Cripto e dichiarazione dei redditi (vol. III) - Pagina 151
La disuguaglianza dell’inflazione: Donovan (UBS) spiega perché l’inflazione cpi è sbagliata per la maggior parte di noi
L’indice dei prezzi al consumo può essere un valore fuorviante se calcolato in maniera generalizzata per la maggior parte delle persone. “L’inflazione misurata dal consumer price index (CPI) “è una …
Wall Street mette il turbo dopo 100 giorni da incubo, ecco l’entità dei rimbalzi dell’S&P 500 in situazioni simili del passato
Settimana in poderoso recupero per i listini azionari, in particolare Wall Street. A supportare il movimento nelle ultime sedute sono state in prima battuta le minute Fed e poi le …
Tim accelera su rete unica, vicina la firma del MoU con CDP
Seduta all?insegna della bassa volatilità per Tim dopo il CdA di ieri che ha fatto il punto su rete unica e altri temi in vista della presentazione della riorganizzazione del …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1501
    L'avatar di Conte Nikula
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    3,923
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1117 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da TSHELBY Visualizza Messaggio
    Dai raga ma mica vanno a vedere gli interscambi all'interno degli Exchange, vendita e riacquisto Cryto, passaggio presso altri wallet e cose così.
    L'importante ci sia tracciatura da ciò che arriva dai conti correnti.
    Un file excel va più che bene, ciò che esce alla fine manco va messo. Basta solo conservare copie dei bonifici.
    Nel caso le uscite serviranno solo per quadro RT per pagarci le tasse.
    Io il file che genera l'exchange manco lo guardo, lo tengo così salvato casomai servisse.
    Forse non hai visto il video. O forse non ne hai colto il punto essenziale

    L'accertamento effettuato non ha avuto nulla a che fare con bonifici da e per le banche italiane

    Ma e' avvenuto su segnalazione dalla guardia di finanza scandinava per conti posseduti su localbitcoin nell'ambito di indagini antiriciclaggio

    La guardia di finanza italiana contesta al contribuente operazioni per centinaia di migliaia di euro eseguite su localbitcoin.

    Dunque il primo accertamento di cui si ha notizia e' anche quello che non c'entra una mazza coi bonifici da e per le banche italiane.

  2. #1502
    L'avatar di JacksonT
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    22,796
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    11753 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Conte Nikula Visualizza Messaggio
    Gli intermediari cripto fanno tutti cosi'. Mettono a disposizione il csv.

    Alcuni nemmeno quello.

    Non ho notizia di intermediari cripto che producono documenti di sintesi intestati (a parte probabilmente blockfi per contribuenti usa).

    Per confermare la veridicita' del csv puoi allegare gli screen dell'elenco delle transazioni od imbustare il csv tramite notaio on line a data certa, ed allegare desktop video di produzione e marcatura.
    Esatto, nessun exchange (che io sappia) genera report validi per l'AdE.
    Coinbase stessa, che a me piace molto, produce un report con le transazioni effettuate ma non è qualcosa che vale ai fini fiscali

  3. #1503
    L'avatar di Agricoltore
    Data Registrazione
    Jun 2000
    Messaggi
    2,077
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    588 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da Conte Nikula Visualizza Messaggio
    Forse non hai visto il video. O forse non ne hai colto il punto essenziale

    L'accertamento effettuato non ha avuto nulla a che fare con bonifici da e per le banche italiane

    Ma e' avvenuto su segnalazione dalla guardia di finanza scandinava per conti posseduti su localbitcoin nell'ambito di indagini antiriciclaggio

    La guardia di finanza italiana contesta al contribuente operazioni per centinaia di migliaia di euro eseguite su localbitcoin.

    Dunque il primo accertamento di cui si ha notizia e' anche quello che non c'entra una mazza coi bonifici da e per le banche italiane.
    Ho visto il video e credo di averci capito che una signora italiana avrebbe usato l'exchange localbitcoin di Helsinky per metterci da altrove dei bitcoin e per poi passarli a parenti che li avrebbero monetizzati in valute fiat, o qualcosa di questo genere, per operazioni di centinaia di migliaia di euro mentre la signora dice mi sembra di averne trattati per 14 mila euro ma senza dichiarazione rw. Ho capito bene?

    'Giorno.

  4. #1504

    Data Registrazione
    Oct 2019
    Messaggi
    231
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    152 Post(s)
    Potenza rep
    7102605
    Citazione Originariamente Scritto da Piergrigio Visualizza Messaggio
    Non parla di report di crypto.com. io chiedo quale è il doc rilasciato da crypto.com ritenuto valido da AdE
    scarica l'ebook iscriviti al canale e lascia un like è scritto tutto

  5. #1505

    Data Registrazione
    Nov 2021
    Messaggi
    27
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    22 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Conte Nikula Visualizza Messaggio

    L'accertamento effettuato non ha avuto nulla a che fare con bonifici da e per le banche italiane

    Ma e' avvenuto su segnalazione dalla guardia di finanza scandinava per conti posseduti su localbitcoin nell'ambito di indagini antiriciclaggio

    La guardia di finanza italiana contesta al contribuente operazioni per centinaia di migliaia di euro eseguite su localbitcoin.

    Dunque il primo accertamento di cui si ha notizia e' anche quello che non c'entra una mazza coi bonifici da e per le banche italiane.
    Il video è molto interessante, sono d'accordo.

    Si parla di antiriciclaggio con segnalazione da organo extraitaliano, su quantitativi parecchio alti (se per errore o no si saprà solo più avanti). Roba per cui la GdF non poteva evitare di muoversi.
    La cosa interessante è la piattaforma da cui è partito tutto, localbitcoin. Per quanto ne so si tratta di un escrow, non di un exchange.

    Direi che dal video si possono trarre due lezioni:
    - Tenere traccia di tutto, prima possibile, perché più si va avanti e più sarà difficile ricordare o riaccedere a vecchi exchange utilizzati.
    - Non esiste un luogo veramente "anonimo" dove scambiare cripto, e comunque se esistesse sarebbe meglio prediligerne uno più "in chiaro" se non dobbiamo nascondere nulla. Nel caso in questione, se c'è un errore di controvalori come Micheli sostiene, potrebbe essere un casino dimostrare un errore in buona fede di comunicazione da localbitcoin. Sicuramente sarebbe più semplice se si trattasse di un exchange tipo Young o TRT, che dovrebbe per forza di cose collaborare.

  6. #1506

    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    10 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Sul sito dell'AdE, a questo link:

    Dichiarazione precompilata Info e assistenza - Istruzioni per la compilazione del quadro RW

    Dice chiaramente che l'RW non va compilato se il totale delle "valute estere" non supera i 15K... però mi sorge un dubbio, neanche tanto lontano rispetto alla situazione di molti...

    Ora supponiamo che io abbia all'incirca 8/9 exchange diversi... inizio l'anno con la fotografia di ognuno e raggiungo i 13K .... e che termino l'anno con 14K ...

    Come può l'AdE richiedermi documenti che attestino che non ho superato i 15K? con le fluttuazioni che hanno le crypto (anche nel giro di pochi minuti) dovrei fare un resoconto per ogni minuto di tutti e 8 gli exchange e il relativo totale e dimostrare che non ha mai superato i 15K?

    Per come è impostato ora, è tutta una follia!

  7. #1507
    L'avatar di TSHELBY
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    696
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    587 Post(s)
    Potenza rep
    11590521
    Citazione Originariamente Scritto da Conte Nikula Visualizza Messaggio
    Forse non hai visto il video. O forse non ne hai colto il punto essenziale
    L'accertamento effettuato non ha avuto nulla a che fare con bonifici da e per le banche italiane
    Ma e' avvenuto su segnalazione dalla guardia di finanza scandinava per conti posseduti su localbitcoin nell'ambito di indagini antiriciclaggio
    La guardia di finanza italiana contesta al contribuente operazioni per centinaia di migliaia di euro eseguite su localbitcoin.
    Dunque il primo accertamento di cui si ha notizia e' anche quello che non c'entra una mazza coi bonifici da e per le banche italiane.
    Si, il video l'ho visto e seguito appena pubblicato, la segnalazione "dicono essere partita per tutti gli italiani che utilizzavano appunto localbitcoin, che io manco sapevo cosa fosse . In più le operazioni sono stare rese ancora più complicate per i versamenti, o meglio donazioni, a parenti residenti all'estero.
    Sinceramente, dopo anche questo video, sono assolutamente tranquillo e dovremmo esserli tutti qui perché siamo gli unici che si preoccupano di questo tema. Non sto facendo nulla di losco, anzi sto segnando il tutto, anche forse più del dovuto.

  8. #1508
    L'avatar di TSHELBY
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    696
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    587 Post(s)
    Potenza rep
    11590521
    Citazione Originariamente Scritto da Domnick Visualizza Messaggio
    Sul sito dell'AdE, a questo link:

    Dichiarazione precompilata Info e assistenza - Istruzioni per la compilazione del quadro RW

    Dice chiaramente che l'RW non va compilato se il totale delle "valute estere" non supera i 15K... però mi sorge un dubbio, neanche tanto lontano rispetto alla situazione di molti...

    Ora supponiamo che io abbia all'incirca 8/9 exchange diversi... inizio l'anno con la fotografia di ognuno e raggiungo i 13K .... e che termino l'anno con 14K ...

    Come può l'AdE richiedermi documenti che attestino che non ho superato i 15K? con le fluttuazioni che hanno le crypto (anche nel giro di pochi minuti) dovrei fare un resoconto per ogni minuto di tutti e 8 gli exchange e il relativo totale e dimostrare che non ha mai superato i 15K?

    Per come è impostato ora, è tutta una follia!
    Stai facendo confusione con i conti correnti. Dove applicare IVAFE è l'imposta patrimoniale dello 0,2% dovuta se superi i 5k di giacenza media, e la compilazione quadro RW ai fini del monitoraggio fiscale soltanto qualora superi la soglia di € 15.000 nel corso dell'anno, sufficiente che il conto corrente superi, anche solo per un giorno nell'anno. Il tutto ripeto per i conti correnti.

  9. #1509

    Data Registrazione
    Nov 2021
    Messaggi
    84
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    52 Post(s)
    Potenza rep
    1499227
    Salve,
    si parla di attualità, l'articolo 1 del Decreto Legge 167 del lontano 1990, individua gli obblighi posti a carico dei prestatori di servizi relativi all'utilizzo (anche) delle valute virtuali come definiti dalla normativa antiriciclaggio di trasmettere all'Agenzia delle Entrate dati sui trasferimenti da o verso l'estero effettuati per conto dei clienti anche in valuta virtuale per un importo pari o superiore a 15.000 euro. Nelle pagine iniziali di questo thread era già stata riportata la norma. La definizione di prestatori di servizi è estremamente ampia, come definiti della normativa antiriciclaggio, è identifica come tali anche quelli relativi all'utilizzo di valute virtuali, gli exchange: ogni persona fisica o giuridica che fornisce a terzi, a titolo professionale, anche online, servizi funzionali all’utilizzo, allo scambio, alla conservazione di valuta virtuale e alla loro conversione da ovvero in valute aventi corso legale o in rappresentazioni digitali di valore, ivi comprese quelle convertibili in altre valute virtuali nonché i servizi di emissione, offerta, trasferimento e compensazione e ogni altro servizio funzionale all'acquisizione, alla negoziazione o all'intermediazione nello scambio delle medesime valute. News, i prestatori di servizi han sempre comunicato tutti gli spostamenti sopra i 15.000 euro per conto dei loro clienti alle rispettive Agenzie delle Entrate nazionali.
    Saluti.
    Ultima modifica di TinaC; 20-01-22 alle 17:08

  10. #1510

    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    961
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    556 Post(s)
    Potenza rep
    15798599
    tema già trattato ma no ricordo i pareri: BTC dichiarati prima volta con dichiarazione del 2021 (quindi relativa anno 2020) ma in possesso da qualche anno precedente. anni precedenti mai venduti quindi nessuna plusvalenza e nessun quadro RT ma solo mancato RW. che fareste? io sarei propenso a non fare nulla. suggerimenti?

Accedi