La Svizzera dall'11 ottobre fa pagare i tamponi
Mercati reagiscono dopo shock Omicron, paura virus passerà presto? A Piazza Affari bene ENI, giù Intesa
I mercati riprendono parzialmente vigore dopo il violento sell-off di venerdì scorso. A riportare un cauto ottimismo è la speranza che la nuova variante Omicron si caratterizzi per sintomi più …
Falso allarme o spauracchio globale: i quattro scenari di Goldman su effetti della variante Omicron sull’economia
Venerdì scorso, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha designato Omicron come una variante Covid preoccupante. L'emergere di questa nuova incognita ha destabilizzato i mercati e altre attività di rischio in …
Buy di Citi e maxi-fornitura litio non scaldano Stellantis, titolo alle prese con preoccupante inversione grafica ribassista
Stellantis fa il pieno di litio grazie all’accordo con Vulcan Energy, ma a Piazza Affari emerge una certa cautela sul titolo la cui impostazione grafica desta qualche preoccupazione. Il titolo, …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Charlie
    Data Registrazione
    Feb 2000
    Messaggi
    79,639
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    36142 Post(s)
    Potenza rep
    42949694

    La Svizzera dall'11 ottobre fa pagare i tamponi

    Quali sono le ultime misure decise dal governo?

    Dall'11 ottobre, i test Covid non sono più gratuiti. Secondo il Consiglio federale non sta alla collettività pagare i costi per le persone che non vogliono vaccinarsi. I test resteranno comunque gratuiti per alcuni gruppi della popolazione. Chi ha già ricevuto la prima dose di vaccino potrà approfittare della gratuità dei test fino a fine novembre. Non mettono mano al portafoglio nemmeno le persone che per motivi medici non possono essere vaccinare e coloro che hanno meno di 16 anni. Per maggiori informazioni, visitate il sito dell'UFSPLink esterno.

    Le persone che presentano sintomi, possono accedere al test gratuito. Tale test permette di ricevere un documento che attesta la positività o la negatività al virus, ma questo non fungerà da certificato Covid, e mancherà il famoso QR-code di identificazione, secondo la volontà della Confederazione.

    Nessun prezzo di riferimento è stato fissato per i test. Le farmacie, i medici generici e i centri ufficiali di test nei Cantoni sono liberi di fissare la propria tariffa secondo le regole del libero mercato. Finora la Confederazione rimborsava al massimo 47 franchi per ogni test e la raccomandazione della Confederazione è di mantenere il prezzo attorno ai 50 franchi.

    L'esecutivo svizzero ha comunicato l'estensione dell'obbligo del certificato vaccinale a partire da lunedì 13 settembre. Il certificato Covid, prima in vigore per accedere alle discoteche e alle manifestazioni con più di 1'000 persone, è ora richiesto anche per altri luoghi di svago all'interno, tra cui i ristoranti e i cinema.

    Coronavirus: la situazione in Svizzera - SWI swissinfo.ch

  2. #2
    L'avatar di Superstardelbene
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    19,224
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6432 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Anche se non viene presentato alcun test Covid, i dipendenti non possono essere rifiutati di prendere il lavoro come regola generale. I dipendenti interessati possono svolgere il loro lavoro sotto misure di protezione adeguate al loro rischio.

    Inoltre, se il datore di lavoro chiede a un dipendente di sottoporsi al test deve assumerne i costi.
    Coronavirus: quali sono i miei diritti? - Unia, il sindacato.

  3. #3
    L'avatar di davidean
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Messaggi
    7,781
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    468 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    riporta anche questo @Charlie

    Il 28 novembre, il popolo svizzero si esprimerà sulla Legge Covid-19. Al centro del dibattito il certificato sanitario.
    spero che la svizzera dimostrerà che la follia non ha preso il sopravvento nel loro paese

    io posso anche essere d'accordo al tampone a pagamento, ma non sono d'accordo a togliere diritti fondamentali (lavoro stipendio felicità) a una persona SANA, cioè asintomatica

Accedi