Quindi, gli ucraini si "difendono" bombardando la Crimea ..... - Pagina 12
Il metaverso non salva Zuckerberg, ecco di quanto Ŕ precipitata la sua ricchezza
Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, ora Meta, ha visto il suo patrimonio assottigliarsi notevolmente quest?anno. In un anno difficile per quasi tutti i titani della tecnologia statunitense, a spiccare Ŕ la ricchezza andata in fumo dell?amministratore delegato di Meta Platforms Inc. La sua fortuna si Ŕ dimezzata e non poco, con un calo di
Panetta, Tremonti e gli altri papabili: mercati aspetteranno al varco la Meloni per il nome del prossimo ministro dell’Economia
Una delle scelte pi¨ importanti che dovrÓ affrontare il nuovo premier italiano dopo le elezioni politiche di domenica 25 settembre Ŕ la nomina del titolare del dicastero di via XX settembre, il ministro dell?Economia che avrÓ il compito di guidare le finanze del Paese attraverso una crisi energetica senza precedenti e l?aumento dei tassi d?interesse.I
Tagliola inflazione da 110 miliardi l’anno e ritorno dei BOT People. Spauracchio Great Reset per il risparmio gestito
Il decennio d?oro del risparmio gestito Ŕ probabilmente agli sgoccioli e siamo sull?orlo di quella che qualcuno ha definito ?the biggest tightening in history?, che non sarÓ priva di conseguenze per i gestori patrimoniali.Mediobanca Securities in un report dal titolo ?The Great Reset? rimarca come l?aumento dell?inflazione sta avendo un impatto sui consumi e prolungati
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #111
    L'avatar di Avio
    Data Registrazione
    Jul 2001
    Messaggi
    87,219
    Mentioned
    41 Post(s)
    Quoted
    24740 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    Hai tutta la mia comprensione e ammirazione ..... quasi come leggere Kovalsky senza traduttore ......
    bah il 12 agosto a tagliarsi le vene
    comprensione si
    ammirazione ma anche nooooo

  2. #112
    L'avatar di torre1
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    42,367
    Blog Entries
    8
    Mentioned
    85 Post(s)
    Quoted
    8112 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Avio Visualizza Messaggio
    bah il 12 agosto a tagliarsi le vene
    comprensione si
    ammirazione ma anche nooooo
    ôFatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenzaö

    Non mi risulta che quando Dante lo scrisse abbia aggiunto "ma non il 12 agosto" ......

  3. #113
    L'avatar di kimo
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Messaggi
    7,550
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    160 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da FogOnLine Visualizza Messaggio
    La nuova dottrina navale russa sembra prevedere un cambio di passo rispetto a quanto ipotizzato finora che si poteva sintetizzare in "new ship in an old hull program".
    In pratica, nuovi sistemi su navi esistenti o, anche, di nuova costruzione ma sempre su progetti giÓ esistenti, giudicata da molti una scelta suicida in un ambito a tasso di innovazione molto elevato (il NAVPLAN 2022 della flotta U.S. prevede per il 2045 quasi un terzo della flotta composta da USVs).

    La nuova dottrina cambia direzione rispetto ai programmi di ammodernamento e, comunque, punta molto sulle attivitÓ sottomarine nell'Artico e non solo (ricordo l'importanza dell'implementazione, del controllo e delle capacitÓ operative subacquee in un mondo in cui le comunicazioni globali corrono attraverso cavi sottomarini).

    Edit. Ho ritrovato l'articolo che cercavo e che dettaglia come le operazioni sottomarine possano "specializzarsi" come armi di offesa senza bisogno di usare armi "classiche".

    https://www.navalnews.com/naval-news...ternet-cables/
    ---> la nuova dottrina navale russa si pu˛ riassumere brevemente in tre punti:
    1) montare su tutte le navi -anche le pi¨ piccole come le corvette- i sistemi VLS
    2)rinunciare a costruire nuove unitÓ di superficie di grandi dimensioni
    3) sviluppo di nuove armi missilistiche pi¨ letali, in particolare missili anti portaerei.
    Per le operazioni sottomarine la nato sta adeguando le contromisure...per l'italia, Cavo Dragone giÓ nel 2021 diceva che l'aumento a otto nella flotta degli U212, e gli studi di MMI sui sistemi unmmaned e su nuove forme di contrasto ASW Ŕ dovuto principalmente alla necessitÓ di aumentare la resilienza delle nostre "dorsali energetiche e digitali" sottomarine.

  4. #114
    L'avatar di FogOnLine
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    12,912
    Mentioned
    86 Post(s)
    Quoted
    5923 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da kimo Visualizza Messaggio
    ---> la nuova dottrina navale russa si pu˛ riassumere brevemente in tre punti:
    1) montare su tutte le navi -anche le pi¨ piccole come le corvette- i sistemi VLS
    2)rinunciare a costruire nuove unitÓ di superficie di grandi dimensioni
    3) sviluppo di nuove armi missilistiche pi¨ letali, in particolare missili anti portaerei.
    Per le operazioni sottomarine la nato sta adeguando le contromisure...per l'italia, Cavo Dragone giÓ nel 2021 diceva che l'aumento a otto nella flotta degli U212, e gli studi di MMI sui sistemi unmmaned e su nuove forme di contrasto ASW Ŕ dovuto principalmente alla necessitÓ di aumentare la resilienza delle nostre "dorsali energetiche e digitali" sottomarine.
    Nella lista manca la parte di cosiddetta "ricerca sottomarina" per l'Artico e il Mar Baltico che non ha lasciato indifferenti i paesi interessati (soprattutto la Norvegia visti i riferimenti alle Svalbard).

  5. #115
    L'avatar di kimo
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Messaggi
    7,550
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    160 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da lorenzov1963 Visualizza Messaggio
    ...cut...
    Circa i Tomahawk credo che se saranno inviati, saranno improntati con il ferreo caveat "no attacchi sul suolo russo" ed a riscontro di ci˛ Zelenskj poco dopo l'attacco in Crimea (abitata dal 90% di russi e russofoni) si Ŕ precipitato a dire che la Crimea Ŕ Ucraina.
    ---> la "tradizione" nato vuole che non si guardino le frontiere ma la partecipazione alle operazioni dei singoli obiettivi militari: dovessero partire attacchi dal territorio russo, gli ucraini avrebbero -gittata delle loro armi permettendo- tutto il diritto di contrattaccare...se lanci missili kalibr dai sottomarini russi nel mar nero, allora gli ucraini hanno tutto il diritto ad attaccare la crimea, anche se i russi insistono che sia territorio russo...

  6. #116
    L'avatar di lorenzov1963
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    27,936
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    10220 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da kimo Visualizza Messaggio
    ---> la "tradizione" nato vuole che non si guardino le frontiere ma la partecipazione alle operazioni dei singoli obiettivi militari: dovessero partire attacchi dal territorio russo, gli ucraini avrebbero -gittata delle loro armi permettendo- tutto il diritto di contrattaccare...se lanci missili kalibr dai sottomarini russi nel mar nero, allora gli ucraini hanno tutto il diritto ad attaccare la crimea, anche se i russi insistono che sia territorio russo...
    Buongiorno Kimo, la vedo dura attaccare il territorio russo con armi USA - La Crimea appunto Ŕ invece un ottimo ed eccezionale succedaneo per i seguenti motivi/obbiettivi:
    1) Non Ŕ russia
    2)Ma Ŕ abitata dai russi e pesantemente
    3) Il ponte di kerc

    I punti 2+3 sono elementi che avrebbero risonanza mondiale mediatica.

  7. #117
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    23,976
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    10749 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da kimo Visualizza Messaggio
    ---> la "tradizione" nato vuole che non si guardino le frontiere ma la partecipazione alle operazioni dei singoli obiettivi militari: dovessero partire attacchi dal territorio russo, gli ucraini avrebbero -gittata delle loro armi permettendo- tutto il diritto di contrattaccare...se lanci missili kalibr dai sottomarini russi nel mar nero, allora gli ucraini hanno tutto il diritto ad attaccare la crimea, anche se i russi insistono che sia territorio russo...
    Pi¨ che "Tradizione NATO", credo si tratti di dover dire che soddisfatte le necessitÓ urgenti e primarie, le altre armi (e la loro tipologia), dovrebbero venir cedute/consegnate (all'Ucraina), in base al piano operativo che s'intende attuare.
    Insomma normalmente, la procedura NATO, prevede che fatto ed approvato l'OPLAN", si passa alla fase del CJSoR (Combined Joint Statement of Requirements), dove appunto si evidenziano i mezzi necessari ad ottenere i risultati che si desiderano ottenere e, di conseguenza, chi pu˛ fornirli ed in quale quantitÓ.
    Solitamente, la cosa assomiglia ad un "mercato del pesce", ma altrettanto solitamente, sono "quelli d'oltre oceano", che ci mettono le classiche pezze per rimediare ai casini nostrani (Europa), creati anche nello stabilire chi fornisce cosa.

  8. #118
    L'avatar di kimo
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Messaggi
    7,550
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    160 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da Pred_01 Visualizza Messaggio
    Pi¨ che "Tradizione NATO", credo si tratti di dover dire che soddisfatte le necessitÓ urgenti e primarie, le altre armi (e la loro tipologia), dovrebbero venir cedute/consegnate (all'Ucraina), in base al piano operativo che s'intende attuare.
    Insomma normalmente, la procedura NATO, prevede che fatto ed approvato l'OPLAN", si passa alla fase del CJSoR (Combined Joint Statement of Requirements), dove appunto si evidenziano i mezzi necessari ad ottenere i risultati che si desiderano ottenere e, di conseguenza, chi pu˛ fornirli ed in quale quantitÓ.
    Solitamente, la cosa assomiglia ad un "mercato del pesce", ma altrettanto solitamente, sono "quelli d'oltre oceano", che ci mettono le classiche pezze per rimediare ai casini nostrani (Europa), creati anche nello stabilire chi fornisce cosa.
    ---> il sostegno all'ucraina Ŕ dei singoli paesi e non della nato, quindi non ci sono da seguire protocolli nato ne finanziamenti da giustificare...ad esempio israele fornisce mezzi all'ucraina seguendo propri iter interni, ed anche l'italia ha fornito mezzi seguendo solo la "lista di nozze" dell'ucraina....gli effetti dell'Ucraina li vedremo nel bilancio della difesa 2022.
    In realtÓ Ŕ solo per semplicitÓ logistica -e l'attuazione di una politica divisiva dalla russia-se l'occidente ha deciso di non insistere a voler per forza fornire armi sovietiche agli ucraini e a dover fornire quindi anche l'addestramento per le armi occidentali...i soldati ucraini sono quindi passati dal sistema metrico a quello imperiale, e dal cirillico all'alfabeto latino...certo se la guerra si incancrenisse e perseverasse nel tempo, dovremo iniziare a regolamentare tutte le procedure e finanziamenti
    Ultima modifica di kimo; 15-08-22 alle 06:54

  9. #119
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    23,976
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    10749 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da kimo Visualizza Messaggio
    ---> il sostegno all'ucraina Ŕ dei singoli paesi e non della nato, quindi non ci sono da seguire protocolli nato ne finanziamenti da giustificare...ad esempio israele fornisce mezzi all'ucraina seguendo propri iter interni, ed anche l'italia ha fornito mezzi seguendo solo la "lista di nozze" dell'ucraina....gli effetti dell'Ucraina li vedremo nel bilancio della difesa 2022.
    In realtÓ Ŕ solo per semplicitÓ logistica -e l'attuazione di una politica divisiva dalla russia-se l'occidente ha deciso di non insistere a voler per forza fornire armi sovietiche agli ucraini e a dover fornire quindi anche l'addestramento per le armi occidentali...i soldati ucraini sono quindi passati dal sistema metrico a quello imperiale, e dal cirillico all'alfabeto latino...certo se la guerra si incancrenisse e perseverasse nel tempo, dovremo iniziare a regolamentare tutte le procedure e finanziamenti
    Che nel caso del conflitto in Ucraina, non ci sia una CJSoR, Ŕ chiaro; mi riferivo soprattutto nella prima parte del mio post al fatto che le procedure dei paesi occidentali (europei in particolar modo), sono comunque collegate/derivate da quelle NATO; non avrebbe senso mettere in piedi due diversi modi (uno NATO e l'altro nazionale),di operare, fare manutenzione, organizzare la logistica, le procedure ecc.

  10. #120
    L'avatar di FogOnLine
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    12,912
    Mentioned
    86 Post(s)
    Quoted
    5923 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da FogOnLine Visualizza Messaggio
    Nella lista manca la parte di cosiddetta "ricerca sottomarina" per l'Artico e il Mar Baltico che non ha lasciato indifferenti i paesi interessati (soprattutto la Norvegia visti i riferimenti alle Svalbard).
    Ieri si Ŕ aperto il forum militare russo ARMY 2022 e sono emersi i primi dettagli su un nuovo sottomarino (nelle foto Ŕ affiancato ad un Borei-A come confronto) e dell'UUV Surrogat-V che pu˛ esservi trasportato (quello piccolino nelle foto).

    Qui qualche dettaglio:
    https://www.navalnews.com/naval-news...ile-submarine/
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: IMG_20220815_194547.jpg‎ 
Visualizzazioni: 3 
Dimensione: 299.5 KB 
ID: 2843140  

Accedi