Cripto e dichiarazione dei redditi (vol. II) - Pagina 174
Stellantis, Unicredit e e le altre: ecco le top pick 2022 di Piazza Affari secondo Mediobanca
La prima seduta della settimana, orfana della bussola di Wall Street – chiusa in occasione del Martin Luther King day – vede Piazza Affari muoversi in buon rialzo e riavvicinare …
Economia, nel 2022 sarà crescita per l’89% dei CEO: da informatica e sanità i rischi principali
L’economia nel 2022 sarà in crescita, ma le imprese dovranno fare attenzione soprattutto alle minacce sanitarie e informatiche. Potrebbero riassumersi così le posizioni espresse dai CEO, raccolte nella 25a Annual …
Caos Quirinale, rischio elezioni anticipate, spread BTP-Bund: Mario Draghi non più Mr Whatever It Takes per l’Italia?
Mario Draghi non più Mr Whatever It Takes per l'Italia; non più paladino dei BTP, scudo anti-spread, Re Mida dei bond, come qualcuno era arrivato a ribattezzarlo? E soprattutto noi …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1731
    L'avatar di bomba84
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    18,585
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    8797 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da steom Visualizza Messaggio
    Si si potrebbe chiudere, è stato persino detto,
    che il contante va tassato!

    Mentre ai sensi dell'art. 67 del TUIR,
    le valute estere detenute
    tramite contante, sia in Italia sia all'estero, non sono attratte a tassazione.

    | principi sono contenuti negli artt. 67 e 68 del
    TUIR ed in particolare la distinzione (art. 67
    TUIR) delle valute estere:

    - tra quelle oggetto di cessione a termine;

    - tra quelle rivenienti da un deposito o da un
    conto corrente

    - tutti gli altri casi.

    La prima configurazione è sempre imponibile,

    la seconda sotto determinate condizioni,

    mentre la terza implica che, qualora le valute
    estere siano in forma fisica (contante), indipendentemente dall'importo, non saranno assoggettate a tassazione.

    Tornando alla cara Agenzia delle Entrate,
    nel corso del tempo ha
    reso disponibili alcune risposte ad interpelli:
    risposta 2.9.2016 n. 72;

    risposta ad interpello 28.9.2018 n. 14

    e risposta ad interpello 20.4.2020 n. 110.

    Queste sono le uniche fonti provenienti dall'Agenzia delle Entrate, mentre altri materiali,
    come le risposte a interpelli (interpello 954-14/2018 e interpello n. 956-39/2018), costituiscono documenti che hanno valenza solo ed
    esclusivamente per il contribuente che le ha
    effettuate.

    Cosa dicono questi tre interpelli?

    L’Agenzia delle Entrate appare orientata nell’equiparazione delle criptovalute alle valute estere (Risoluzione n. 72/2016), pur sostenendo che la conversione a pronti delle stesse non genera alcuna materia imponibile, con la affermazione:

    “Per quanto riguarda, la tassazione ai fini delle imposte sul reddito dei clienti della Società, persone fisiche che detengono i bitcoin al di fuori dell’attività d’impresa, si ricorda che le operazioni a pronti (acquisti e vendite) di valuta non generano redditi imponibili mancando la finalità speculativa”

    La soluzione delle valute estere viene posta in discussione con la Risposta n. 14/2018, dato che i token vengono analizzati per la configurazione quali utility token ed indicato come possano costituire redditi di cui al c-quater, escludendone quindi la natura quale valute estere.

    Tale distinzione viene rimarcata anche dalla Risposta n. 110/2020.in cui si analizzano sempre i token, ancorché prevalentemente da un punto di vista IVA, sottolineandone l’assoggettabilità ad IVA se la funzione è diversa rispetto a quanto affermato dalla Corte di giustizia nella sentenza del 22 ottobre 2015 (causa C-264/14, Hedqvist) — non ha “altre finalità oltre a quella di un mezzo di pagamento” (cfr. punti 49 e 52).

    Quindi non leggiamo solo il primo interpello che fa comodo, facendo finta che gli altri successivi due non esistano.
    Sei un grande

    Ottimo contributo

  2. #1732
    L'avatar di MoneyFca
    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    1,036
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    622 Post(s)
    Potenza rep
    24603139
    Citazione Originariamente Scritto da steom Visualizza Messaggio
    Ed ho anche indicato esattamente come:
    Articolo 67 Testo unico delle imposte sui redditi (TUIR) [Aggiornato al 28/02/2021] si considerano cedute per prime le partecipazioni, i titoli, gli strumenti finanziari, i contratti, i certificati e diritti, nonché le valute ed i metalli preziosi acquisiti in data più recente; in caso di chiusura o di cessione dei rapporti di cui alla lettera c-quater) si considerano chiusi o ceduti per primi i rapporti sottoscritti od acquisiti in data più recente.
    Quando tu affermi "4. Suscettibili di produrre redditi imponibili in Italia" ti stai riferendo al monitoraggio che tu inizialmente hai travisato con la "tassazione del contante" che nessuno ha mai sostenuto; e questa per favore la finiamo qui.

    Con riferimento alle persone fisiche e per le cessioni a pronti di criptovalute:

    Tu dell'art. 67 hai citato soltanto la gerarchia delle cessioni , null'altro........non hai specificato se per le criptovalute ti riferisci all' applicazione delle lettere c), cbis) e cter) del comma 1 (hai citato la gerarchia delle cessioni.....)

  3. #1733
    L'avatar di ValterV
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    994
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    791 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da MoneyFca Visualizza Messaggio
    Ascoltami, giuridicamente parlando, cambia commercialista e fallo subito!
    ... Ma anche spacciatore!
    (riferito ad @Aquila libera - che io cmq proporrei per un ban)

  4. #1734

    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    221
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    104 Post(s)
    Potenza rep
    9450531
    Da quello che ho capito ci sono dubbi anche su "valore iniziale" e "valore finale", sapete aiutarmi su altri dubbi più ingenui come il caso della conversione in altra crypto o di vendita con EUR che restano in portafoglio? Cripto e dichiarazione dei redditi (vol. II) Grazie

  5. #1735
    L'avatar di 12000point
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2,637
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1142 Post(s)
    Potenza rep
    42520182
    riguardo ai dubbi relativi al valore iniziale, credo che una risposta la puo' dare

    Crypto Smart, a differenza delle altre piattaforme già presenti sul mercato, è una società di diritto italiano, regolata dalle leggi italiane e con sede in Italia, per la precisione a Perugia. L’azienda ha studiato i propri servizi per soddisfare le esigenze degli utenti italiani e per questo non serve aprire alcun conto in paesi esteri per investire in criptovalute: con Crypto Smart si rimane in Italia, con la garanzia e i diritti delle leggi italiane. In particolare, dal punto di vista fiscale, rispetto a piattaforme estere come Binance non è richiesto di inverire l’investimento in criptovalute nel quadro RV della dichiarazione dei redditi, garantendo così una maggiore riservatezza

  6. #1736

    Data Registrazione
    Feb 2018
    Messaggi
    813
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    531 Post(s)
    Potenza rep
    11821410
    Citazione Originariamente Scritto da 12000point Visualizza Messaggio
    riguardo ai dubbi relativi al valore iniziale, credo che una risposta la puo' dare

    Crypto Smart, a differenza delle altre piattaforme già presenti sul mercato, è una società di diritto italiano, regolata dalle leggi italiane e con sede in Italia, per la precisione a Perugia. L’azienda ha studiato i propri servizi per soddisfare le esigenze degli utenti italiani e per questo non serve aprire alcun conto in paesi esteri per investire in criptovalute: con Crypto Smart si rimane in Italia, con la garanzia e i diritti delle leggi italiane. In particolare, dal punto di vista fiscale, rispetto a piattaforme estere come Binance non è richiesto di inverire l’investimento in criptovalute nel quadro RV della dichiarazione dei redditi, garantendo così una maggiore riservatezza
    Quadro RW penso

  7. #1737
    L'avatar di aquilafedele
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    438
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    310 Post(s)
    Potenza rep
    12831018
    Per quanto riguarda il valore iniziale sul quadro RW, io sono per inserire il controvalore al 01/01.
    Se per assurdo verso 10000 € e li prelevo il giorno dopo, e faccio questo gioco una volta al mese, sommando i bonifici dovrei dichiarare 100000 €, valore completamente errato rispetto al reale (10000€), che potrei avere sul wallet a fine anno.

    Controvalore al 01/01 e al 31/12 sul modulo RW.

    Se poi ci sono plus da pagare, quelle saranno dichiarate sul quadro RT, o RL, a seconda dell’interpretazione. In caso di vendita, calcolerò le plus con LIFO, di cui io persona fisica sono responsabile di fornire documentazione in caso di controllo. Il quadro RW a questo punto non c’entra assolutamente nulla.

  8. #1738
    L'avatar di MoneyFca
    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    1,036
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    622 Post(s)
    Potenza rep
    24603139
    Citazione Originariamente Scritto da aquilafedele Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda il valore iniziale sul quadro RW, io sono per inserire il controvalore al 01/01.
    Se per assurdo verso 10000 € e li prelevo il giorno dopo, e faccio questo gioco una volta al mese, sommando i bonifici dovrei dichiarare 100000 €, valore completamente errato rispetto al reale (10000€), che potrei avere sul wallet a fine anno.

    Controvalore al 01/01 e al 31/12 sul modulo RW.

    Se poi ci sono plus da pagare, quelle saranno dichiarate sul quadro RT, o RL, a seconda dell’interpretazione. In caso di vendita, calcolerò le plus con LIFO, di cui io persona fisica sono responsabile di fornire documentazione in caso di controllo. Il quadro RW a questo punto non c’entra assolutamente nulla.
    C'è da dire, anche, che se per assurdo versi 10000 € il 2/1 e li prelevi il 30/12 secondo il criterio da te indicato dovresti indicare in RW €. 0 al 1/1 ed €. 0 al 31/12 e questo nonostante che per quasi 1 anno tu abbia detenuto circa €.10000 di cripto........come la mettiamo?

  9. #1739
    L'avatar di aquilafedele
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    438
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    310 Post(s)
    Potenza rep
    12831018
    Citazione Originariamente Scritto da MoneyFca Visualizza Messaggio
    C'è da dire, anche, che se per assurdo versi 10000 € il 2/1 e li prelevi il 30/12 secondo il criterio da te indicato dovresti indicare in RW €. 0 al 1/1 ed €. 0 al 31/12 e questo nonostante che per quasi 1 anno tu abbia detenuto circa €.10000 di cripto........come la mettiamo?
    Eh no invece!
    Il valore iniziale va dichiarato al 01/01 o alla prima data di detenzione della valuta.
    Il valore finale va dichiarato al 31/12 o all’ultimo giorno di detenzione della valuta.

    Nel tuo esempio dichiarerò esattamente quanto dici:
    • Valore iniziale 10000€ al 02/01.
    • Valore finale 10000€ al 30/12.


    L’obiettivo del quadro RW è monitorare quanto si ha “all’estero” durante l’anno, nel periodo di detenzione di ogni asset. Il quadro è identico per un conto corrente USA ad esempio!
    Se non apri o chiudi il conto (o detenzione di crypto nel nostro caso) durante l’anno, il periodo di detenzione diventa 01/01 e 31/12.

  10. #1740

    Data Registrazione
    Feb 2020
    Messaggi
    537
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    278 Post(s)
    Potenza rep
    7660948
    Citazione Originariamente Scritto da aquilafedele Visualizza Messaggio
    Eh no invece!
    Il valore iniziale va dichiarato al 01/01 o alla prima data di detenzione della valuta.
    Il valore finale va dichiarato al 31/12 o all’ultimo giorno di detenzione della valuta.

    Nel tuo esempio dichiarerò esattamente quanto dici:
    • Valore iniziale 10000€ al 02/01.
    • Valore finale 10000€ al 30/12.


    L’obiettivo del quadro RW è monitorare quanto si ha “all’estero” durante l’anno, nel periodo di detenzione di ogni asset. Il quadro è identico per un conto corrente USA ad esempio!
    Se non apri o chiudi il conto (o detenzione di crypto nel nostro caso) durante l’anno, il periodo di detenzione diventa 01/01 e 31/12.
    stai perdendo acqua, sapone e tempo
    il soggetto non ha mai compilato il quadro rw, per ora solo teoria in attesa della pratica

Accedi