Matthias Sammer, 1996: il Pallone d'Oro più Scandaloso della Storia del Calcio - Pagina 2
Bond emergenti molto meno rischiosi di quel che si pensi, il caso Cina ai tempi del coronavirus
Ci sono molte idee sbagliate sugli investimenti nel debito dei mercati emergenti, ma una delle più diffuse è che si tratti di un asset class intrinsecamente rischiosa. Eppure, se si …
Branson è già nello spazio: la sua Virgin Galactic fa +400% in 2 mesi. Ma Musk non è da meno con Space X
Un vero e proprio exploit quello registrato dalle azioni della Virgin Galactic a Wall Street, salite del 400% da dicembre. Un anno fa il miliardario britannico Richard Branson era sulla …
Stangata bollette voce per voce: in 10 anni sono scese solo le tariffe telefoniche
Non si arresta l'ondata di rincari delle tariffe in Italia. Nel 2019 le uniche in controtendenza sono state il gas (-0,9%) e i servizi telefonici (-6,1%); queste voci, assieme alle …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di plak
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    16,360
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3467 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Il vero errore lo facciamo noi a dare tutto questo peso a un premio che in realtà conta una fava, perché basato su parametri soggettivi ad essere ottimisti, ma più probabilmente farlocchi.

  2. #12

    Data Registrazione
    Aug 2016
    Messaggi
    2,291
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2117 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Se prendiamo in considerazione il pallone d'oro 1994 viene fuori un'incredibile contraddizione.

    Nel 1994 vince Stoichkov, per carità un abilissimo calciatore bulgaro di fine tecnica e fiuto del goal in quell'anno in forza al Barcellona. Peccato che proprio quello fu il barcellona massacrato dal Milan in una delle finali di champions league più leggendarie della storia: Barcellona-Milan 0-4 dopo nemmeno 58 minuti di gioco.

    Ad aggravare l'impietoso risultato, fu la spocchia con la quale i catalani nei giorni precedenti la finale si vantavano di esser più forti.

    Sempre nel 1994 va in scena il mondiale negli US, dove c'è una sfida diretta tra R. Baggio e Stoichkov nelle semifinali, vinte dall'Italia per 2-1 con doppietta proprio del Divin Codino.

    Quindi non dovrebbero esserci dubbi, R. Baggio dovrebbe essere sopra Stoichkov ma a sorpresa vince il pallone d'oro quest'ultimo!

    Questo confuta la tesi secondo la quale abbiano dato il pallone d'oro a Sammer per l'Europeo: non ha senso, altrimenti nel 94 doveva vincerlo R. Baggio che ha mancato il mondiale per un soffio, da assoluto protagonista.


    Ora dirò una cosa un po' difficile da credere: negli anni 90 la Serie A era troppo forte e nella FIFA non c'era molta simpatia per gli italiani.

    Il pallone d'oro 1996 doveva vincerlo Alessandro Del Piero. E per manifesta superiorità. Quell'anno Del Piero vinse TUTTO, da protagonista indiscusso. Fu l'anno "dei Gol alla Del Piero", goal che Alex regalava spesso e volentieri nelle partite della champions league 1996. Solo lui e Maradona hanno siglato goal così d'autore da meritarsi un nome tutto a parte.

  3. #13
    L'avatar di DoutdesArtem
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    3,344
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1173 Post(s)
    Potenza rep
    29519891
    Citazione Originariamente Scritto da Narbert Visualizza Messaggio
    Pallone d'Oro:un trofeo che dice tutto e niente.

    Molti ritengono che venga assegnato al giocatore più forte dell'anno. Ma i criteri di assegnazione del trofeo sono sempre cambiati negli anni. Per molto tempo destinato solo a giocatori europei. In seguito, nel 1995, diventa alla portata di tutti: e in quell'anno sarà un ormai parigino George Weah a vincerlo. Non senza destare scandalo. Infatti ai tempi c'era anche un giovanissimo Alessandro Del Piero il quale però non arriverà oltre il quarto posto, Alan Shearer, bomber inglese e un certo Luis Nazario da Lima, detto Ronaldo (Il Fenomeno).

    La lista dei vincitori del pallone d'oro è lunga e annovera campioni di grandissimo talento. Ma quasi sempre questi campioni ricoprono ruoli avanzati nell'11 in campo. È molto raro che un difensore, o un portiere, possa vincerlo.

    Ma andiamo a noi.

    La premessa fatta è fondamentale per capire di cosa voglio parlavi: siamo nel 1996 e la Germania vince a sorpresa l'Europeo di quell'anno, anche grazie ad un ritrovato Juergen Klinsmann e Andreas Moeller, i quali hanno trascinato la Germania alla vittoria finale (con un po' di fortuna, complici anche le incompetenze di tecnici sopravvalutati - vedi Sacchi).
    Nelle linee davanti la porta gioca un tale Matthias Sammer, libero tedesco in passato giocatore dell'Inter (nel 1993), ma la breve parentesi in Serie A non sarà ben ricordata se non per uno dei peggiori acquisti della storia recente nerazzurra (forse solo Vampeta, Pacheco e Gresko potrebbero essere dichiarati peggiori).

    La Juventus nello stesso anno batte l'Ajax in finale trascinata da un grandissimo Alessandro Del Piero che con una punizione da urlo fa fuori il Real Madrid ai quarti di finale e poi ancora in semifinale col Nantes.
    Curioso far notare che nella champions league 1995-96 Del Piero sfida proprio due volte Sammer nella fase a gironi: furono le partite "dei goal alla Del Piero", i quali castigarono il Borussia Dortmund (sconfitto e fatto fuori anche l'anno precedente in Coppa UEFA) nel girone.

    In Olanda invece c'è il Fenomeno, Ronaldo. Al PSV Eindhoven segna 19 reti in 23 partite trascinando il PSV in finale di coppa e vittorioso nella massima competizione olandese. Ronaldo è semplicemente devastante: velocità, finte, dribbling e una tecnica mai viste prima in Europa. Molti resteranno impressionati finché un infortunio soltanto potrà trattenere la sua potenza devastatrice in campo.


    Per molti non ci sono dubbi quindi: il Pallone d'Oro è affare di Del Piero e Ronaldo.

    Siamo alla fine del 1996, si aprono le buste e, con lo stupore di tutti, è un mediocre Matthias Sammer a vincere con 144 punti, tre in più del brasiliano in forza al PSV e Alessandro Del Piero, fresco di Coppa Intercontinentale conquistata con un suo goal tra i più memorabili, non è nemmeno terzo!

    I giornali italiani gridarono allo scandalo. Come poteva essere altrimenti? Il pallone d'Oro non l'aveva vinto nemmeno Baresi, uno dei difensori più forti della storia. Come poteva vincerlo uno come Sammer? Come poteva un giocatore di scarsa tecnica e prestanza atletica scavalcare un seppur giovanissimo Ronaldo? Come poteva superare la classe di Del Piero?

    Gli sportivi andarono su tutte le furie. Le critiche furono feroci. Matthias Sammer, stupito anch'egli di quel trofeo, non saprà come gestire le critiche: è nell'imbarazzo più totale che riceve la palla dorata, conscio di stare sui palchi con giocatori di ben altro livello.

    Questo, a mio parere, è la testimonianza diretta di come il Pallone d'Oro sia un affare di sponsor/interessi politici ed economici, oltre al fatto che ai tempi di Blatter, ossia di uno che più di altri aveva in antipatia l'Italia, gli italiani hanno subito furti clamorosi prima con palloni d'oro negati (vedasi Papin - altro scandalo - quando avrebbe dovuto vincerlo Baresi o Savicevic) che di coppe campioni truffate (Marsiglia-Milan 1993 o Juventus-Borussia D. nel 1997). Partite palesemente truccate/da annullare per antisportività.

    Sammer è senz'altro il pallone d'oro più scandaloso del calcio. Un furto tra i peggiori, il quale macchia la competizione di un inquietante alone che si rivedrà, per esempio, nel 2010, ovvero quando Snejider sprofonderà nella classifica a ragione di Messi, reduce quella volta di una annata mediocre.
    Sempre 3d all'ultimo grido.

  4. #14
    L'avatar di Jailbreak74
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    21,275
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1779 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    l'alternativa?

    L'EPO?

  5. #15

    Data Registrazione
    Aug 2016
    Messaggi
    2,291
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2117 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Jailbreak74 Visualizza Messaggio
    l'alternativa?

    L'EPO?
    Discutere sulla classe di Alessandro Del Piero equivale a non capire nulla di Calcio.

  6. #16

    Data Registrazione
    Aug 2016
    Messaggi
    2,291
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2117 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da DoutdesArtem Visualizza Messaggio
    Sempre 3d all'ultimo grido.
    Sammer era uno scarsone ridicolo. All'Inter faceva talmente ridere che "Mai dire Goal" ci fece una puntata sopra. Semplicemente impacciato, spesso scoordinato e tirava la palla verso mete più improbabili. Confuso e irrequieto finiva spesso sostituito nell'imbarazzo più totale.

    Con la maglia della nazionale tedesca non farà poi tanto meglio, visto che la Germania negli anni novanta verrà presa a pallonate dalle peggio squadre nazionali: Romania, Bulgaria nei mondiali. Spazzata via dall'Inghilterra con uno storico 5-0 senza possibilità di appello.
    Al borussia dortmund sammer verrà ridicolizzato in alcune partite da Ulf Kirsten, calciatore tedesco ormai avanti con gli anni.

    Nel 1996 Alessandro Del Piero gli gioca contro e sigla due dei suoi goal alla Del Piero, con Klos che ancora cerca la palla all'incrocio dei pali.

    Sammer è senz'altro il calciatore più ridicolo nella lista dei palloni d'oro, è l'unico privo di tecnica e prestanza atletica, praticamente un dilettante prestato al mondo del calcio che da attaccante finì a fare il libero causa le sue imbarazzanti prestazioni atletiche.

  7. #17
    L'avatar di asqueldaz
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    18,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1081 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Sammer era un ottimo giocatore, non era stato uno dei liberi ( e centrocampisti difensivi) migliori della storia del calcio europeo, ma nel 1996 complessivamente aveva giocato ad ottimi livelli. Era piazzato tra primi 10 anche nelle classifiche 1995 e 1997 del pallone d'oro.
    Era stato anche nominato Calciatore tedesco dell'anno nel 1995 e nel 1996:
    Calciatore dell'anno (Germania) - Wikipedia.
    Nel 1996 con la Germania aveva vinto il campionato europeo, in cui segnò anche 2 reti.
    In Italia non si era ambientato e dopo qualche tempo aveva fatto capire che voleva tornare in Germania. Forse quando c'era stata la trattativa per il passaggio all'Inter pensava di trovare Matthäus in squadra, ma quando era arrivato nell' Inter non c'erano più altri tedeschi.

    Sammer, il pallone d'oro allergico all'Italia - TUTTOmercatoWEB.com


    Nel 1994 il bulgaro Stoichkov era il favorito per il pallone d'oro e lo vinse. Era uno dei migliori attaccanti di quegli anni.
    Roberto Baggio aveva vinto nel 1993 ( quando vinse anche il FIFA World Player).
    Nel 1994 oltre ad arrivare alla finale della Coppa dei Campioni ed avere segnato parecchi e reti in diverse competizioni, Stoichkov era stato il capocannoniere della Coppa del Mondo.
    R. Baggio era stato decisivo tra ottavi e semifinale nella Coppa del Mondo, ma restò nella memoria di molti il rigore fallito dopo i tempi supplementari in finale.
    Vincere o perdere la finale di Coppa del Mondo fa differenza , anche se avviene ai rigori e infatti Cannavaro vinse il pallone d'oro nel 2006 ( anche il premio FIFA World Player). Quando giocò nel Real Madrid i tifosi dei blancos non avevano l'impressione che Cannavaro fosse un fenomeno, ma nel mondiale 2006 giocò ad alti livelli nel suo ruolo e nella Juventus fu un ottimo difensore. Nel Real Madrid Cannavaro aveva giocato a buoni livelli anche se la squadra aveva qualche problema, ma può darsi che i tifosi dell'Inter abbiano qualche ricordo negativo su Cannavaro con la maglia nerazzurra.
    Se il Barcellona di Stoichkov e altri perse la finale di Champions League nel 1994 , per R. Baggio non era un titolo di merito maggiore essere stato eliminato con la Juventus dal Cagliari nei quarti di Coppa UEFA.

    15/03/1994 Juventus-Cagliari 1-2, Coppa UEFA 1993-1994

    Tra 1984 e 2004 parecchi calciatori che giocavano nel campionato italiano vinsero il pallone d'oro ( anche Kakà nel 2007) , in alcuni anni ci furono 3 calciatori del Milan ai primi 3 posti. Nell'anno in cui Franco Baresi aveva maggiori possibilità era arrivato secondo dietro al compagno di club Van Basten, che era un fuoriclasse.
    Ultima modifica di asqueldaz; 27-12-19 alle 01:48

  8. #18

    Data Registrazione
    Aug 2016
    Messaggi
    2,291
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2117 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da asqueldaz Visualizza Messaggio
    Sammer era un ottimo giocatore, non era stato uno dei liberi ( e centrocampisti difensivi) migliori della storia del calcio europeo, ma nel 1996 complessivamente aveva giocato ad ottimi livelli. Era piazzato tra primi 10 anche nelle classifiche 1995 e 1997 del pallone d'oro.
    Era stato anche nominato Calciatore tedesco dell'anno nel 1995 e nel 1996:
    Calciatore dell'anno (Germania) - Wikipedia.
    Nel 1996 con la Germania aveva vinto il campionato europeo, in cui segnò anche 2 reti.
    In Italia non si era ambientato e dopo qualche tempo aveva fatto capire che voleva tornare in Germania. Forse quando c'era stata la trattativa per il passaggio all'Inter pensava di trovare Matthäus in squadra, ma quando era arrivato nell' Inter non c'erano più altri tedeschi.

    Sammer, il pallone d'oro allergico all'Italia - TUTTOmercatoWEB.com


    Nel 1994 il bulgaro Stoichkov era il favorito per il pallone d'oro e lo vinse. Era uno dei migliori attaccanti di quegli anni.
    Roberto Baggio aveva vinto nel 1993 ( quando vinse anche il FIFA World Player).
    Nel 1994 oltre ad arrivare alla finale della Coppa dei Campioni ed avere segnato parecchi e reti in diverse competizioni, Stoichkov era stato il capocannoniere della Coppa del Mondo.
    R. Baggio era stato decisivo tra ottavi e semifinale nella Coppa del Mondo, ma restò nella memoria di molti il rigore fallito dopo i tempi supplementari in finale.
    Vincere o perdere la finale di Coppa del Mondo fa differenza , anche se avviene ai rigori e infatti Cannavaro vinse il pallone d'oro nel 2006 ( anche il premio FIFA World Player). Quando giocò nel Real Madrid i tifosi dei blancos non avevano l'impressione che Cannavaro fosse un fenomeno, ma nel mondiale 2006 giocò ad alti livelli nel suo ruolo e nella Juventus fu un ottimo difensore. Nel Real Madrid Cannavaro aveva giocato a buoni livelli anche se la squadra aveva qualche problema, ma può darsi che i tifosi dell'Inter abbiano qualche ricordo negativo su Cannavaro con la maglia nerazzurra.
    Se il Barcellona di Stoichkov e altri perse la finale di Champions League nel 1994 , per R. Baggio non era un titolo di merito maggiore essere stato eliminato con la Juventus dal Cagliari nei quarti di Coppa UEFA.

    15/03/1994 Juventus-Cagliari 1-2, Coppa UEFA 1993-1994

    Tra 1984 e 2004 parecchi calciatori che giocavano nel campionato italiano vinsero il pallone d'oro ( anche Kakà nel 2007) , in alcuni anni ci furono 3 calciatori del Milan ai primi 3 posti. Nell'anno in cui Franco Baresi aveva maggiori possibilità era arrivato secondo dietro al compagno di club Van Basten, che era un fuoriclasse.
    R. Baggio arrivò secondo in serie A con la Juventus e disputò un mondiale eccelso. Stoichkov è stato eliminato proprio dall'italia con una doppietta del Divin Codino.
    Ricordo, inoltre, che Sempre Stoichkov verrà ingaggiato dal parma un anno dopo rimediando figuracce e concludendo un'annata deludente. Sempre Stoichkov fu preso a pallonate da Massaro e Maldini nella epica finale di Atene del 1994 in champions league.

    Quindi è lecito dire che R. Baggio abbia molti più meriti di Stoichkov nel vincere il pallone d'oro. Eppure non lo ha vinto, e una finale di coppa del mondo vale certamente molto di più di un Europeo, tra l'altro molto anonimo quello del 1996. E SAmmer non fu certo il trascinatore. La Germania si affidò ai piedi di Klinsmann e Moeller.

    Nel 1996 c'erano due fenomeni, ripeto, due grandissimi calciatori: Luis Nazario da Lima detto Ronaldo e Alessandro Del Piero. Saranno loro a monopolizzare il Calcio Mondiale tra il 1995 e il 1999 e solo gli infortuni potranno fermarli. Hanno cambiato il calcio: il primo ha influenzato tutti con una tecnica e velocità pazzesche, il secondo ci ha deliziato con la sua classe.

    Ronaldo e Del Piero erano i giocatori che facevano cambiare squadra i tifosi. Erano quelli che tutti imitavamo in spiaggia le domeniche mattina. O al calcetto con gli amici.

    Paragonare Sammer a Ronaldo e Del Piero è blasfemia, una bestemmia. Degna solo dei tifosi accaniti che vogliono negare l'ovvio: Nel 1996 il pallone d'oro lo doveva vincere Del Piero ma alla FIFA gli italiani stavano antipatici.

  9. #19
    L'avatar di asqueldaz
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    18,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1081 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Narbert Visualizza Messaggio
    R. Baggio arrivò secondo in serie A con la Juventus e disputò un mondiale eccelso. Stoichkov è stato eliminato proprio dall'italia con una doppietta del Divin Codino.
    Ricordo, inoltre, che Sempre Stoichkov verrà ingaggiato dal parma un anno dopo rimediando figuracce e concludendo un'annata deludente. Sempre Stoichkov fu preso a pallonate da Massaro e Maldini nella epica finale di Atene del 1994 in champions league.

    Quindi è lecito dire che R. Baggio abbia molti più meriti di Stoichkov nel vincere il pallone d'oro. Eppure non lo ha vinto, e una finale di coppa del mondo vale certamente molto di più di un Europeo, tra l'altro molto anonimo quello del 1996. E SAmmer non fu certo il trascinatore. La Germania si affidò ai piedi di Klinsmann e Moeller.

    Nel 1996 c'erano due fenomeni, ripeto, due grandissimi calciatori: Luis Nazario da Lima detto Ronaldo e Alessandro Del Piero. Saranno loro a monopolizzare il Calcio Mondiale tra il 1995 e il 1999 e solo gli infortuni potranno fermarli. Hanno cambiato il calcio: il primo ha influenzato tutti con una tecnica e velocità pazzesche, il secondo ci ha deliziato con la sua classe.

    Ronaldo e Del Piero erano i giocatori che facevano cambiare squadra i tifosi. Erano quelli che tutti imitavamo in spiaggia le domeniche mattina. O al calcetto con gli amici.

    Paragonare Sammer a Ronaldo e Del Piero è blasfemia, una bestemmia. Degna solo dei tifosi accaniti che vogliono negare l'ovvio: Nel 1996 il pallone d'oro lo doveva vincere Del Piero ma alla FIFA gli italiani stavano antipatici.
    Il pallone d'oro non veniva assegnato dalla FIFA. Comunque Roberto Baggio nel 1993 ( quando con la Juve vinse la Coppa UEFA) aveva vinto sia il Pallone d'oro sia il FIFA World Player.
    Roberto Baggio meritava il Pallone d'oro per il suo livello tecnico e infatti nel 1993 lo aveva vinto.
    Se Stoichkov col Barcellona aveva perso nettamente la finale contro il Milan, nel 1994 Roberto Baggio con la Juventus era addirittura stato eliminato in Coppa UEFA dal Cagliari nei quarti e nel ritorno aveva fallito un rigore. Tra ottavi e semifinale del mondiale Roberto Baggio era stato eccezionale ed aveva segnato reti decisive, ma complessivamente il 1994 non era stata un'annata eccezionale per Roberto Baggio.
    Stoichkov si era già piazzato in edizioni precedenti del Pallone d'oro e nel mondiale 1994 era stato decisivo per portare la Bulgaria in semifinale, segnando contro Messico, Argentina e Germania. Era stato anche capocannoniere del mondiale 1994.

    Vincere un mondiale é più importante della vittoria in un europeo, ma l'italia con Roberto Baggio nel 1994 non aveva vinto.
    L'italia aveva vinto nel 1982 e nel 2006 e infatti in quegli anni vinsero il pallone d'Oro calciatori italiani, Paolo Rossi e Cannavaro.
    Cannavaro non era il più grande talento del mondo del calcio nel 2006 e nemmeno il calciatore che con le sue giocate entusiasmasse di più i ragazzini, ma era un ottimo difensore e nel suo ruolo aveva giocato molto bene il mondiale vinto dall'Italia e gli avevano assegnato il pallone d'oro.
    Stoichkov era candidato per i primi posti della classifica del pallone d'oro in alcuni anni in cui giocava nel Barcellona. Nel Parma aveva avuto un infortunio , poi non si era trovato bene sul piano dell'impego tattico: nel periodo del Parma Stoichkov non era più candidato a piazzarsi tra i primi nella classifica del pallone d'oro.
    Anche Roberto Baggio non si trovava bene con qualsiasi allenatore. Quando era arrivato Lippi alla Juventus R. Baggio aveva avuto problemi e più volte era finito in panchina. Qualche anno dopo ebbe problemi anche con Capello.

    Non ho detto che Sammer fosse un fuoriclasse che doveva vincere il pallone d'oro, ma non era nemmeno il giocatore scarso che descrivevi tu. Infatti aveva vinto il campionato europeo del 1996 da protagonista, come libero , in una Germania in cui non c'erano fenomeni , infatti nel 1996 era stato premiato anche come miglior giocatore tedesco: evidentemente la Germania non aveva vinto nonostante Sammer , ma con apporto rilevante di Sammer, da libero.
    Era arrivato all'Inter senza voglia di adattarsi e con la moglie che gli chiedeva di tornare in Germania al più presto.

    Se Del Piero avesse contribuito a far vincere all'Italia il campionato Europeo, quasi sicuramente avrebbe vinto il pallone d'oro, ma nel 1996 Del Piero non era ancora un campione affermato, era piuttosto un grande talento emergente.
    Del Piero aveva debuttato in nazionale nel 1995 e nell'Europeo 1996 non era titolare, giocò solo circa un tempo da esterno di centrocampo.
    Sacchi contribuì a limitare le possibilità di Del Piero nella scalata alla classifica del Pallone d'oro. Con i suoi dogmi tattici Sacchi non utilizzò al meglio i giocatori italiani che c'erano all'epoca e fece fare una figura mediocre all'Italia.
    In quel periodo Sacchi preferiva Zola e nell'Europeo aveva pensato di utilizzare Del Piero come se fosse stato Donadoni nella prima partita , lo aveva sostituito nel secondo tempo e lo aveva lasciato in panchina nelle partite successive, fino all'eliminazione nel girone.
    Ultima modifica di asqueldaz; 27-12-19 alle 14:30

  10. #20
    L'avatar di DoutdesArtem
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    3,344
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1173 Post(s)
    Potenza rep
    29519891
    Citazione Originariamente Scritto da Narbert Visualizza Messaggio
    Sammer era uno scarsone ridicolo. All'Inter faceva talmente ridere che "Mai dire Goal" ci fece una puntata sopra. Semplicemente impacciato, spesso scoordinato e tirava la palla verso mete più improbabili. Confuso e irrequieto finiva spesso sostituito nell'imbarazzo più totale.

    Con la maglia della nazionale tedesca non farà poi tanto meglio, visto che la Germania negli anni novanta verrà presa a pallonate dalle peggio squadre nazionali: Romania, Bulgaria nei mondiali. Spazzata via dall'Inghilterra con uno storico 5-0 senza possibilità di appello.
    Al borussia dortmund sammer verrà ridicolizzato in alcune partite da Ulf Kirsten, calciatore tedesco ormai avanti con gli anni.

    Nel 1996 Alessandro Del Piero gli gioca contro e sigla due dei suoi goal alla Del Piero, con Klos che ancora cerca la palla all'incrocio dei pali.

    Sammer è senz'altro il calciatore più ridicolo nella lista dei palloni d'oro, è l'unico privo di tecnica e prestanza atletica, praticamente un dilettante prestato al mondo del calcio che da attaccante finì a fare il libero causa le sue imbarazzanti prestazioni atletiche.
    Le giri sempre come vuoi tu...pilastro al Dortmund e in nazionale e palmares di tutto rispetto. Nel 96 vince campionato e superoppa di Germania col club e l'Europeo con la nazionale. L'anno dopo Champions e Intercontinentale.
    All'Inter non si era ambientato e ha avuto problemi con l'allenatore tutto qui.

Accedi