Cripto e dichiarazione dei redditi (vol. II) - Pagina 199
Futuro Italia, spread e BTP ostaggio del rebus Draghi al Quirinale. E c’è anche la Bce in agguato
Corsa al Quirinale con incognita sul destino di Mario Draghi: cosa accadrà ai BTP e allo spread, in un momento in cui l'alert sull'inflazione e le aspettative di banche centrali …
ICA 2021, tutti i premiati alla serata dei certificati di ieri: il resoconto completo
Fiducia, competenza e responsabilità. Sono queste le tre parole chiave che hanno guidato la serata di premiazione degli Italian Certificate Awards 2021 andata in scena ieri al Four Seasons Hotel …
Stellantis prepara il nuovo piano (in uscita 1° marzo). Cina e Tesla, le sfide sul tavolo del ceo Tavares  
  Stellantis, nata dalla fusione tra Fca e Psa, festeggia il suo primo anniversario e si prepara a presentare il prossimo 1° marzo il nuovo piano strategico. "Non è una …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1981
    L'avatar di mamosoft
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    3,504
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    567 Post(s)
    Potenza rep
    42915220
    Citazione Originariamente Scritto da itacla Visualizza Messaggio
    A me sembra che la soglia ci sia, e sia di 15.000€ (preso dalla documentazione della compilazione dei redditi sul sito dell'AdE)



    Se non c'è obbligo di monitoraggio, perchè quindi dichiarare quell'euro? Ce c'è un punto fermo che abbiam ocapito, è che le crypto non sono soggette a IVAFE
    Non facciamo confusione: l’agenzia ritiene che non siano come i conti correnti che hanno la soglia di 15.000 e l’IVAFE. Nelle cripto non c’è la soglia e nemmeno l’IVAFE.

  2. #1982

    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    204
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    2850049
    Citazione Originariamente Scritto da ValterV Visualizza Messaggio
    Continuerà ad esserci. Finché non uscirà una legge specifica e chiara (chissà quando)


    Qui dentro vigono due interpretazioni principali:
    A) Dichiarare il primo bonifico/versamento (Valore iniziale), e il controvalore al 31/12 (Valore finale) (quello che intercorre tra le due date non interessa)
    B) Dichiarare la somma di tutti i versamenti nell'anno, e il controvalore al 31/12.

    Io propendo per la A), anche perché fare la somma va in contrasto con il concetto di "Valore iniziale".
    Ma siccome alcune persone competenti qui dentro sostengono la B)... Vedi tu
    Io fatto così per semplificare

  3. #1983

    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    204
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    126 Post(s)
    Potenza rep
    2850049
    Citazione Originariamente Scritto da steom Visualizza Messaggio
    ancora con sta roba dello stacking.....

    Se hai comprato €100k di CryptoFagioliniVerdi (e quindi hai acquistato 500.000 token CFV), se poi son diventati €200k a seguito di airdrop, fork, faucet, stake, earn ecc ecc, (sono raddoppiati, ora ne hai 1.000.000 di token CFV) e te ne bonifichi €10k, ovvero converti in euro 50.000 CFV, e che hai quindi pagato €0,1 l'uno ... ci hai fatto €5k di plusvalenze da tassare al 26%, ovvero €1.3k da pagare nel quadro RT.

    solo le uscite dal deposito presso terzi assumono rilievo tributario, quindi esiste sempre, solo ed unicamente il quadro RT.

    Poi puoi stare a sentire tutti i commercialisti scemi che parlano di RM...RL.... su youtube, e quelli peggio di loro che ripetono a pappagallo le cose qui dentro senza capire di che parlano.
    I cittadini italiani son solo che contenti, così si risana il debito pubblico a vostre spese.
    Anche io mi muoverei, se superasse la soglia dei 51k, in questi termini...i principi si applicano a tutte le fattispecie

  4. #1984

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    395
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    168 Post(s)
    Potenza rep
    11672795
    Citazione Originariamente Scritto da ValterV Visualizza Messaggio
    Continuerà ad esserci. Finché non uscirà una legge specifica e chiara (chissà quando)


    Qui dentro vigono due interpretazioni principali:
    A) Dichiarare il primo bonifico/versamento (Valore iniziale), e il controvalore al 31/12 (Valore finale) (quello che intercorre tra le due date non interessa)
    B) Dichiarare la somma di tutti i versamenti nell'anno, e il controvalore al 31/12.

    Io propendo per la A), anche perché fare la somma va in contrasto con il concetto di "Valore iniziale".
    Ma siccome alcune persone competenti qui dentro sostengono la B)... Vedi tu
    direi A, la soluzione B è sbagliata, valore iniziale significa valore iniziale, lo dice l'italiano.

  5. #1985

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    372
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    194 Post(s)
    Potenza rep
    8
    Ma solo per monitoraggio spuntando la casella relativa?
    Nessun pagamento di imposte?

Accedi