaggio
    risp ancora solo per portare avanti questa utile risorsa , se corretta/,condivisibile dai più, magari si può fare un sondaggio, proporrei mettere fisso nel prima pag.Se no amen.

    sui profilo fake se dilaga la cosa si potrebbe chiedere se è fattibile di inibire gli utenti con meno di tot messaggi come su quelli che il cod

  2. #842

    Data Registrazione
    Feb 2018
    Messaggi
    312
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    184 Post(s)
    Potenza rep
    10960013
    Citazione Originariamente Scritto da palminolesso Visualizza Messaggio
    dovè scritto che la somma dei bonifici, nel corso dell'anno devono essere riportati riportati al 1/1 come valore iniziale
    pare un controsenso, se si deve indicare il valore iniziale al 1/1 perchè aggiungere i versamenti successivi

    non vedo nel quadro rw quadri relativi a versamenti successivi e prelievi nel corso dell'anno
    vedo solo valore iniziale e valore finale
    dubito che troverai scritto da qualche parte in modo esplicito che devi sommare i versamenti.

    Tanti riprendono questa frase nelle istruzioni del quadro RW, e si limitano a questa ignorando tutto il resto:
    nella colonna 7, il valore all'inizio del periodo d'imposta o al primo giorno di detenzione dell'attività;
    notare che qui "attività" è al singolare

    Ma sempre nelle stesse istruzioni si parla anche della possibilità di semplificare aggregando, e se c'è da aggregare evidentemente l'attività non è una sola. difatti si parla di "valori complessivi":
    In presenza di più operazioni della stessa natura, il contribuente può aggregare i dati per indicare un insieme di prodotti finanziari omogenei caratterizzati, cioè, dai medesimi codici “investimento” e “stato estero”.
    In tal caso il contribuente indicherà nel quadro RW i valori complessivi iniziali e finali del periodo di imposta
    Infine in una circolare AdE (12/E 2016), dove si parla della valorizzazione di attività finanziare estere (e le cripto si dichiarano in RW col codice 14, attività estere di natura finanziaria e valute virtuali):
    nel caso in cui le variazioni della composizione della relazione finanziaria siano riconducibili ad un apporto di capitale (versamento contanti, conferimento titoli,…), il momento di avvenuta variazione dovrà essere considerata come discriminante temporale da cui far discendere un nuovo adempimento dichiarativo.
    Pertanto, in tale fattispecie, gli adempimenti dichiarativi previsti, seppur inerenti alla medesima relazione finanziaria, saranno duplici:
    1. si dovrà indicare in un rigo il valore iniziale e il valore finale di detenzione immediatamente antecedente al momento dell’apporto;
    2. in un nuovo rigo, successivamente, si dovrà indicare il valore iniziale di detenzione successivo al momento dell’apporto e il valore finale
    Mettendo insieme le cose, a me sembra pacifico che l'AdE voglia conoscere tutte le attività estere, e considera ogni apporto di capitale una nuova attività, per cui da due possibilità: metterle in righi diversi oppure semplificare attività omogenee aggregandole e quindi sommando i bonifici/versamenti/apporti di capitale (chiamateli come volete...).
    Indicare solo il primo versamento oppure il saldo ereditato dall'anno precedente vuol dire dichiarare solo una attività, omettendo le altre.
    Per cui a me sembra l'approccio più ragionevole (quello con la somma, intendo)... poi ognuno consulti il proprio commercialista e faccia come meglio crede...
    Ultima modifica di cryptonto; 27-11-21 alle 22:26

  3. #843

    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    949
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    546 Post(s)
    Potenza rep
    15798599
    Citazione Originariamente Scritto da Piergrigio Visualizza Messaggio
    Tornando sul valore iniziale del quadro rw. Anche io ho messo il valore che avevo il 1 gennaio 2020 senza aggiungere i successivi acquisti fatti nell'anno e penso di aver sbagliato quindi. Nel valore finale però ho messo il valore corretto non avendo mai prelevato nel 2020. Detto questo, pur ammettendo di aver commesso un errore, mi sfugge cosa cambia per il fisco avere il valore iniziale con tutti gli acquisti se poi cmq c'è l'hai nel valore finale. In ogni caso a che sanzione andrei incontro?
    Che ne dite qui?

  4. #844
    L'avatar di Sara78
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    8,065
    Mentioned
    29 Post(s)
    Quoted
    3182 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Piergrigio Visualizza Messaggio
    Che ne dite qui?
    Di stare tranquillo. Si sanziona soltanto prendendo come base il valore omesso nel valore finale.
    Sul valore iniziale non ci sono problemi. Errori o addirittura omissioni sul valore iniziale non sono sanzionate.
    Ultima modifica di Sara78; 27-11-21 alle 22:45

  5. #845
    L'avatar di palminolesso
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    1,055
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    33 Post(s)
    Potenza rep
    0
    infatti, come dice sara78
    Si sanziona soltanto prendendo come base il valore omesso nel valore finale.
    Sul valore iniziale non ci sono problemi. Errori o addirittura omissioni sul valore iniziale non sono sanzionate

    L212/00



    e poichè, fino all'ultimo quadro RW, c'e' solo il rigo 7 e il rigo 8, dove inserire il valore iniziale e il valore finale, chi non frequenta questo forum e si appresta a compilarlo, inserirà i predetti valori con l'ausilio delle specificazioni, incluse nel mod.730 relative all'argomento che sembrano comprensibili

    se nel prossimo saranno inseriti i righi successivi versamente e somme riscosse il contribuente si atterrà

    magari mettendo da parte i professionisti del settore che circolano sul web, che interpretano spesso in contraddizione fra loro, alla ricerca di visibilità e successivi clienti

    anche l'ade, con l'ultimo comunicato, leggendolo bene si contraddice, o meglio fa sorgere dei dubbi

  6. #846

    Data Registrazione
    Nov 2021
    Messaggi
    50
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    35 Post(s)
    Potenza rep
    387676
    Citazione Originariamente Scritto da Piergrigio Visualizza Messaggio
    Quindi se capisco bene stai dicendo che se vendo crypto per altra crypto non genero nessun tipo di plusvalenza corretto?
    Salve,
    le cessioni a pronti, come documentato nella Risoluzione n. 72/2016 e successiva Risposta all’interpello n. 778 del novembre 2021, non danno origine a redditi imponibili mancando la finalità speculativa, salva l'ipotesi in cui la valuta ceduta derivi da prelievi da portafogli elettronici, per i quali la giacenza media superi un controvalore di euro 51.645,69 per almeno sette giorni lavorativi continui nel periodo d'imposta ai sensi del combinato disposto degli articoli 67, comma 1, lettera c-ter), e comma 1-ter, in tal caso tutte le criptovalute detenute presso i depositi saranno imponibili al momento del prelievo in valuta Fiat. Per le cessione a pronti di valute estere prelevate da depositi e conti correnti, la base imponibile è pari alla differenza tra il corrispettivo della cessione ed il costo della valuta, rappresentato dal cambio storico calcolato sulla base del criterio last in first out (L.I.F.O.), costo che deve essere documentato dal contribuente. Qualora non sia possibile determinare il costo per mancanza di documentazione, si deve far riferimento al minore dei cambi mensili determinati con l’apposito decreto ministeriale nel periodo d’imposta in cui la plusvalenza è stata conseguita. Tutte le plusvalenze realizzate dalle cessioni a pronti di criptovalute, sono operazioni rilevanti fiscalmente ai sensi dell'articolo 67 del Tuir, ed in caso di prelievo da portafogli elettronici in valuta Fiat il contribuente è tenuto alla compilazione del quadro RT del Modello Redditi PF.
    Saluti.

  7. #847

    Data Registrazione
    Feb 2018
    Messaggi
    312
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    184 Post(s)
    Potenza rep
    10960013
    Citazione Originariamente Scritto da palminolesso Visualizza Messaggio
    se nel prossimo saranno inseriti i righi successivi versamente e somme riscosse il contribuente si atterrà
    Dubito che verrà mai aggiunto quello che dici tu... Nel quadro RW ci sono già all'occorrenza più righi, ognuno col suo valore iniziale e finale

  8. #848
    L'avatar di palminolesso
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    1,055
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    33 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da cryptonto Visualizza Messaggio
    Dubito che verrà mai aggiunto quello che dici tu... Nel quadro RW ci sono già all'occorrenza più righi, ognuno col suo valore iniziale e finale
    ma mancano le colonne nelle quali il contribuente puo' evidenziare prelievi e bonifici




    non si semplifica il tutto compilando svariati quadri rw in base a bonifici sul conto e prelievi da exchange, come nei quadri riferiti al possesso di beni immobiliari

  9. #849
    L'avatar di MoneyFca
    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    1,045
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    627 Post(s)
    Potenza rep
    26257676
    Citazione Originariamente Scritto da cryptonto Visualizza Messaggio
    dubito che troverai scritto da qualche parte in modo esplicito che devi sommare i versamenti.

    Tanti riprendono questa frase nelle istruzioni del quadro RW, e si limitano a questa ignorando tutto il resto:

    notare che qui "attività" è al singolare

    Ma sempre nelle stesse istruzioni si parla anche della possibilità di semplificare aggregando, e se c'è da aggregare evidentemente l'attività non è una sola. difatti si parla di "valori complessivi":


    Infine in una circolare AdE (12/E 2016), dove si parla della valorizzazione di attività finanziare estere (e le cripto si dichiarano in RW col codice 14, attività estere di natura finanziaria e valute virtuali):


    Mettendo insieme le cose, a me sembra pacifico che l'AdE voglia conoscere tutte le attività estere, e considera ogni apporto di capitale una nuova attività, per cui da due possibilità: metterle in righi diversi oppure semplificare attività omogenee aggregandole e quindi sommando i bonifici/versamenti/apporti di capitale (chiamateli come volete...).
    Indicare solo il primo versamento oppure il saldo ereditato dall'anno precedente vuol dire dichiarare solo una attività, omettendo le altre.
    Per cui a me sembra l'approccio più ragionevole (quello con la somma, intendo)... poi ognuno consulti il proprio commercialista e faccia come meglio crede...
    Esattissimo!

  10. #850
    L'avatar di MoneyFca
    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    1,045
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    627 Post(s)
    Potenza rep
    26257676
    Citazione Originariamente Scritto da Piergrigio Visualizza Messaggio
    Quindi se capisco bene stai dicendo che se vendo crypto per altra crypto non genero nessun tipo di plusvalenza corretto?
    Voglio compiere un'atto di fede...........

    No, no, assolutamente no!

    se vendi crypto fai una cessione onerosa per cui è un momento fiscalmente rilevante ai fini della tassazione e quindi la eventuale plusvalenza va inserita in RT (ovviamente se ne ricorrono le circostanze, transazione a pronti, soglia....ecc.). Una volta che hai venduto la cripto al fisco non importa nulla che cosa vai a riacquistare ovvero se altra cripto o altra valuta estera.......

    Interpello n. 956-39/2018: ".......Ai fini della eventuale tassazione del reddito diverso occorre, dunque, verificare se la conversione di bitcoin con altra valuta virtuale (oppure da valute virtuali in euro) avviene per effetto di una cessione a termine.......";

    Interpello n. 788/2021, ripete il concetto: "........Ai fini della eventuale tassazione del reddito diverso occorre, dunque, verificare se la conversione di una data valuta virtuale con altra valuta virtuale (oppure da valute virtuali in euro o altra valuta avente corso legale) avviene per effetto di una cessione a termine oppure in caso di cessione a pronti o di prelievo......";

    Insomma come ve lo deve dire l'Ade che è la cessione onerosa che rileva fiscalmente oppure anche il semplice prelievo se non c'è stata cessione onerosa. Ovviamente se fai una cessione onerosa cripto contro euro e poi prelievi, non si tassa per il cash out proprio perchè hai gia' tassato da cripto ad euro.......

    Il momento topico per la tassazione, dunque, è la cessione onerosa ed in via residuale il prelievo, inserito dalle norme per evitare che tramite un semplice prelievo si sfugga alla tassazione!

Accedi