Guida alla scelta degli exchange per comprare le criptovalute
Manovra ottiene ok Ue, ma ora a far paura è il Mes. BTP, banche italiane pronte a spezzare doom loop?
Europa al centro dei riflettori in queste ultime ore, con la polemica politica infuriata sul Mes e la decisione della Commissione europea di promuovere la manovra italiana varata dal M5S-PD, …
Gli ETF di Goldman Sachs planano in Italia, c’è anche il clone multifattoriale più grande al mondo
Goldman Sachs chiude il cerchio dei grandi arrivi sul mercato italiano degli ETF in questo 2019. A fare da apripista era stato il colosso Vanguard, arrivato in Italia con i …
Verso un decennio di trasformazioni, Ubs indica tre investimenti vincenti nel lungo periodo
Outlook 2020 e non solo. UBS guarda ai prossimi 12 mesi ritenendo appetibili i titoli di qualità caratterizzati dal pagamento di dividendi. Nel report Year Ahead di UBS Global Wealth …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    696
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    299 Post(s)
    Potenza rep
    8236094

    Exclamation Guida alla scelta degli exchange per comprare le criptovalute

    Ciao a tutti,

    dato che questa sezione vede spesso il passaggio di nuovi utenti, e le domande dei neofiti sono spesso sempre le stesse, ho pensato che sarebbe stata una buona idea condividere una guida sugli exchange che ho appena trovato su un gruppo Facebook, quindi preciso che non è un lavoro mio, è stata realizzata da Pier Polignano e questo è il link originale, quindi tutta la parte posta al di sotto della linea divisoria e' opera sua, e a mio modesto parere e' un ottimo lavoro.
    La copio-incollo anche qui nel caso in cui qualcuno avesse problemi nel visualizzarla su Facebook.


    --- --- --- --- --- --- --- --- ---

    Una delle domande più frequenti da parte dei neofiti è: "dove mi conviene comprare i bitcoin?".
    È una domanda assolutamente legittima e che merita una risposta completa ed esauriente, perché non è facile orientarsi in questo mondo se si è ancora inesperti.
    Acciò, ho creato questa guida, con una tabella comparativa che mette a confronto i principali exchange secondo i tre aspetti fondamentali: varietà di criptovalute, costi e commissioni, e supporto clienti. Questo specchietto mette a confronto tutti questi aspetti in maniera sinottica, semplice e sintetica, ed è più che sufficiente per avere un quadro generale della situazione per scegliere consapevolmente il proprio exchange (o anche più di uno, perché no). È comunque opportuno leggere l'intero post per completezza.

    Per comprare Bitcoin, ci si può rivolgere a due tipi di intermediari:
    - I seller privati
    - Gli exchanges

    Non starò qui a spiegare la differenza tra i due perché non è lo scopo di questa guida, quindi parlerò soltanto degli exchanges.
    Gli exchanges sono delle piattaforme online che mettono in comunicazione la domanda e l'offerta, permettendo quindi la compravendita dei bitcoin e delle criptovalute in genere.

    Gli exchanges più noti ed importanti che accettano depositi in valuta FIAT (e che sono quelli che ci interessano) sono sette: Kraken, Bitstamp, The Rock Trading, GDAX, Coinbase, Cex.io e BitPanda. Ciascuno di essi ha i propri punti di forza e i propri difetti: in base a questo, potete scegliere quelli che meglio si adattano alle vostre esigenze.

    In basso alla tabella, ho aggiunto delle note per chiarire alcuni aspetti. Faccio però un ulteriore chiarimento per quanto riguarda le "commissioni di prelievo in CRIPTO". Ogni criptovaluta venduta da un determinato exchange, ha una commissione di prelievo differente: scrivere ogni singola commissione di prelievo per ogni criptovaluta e per ogni exchange, avrebbe complicato inutilmente la tabella.

    Per cui, ho deciso di fare una media dei prelievi in cripto per ciascun exchange, e di indicare la sua maggiore o minore economicità con il simbolo del dollaro su una scala da 1 a 5. Quella riga, va quindi letta come segue:
    $ = molto economico
    $$ = abbastanza economico
    $$$ = né economico né costoso
    $$$$ = abbastanza costoso
    $$$$$ = molto costoso

    Sia la guida che la tabella, verranno periodicamente aggiornate, qualora uno degli exchange dovesse variare le proprie commissioni o aggiungere nuove criptovalute, o smettere di supportarle.

    Passiamo ora alla parte pratica: ogni exchange ha pregi e difetti non soltanto per quanto riguarda commissioni e varietà di cripto, ma anche per quanto riguarda la sua facilità o meno di utilizzo.
    Per quella che è la mia esperienza, do una valutazione sulla semplicità di utilizzo delle varie interfacce grafiche:
    – KRAKEN: ha l'interfaccia più complessa di tutte, ma anche quella più efficace e completa per piazzare ordini;
    – BITSTAMP: interfaccia molto semplice e di facile utilizzo, sicuramente la scelta migliore per chi è all'inizio e non ha molta familiarità con le criptovalute e/o il trading;
    – THE ROCK TRADING: abbastanza semplice, anche se un po’ spartana, personalmente non mi piace;
    – GDAX: grafica elegante e molto pulita, semplicissima da usare, anche questa può essere una valida alternativa a Bitstamp;
    – COINBASE: accattivante e di semplicissimo utilizzo;
    – CEX.IO: bella grafica, sia nel sito che nell'app, di facile utilizzo
    – BITPANDA: grafica molto pulita ed elementare, ottima anche da sito mobile

    È anche opportuno segnalare che Kraken e Coinbase hanno spesso problemi ai server, cosa che a volte, specie durante le fasi di euforia dei mercati, rende i loro siti inaccessibili. Tenere in considerazione questo aspetto per evitare di trovarsi impossibilitati a comprare/vendere nei momenti migliori (per questo è consigliabile avere più exchange su cui fare affidamento).





    E concludo questa guida rispondendo ad alcune altre domande frequenti.

    "È sicuro accumulare i propri bitcoin su un exchange?"
    Assolutamente no. Gli exchanges non vi forniscono le chiavi private dei vostri bitcoin: potrebbero chiudere i battenti letteralmente dalla sera alla mattina con tutti i vostri soldi, e voi non avreste alcun modo di recuperarli.
    È fortemente consigliabile tenere i propri bitcoin (o qualunque altra criptovaluta) sugli exchange il meno tempo possibile, e di spostarli sempre su wallet personali che forniscono le chiavi private.

    "È sicuro lasciare i miei euro su un exchange?"
    Neanche, per lo stesso motivo. A differenza delle criptovalute, però, è possibile tentare di far annullare un bonifico se l'exchange dovesse chiudere i battenti con i nostri euro sul conto... ma sarebbe una strada molto tortuosa e rognosa di cui non è garantito un esito positivo.

    "Ci sono dei limiti di prelievo/deposito?"
    Sì, e ci possono essere sia in cripto che in denaro FIAT, ma variano molto a seconda degli exchange e dai metodi di prelievo o deposito.

    "Comprare su un exchange è anonimo?"
    No. Per comprare da questi exchange è necessario verificare la propria identità con documenti e prove di residenza.
    Talvolta gli account, senza preavviso, potrebbero essere soggetti a limitazioni temporanee fino a quando non fornite ulteriori informazioni che l'exchange vi richiede in un secondo momento, ad esempio sulla provenienza dei fondi che versate, o lo scopo dell'account.
    Il più seccante in questo senso, almeno per quella che è la mia esperienza, è Bitstamp. Di meno Kraken, e ancora meno gli altri.
    Piccolo tip: in generale, a prescindere dall'utilizzo reale che fate del vostro account, la risposta più sicura da dare è "compro bitcoin per investimento".

    "Quanto tempo impiegano ad arrivare i bonifici?"
    Un giorno lavorativo se fatti indicativamente entro 15 circa (dipende da banca a banca), altrimenti due giorni lavorativi se fatti oltre questo orario. Tenere comunque conto della valuta beneficiario indicata dalla vostra banca.
    Invece per ricevere i bonifici dagli exchange, dipende: mi è capitato di richiedere un bonifico la mattina presto e mi è arrivato la sera dello stesso giorno! Altre volte mi è capitato di richiederlo di mattina, e di riceverlo alle 20 del giorno dopo.
    Qualche volta ci potrebbero essere rallentamenti dovuti non alla banca ma all'exchange.

    "Quanto tempo impiegano ad arrivare i depositi in criptovaluta?"
    È impossibile saperlo, perché dipende da troppi fattori: quante fee ha la transazione in arrivo/uscita, quanto è congestionata la rete in quel momento, quante conferme della transazione richiede un exchange prima di accreditarvi l'importo in criptovaluta, ecc...

    "Posso inviare bonifici da/verso conti bancari di amici o familiari?"
    No, gli exchanges non accettano bonifici di terze parti: il bonifico deve contenere esattamente lo stesso nome e cognome con cui è stato registrato il vostro account sull'exchange.
    Non è neanche possibile inviare bonifici da un exchange all'altro.

    "Posso inviare criptovaluta da/verso amici o familiari?"
    Certo, gli indirizzi delle criptovalute non sono nominativi e sei libero di inviare o ricevere nelle maniere che preferisci.
    È anche possibile inviare criptovalute da un exchange all'altro, ovviamente se l'exchange di destinazione la supporta: per esempio, è impossibile inviare Monero (XMR) da Kraken a Bitstamp, in quanto Bistamp non tratta questa criptovaluta; ma è possibile inviare Litecoin da Kraken a Bistamp perché entrambi accettano questa criptovaluta.
    Ultima modifica di Alex_88; 10-11-17 alle 00:26

  2. #2

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    427
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    155 Post(s)
    Potenza rep
    859005
    Articolo fantastico seguo i bitcoin e ethereum da maggio e purtroppo l unica cazzata fatta fino a ora è stato spostare i bitcoin in bitcoin cash mentre ero fuori e lo stop loss su un sito non ha funzionato.. Fortunatamente sull altro sito e andato tutto ok..

    Detto questo : anche io avevo timore di avvicinarmi ai bitcoin ma devo ringraziare coinbase che mi ha dato l input giusto...

    Detto questo bisognerebbe anche dire che forse è più probabile il default del debito italiano che fallisca coinbase o simili che opera in 27 paesi diversi e col bitcoin a 4300 dollari non penso abbia problemi di liquidità..

    Dico questo da novizio per carità alla fine i furti di bitcoin sono avvenuti nel 2014 su bitstamp e mtgox e i primi sono stati rimborsati..

    Nel frattempo la tecnologia si è evoluta poi tutto può succedere chiaro che 20bbitcoin non li terrei su un coinbase o kraken


  3. #3

    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    134
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    3
    Molto interessante! Vorrei aggiungere, se possibile:

    Uphold - Pricing
    informazioni sui prezzi applicati da bit4coin | bit4coin

  4. #4
    L'avatar di wbatman
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Messaggi
    8,650
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    1728 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    ho controllato e aperto i conti su tutti gli exchange indicati sopra
    il migliore mi sembra gdax, veloce ed economico, kraken è economico, ma la piatta è brutta e lenta, coinbase ha una bella piatta, ma le fee sono da passamontagna e pistola in pugno

    tutte, a chi è interessato, permettono l'aggancio, tramite api, a software esterni piu o meno evoluti
    in tal senso (io sono un programmatore di professione, o almeno lo ero) gdax permette una frequenza più elevata e con meno limiti

    l'unico dubbio che ho, è che coinbase e gdax, sono praticamente la stessa azienda, e non capisco questa differenza commissionale

  5. #5

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    696
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    299 Post(s)
    Potenza rep
    8236094
    Citazione Originariamente Scritto da wbatman Visualizza Messaggio
    tutte, a chi è interessato, permettono l'aggancio, tramite api, a software esterni piu o meno evoluti
    Non le ho mai usate le API e a malapena so cosa siano ma sembra che, in particolare su Bittrex, alcuna gente si sia ritrovata l'account svuotato nonostante la presenza del 2FA per login e prelievi, e scartando l'ipotesi phishing sembra che il problema possa essere la creazione di un API, e' effettivamente possibile?

    Io sono ignorante in materia, sto solo riportando quanto letto.

  6. #6
    L'avatar di wbatman
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Messaggi
    8,650
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    1728 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Alex_88 Visualizza Messaggio
    Non le ho mai usate le API e a malapena so cosa siano ma sembra che, in particolare su Bittrex, alcuna gente si sia ritrovata l'account svuotato nonostante la presenza del 2FA per login e prelievi, e scartando l'ipotesi phishing sembra che il problema possa essere la creazione di un API, e' effettivamente possibile?

    Io sono ignorante in materia, sto solo riportando quanto letto.
    solo se rendi pubblico il codice API e password relativo
    è come avere username e password del sito della tua banca, stessa cosa

  7. #7

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    696
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    299 Post(s)
    Potenza rep
    8236094
    Quindi in teoria il 2FA dovrebbe essere sicuro al 100%, non c'e' modo di aggirarlo (ovviamente senza essere in possesso del telefono con Authenticator dico)?

  8. #8
    L'avatar di wbatman
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Messaggi
    8,650
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    1728 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    diciamo che, semplificando , le API sono il protocollo di interfacciamento tra un programma esterno e il tuo c/c in bitcoin
    ti permette di comprare, vendere, avere i dati in tempo reale, storici ed ovviamente anche trasferire denaro se gli dai i permessi

    se vuoi creare o utilizzare programmi esterni a quelli miseri forniti dall'exchange è l'unico modo

  9. #9
    L'avatar di wbatman
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Messaggi
    8,650
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    1728 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Alex_88 Visualizza Messaggio
    Quindi in teoria il 2FA dovrebbe essere sicuro al 100%, non c'e' modo di aggirarlo (ovviamente senza essere in possesso del telefono con Authenticator dico)?
    praticamente impossibile, salvo , come dici tu essere in possesso del telefono
    anche con le API, quando crei la chiave nel sito dell'exchange, ti chiede l il 2FA e la chiave e la password te la fa vedere solo 1 volta, e te la devi scrivere a mano su un foglio o roba simile, appena cambi pagina non te la mostra più

    al massimo cancelli la chiave API e ne crei una nuova, sempre passando ovviamente dal 2FA

  10. #10
    L'avatar di spin61
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    61
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    16 Post(s)
    Potenza rep
    13

    su therocktrader

    Attenzione therocktrader non e' un wallet provider !!
    Deposits and withdrawals are available for the sole purpose of trading. We are not a wallet provider.

Accedi