Domande da niubbo
Davos, al via World Economic Forum. Priorità clima, lo studio: ‘a rischio oltre metà Pil globale’
Il gotha della finanza e i leader politici mondiali tornano a riunirsi, come a ogni inizio anno, a Davos, Svizzera, per partecipare al WEF (World Economic Forum). Presidenti, premier vari …
Per Wall Street il toro secolare di 20 anni è solo a metà cammino. E negli anni elettorali non delude (quasi) mai
Dopo il 2019 da record e l’inizio di 2020 altrettanto scoppiettante, gli investitori si interrogano su quali siano le prospettive sui mercati per la parte restante dell’anno. L’appuntamento clou sarà …
Conti correnti: risparmi monstre ‘tradendo’ la propria banca, costi zero da sei conti online
All’inizio di ogni anno, in cima alla lista dei buoni propositi c’è quasi sempre l’intento di tagliare le spese superflue. Nella giungla di costi fissi che ogni anno rischiano di …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Dec 2018
    Messaggi
    20
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    12 Post(s)
    Potenza rep
    2

    Domande da niubbo

    Premessa, ho 34 anni, elevata propensione al rischio ed orizzonte temporale di 20 anni, investo da un paio di anni attraverso un PAC di 2 etf azionari (70% IE00B5BMR087, 30% LU1681045370). In previsione di una possibile "crisi dei fondi" vorrei ridurre la quota di large caps inserirendo una quota di oro (20% JE00B1VS3770), 2-3 small caps singole (ancora da individuare) ed una di cripto (10% bitcoin)

    1- Come vedete una strategia buy&hold su bitcoin?
    2- Sempre in questa prospettiva di operazione singola ( magari con eventuale rafforzamento se bitcoin scende sotto 5-6 mila) meglio Bitcoin fisici o certificati?
    3- Nel primo caso mi consigliate un exchange? Serve un hard-wallet per 5-10 bitcoin?

  2. #2
    L'avatar di Illuminato10
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    5,583
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    1071 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da andlap85 Visualizza Messaggio
    Premessa, ho 34 anni, elevata propensione al rischio ed orizzonte temporale di 20 anni, investo da un paio di anni attraverso un PAC di 2 etf azionari (70% IE00B5BMR087, 30% LU1681045370). In previsione di una possibile "crisi dei fondi" vorrei ridurre la quota di large caps inserirendo una quota di oro (20% JE00B1VS3770), 2-3 small caps singole (ancora da individuare) ed una di cripto (10% bitcoin)

    1- Come vedete una strategia buy&hold su bitcoin?
    2- Sempre in questa prospettiva di operazione singola ( magari con eventuale rafforzamento se bitcoin scende sotto 5-6 mila) meglio Bitcoin fisici o certificati?
    3- Nel primo caso mi consigliate un exchange? Serve un hard-wallet per 5-10 bitcoin?
    1) e' quello che conviene, lasciar perdere il rumore esterno delle varie news, e non lasciarsi abbattere dai vari crolli, ne' lasciarsi esaltare da quanto parte a razzo. Importante in questo mercato anche entrare al momento giusto, questo indubbiamente lo e' visto che abbiamo superato il bottom e siamo a pochi mesi dall'halving. A meno di un cataclisma non si scendera' a 5/6mila nei prossimi mesi
    2/3) ovviamente meglio comprare bitcoin fisici, da un exchange (es. Kraken), e trasferirli in un hardware wallet (ledger nano da comprare direttamente dal loro sito) per stare tranquillo

  3. #3

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    10 Post(s)
    Potenza rep
    859001
    Cosa sono un "Bitcoin fisici"?
    E quelli "certificati"?

    (grazie)

  4. #4

    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    2,561
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    230 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da yau Visualizza Messaggio
    Cosa sono un "Bitcoin fisici"?
    E quelli "certificati"?

    (grazie)
    oltre ai bond fisici ci sono varie forme di acquisto indiretto dove anzichè avere i coin fisici avrai delle quote di un fondo o certificato, eviti di preoccuparti della custodia dei coin e di dover aprire conto su exchange ma perdi in operatività tempestiva, ammesso che ti interessa, e paghi qualche commissione

  5. #5

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    94
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    9375234
    le mie domande da newbie

    premesse/contesto:
    a) arrivo di nuova liquidita' corrispondente ora al 15% dei miei asset mobiliari
    b) intenzione di "rischiare" un 10% dei miei asset (66% della nuova liquidita') in investimenti in criptovalute
    (mentre per il restante 5% sara' difficile decidere in quanto non vedo grandi opportunita' al momento)
    (magari quel 5% lo tengo liquido e attendo sviluppi cripto per decidere sul da farsi
    a meno di crollo di mercati azionari o obbligazionari… nel qual caso potrei tornare a negoziare in obbligazioni o iniziare a negoziare in azioni o ETF azionari)

    1) inizio negoziando piccole somme per familiarizzarmi con i processi su Coinbase Pro e Binance e per qualche strana ragione
    non riesco a ragionare bene in termini BTC/EUR:
    voi esperti cosa fate? negoziate in termini EUR o negoziate i vostri EUR in stablecoin (USDT, USDC, ecc.) e poi negoziate in BTC/USDx?

    2) in ottica long/cassetto spostate su cold wallet immediatamente dopo nuove negoziazioni/acquisti? quanto tempo vi date al massimo?
    (immagino che in ottica breve/trading lasciate tutto sugli hot wallet...)

  6. #6

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    359
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    184 Post(s)
    Potenza rep
    9878054
    Non credo che l'approccio cassettista sia il migliore, abbiamo osservato negli ultimi anni cicli di volatilità abbastanza importanti perfino nel medio termine.

    L'approccio cassettista poteva essere appropriato con btc sotto i 1000 euro secondo me.

    Chiaramente mi rimangio tutto se l'anno prossimo il valore sarà 50k euro.

  7. #7

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    94
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    9375234
    BTC era senz'altro un esempio, tra le altcoin ci sono dei progetti interessanti che sono sotto ai 1000 euro :-)

    in ogni caso io non chiedevo pareri riguardo la mia visione cassettistica o meno… alla fine della fiera io ho un lavoro/posizione ben remunerato, oltre alla vita famigliare = non riesco per ora a ritagliarmi il tempo necessario per il trading (a meno di andare a dormire prima e dedicarmi una mezzoretta o giu' di li ogni mattina presto)

    ritornando alle mie domande, magari mi rispondo da solo:

    1) passare da Fiat EUR a stablecoin per poi entrare in BTC e altcoin: leggendomi il thread delle stablecoin mi sono fatto una idea migliore a riguardo e - al di la di come Binance o altri suggeriscano il loro utilizzo (posso passare i riferimenti se necessario) - sembra che gli esperti selezionino i migliori exchange per caricare Fiat, convertire da EUR a USD nel "mercatino" interno del proprio exchange, per poi finalmente negoziare la cryptocurrency

    2) tempistica di spostamento da hot wallet a cold wallet: una buona percentuale del long/cassetto (70%) andrebbe subito spostata sul cold wallet - il rimanente si potrebbe lasciare sull' hot wallet per operazioni periodiche

Accedi