Certo che la Spagna sta cominciando ad avere numeri non molto belli in previsione...
Piazza Affari contagiata dal Covid. I titoli da monitorare oggi
Piazza Affari si muove in deciso ribasso, insieme agli altri listini d'Europa, su cui pesa l'aumento dei contagi da Covid-19. La Francia ieri ha registrato un aumento giornaliero record di …
BTP infettati da debito pubblico, ora da bolla ‘grazie’ a Bce. Ex FMI: ‘l’Italia e la follia dei mercati”
Basta dare una occhiata allo spread BTP-Bund e ai tassi sui BTP italiani per capire fino a che punto i mercati siano distorti. Parola di Desmond Lachman, docente presso l’American …
Volatilità da elezioni Usa come opportunità, il ‘buy the dip’ suggerito da Morgan Stanley a prescindere dall’esito
Come muoversi sui mercati prima e dopo le elezioni Usa? Wall Street al momento non sembra dare segnali di eccessivo nervosismo, anzi gli incidi si mantengono a ridosso dei massimi …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Spaceman Spiff 2.0
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    3,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3068 Post(s)
    Potenza rep
    42949674

    Certo che la Spagna sta cominciando ad avere numeri non molto belli in previsione...

    ...dell'autunno e del ritorno in spazi chiusi

  2. #2

    Data Registrazione
    Dec 2001
    Messaggi
    645
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    55 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Anche il numero dei decessi sale...

  3. #3
    L'avatar di flauri2
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    8,666
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1560 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Prof.Heisenberg Visualizza Messaggio
    Anche il numero dei decessi sale...
    Appena l'età degli infettati si alza, dopo un paio di settimane, sale anche il numero dei morti. Questo accade ovunque. Spetta alla politica nel senso più ampio, quindi anche ai cittadini, stabilire fino a che punto questo sia accettabile.

  4. #4
    L'avatar di davidean
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Messaggi
    5,048
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    457 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da flauri2 Visualizza Messaggio
    Appena l'età degli infettati si alza, dopo un paio di settimane, sale anche il numero dei morti. Questo accade ovunque. Spetta alla politica nel senso più ampio, quindi anche ai cittadini, stabilire fino a che punto questo sia accettabile.
    è accettabile finchè chi si ammala è consapevole dei rischi... avete presente i pacchetti di sigarette? c'è scritto bello chiaro che fa male. noi tutti oramai sappiamo i rischi che corriamo con questo virus, chi vuol rischiare rischia, chi vuole stare a casa sta a casa

  5. #5

    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    4,333
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2351 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da davidean Visualizza Messaggio
    è accettabile finchè chi si ammala è consapevole dei rischi... avete presente i pacchetti di sigarette? c'è scritto bello chiaro che fa male. noi tutti oramai sappiamo i rischi che corriamo con questo virus, chi vuol rischiare rischia, chi vuole stare a casa sta a casa
    peccato che fumare è una scelta andare a lavorare no.

  6. #6
    L'avatar di bombus
    Data Registrazione
    Apr 2003
    Messaggi
    9,069
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    2031 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da davidean Visualizza Messaggio
    è accettabile finchè chi si ammala è consapevole dei rischi... avete presente i pacchetti di sigarette? c'è scritto bello chiaro che fa male. noi tutti oramai sappiamo i rischi che corriamo con questo virus, chi vuol rischiare rischia, chi vuole stare a casa sta a casa
    io non voglio rischiare e nemmeno stare a casa. però voglio uscire possibilmente con la massima sicurezza pertanto che tutti usino la mascherina nei luoghi e nei modi previsti dalla legge. semplice

  7. #7
    L'avatar di Ugo Slavia
    Data Registrazione
    Feb 2001
    Messaggi
    6,622
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1992 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Ma anche questo stare a casa, qua tutti lo propagandano per un rimedio per i paranoici, per gli anziani, per i fifoni e per gli ipocondriaci.
    Guardate che è una grossa stupidaggine. Se in casa tua girano nipoti, figli, gente che lavora, e persone varie, non è affatto improbabile che te lo pigli come e più che se esci. Bagno comune, stoviglie comuni, aria comune, e si fa presto a trasmetterlo ai nostri anziani.

    Ovvio che sia impossibile rimanere soli e senza contatti. Nessuno lo puo' richiedere e pretendere. E nessuno lo desidera. Però la finirei con questo "state a casa", ripreso sempre e diventato anche molto offensivo perchè detto quasi con disprezzo e noia verso quelle persone che secondo tanti, alla fine "danno fastidio".
    Tutto questo perchè ci vuole molta attenzione, moderazione e scelta anche dei nostri contatti e dei nostri divertimenti; e al rientro a casa, ci si lavano le mani e ogni volta che si parla con i nostri anziani ci si mette la mascherina. I giovani devono capire che è un periodo cosi', che non è colpa di nessuno e che anche a loro è richiesto qualche sacrificio soprattutto perchè sono un importante veicolo di trasmissione involontario. Tutti dobbiamo vivere ma non è giusto pensare o far credere ai ragazzi che tutto sia normale o debba esserlo per loro. L'emergenza è per tutti e i sacrifici li fanno tutti. Proporzionati alle proprie condizioni. Le nostre armi sono mascherine in luoghi chiusi, distanziamento sempre e igiene massimo. Non credo allo stare in casa. Anzi forse è anche peggio.

    Speriamo di non tornare mai a quel periodo primaverile e che la cosa inverta presto la tendenza. Per consentire a tutti una vita la più normale possibile in attesa di un vaccino sicuro.

  8. #8
    L'avatar di fdg86
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    18,359
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    7392 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Ugo Slavia Visualizza Messaggio
    Ma anche questo stare a casa, qua tutti lo propagandano per un rimedio per i paranoici, per gli anziani, per i fifoni e per gli ipocondriaci.
    Guardate che è una grossa stupidaggine. Se in casa tua girano nipoti, figli, gente che lavora, e persone varie, non è affatto improbabile che te lo pigli come e più che se esci. Bagno comune, stoviglie comuni, aria comune, e si fa presto a trasmetterlo ai nostri anziani.

    Ovvio che sia impossibile rimanere soli e senza contatti. Nessuno lo puo' richiedere e pretendere. E nessuno lo desidera. Però la finirei con questo "state a casa", ripreso sempre e diventato anche molto offensivo perchè detto quasi con disprezzo e noia verso quelle persone che secondo tanti, alla fine "danno fastidio".
    Tutto questo perchè ci vuole molta attenzione, moderazione e scelta anche dei nostri contatti e dei nostri divertimenti; e al rientro a casa, ci si lavano le mani e ogni volta che si parla con i nostri anziani ci si mette la mascherina. I giovani devono capire che è un periodo cosi', che non è colpa di nessuno e che anche a loro è richiesto qualche sacrificio soprattutto perchè sono un importante veicolo di trasmissione involontario. Tutti dobbiamo vivere ma non è giusto pensare o far credere ai ragazzi che tutto sia normale o debba esserlo per loro. L'emergenza è per tutti e i sacrifici li fanno tutti. Proporzionati alle proprie condizioni. Le nostre armi sono mascherine in luoghi chiusi, distanziamento sempre e igiene massimo. Non credo allo stare in casa. Anzi forse è anche peggio.

    Speriamo di non tornare mai a quel periodo primaverile e che la cosa inverta presto la tendenza. Per consentire a tutti una vita la più normale possibile in attesa di un vaccino sicuro.
    "qualche" sacrificio? Ti ricordo che abbiamo fatto un lockdown totale con elicotteri che rincorrevano i runner...quello non era "qualche" sacrificio...

  9. #9
    L'avatar di Ugo Slavia
    Data Registrazione
    Feb 2001
    Messaggi
    6,622
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1992 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da fdg86 Visualizza Messaggio
    "qualche" sacrificio? Ti ricordo che abbiamo fatto un lockdown totale con elicotteri che rincorrevano i runner...quello non era "qualche" sacrificio...
    Se non si ha pazienza non ci posso fare niente. Io sono il primo runner e in quel periodo me ne stavo in casa per il quieto vivere di tutti. E non è successo niente. Basta essere elastici e capire come e dove si possono fare le cose. Un mese di stop non ammazza nessuno.
    Se parli di lockdown duro allora non sai neppure minimamente quello che è successo a Wuhan. Non è da augurare a nessuno. Quello era un lockdown atroce. (che fra l'altro ha dimostrato al mondo quanto sia pericoloso questo virus, visto che i cinesi hanno reagito da subito in modo violento e totalitario, consapevoli della porcata che avevano fatto e consapevoli che non sarebbe stata una cosa semplice venirne a capo).

    Sono anche il primo detrattore del governo col quale non condivido NULLA. Ma se devo uscire da una crisi, prima penso alla crisi facendo squadra con chiunque voglia lo stesso fine, e poi penso a cacciare a pedate quelli che rovinano l'italia.

    Ho detto e lo ripeto: sì, qualche sacrificio. Non voglio nemmeno parlare dell'entità del sacrificio fatto da me-runner (NULLA) a confronto di quello di tanta gente colpita negli affetti e che ha contato i morti.

  10. #10
    L'avatar di flauri2
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    8,666
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1560 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da fdg86 Visualizza Messaggio
    "qualche" sacrificio? Ti ricordo che abbiamo fatto un lockdown totale con elicotteri che rincorrevano i runner...quello non era "qualche" sacrificio...
    Ma infatti il lockdown totale all'italiana non ha mai avuto senso. In paesi come Germania, Austria, Svizzera e Danimarca si è visto chiaramente che molto meno è altrettanto efficiente nel fermare una crescita anche esponenziale.
    Si tratta di limitare poche cose. Anche le poche limitazioni necessarie per mantenere la situazione sotto controllo non sono indolori, e per chi lavora in certi settori possono essere serissime e richiedono sostegno economico da parte dello stato. Ma l'alternativa è trovarsi presto in una situazione simile a quella di marzo.

Accedi