Btc & Crypto - Considerazioni integrative, analisi, scenari e trading - Pagina 73
Tre titoli best buy del decennio snobbati per anni da analisti Wall Street
Le azioni di Amazon che nel 2006 scambiavano a 32 dollari l’una e tra gli analisti nessuno si scandalizzava. Anzi, la netta maggioranza di loro non consigliava di premere il …
Chiusura Borsa Italiana: Enel aiuta il Ftse Mib a tenere, UBI e Banco KO tra le banche
Piazza Affari in lieve calo nella seconda seduta della settimana. Il Ftse Mib, reduce dal +1,55% della vigilia, è riuscito a mantenersi sopra la soglia dei 20 mila punti chiudendo …
Wall Street meno appetibile, boom nuovi casi COVID in Usa scatena downgrade di BlackRock
“Abbiamo rivisto al ribasso il rating sull’azionario Usa a neutral, a livello tattico, dopo la forte sovraperformance che Wal Street ha riportato nei confronti dell’azionario globale, da quando ha testato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #721
    L'avatar di 12000point
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    1,950
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    764 Post(s)
    Potenza rep
    42856011
    After a few recent media interviews, I decided to share my thoughts on some of the topics in a blog post. Many of the questions are paraphrased. The answers are purely my own personal opinions and are not guaranteed to be correct, if at all. Please use your own judgement. This is not financial advice.

    Q: With the global markets crashing, Bitcoin has not been immune to the losses plaguing other markets. Is cryptocurrency really a “hedge currency”, “safe haven” or “store of value” as the crypto people claim it is? Are you worried about Bitcoin or cryptocurrencies?


    A: No, I am not worried about crypto at all. The fundamentals did not change. Unlike fiat, bitcoin remains a currency with limited supply. No one can print more of it. Demand is increasing, especially now. It will be fine.

    Instead of a naive black-and-white view of “safe haven” or not, we need to take a deeper look at how things work in the real world, which is usually in greyscale. There are many factors and time horizons to consider here, but first let’s use an analogy.

    Say you take a swimming float, it works and it will help you float in water. Now let’s say it’s attached to the Titanic as it is sinking. Will that float work get you to the surface now? No, it won’t. Is it because the float no longer works? No, the floating properties of the float still work… You get the idea.

    Fundamentally, bitcoin or cryptocurrencies have not changed. They still work. They are still in limited supply, no one can arbitrarily print more of it. With fiat being printed at a record pace, you decide what will happen, in time.

    Q: Why did Bitcoin go down then?

    A: Well, bitcoin is a freely traded asset. The price is determined by the market, or the people collectively in the market, through trading. Again, there is a range of people involved here, and multiple dimensions we need to consider. I will just mention two dimensions here.

    Dimension one, die-hard believers vs new-to-crypto.

    There are the die-hard crypto believers, with most of their assets in crypto. They rarely sell crypto into fiat (unless they are about to spend it), and they have no fiat left to buy more crypto even if the market drops. This group doesn’t matter much. They don’t/can’t trade.

    They are people who strongly believe in crypto and have significant portions of their investment portfolios in crypto. When they get more fiat, they buy crypto. When there is a dip, they buy.

    There are people who are relatively new to crypto. This group may or may not understand or believe crypto deeply. When they feel there are risks, they sell. When there is panic, they sell.

    Then there are many many people who have never touched crypto yet. They don’t matter much either for this discussion. But they are potential buyers in the future.

    Dimension two, have spare cash vs scramble to pay rent.

    Some people manage their financials (and living style) so that they have a cushion in their funds. When their investments (stock or crypto) drop a bit, they are still fine with paying living expenses. Ie, they can weather a downturn without much impact on their living standard. In fact, many of them buy the dip.

    There are people who depend on short term gains in their investment portfolios to pay rent. When the stock market drops, they are forced to sell crypto to cover their living expenses.

    The proportion of each type of investor in the market is unknown to anyone. It changes over time too. Their relative strength or conviction to sell/buy is dynamic too. When the stock market crashes hard, more people will feel the cash crunch to a higher degree and, hence, a stronger conviction to sell crypto in the short term as well.

    There are many other dimensions for market demographics and psychology, but you get the point.

    Size

    Size matters for our discussion. The stock/fiat market is about 1000x bigger than the crypto market. When the stock market crashes, a lot of value disappears, often many times the total market cap of crypto. It is very much like a Titanic sinking and you are swimming near it. The suck-down effect is real. Better hold on to that float that is not attached to the Titanic and you will eventually get back to the surface.

    Coronavirus

    The 2008 financial crisis didn’t involve a pandemic. The dynamics and psychology are a little bit different. With roughly only 1 in 1000 people having or accepting crypto, it isn’t so useful in a pandemic situation just yet. When people fear the doomsday of empty shelves in stores and a shortage of food, people will want to hoard cash. So there's increased demand or pressure of people wanting to sell their investments (stocks or crypto) into cash, again in the short term.

    In theory, gold prices should go up, but that didn’t happen either. Alas, there are other factors: gold is hard to carry, hard to verify, and, similar to bitcoin, many people won’t accept gold in a food transaction today. There are also other common factors, such as “speed” mentioned below. Unlike bitcoin though, I believe gold is sunsetting, whereas bitcoin is just starting.

    On the positive side though, the coronavirus, as deadly as it is, will pass. A vaccine will be developed sooner or later. As much as we overly rely on a global supply chain, which is grinding to a halt. No nation as of now has a big shortage of food. People hoarding cash will eventually find out they no longer need to hoard it and will put it back on investment.

    Q: The Feds are printing money, why doesn’t the bitcoin price go up? Like people said it would?

    A: There is a concept of speed. “Eventually” was the keyword in the last paragraph. Markets are inefficient. The speed of change propagation is slow, which actually gives us plenty of opportunities.

    The Feds announced they are printing more money, but have you got it yet? No.

    Have the banks got it yet? Some yes, most no.

    Have you applied for a new loan yet? Probably no.

    Have you bought a new car with the loan yet? Probably no.

    Have people bought more bitcoin yet? No, in most cases. Many of them are still panicking over toilet paper.

    These changes take time to propagate in the economy. Changes don’t happen immediately when a mass population is involved.

    There are other more practical aspects of speed. Due to inefficiencies in fiat transfers, it takes time for people to deposit money into crypto exchanges to buy bitcoin. There is always a delay in the market.

    Q: Is crypto not a safe haven?

    A: You make your own judgment. I made mine.

    Either way, I hope you understand there are many factors at play in each moment. Don’t expect bitcoin to be guaranteed to go up when the Dow Jones index crashes, or vice versa. It’s not a perfect inverse correlation product. If you want that, you should just short the Dow Jones Index futures.

    Q: Why are you so bullish about crypto all the time? What issues do you see with the current financial system?

    A: Fundamentally, I believe the current (or what I usually call the legacy) system is broken. And bitcoin fixes this.

    We should not hate the players but hate the game.

    I’ll give you a couple of examples. In a Wall Street analyst call, do you hear investors or analysts ask CEOs “do you have enough cash reserves to survive an economic downturn or a pandemic that halts supply lines?” Or do you hear them asking “What's your profit this quarter? What’s new? How are you going to push stock prices up, now, not next week, not tomorrow, today, now?”

    Imagine two CEOs in a boardroom. One says “we will save 50% of profits this quarter for a rainy day, in case there is a pandemic or economic crisis.” The other one says “we will use 95% of our profits this quarter for stock buybacks. Stock prices will go up...” Guess who is going to get a round of applause and who will be booted out of the room? And guess what CEOs are trained to do? They do the short term thing.

    So, can we blame the CEOs? Not clear. Some of these CEOs may even view themselves as heroes, sacrificing themselves (risk getting fired during any slight economic downturn), while “maximizing shareholder value” when they still have the job. They usually don’t mention the $100,000,000 USD bonuses they received. But if you are in their shoes, or have a chance to get into the position they are in, will you refuse the chance? Will you do it differently? Unlikely. It’s the system that’s broken.

    Q: Why do governments keep bailing these companies out then?

    A: Short answer: Beats me.

    Long answer: Well, these companies are deemed too big to fail. One failed bank could result in retail investors realizing losses in the hundreds of billions of dollars.

    So, why not let the banks fail and print money to give to the retail investors who lost money instead of the banks? I definitely want to agree with you. There are many possible reasons.

    It’s probably more expensive to do so. In 2008, Lehman had a debt of $680 billion supported by only $22.5 billion of capital, a shortage of $660 billion to make the retail investors whole. This is just one bank, and there are hundreds of them, per country. In this light, it makes perfect sense to print 2 trillion if that can restore investor confidence. It’s the cheaper way, for the time being, each time.

    The optics / PR are also different. With printing money, the taxpayers are robbed (made poorer) indirectly, but they don’t complain much. At least, not as much as if a bank failed, such as Lehman, then everyone knows exactly who to blame, which CEO/regulator/politician failed, etc. When printing money this way, everyone saves face and is happy, except for the poorer retail guys. But they don’t know anything, do they, so it’s ok.

    Q: Wouldn’t this just create bigger issues down the road?

    A: You bet. But that’s someone else’s problem. A few years later, some other sucker will deal with it. Sadly, that new sucker will have no other choice but to play the same game. The new sucker will be highly paid too, so it’s ok.

    Circling back to the topic of why I am always bullish on crypto.

    Bitcoin fixes this. With crypto, it’s different. No government bailouts, at least not by printing money. This breaks the cycle. It doesn’t magically solve all problems. Companies will still fail, some users will still get hurt. There is still strong demand from investors for short term gains. Some CEOs will still be short-term greedy over long term sustained growth. But these companies are less likely to get very big. No kicking the can down the road.

    Also for the reasons above, I rarely hate or attack anyone specifically. There is no point. When you see through the underlying reasons, it’s the system that made them work that way.

    Is there anything different this time vs 2008?

    Yes, I believe there are differences. In 2008, there wasn’t a pandemic pausing global economy. But I believe the Coronavirus is just a trigger, not the root cause. Our economy should be stronger, at least strong enough to survive some shocks.

    More importantly, in 2008, we didn’t have much of a choice but to hope the system that caused the problems will somehow magically heal itself. But this time, people have more choices.

    Long Bitcoin, short the bankers.

  2. #722
    L'avatar di soppa
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    5,072
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    417 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    dalla pandemia in poi ha seguito l'sp500 amplificandone i movimenti, basta sovrapporre i grafici. Poi si vedrà sul lungo periodo ma per ora l'evidenza è palese. Quindi o è "contaminato" dagli istituzionali e dai loro umori (e mi stupirei del contrario) oppure la favola della moneta alternativa è una panzana, o un mix delle due. Francamente la cosa mi interessa poco, per me è un asset come un altro.

  3. #723

    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    2,230
    Mentioned
    61 Post(s)
    Quoted
    1152 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da fabrizioT Visualizza Messaggio
    Opinione per opinione, contraccambio.
    ...
    A sparigliare le carte c'è l'area di supporto in area 8800$ circa, sotto il canale, ove si collocano FIB 0.618 e MA50/W, un supporto elastico di timeframe superiore.
    Quella zona va tenuta d'occhio in caso di infrazione del supporto del canale, perchè in termini puramente ipotetici potrebbe prestarsi ad un failed low / bear trap.
    ...
    Ebbene, diritti a 8800$ tondi.
    L'area a potenziale "rischio" trappola, tra FIB e MA50/W.

    Per evitare una recrudescenza / continuazione e cercare di chiudere una bear trap ai tori servirebbe quantomeno recuperare in fretta area 9100$ e 9300$.
    C'è un falling wedge ed un potenziale triangolo ascendente (mera ipotesi) che mostra una possibile "exit route".



    Vediamo, per ora volumi troppo bassi per giudicare.

    Attenzione qualora dovessero manifestarsi divergenze chiare sui timeframe di breve, es. 1H e 4H.
    Le divergenze di solito aiutano ad anticipare i movimenti.

    Buona continuazione.
    Ultima modifica di fabrizioT; 22-05-20 alle 08:37

  4. #724
    L'avatar di Giga1979
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    1,765
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    707 Post(s)
    Potenza rep
    24573174
    Per quel che puo valere ho piazzato un prima entrata proprio nell'area che hai segnato come pericolosa

    [/QUOTE]

    entrata precisa precisa :-p

    Come da mio personalissimo e scriteriato metodo...niente SL. Trailing stop strada facendo ma normalmente sotto il 10% di Gain avendo a rischio il 100% del capitale del trade neanche lo valuto. La nuova impostazione piu prudente negli ultimi 2 mesi mi ha portato ad accontentarmi del 15-25% in piu di un occasione...anche in trade con potenziale del +100%
    Vediamo come va...pronto ad altre entrate ben distanziate da questa.
    Nel medio periodo una reazione forte dai valori attuali(anzi da quelli di ieri sera) lo vedo come un ottimo segnale in un momento in cui potenziali fattori di FUD ci sono tutti

  5. #725
    L'avatar di Giga1979
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    1,765
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    707 Post(s)
    Potenza rep
    24573174
    Citazione Originariamente Scritto da soppa Visualizza Messaggio
    dalla pandemia in poi ha seguito l'sp500 amplificandone i movimenti, basta sovrapporre i grafici. Poi si vedrà sul lungo periodo ma per ora l'evidenza è palese. Quindi o è "contaminato" dagli istituzionali e dai loro umori (e mi stupirei del contrario) oppure la favola della moneta alternativa è una panzana, o un mix delle due. Francamente la cosa mi interessa poco, per me è un asset come un altro.
    Speriamo solo sia una correlazione momentanea...lo scollamento tra i valori dell'sp 500 e l'economia reale ha raggiunto valori fuori da ogni logica e credo che prima o poi dovrà pagare lo scotto.
    A livello operativo pure per me è un asset come un altro...la migliore value/bet che si possa fare ma con rischio implicito altissimo.
    Al di fuori dell'investimento invece non nego di fare il tifo per la diffusione delle criptovalute al di la del prezzo che il BTC o altre possano raggiungere

  6. #726
    L'avatar di soppa
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    5,072
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    417 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Giga1979 Visualizza Messaggio
    Al di fuori dell'investimento invece non nego di fare il tifo per la diffusione delle criptovalute al di la del prezzo che il BTC o altre possano raggiungere
    questo vale anche per me. La sfida è non lasciare che che questo "tifo" ci faccia innamorare dell'investimento in una sola direzione.

    Citazione Originariamente Scritto da fabrizioT Visualizza Messaggio
    Per evitare una recrudescenza / continuazione e cercare di chiudere una bear trap ai tori servirebbe quantomeno recuperare in fretta area 9100$ e 9300$.
    C'è un falling wedge ed un potenziale triangolo ascendente (mera ipotesi) che mostra una possibile "exit route".
    prima del falling wedge che rilevi tu io temo questo...



    che è poco falling come wedge ma senza volumi se ne esce al ribasso per forza. E se esce di lì lo raccogliamo a 7500 o peggio.

  7. #727

    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    49
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    1717988
    Perlomeno la giornata sembra essersi consolidata rialzista sul breve periodo e niente, personalmente reputo che continua a navigare in una zona dove non trovo interesse a partecipare, evidentemente numeri alla mano non è stato sbagliato entrare sui 9000 punti, ma resto fedele alla strategia che avevo deciso.

  8. #728

    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    2,230
    Mentioned
    61 Post(s)
    Quoted
    1152 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Salve,
    un piccolo contributo, forse l'ultimo per qualche giorno causa motivi logistico / lavorativi.

    Quella sotto la situazione della hashrate, che ha recentemente registrato una flessione del 35%.
    Non stupisce, considerato il livello di prezzo al quale Bitcoin ha approcciato lo halving.



    Questa una lettura molto interessante (in inglese) circa la relazione tra prezzo, hashrate e comportamento dei miners:
    Understanding Bitcoin Market Participants – Vulnerabilities in the Price of Bitcoin Driven by Miners — Blockware Solutions

    Raccomanderei di leggerla, considerata la faciloneria e superficialità con la quale spesso media ed auto-proclamati esperti affrontano la questione.

    Aggiungo infine una considerazione, strettamente collegata a quanto sopra esposto.
    Poco meno di un mese e mezzo fa, a metà aprile, sottoposi l'indicatore "Hash Ribbons" in questi termini:

    Citazione Originariamente Scritto da fabrizioT Visualizza Messaggio

    una occasionale divagazione sulla AT basata su analisi della hashrate.
    Dettagli su TV.

    Chi guarda al lungo termine usi pazienza ad accumuli sulla debolezza aspettando il prossimo pallino blu.

    Acquistare lì, mal che vada, ha sempre garantito almeno un +50%.
    Come minimo. Spesso molto di più, nel volgere di mesi.



    Non dovrebbe mancare molto, in ipotesi qualche settimana al massimo.
    Condivido, vedremo.
    Ora, chi acquistò allora o sulla debolezza, ad esempio tra 6800 e 6600$, un +50% circa di guadagno di fatto lo ha già visto a prescindere nell'arco di meno di un mese ...
    Ad ogni modo, l'indicazione era rivolta al medio termine e prometteva in nuce di più.
    In quanto tale per me resta valida, ma non mi aspetto certo un moto lineare.

    Andando al sodo, ieri abbiamo registrato sul medesimo indicatore una reiterazione del segnale di capitolazione.
    Cosa non rara, che considero una conferma del quadro.



    Ciò assunto, qualora questo mercato faccia la cortesia di correggere nelle prossime settimane ( rif. scenario pubblicato su TradingView ), lo considererei un "regalo" nonchè una occasione propizia per un accumulo sulla debolezza. Come scrissi già in quella occasione.

    Chiaramente è una mia opinione ed io a differenza di tanti altri la verità in tasca non ce l'ho.
    Ognuno faccia le proprie considerazioni di rischio ed opportunità e buona fortuna.
    Ultima modifica di fabrizioT; 26-05-20 alle 17:08

  9. #729
    L'avatar di Giga1979
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    1,765
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    707 Post(s)
    Potenza rep
    24573174
    Citazione Originariamente Scritto da fabrizioT Visualizza Messaggio
    Salve,
    un piccolo contributo, forse l'ultimo per qualche giorno causa motivi logistico / lavorativi.

    Quella sotto la situazione della hashrate, che ha recentemente registrato una flessione del 35%.
    Non stupisce, considerato il livello di prezzo al quale Bitcoin ha approcciato lo halving.



    Questa una lettura molto interessante (in inglese) circa la relazione tra prezzo, hashrate e comportamento dei miners:
    Understanding Bitcoin Market Participants – Vulnerabilities in the Price of Bitcoin Driven by Miners — Blockware Solutions

    Raccomanderei di leggerla, considerata la faciloneria e superficialità con la quale spesso media ed auto-proclamati esperti affrontano la questione.

    Aggiungo infine una considerazione, strettamente collegata a quanto sopra esposto.
    Poco meno di un mese e mezzo fa, a metà aprile, sottoposi l'indicatore "Hash Ribbons" in questi termini:



    Ora, chi acquistò allora o sulla debolezza, ad esempio tra 6800 e 6600$, un +50% circa di guadagno di fatto lo ha già visto a prescindere nell'arco di meno di un mese ...
    Ad ogni modo, l'indicazione era rivolta al medio termine e prometteva in nuce di più.
    In quanto tale per me resta valida, ma non mi aspetto certo un moto lineare.

    Andando al sodo, ieri abbiamo registrato sul medesimo indicatore una reiterazione del segnale di capitolazione.
    Cosa non rara, che considero una conferma del quadro.



    Ciò assunto, qualora questo mercato faccia la cortesia di correggere nelle prossime settimane ( rif. scenario pubblicato su TradingView ), lo considererei un "regalo" nonchè una occasione propizia per un accumulo sulla debolezza. Come scrissi già in quella occasione.

    Chiaramente è una mia opinione ed io a differenza di tanti altri la verità in tasca non ce l'ho.
    Ognuno faccia le proprie considerazioni di rischio ed opportunità e buona fortuna.
    Condivido l'analisi e anche la strategia in questo frangente.

    L'entrata sui 9k ( o un po sotto come nel mio caso) provata da diversi qui sul FOL sapevamo essere molto rischiosa...dopo un eventuale storno piu deciso,veloce e con volumi si creerebbero sicuramente delle occasioni di acquisto sia nel breve che nel medio termine.

    Personalmente spero solo che non la tiri troppo per le lunghe...vorrei arrivare all'estate con questo scenario gia superato e magari con un tentativo piu serio alla resistenza sui 10-10.5k

  10. #730

    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    2,230
    Mentioned
    61 Post(s)
    Quoted
    1152 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Giga1979 Visualizza Messaggio
    Condivido l'analisi e anche la strategia in questo frangente.

    L'entrata sui 9k ( o un po sotto come nel mio caso) provata da diversi qui sul FOL sapevamo essere molto rischiosa...dopo un eventuale storno piu deciso,veloce e con volumi si creerebbero sicuramente delle occasioni di acquisto sia nel breve che nel medio termine.

    Personalmente spero solo che non la tiri troppo per le lunghe...vorrei arrivare all'estate con questo scenario gia superato e magari con un tentativo piu serio alla resistenza sui 10-10.5k
    Vediamo, personalmente non penso ci troveremo qui in estate.
    Non mi sento neppure di dare per assunta una correzione, quantomeno fintanto che non si muova ben sotto 8500$.

    Ad ogni modo, SE la lettura proposta sopra legata a Hash Ribbons fosse giusta, allora dovremmo attenderci un "blue dot" nel giro di poche settimane al più tardi.
    Anche una ipotetica correzione resterebbe compatibile con lo scenario, purchè non vi sia un deprezzamento superiore al 10-15% del prezzo registrato al momento del primo "blue dot" ( che era di circa 7500$).

    Se i tempi del prossimo blue dot si dilatassero molto o avessimo uno storno superiore allora l'attendibilità "storica" dello scenario si ridurrebbe.

    Per inciso il sig. Charles Edwards aveva messo sull'avviso a fine Aprile di una probabile seconda capitolazione e di una ulteriore probabile conferma nel giro di 3 mesi da allora.
    Inoltre egli sostiene che il lasso temporale medio tra una capitolazione e un "blue dot" sia di circa 3 settimane.
    In quanto autore dell'indicatore in questione è quantomeno legittimo dargli credito.

    A voi leggere le sue ipotesi, in caso di interesse:
    Charles Edwards (@caprioleio) on Twitter

    Ciò detto, ribadisco: nessuno ha la verità un tasca.
    Il punto è che una opinione in più, purchè presa cum grano salis, credo non guasti.

    Buona continuazione a tutti.
    Ultima modifica di fabrizioT; 26-05-20 alle 19:01

Accedi