[INF] Dove conservare gli username, i PIN e le password?
ETF a costi sempre più bassi, Vanguard alimenta la price war
Nuovo round della guerra dei costi sul fronte ETF.  A sferrare l’attacco è ancora una volta Vanguard, secondo maggiore emittente di ETF al mondo, che preme ulteriormente sull’acceleratore per implementare …
Bio-on: cade il ‘castello di carte’ di Astorri, quale futuro adesso?
Titoli di coda in arrivo per Bio-on, o meglio ?Bio-OFF? come ha scritto prontamente questa mattina il fondo Quintessential Capital Management (QCM) dopo gli sviluppi del caso sulla società di …
UBI Banca sposa ideale, Bper pronta a inserirsi con la benedizione di Unipol
Tra smentite e conferme, Ubi Banca appare la grande protagonista nel risiko bancario tutto made in Italy. Nelle scorse settimane difatti si è paventata più volte una fusione con Banco …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    41
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    713775

    [INF] Dove conservare gli username, i PIN e le password?

    E' una cosa a cui penso da un po' .
    Io ora ho un raccoglitore ad anelli con le buste di plastica, dove ritiro anche i vari estratti conto e via dicendo, divisi in settore, quindi per esempio IWBANK, CA, CHE BANCA. ( i 3 conti che ho ).

    Ogni conto ha il suo contratto, i suoi pin ( iwbank tra psw e pin1 e 2 e token ) i due conti deposito hanno il tesserino con codice cliente e il foglietto con il pin. Voi cosa fate ? Tenete tutto nascosto ? Avete anche voi un raccoglitore ? Stavo pensando di archiviare tutto su una pen usb con password. A memoria so i codici bancomat, e quelli di accesso ovviamente, ma da qualche parte devo comunque averli. Di scriverli sul cellulare non mi pare il caso, idem tenerli sul pc.

    Grazie.

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    324
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    12797057
    Citazione Originariamente Scritto da bulevard Visualizza Messaggio
    Stavo pensando di archiviare tutto su una pen usb con password.
    Personalmente sconsiglierei di archiviare queste informazioni su un supporto informatico. Inaffidabile, troppo facile da perdere e/o da duplicare.

    Se poi ne sei convinto, assicurati di usare programmi che sfruttino crittografia forte e standard noti, per esempio TrueCrypt.

  3. #3

    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,479
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    quando decidi dove custodirli, dacci anche l'indirizzo di casa...


    scherzi a parte l'importante è non tenere nello stesso posto i codici dei vari livelli di accesso.

    che ne so, uno camuffato sul cellulare, l'altro sull'agendina e ovviamente non tenere mai insieme cellulare e agendina!!!

    per il resto, a casa, è bene non tenere mai nelle cartelle tutto il necessario per svuotarti il conto.

    buona norma anche farsi una copia nel caso in cui dovessi smarrire o farti rubare agendina, cellulare ecc.
    Ultima modifica di pantos; 15-07-09 alle 14:32

  4. #4

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    324
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    12797057
    Citazione Originariamente Scritto da pantos Visualizza Messaggio
    quando decidi, dacci pure l'indirizzo...
    Mah, dalle parti di Torino Sud so che c'è il CED di Banca Intesa San Paolo. Se cerchi su Google Map lo trovi.

  5. #5
    L'avatar di gouf
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    38,579
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    5608 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Basta che ti crei un file rar protetto da una password abbastanza lunga e li puoi conservare tranquillamente in un file word o excel.

  6. #6

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    41
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    713775
    Citazione Originariamente Scritto da gouf Visualizza Messaggio
    Basta che ti crei un file rar protetto da una password abbastanza lunga e li puoi conservare tranquillamente in un file word o excel.
    Pensavo di tenere i tesserini di CA e CHE BANCA insieme al contratto, tanto ci son solo gli estremi e il codice cliente. Mentre i pin di accesso me li mettevo in una chiavetta facendo delle foto agli originali. Alla fine avere un codice sul tel, uno sull'agenda ecc proprio non mi riesce.

  7. #7
    L'avatar di Nikke
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    252
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10644406
    Sconsigliato qualsiasi formato elettronico per archiviare questi dati. Meglio una bella cassettina di sicurezza da tenere nascosta in casa, con tutti i dati in formato cartaceo.

  8. #8
    L'avatar di john.player
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    13,858
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    439 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da bulevard Visualizza Messaggio
    Pensavo di tenere i tesserini di CA e CHE BANCA insieme al contratto, tanto ci son solo gli estremi e il codice cliente. Mentre i pin di accesso me li mettevo in una chiavetta facendo delle foto agli originali. Alla fine avere un codice sul tel, uno sull'agenda ecc proprio non mi riesce.
    Siete tutti pazzi.
    Tieniti i codici utente dove vuoi, ma le password devono stare solo in un posto: nella tua testa, imparati a memoria!! Va bene i PIN delle carte, che tanto custodisci in due luoghi separati ed alla fine hanno varie coperture, ma le password del conto, assolutamente solo in testa

  9. #9
    L'avatar di vampirodolce
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    1,383
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    22 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Questa e' una discussione molto interessante.

    Ho i documenti cartacei di apertura conto in una cartellina 'anonima', questo vale per Conto Tascabile, Webank, Bancoposta (in chiusura) e Postepay; in tutti i casi la password di accesso, quella del login, non e' scritta da nessuna parte.

    Il bancomat, le altre tessere e gli assegni sono custoditi separatamente. Gli assegni non li ho mai sbloccati, tanto per ora non mi servono.

    Per l'accesso all'operativita' quotidiana ho trasferito i codici su pc in formato digitale, ovviamente e' tutto cifrato (con un sistema di scatole cinesi) e il pc e' Linux, gia' di per se' garanzia di sicurezza quasi totale (anche perche' l'ho blindato io personalmente). Per decifrare tutto, oltre a digitare comandi che solo io so (e ho impostato il pc per fare uno shred della cronologia a ogni riavvio), bisogna usare 4 programmi diversi e conoscere 4 password tutte diverse, di lunghezza fra i 15 e i 25 caratteri ciascuna. Diciamo che in tutta onesta' e' piu' facile che mi vengano a rubare le carte a casa anziche' che riescano a prelevare i codici dal computer, anche me se lo rubano.

    Mi rimane il dubbio di cosa succederebbe se qualcuno mi rubasse la tessera con i codici di secondo livello, il codice cliente e chiamasse a nome mio l'help desk webank per farsi resettare la password del login. E' fattibile?

  10. #10
    L'avatar di gouf
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    38,579
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    5608 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Crei un file rar chiamato ad esempio "ricettevarie" con una password "1guarda2come3piove4oggi5" salvato in una cartella qualsiasi del pc.

    Anche se ti rubano il pc se trovano il file come fanno a sapere che quel file contiene password e poi devono trovare la password per aprirlo, praticamente impossibile.

    Farebbero meno fatica a puntarti un coltello alla gola e fartele confessare.

Accedi