Zangrillo:" l'asino (il no vax) non diventerà mai purosangue. - Pagina 2
Torna l’ottimismo e gli investitori fanno il pieno dei pesi massimi di Piazza Affari, +3% Intesa Sanpaolo ed Enel
Gli investitori tornano ad acquistare massicciamente l’azionario con un convinto rimbalzo a inizio settimana. Piazza Affari si accoda all’ottimismo di Wall Street con le confortanti indicazioni circa il tasso di …
Per Musk scoppia la grana pannelli solari, SEC indaga e titolo Tesla esce dal $1 Trillion Club
Tesla è sotto indagine normativa della SEC dopo che un informatore ha affermato che la società di Elon Musk non ha informato adeguatamente i suoi azionisti e il pubblico circa …
Fare shopping in Bitcoin, Crypto Smart Market apre l’era dell’utilizzo delle criptovalute per i pagamenti di tutti i giorni
Bitcoin come mezzo di pagamento nella vita di tutti i giorni. Prende corpo la possibilità di effettuare pagamenti in criptovalute grazie allo sviluppo di meccanismi disintermediati. A muoversi in questa …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di Superstardelbene
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    19,236
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6444 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    Covid: non coperti da vaccino 82% ricoverati in Umbria

    Sono per la gran parte non protetti dal vaccino i ricoverati in ospedale per il Covid in Umbria dal primo luglio al 12 agosto. L’82% non ha infatti una copertura “efficace” o non è vaccinato. E’ quanto emerge dall’aggiornamento settimanale sull’epidemia. I soggetti ricoverati con ciclo completo di vaccinazione - è stato spiegato - hanno una età media di 72 anni. “Il fatto che non ci sia, al momento, una crescita esponenziale repentina dei casi, che il rapporto fra i casi e gli indicatori di gravità si mantenga in una zona di non allerta e che l’infezione e la malattia si concentrano prevalentemente nei non vaccinati, fa ragionevolmente pensare che la vaccinazione, ormai consistente su gran parte della popolazione vaccinabile, rallenti fortemente sia la diffusione sia soprattutto la gravità della malattia” ha sottolineato l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, a commento dei dati elaborati da Carla Bietta e Marco Cristofori del Nucleo epidemiologico regionale.
    Ma si possono avere dei numeri precisi e possibilmente con patologie etc?

    Perché leggo che ci sono 31 ricoverati di cui 1 in terapia intensiva (se quest'ultimo fosse giovane non vaccinato magari con patologie avremmo il 100% di casi)

  2. #12
    L'avatar di trigunzio
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    15,214
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    670 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da benjamin_linus Visualizza Messaggio
    Perdonami ma i numeri dicono altro.
    Se fosse come dici tu allora significherebbe che prima del covid il nostro sistema era già al massimo utilizzo delle sue potenzialità e per fronteggiare una nuova minaccia ha dovuto smettere di curare tutte le patologie e procedere per selezione.
    Ma se è così, allora la situazione in essere non la risolvi aumentando il numero dei vaccinati bensì potenziando il sistema.
    Quanto ho detto oltre che per la sanità vale anche per il trasporto pubblico e per l'edilizia scolastica.
    Sono questi i settori in cui vanno spesi i soldi dei contribuenti, altro che rei, rdc e amenità varie in salsa populsocialista...
    Scherzi?
    Potenziare scuole trasporti sanità e servizi vari corrisponde a investimenti con ritorno esponenziale sull’economia
    Non si fanno mai investimenti produttivi in una società in smembramento per liquidazione

  3. #13
    L'avatar di coffeman
    Data Registrazione
    Jun 2004
    Messaggi
    27,379
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    7123 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    Il sistema non ha retto per nulla; nel 2020 e parte del 2021, non si è fatta più prevenzione, e spesso neanche cure adeguate, per i tumori, cardiopatie e tante altre malattie gravi.
    Non arriveremo ai livelli del 2020 ed inizi 2021, ma la sanità riprenderà a soffrire se non si raggiungeranno alti livelli di vaccinazione soprattutto tra gli ultra 40/50 enni.

    nemmeno curare i malati di covid guarda un pò.

  4. #14
    L'avatar di Dav. c. G.
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    48,607
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    14261 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da benjamin_linus Visualizza Messaggio
    Perdonami ma i numeri dicono altro.
    Se fosse come dici tu allora significherebbe che prima del covid il nostro sistema era già al massimo utilizzo delle sue potenzialità e per fronteggiare una nuova minaccia ha dovuto smettere di curare tutte le patologie e procedere per selezione.
    Ma se è così, allora la situazione in essere non la risolvi aumentando il numero dei vaccinati bensì potenziando il sistema.
    Quanto ho detto oltre che per la sanità vale anche per il trasporto pubblico e per l'edilizia scolastica.
    Sono questi i settori in cui vanno spesi i soldi dei contribuenti, altro che rei, rdc e amenità varie in salsa populsocialista...
    Prima del covid per fare certi esami dovevi aspettare mesi e mesi ed in alcuni casi anche più di 1 anno (naturalmente la sanità non è uguale dappertutto).
    Parlo della prevenzione ovviamente.
    Con il covid le cose sono peggiorate.

    Il sistema va potenziato sicuramente, ma dove troveranno a breve medici ed infermieri?

    O facciamo un'altra quota cento?
    Ultima modifica di Dav. c. G.; 12-08-21 alle 12:52

  5. #15
    L'avatar di benjamin_linus
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    37,470
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6972 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    Prima del covid per fare certi esami dovevi aspettare mesi e mesi ed in alcuni casi anche più di 1 anno (naturalmente la sanità non è uguale dappertutto).
    Parlo della prevenzione ovviamente.
    Con il covid le cose sono peggiorate.

    Il sistema va potenziato sicuramente, ma dove troveranno a breve medici ed infermieri?

    O facciamo un'altra quota cento?
    Questi sono deficit di sistema, li risolvi con la programmazione e con gli investimenti.
    Ma se i soldi invece di metterli qui li butti via in cose dal dubbio senso, poi non puoi lamentarti che ospedali e trasporti non ce la fanno e la colpa del tutto è di una piccola minoranza che non si è vaccinata.
    Certo, lo puoi dire alla massa, infarcendo il discorso di slogan e ovvietà ma basta che il discorso lo fai con uno che abbia una minima capacità logica di argomentare e il castello di carte cade in un attimo.
    Comunque ti preannuncio che vedrai aumentare il numero dei cinquantenni disponibili a vaccinarsi, oramai non manca molto.
    Appena andrà in distribuzione il vaccino proteico, il numero aumenterà.
    Siamo in molti ad essere disponibili alla vaccinazione, ma fatta con un siero non mRNA o a vettore virale.
    Mi auguro solamente che quando arriverà il proteico io abbia la possibilità di sceglierlo, questa cosa non l'ho lasciata e non la lascerò alla discrezione altrui...

  6. #16

    Data Registrazione
    Feb 2001
    Messaggi
    19,960
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6515 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Citazione Originariamente Scritto da Mr. Rothbard Visualizza Messaggio
    eccolo il purosangue........ora capisce che per correre dietro ad un'influenza speciale ci si è dimenticati delle malattie serie......

    Le cause di morte in Italia
    Osservando gli Indicatori Demografici ISTAT le cause principali di decesso in Italia (gli ultimi dati aggiornati disponibili sono relativi al 2017, su un totale di morti pari a 640.480) è legato a malattie del sistema circolatorio.



    Ecco un elenco per tipologia



    malattie del sistema circolatorio: 230.283
    tumori: 186.495
    malattie del sistema respiratorio: 52.905
    malattie del sistema nervoso: 30.404
    malattie endocrine e metaboliche: 29.199
    disturbi psichici e comportamentali: 24.252
    cause esterne di traumatismo e avvelenamento: 24.027
    malattie dell'apparato digerente: 22.782
    malattie infettive e parassitare: 13.785
    malattie dell'apparato genitourinario: 11.921
    malattie del sistema osteomuscolare e del tessuto: 3.601
    malattie della cute e del tessuto sottocutaneo: 1.399
    malformazioni congenite ed anomalie cromosomiche: 1.203
    complicazioni della gravidanza, del parto e del puerperio: 10


    640000 decessi annui sono 1753 al giorno....anche senza COVID

    questa gente va curata in ospedale mentre la maggior parte dei pazienti covid andrebbero trattati a casa PRECOCEMENTE con un protocollo che nessuno ha mai voluto attuare

  7. #17
    L'avatar di trigunzio
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    15,214
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    670 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Fa riflettere la scelta delle parole Freud docet

    Il purosangue è chi rientra in una selezione eugenetica volta ad un fine

    Anche l’asino può essere purosangue al contrario del mulo

  8. #18
    L'avatar di Cicciopaccio
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    6,276
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    412 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Ma forse parlava di se stesso...

  9. #19
    L'avatar di Zio Arduino
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    4,318
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1729 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    concordo con zangrillo bisogna solo capire se gli asini sono l'80% o il 20%....dalla mia esperienza direi che di solito gli asini sono la maggioranza non la minoranza....

  10. #20
    L'avatar di Boba Fett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    10,827
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2548 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    Ma se i no vax poi riempiono gli ospedali, come si fa a curare bene tutti gli altri malati?
    Dove si prendono medici ed infermieri?

    Questo Zangrillo non lo dice.
    i novax sono una minoranza e in gran parte concentrata in fasce di popolazione non a rischio, per cui non sono un rischio di collasso ospedaliero

Accedi