Con il CARICABATTERIE pile alcaline (non più usa e getta) il risparmio è assicurato - Pagina 2
Mattone, azioni, oro o bitcoin? La classifica delle differenti preferenze d’investimento di Millennials, donne e Over 55
Nonostante il lockdown e l’emergenza Covid, gli italiani continuano a considerare il mattone come un investimento sicuro e redditizio. Il settore sta vivendo un importante rilancio che gli ha permesso …
Ftse Mib: chi vince e chi perde, solo 7 titoli immuni da bufera Covid
La pandemia ha copito duramente economia e mercati. Per le aziende le ricadute del lockdown si sono fatte sentire soprattutto sui dati del secondo trimestre. Le aziende che generano la …
Posizioni nette corte: Maire la più shortata di Piazza Affari, tra i primi 4 anche Bper e Banco
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Maire Tecnimont con 2 posizioni short aperte per una quota …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di Lou Cypher
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    19,538
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2121 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Soledad Visualizza Messaggio
    nel caricabatterie 'tradizionale' si possono mettere assieme batterie di diverso amperaggio ( es. 2000 e 2500 AH) e si può caricare una sola batteria alla volta ?
    Le istruzioni della casa consigliano:

    “Introdurre 2 o 4 batterie alcaline scariche AAA 1,5V, AA 1,5 oppure una o due alcaline da 9 volt. Non è raccomandabile ricaricare insieme due tipologie di batterie diverse come ad esempio due da 1,5V ed una da 9V”

  2. #12
    L'avatar di marcobrasich
    Data Registrazione
    Jan 2001
    Messaggi
    5,064
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1076 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Nelle pile usa e getta alcaline c'è il problema che l'involucro in metallo si perfora con l'elettrolita.... ...ciò significa che esce l'acido e rovina gli apparecchi elettrici/elettronici.


    Per tal motivo ho sempre comprato pile alcaline "corazzate" di famose ditte.

    Pur adottando queste accortezze ultimamente ho rovinato un telecomando TV e un mouse wifi... ...in passato avevo rovinato altre cose.

    Stufo di ciò ho bandito da casa mia le pile usa e getta alcaline e uso solo pile ricaricabili che sono più resistente alla fuoriuscita di acido.

    Ricaricando una pila alcalina aumenta il rischio che si perfori il contenitore (in genere in zinco) sia per via di ossidazioni elettriche dovuto alla ricarica che quelle dovuto alla ri-scarica.






    Cosa posso dire???

    AUGURI a tutti quelli che per risparmiare sul costo di una pila ricaricabile ricaricano pile progettate per un singolo uso!!!


    In bocca al lupo!

  3. #13
    L'avatar di Lou Cypher
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    19,538
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2121 Post(s)
    Potenza rep
    0




    CARICABATTERIE PER ALCALINE



    Questo circuito è stato progettato specificamente per ricaricare batterie alcaline. La strana connessione del transistor in ciascun circuito di carica lo porterà ad oscillare, chiuso o aperto, trasferendo in questo modo la carica accumulata nel condensatore alla batteria. Il LED arancione lampeggia circa 5 volte al secondo con una batteria di 1,37V. Lampeggerà più velocemente con una batteria totalmente scarica ma smetterà di lampeggiare quando la batteria sarà completamente carica. Potete lasciare la batteria nel caricatore poiché il caricatore provvederà a mantenere la tensione a circa 1,6V. Per tarare il circuito è necessario collegare una batteria nuova, mai usata, e regolare il trimmer fino a quando si hanno le oscillazioni, Quindi tornare un po' indietro fino a quando non si hanno più oscillazioni e il circuito è pronto. Occorre usare solo i componenti specificati: i transistor, il colore dei LED, la tensione e potenza dei zener concorrono alla tensione finale ai capi della batteria da caricare. E' stato incluso anche un semplice circuito di ricarica a 9V: caricherà la batteria fino a 9,3V per poi mantenerla indefinitivamente: il LED verde è spento durante la carica e sarà completamente acceso quando la batteria sarà vicino alla sua tensione finale.

    f/

    _________________________


    Il circuito sopra rappresentato e quello nella foto sono diversi, ma il principio è uguale. Sta di fatto che le batterie durante la ricarica e dopo risultano quasi fredde in quanto il circuito è studiato appositamente per evitare qualsiasi tipo di surriscaldamento o sovraccarica.

    Riflettiamo su quanti MILIONI di batterie alcaline ogni giorno si gettano con il conseguente inquinamento dell'ambiente...

  4. #14
    L'avatar di gouf
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    42,127
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    8080 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Ormai in quel formato non ho piu batterie alcaline e non so se mi fiderei a ricaricarle visto che non è prevista la ricarica nella loro costruzione...

  5. #15
    L'avatar di Lou Cypher
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    19,538
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2121 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da marcobrasich Visualizza Messaggio
    Nelle pile usa e getta alcaline c'è il problema che l'involucro in metallo si perfora con l'elettrolita.... ...ciò significa che esce l'acido e rovina gli apparecchi elettrici/elettronici.

    Per tal motivo ho sempre comprato pile alcaline "corazzate" di famose ditte.

    Pur adottando queste accortezze ultimamente ho rovinato un telecomando TV e un mouse wifi... ...in passato avevo rovinato altre cose.

    Stufo di ciò ho bandito da casa mia le pile usa e getta alcaline e uso solo pile ricaricabili che sono più resistente alla fuoriuscita di acido.

    Ricaricando una pila alcalina aumenta il rischio che si perfori il contenitore (in genere in zinco) sia per via di ossidazioni elettriche dovuto alla ricarica che quelle dovuto alla ri-scarica.

    Cosa posso dire???

    AUGURI a tutti quelli che per risparmiare sul costo di una pila ricaricabile ricaricano pile progettate per un singolo uso!!!


    In bocca al lupo!

    Mi era sfuggita la tua sensata osservazione.

    E' la stessa ditta costruttrice che infatti raccomanda di

    non effettuare la ricarica delle batterie alcaline

    qualora siano totalmente prive di amperaggio o

    troppo vecchie.

    Perciò sappiatevi regolare!...

  6. #16

    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    395
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    31 Post(s)
    Potenza rep
    2785314
    sono sicuri questi caricabatteria ?
    nn c'è pericolo che scoppiono?

  7. #17
    L'avatar di Bisnezz
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    5,170
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    99 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    mah....

  8. #18
    L'avatar di cubmax
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,583
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    41 Post(s)
    Potenza rep
    42520190
    oggi mi è arrivato il pacco, quelli di monclick lo chiudono davvero bene ho dovuto tribolare un pò per aprirlo. messe sotto cariche le prime energizer alkaline. Vi farò sapere

  9. #19
    L'avatar di Homer J
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    14,785
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1510 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    le reazioni chimiche alla base del funzionamento delle batterie primarie (cioè le normali usa e getta) sono irreversibili, non credete a queste fandonie, sono abbastanza vecchio da ricordare che 'sti prodotti hanno fatto la loro comparsa sul mercato già un paio di volte nel passato recente.

    tutto quello che possono fare 'sti accrocchi è eliminare un pò della caduta di tensione dovuta alla polarizzazione degli elettrodi, ma è una cosa effimera.

    se cosumate tante batterie, prendete delle nimh, tradizionali oppure ad autoscarica ridotta.
    Ultima modifica di Homer J; 20-02-12 alle 19:50

  10. #20
    L'avatar di frankyone
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    32,175
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    5612 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Batteria alcalina

    Contrariamente a quanto si pensa le batterie alcaline comunemente definite non ricaricabili possono essere parzialmente ricaricate purché il caricabatterie sia specificamente concepito per quest'impiego. Certamente, sopporteranno un numero di cicli completi limitato a qualche decina e a patto che si resti nelle condizioni di reversibilità della loro chimica, ovvero la tensione della cella non scenda al di sotto di 1,25 volt ma ricaricandole spesso si può arrivare a centinaia di cicli parziali. Tuttavia questa possibilità è molto trascurata dal grande pubblico, anche perché la maggior parte dei caricabatterie è adatta soltanto a ricaricare accumulatori Ni-Cd o Ni-MH.

    Esistono alcuni tipi di batterie alcaline appositamente concepite per essere ricaricate e il loro grande vantaggio è dato principalmente dall'irrisoria autoscarica se paragonata a quella degli altri accumulatori e questo fa sì che trovino largo impiego in apparecchiature delicate o che debbano privarsi a lungo di manutenzione. Cercare di ricaricare batterie alcaline non appositamente progettate per tale funzionamento è assolutamente sconsigliato vista la possibilità di surriscaldamento ed esplosione delle stesse.


    Accumulatore di carica elettrica - Wikipedia

Accedi