Aprire un conto corrente all'estero da gestire via internet
Elezioni Usa e volatilità Wall Street: lo scenario che potrebbe portare a un novembre caotico
L?attenzione dei mercati nell’ultima settimana si è iniziata a spostare alle elezioni statunitensi. Il 3 novembre non è ancora alle porte, ma c’è chi come gli operatori in derivati che …
Posizioni nette corte: Saipem capolista degli short di Piazza Affari, subito dietro Maire e Bper
Dall?ultimo aggiornamento disponibile di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Saipem con 6 posizioni short aperte per una quota pari al …
Piazza Affari archivia una settimana buia: sul Ftse Mib agli inferi Unicredit, Bper ed ENI
Piazza Affari manda in archivio una settimana incolore e anche l?ultima seduta si conclude con segno meno. L’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell?1,09% a 19.524 punti in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    268
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    68 Post(s)
    Potenza rep
    7365469

    Aprire un conto corrente all'estero da gestire via internet

    Salve,
    vorrei aprire una discussione in merito alla possibilità di aprire un conto corrente in un paese diverso dall'italia, al fine di pagare meno tasse sia come bollo sul patrimonio che come tassazione su gain, cedole e dividendi.
    Qualcuno di voi conosce una banca estera che offra la possibilità di avere un conto corrente con le seguenti caratteristiche:
    - conto per non residenti
    - conto in valuta euro
    - carta e bancomat per prelevare e spendere in italia (meglio se gratis)
    - home banking per poter gestire il conto dall'italia tramite internet
    - bonifici da e verso l'italia a basso costo (meglio se gratis)
    - piattaforma trading per acquistare azioni,obbligazioni, fondi, etf...
    - tassazione e spese di tenuta conto il più basse possibile
    In quale paese e con quali banche secondo voi è possibile ottenere tutto questo? Sarebbe meglio un paese europeo, facilmente raggiungibile con Ryanair o in auto. Io attualmente ho un conto Fineco, mi piacerebbe trovare qualcosa di simile, ma non in italia.

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    268
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    68 Post(s)
    Potenza rep
    7365469
    Mi pareva interessante, ad esempio, il conto iBank della Barclays.
    https://wealth.barclays.com/en_gb/ho...fer/ibank.html
    Che ne pensate?

  3. #3

    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    440
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    12878538
    Keytrade Bank in Belgio
    fai la richiesta online.
    invii il modulo con un documento e nel giro di 2-3 giorni ti aprono il conto
    ti arrivano i codici e token entro 10 giorni dall'apertura.
    poi devi fare un bonifico bancario sul conto per la legge sul riciclaggio.
    è la banca più semplice da aprire all'estero in Europa.
    tutte le altre vogliono troppi documenti e nemmeno è detto che te la aprono...

    non è possibile avere un bancomat ma puoi fare richiesta per una carta di credito ma su questo non so come funziona e i tempi. ..

  4. #4

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    268
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    68 Post(s)
    Potenza rep
    7365469
    Ciao, in effetti da quello che ho visto navigando su un po' di siti, per esempio anche piccolorisparmio, che però non pare tanto aggiornato, Keytrade sembra quello più facile da aprire e con minori costi di gestione. L'home banking ed il trading com'è? E' fatto bene?
    PS
    Qualcuno è riuscito ad ottenere la carta di credito (AmericanExpress) anche se non residente?

  5. #5

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    347
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    3483028
    Molto interessante...quali sono le imposte da pagare su un conto belga?

  6. #6
    L'avatar di rosebud26
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    2,914
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1072 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Il bollo però segue la residenza dell'intestatario.
    Quindi non mi sembra che avere un conto all'estero sia di una qualche utilità.

  7. #7

    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    440
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    12878538
    Non si paga niente, nemmeno il bollo
    ho me banking è buono, c'è anche la parte trading ma non l'ho mai usata...

  8. #8
    L'avatar di Fabix
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    1,496
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    180 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Il bollo devi pagarlo non appena dichiarerai il possesso del suddetto conto sul quadro RW della tua dichiarazione dei redditi.

  9. #9

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    755
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    4287412
    come in italia se inferiore a 5 k non si paga, ma se superiore devi fare unico se non lo fai e hai fatto bonifico prima o poi ti beccano certo dopo il termine di scadenza della presentazione di unico

  10. #10
    L'avatar di lampadino
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Messaggi
    49,809
    Mentioned
    395 Post(s)
    Quoted
    11762 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    la vita è già complicata, senza complicarsela ulteriormente,
    dobbiamo avere fiducia nella nostra Italia

Accedi