Telecamera per controllo casa con smartphone senza linea fissa - Pagina 2
Un poker di titoli finanziari del Ftse Mib sotto osservazione, su Banco Bpm si sgonfia pressione rialzista
Il Ftse Mib bagna la prima parte della seduta con il superamento nell’intraday della soglia psicologica dei 25 mila punti, livello che non vedeva dal lontano 2008. L?indice guida di …
Atlantia ginepraio per M5S: Autostrade in vendita? E se la comprasse lo Stato alias contribuenti?
Indiscrezioni bomba dal Fatto Quotidiano: I Benetton avrebbero dato istruzioni ad Atlantia per mollare l’osso Autostrade, mettendolo in vendita. “Vendonsi Autostrade”, si legge nel quotidiano di Marco Travaglio, che parla …
Grandi banche programmate per ‘uccidere il cambiamento digitale’. Il j’accuse del ceo di una fintech UK da 2,5 mld
Nel Regno Unito il fondatore della fintech Monzo, Tom Blomfield, individua i problemi delle grandi banche nella tecnologia obsoleta da una parte e da una cultura dell’avversione al rischio dall?altra. …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di rosc
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    14,747
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Ma certo che senza una linea adsl o sim non si puo accedere ad una rete.

  2. #12
    L'avatar di groviglio
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    40,010
    Mentioned
    102 Post(s)
    Quoted
    5763 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da rosc Visualizza Messaggio
    [/SIZE]

    Hai voglia di spiegarti meglio
    Conosci o usi dei software che ritieni sicuri?
    mi riferivo al firmware incorporato nelle telecamere (e nella maggior parte degli oggetti IoT), ma le telecamere in particolare, dato che la gente le mette, giustamente per monitorare ll'esterrno e (ahimè) l'interno della propria casa. comprendi allora che la cattiva implementazione (diffusissima, perchè implementare bene costa tempo e denaro, prevedere periodici aggiornamenti del firmware, comporta anche qui, costi e serietà da parte dell'azienda) del firmware, le sue vulnerabilità o , addirittura , le backdoor inconsapevoli o deliberate, sono un rischio enorme per oggetti collegati a internet permanentemente, mal configurati dall'utente o , peggio, non configurabili per tare by design (e magari transitanti da router altrettanto mal configurati e vulnerabili)

    con il motore di ricerca shodan(e non solo) si possono trovare centinaia di migliaia di telecamere private accessibili dall'universo mondo senza fatica: telecamere puntate sulla vita privata delle persone , quando trombano sul divano in sala o in camera da letto...sulle proprietà esterne, giardini e accessi

    ma ripeto, attualmente , le persone, mediamente se ne fragano delle tematiche di sicurezza. a loro basta che l'oggetto funzioni e che loro possano monitorare la casa. non pensano che oltre a loro, anche altri possono farlo...quando poi, fai loro notare queste "applicazioni pratiche " di terzi ai loro danni, alcuni ti rispondono addiritturache "non ho niente da nascondere"...quando si arriva a questo punto, mi arrendo e procedo per la mia strada , magari aiutando qualcuno più sensibile....il fatto è che persone così , nel tempo e nella quantità diventano un danno per tutta la collettività, perchè oltre alle telecamere ci sono infiniti IoT , a partire dai router, che con le loro vulnerabilità, minano l'intera interneto (con DDOS, MITM e tanti altri tipi di attacchi che impattano su tutti, utenti domestici, professionali, infrastrutture)

    è una pessima deriva ...e parte con la semplice telecamera che monitora i bambini nella cameretta o il cagnolino in sala


    pensateci bene prima di comprare una telecamera, informatevi se prevede un firmware ben configurabile. aggiornabile periodicamente (e che l'azienda fornisca regolarmente nel tempo gli aggiornamenti)., quali voci sono previste nel firmware(quindi scaricatevi il manuale e studiatevelo, in particolare nella sezione delle configurazioni di sicurezza...e già che ci siete, dato che sarà collegata al router, revisionate anche la configurazione del router (aggiornatene il firmware, controllatene le impostazioni di sicurezza, eliminate i protocolli che non usate et cetera )


    ogni IoT che mettete in casa (si anche la lampadina "intelligente" comandabile da smartphone) è una potenziale (io la do come certa, non come potenziale) voragine per la vostra sicurezza e privacy (e , in molti casi anche per quelle di altri che non c'entrano nulla con voi)

    e fatevi questa domanda prima di comprare qualunque cosa: è sicura? la posso configurare in maniera sicura e non solo : è divertente, una figata da mostrare agli amici, comoda

  3. #13
    L'avatar di rosc
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    14,747
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da groviglio Visualizza Messaggio
    mi riferivo al firmware incorporato nelle telecamere (e nella maggior parte degli oggetti IoT), ma le telecamere in particolare, dato che la gente le mette, giustamente per monitorare ll'esterrno e (ahimè) l'interno della propria casa. comprendi allora che la cattiva implementazione (diffusissima, perchè implementare bene costa tempo e denaro, prevedere periodici aggiornamenti del firmware, comporta anche qui, costi e serietà da parte dell'azienda) del firmware, le sue vulnerabilità o , addirittura , le backdoor inconsapevoli o deliberate, sono un rischio enorme per oggetti collegati a internet permanentemente, mal configurati dall'utente o , peggio, non configurabili per tare by design (e magari transitanti da router altrettanto mal configurati e vulnerabili)

    con il motore di ricerca shodan(e non solo) si possono trovare centinaia di migliaia di telecamere private accessibili dall'universo mondo senza fatica: telecamere puntate sulla vita privata delle persone , quando trombano sul divano in sala o in camera da letto...sulle proprietà esterne, giardini e accessi

    ma ripeto, attualmente , le persone, mediamente se ne fragano delle tematiche di sicurezza. a loro basta che l'oggetto funzioni e che loro possano monitorare la casa. non pensano che oltre a loro, anche altri possono farlo...quando poi, fai loro notare queste "applicazioni pratiche " di terzi ai loro danni, alcuni ti rispondono addiritturache "non ho niente da nascondere"...quando si arriva a questo punto, mi arrendo e procedo per la mia strada , magari aiutando qualcuno più sensibile....il fatto è che persone così , nel tempo e nella quantità diventano un danno per tutta la collettività, perchè oltre alle telecamere ci sono infiniti IoT , a partire dai router, che con le loro vulnerabilità, minano l'intera interneto (con DDOS, MITM e tanti altri tipi di attacchi che impattano su tutti, utenti domestici, professionali, infrastrutture)

    è una pessima deriva ...e parte con la semplice telecamera che monitora i bambini nella cameretta o il cagnolino in sala


    pensateci bene prima di comprare una telecamera, informatevi se prevede un firmware ben configurabile. aggiornabile periodicamente (e che l'azienda fornisca regolarmente nel tempo gli aggiornamenti)., quali voci sono previste nel firmware(quindi scaricatevi il manuale e studiatevelo, in particolare nella sezione delle configurazioni di sicurezza...e già che ci siete, dato che sarà collegata al router, revisionate anche la configurazione del router (aggiornatene il firmware, controllatene le impostazioni di sicurezza, eliminate i protocolli che non usate et cetera )


    ogni IoT che mettete in casa (si anche la lampadina "intelligente" comandabile da smartphone) è una potenziale (io la do come certa, non come potenziale) voragine per la vostra sicurezza e privacy (e , in molti casi anche per quelle di altri che non c'entrano nulla con voi)

    e fatevi questa domanda prima di comprare qualunque cosa: è sicura? la posso configurare in maniera sicura e non solo : è divertente, una figata da mostrare agli amici, comoda
    Ok, quando sarà ti contatto per aiuto

  4. #14
    L'avatar di FogOnLine
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    9,807
    Mentioned
    54 Post(s)
    Quoted
    3798 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Concordo con @groviglio

    Il problema degli IoT in generale riguarda più il fw che il sw.

    Parametri di configurazione della connessione banalmente cablati a fw (è successo perfino con le password), driver di connessione obsoleti con vulnerabilità ancora aperte, assenza di tutte quelle possibilità di configurazione di sicurezza che dovrebbero avere gli oggetti con capacità di connessione, etc....

    La presenza di vulnerabilità rende appetibili questi oggetti da parte di chi scansiona in automatico gli indirizzi IP per sondare le 'falle', ad es. Mirai che è stato uno dei più famosi per aver infettato sia IoT che modem/router mal configurati per attacchi DDoS massivi.
    Mirai (malware) - Wikipedia

  5. #15
    L'avatar di gouf
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    39,825
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    6460 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

  6. #16
    L'avatar di FogOnLine
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    9,807
    Mentioned
    54 Post(s)
    Quoted
    3798 Post(s)
    Potenza rep
    42949678

  7. #17
    L'avatar di rosc
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    14,747
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Forse sistemi del genere sono sicuri, costano 50 volte tanto ma almeno hai un minimo di sicurezza.
    Esempi applicativi: Casa - Tecnoalarm Utente

  8. #18
    L'avatar di rosc
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    14,747
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da FogOnLine Visualizza Messaggio
    Concordo con @groviglio

    Il problema degli IoT in generale riguarda più il fw che il sw.

    Parametri di configurazione della connessione banalmente cablati a fw (è successo perfino con le password), driver di connessione obsoleti con vulnerabilità ancora aperte, assenza di tutte quelle possibilità di configurazione di sicurezza che dovrebbero avere gli oggetti con capacità di connessione, etc....

    La presenza di vulnerabilità rende appetibili questi oggetti da parte di chi scansiona in automatico gli indirizzi IP per sondare le 'falle', ad es. Mirai che è stato uno dei più famosi per aver infettato sia IoT che modem/router mal configurati per attacchi DDoS massivi.
    Mirai (malware) - Wikipedia
    Domanda da asino: ma come si fa ad aggiornare un firmware di un router?

  9. #19
    L'avatar di groviglio
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    40,010
    Mentioned
    102 Post(s)
    Quoted
    5763 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da rosc Visualizza Messaggio
    Ok, quando sarà ti contatto per aiuto



    un buon inizio per la selezione è quello di escludere (non facile, data la presenza oceanica) prodotti di marche cinesi. che fanno letteralmente strame delle tematiche, questioni sulla sicurezza (per vari, mille motivi)...poi, ripeto, scaricarsi il manuale e vivisezionarlo e controllare sul sito ufficiale la frequenza di rilascio firmware leggendosi le release note

  10. #20
    L'avatar di Cranio
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,828
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    1061 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Al di là delle considerazioni sulla sicurezza, io ho preso due telecamere su amazon, di quelle da 50€ con registrazione su scheda SD. Soldi buttati. Buttati perchè la registrazione sulla SD avviene in un formato raw e poi è un casino convertirlo in MP4 o simili, ergo in pratica registrano video che poi non puoi vedere o che farai molta fatica a rendere disponibile. Vanno bene per monitoraggio in diretta, vale a dire vedere cosa succede in quel preciso momento.

Accedi