Carta prepagata "Postepay" di BancoPosta 2 - Pagina 53
Dividendi banche: Bce pronta a togliere divieto a inizio 2021, azionisti Intesa Sanpaolo pregustano doppia razione cedole
La Bce è pronta a rimuovere il divieto sulle banche relativo al pagamento di dividendi a partire dall’inizio del prossimo anno. E’ quanto anticipa oggi un’indiscrezione di Bloomberg News che …
Enel riparte in Borsa post offerta vincolante da Macquarie. Barclays proiettato a CDM fine novembre
Dopo lo scivolone di ieri, Enel ha rimesso la barra dritta. Barclays alza target e guarda a Capital Markets Day di novembre
Debito pubblico VS Borsa Milano. BTP battono Ftse Mib: rialzi fino a +26%. Effetto Recovery Fund anche su ETF
Non c'è che dire: tutti gli investitori che hanno deciso di puntare sui BTP, in generale sui titoli del debito pubblico, ne hanno tratto vantaggio, grazie soprattutto all'assist che è …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #521
    L'avatar di Folio
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    864
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    762 Post(s)
    Potenza rep
    19563192
    Citazione Originariamente Scritto da elabor77 Visualizza Messaggio
    Lascia perdere Paypal, è la forma di pagamento peggiore per chi vende e sopratutto è la forma + soggetta a truffe....papale papale significa che tu consegni la merce e un secondo dopo ( o anche sei mesi dopo) ti ritrovi con il conto e i soldi bloccati. Le uniche forme di pagamento sicure sono quelle irreversibili. Tipo a mezzo crypto BTC ed altre altcoin.... Io ad esempio uso XRP che è velocissimo e costa una fesseria la transazione ( la fee costa 0,1 XRP che vale circa 0,03 USD
    Hai ragione ma chi ti compra in ripple? Io non credo mi fiderei a mandare cripto a uno sconosciuto. Per il venditore è meglio sì, ma per l'acquirente è un vero salto nel vuoto, non hai nemmeno la prova dell'acquisto. Se vai alla polizia postale e gli mostri la transazione quelli ti dicono "eh?".
    Poi che fai, ogni volta fai comprare cripto ai tuoi acquirenti? Non so che vendi ma operi in una nicchia minuscola. Nemmeno l'1% della popolazione sarebbe capace di comprare ripple e mandarteli, secondo me.

  2. #522
    L'avatar di Folio
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    864
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    762 Post(s)
    Potenza rep
    19563192
    Citazione Originariamente Scritto da diego800 Visualizza Messaggio
    buongiorno a tutti,

    volevo chiedere una info in merito alla postepay: non strettamente legata a Banco Posta ma più che altro postepay in generale, dal momento che io ho quella attivata semplicemente allo sportello e non sono correntista. Tuttavia credo che per quello che mi interessa non ci sia differenza

    La domanda è molto semplice: è possibile, in qualche modo, annullare una ricarica postepay una volta effettuata?

    Dò qualche dettaglio così mi spiego meglio:

    devo vendere alcuni oggetti con visione e ritiro di persona, e vorrei stabilire come unico metodo di pagamento accettato la ricarica postepay contestuale: in questo modo il pagamento arriva subito e il compratore va via con la merce. Tempistica che, non è necessario dirlo, non è generalmente fattibile con un tipico bonifico bancario.

    Si può fare, anche questo non è necessario dirlo, con un qualsiasi smartphone tramite app. Quindi massima comodità e fattibilità.

    Io fornisco il mio numero di postepay, il compratore mi effettua una ricarica dell'importo accordato, vedo la ricarica sulla mia app, stretta di gomito e transazione conclusa.

    Il mio unico dubbio è questo: se incappassi in qualcuno che, essendo pur sempre italiani, nonostante gli anni '80 siano finiti, crede ancora di essere più furbo degli altri, è possibile tecnicamente in qualche modo annullare una ricarica postepay appena effettuata, con una qualsiasi motivazione?

    Situazione per cui io ricevo la ricarica, dò la merce tutto contento, il compratore se ne va e subito dietro l'angolo effettua una operazione per annullare la ricarica così io rimango senza ricarica e senza merce.

    Questo è il mio dubbio. Credo di no per la cronaca: credo che non si possa fare; però ho pensato sarebbe stato meglio chiedere per essere più sicuro
    Non possono nella quasi totalità dei casi. Ma, fai attenzione, i soldi non ti arrivano subito, ci mettono circa 20 minuti (questo ritardo l'hanno inserito per evitare le truffe).
    Se la ricarica te la fanno davanti agli occhi col cellulare va bene, ma se te la fanno al tabacchino o alla posta, ti conviene aspettare quei 10-20 minuti prima di andartene, perché potrebbero chiedere al tabaccaio o allo sportellista di annullare l'operazione.
    A mia madre truffarono 1500 € anni fa con questo giochetto (all'epoca non c'era il ritardo artificiale dei 20 minuti), quindi occhio. Finché non hai i soldi accreditati, non te ne andare e non spedire. Prenditi un caffè col compratore e via.

  3. #523

    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    240
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    91 Post(s)
    Potenza rep
    1568960
    Citazione Originariamente Scritto da Folio Visualizza Messaggio
    Hai ragione ma chi ti compra in ripple? Io non credo mi fiderei a mandare cripto a uno sconosciuto. Per il venditore è meglio sì, ma per l'acquirente è un vero salto nel vuoto, non hai nemmeno la prova dell'acquisto. Se vai alla polizia postale e gli mostri la transazione quelli ti dicono "eh?".
    Poi che fai, ogni volta fai comprare cripto ai tuoi acquirenti? Non so che vendi ma operi in una nicchia minuscola. Nemmeno l'1% della popolazione sarebbe capace di comprare ripple e mandarteli, secondo me.
    certo migliaia di anni fà esisteva il baratto, poi è arrivato il denaro, gli assegni, i bonifici,le carte di pagamento, una volta le monete a garanzia avevano lingotti d'oro a garanzia, oggi gli stati emettono carta straccia, il futuro è delle crypto che non hanno nessuna banca centrale o stato che le emettono. Poi se uno non si sente sicuro con una determinata transazione, in rete ci sono dei servizi a garanzia dei depositi ( hanno un costo ma uno è + tranquillo).
    Giusto per.....sono uno che rappresenta la minoranza della minoranza, cioè in linguaggio estremamente semplificato, stampo moneta crypto senza essere un falsario e pagando le tasse

  4. #524
    L'avatar di Folio
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    864
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    762 Post(s)
    Potenza rep
    19563192
    Citazione Originariamente Scritto da elabor77 Visualizza Messaggio
    certo migliaia di anni fà esisteva il baratto, poi è arrivato il denaro, gli assegni, i bonifici,le carte di pagamento, una volta le monete a garanzia avevano lingotti d'oro a garanzia, oggi gli stati emettono carta straccia, il futuro è delle crypto che non hanno nessuna banca centrale o stato che le emettono. Poi se uno non si sente sicuro con una determinata transazione, in rete ci sono dei servizi a garanzia dei depositi ( hanno un costo ma uno è + tranquillo).
    Giusto per.....sono uno che rappresenta la minoranza della minoranza, cioè in linguaggio estremamente semplificato, stampo moneta crypto senza essere un falsario e pagando le tasse
    Sono a favore delle cripto anche io, però al giorno d'oggi senza un intermediario da garante non mi fiderei a comprare un cerchione in ripple. Né tanto meno mi metterei a chiedere di comprare ripple ad un eventuale acquirente di tale cerchione.
    Tu sei un minatore quindi sicuramente sei in un giro in cui queste cose sono all'ordine del giorno, ma su ebay mi pare impensabile fare così.

  5. #525

    Data Registrazione
    Jun 2020
    Messaggi
    240
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    91 Post(s)
    Potenza rep
    1568960
    Citazione Originariamente Scritto da Folio Visualizza Messaggio
    Sono a favore delle cripto anche io, però al giorno d'oggi senza un intermediario da garante non mi fiderei a comprare un cerchione in ripple. Né tanto meno mi metterei a chiedere di comprare ripple ad un eventuale acquirente di tale cerchione.
    Tu sei un minatore quindi sicuramente sei in un giro in cui queste cose sono all'ordine del giorno, ma su ebay mi pare impensabile fare così.
    Il venditore prima di consegnare la merce riceve il pagamento. L'acquirente prima di pagare si assicura che il venditore abbia feedback positivi, altrimenti se non si fida utilizza i garanti

  6. #526
    L'avatar di diego800
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    953
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    584 Post(s)
    Potenza rep
    18824563
    Citazione Originariamente Scritto da Folio Visualizza Messaggio
    Se te la ricaricano alla posta lo sportellista gli conferma il tuo nome e cognome, oltre al tuo numero di carta. Quindi non possono sbagliare.
    Se te la ricaricano al tabacchino devono dare il tuo codice fiscale, oltre al tuo numero di carta. Quindi non possono sbagliare.

    In ogni caso, anche qualora sbagliassero, sarebbe un problema loro, mica tuo. Tu finché non ricevi i soldi non spedisci nulla.
    Citazione Originariamente Scritto da TestaQ Visualizza Messaggio
    Ma non fai prima a farti fare un bonifico? Se l'acquirente non si fida, ciao!
    Citazione Originariamente Scritto da Folio Visualizza Messaggio
    Non possono nella quasi totalità dei casi. Ma, fai attenzione, i soldi non ti arrivano subito, ci mettono circa 20 minuti (questo ritardo l'hanno inserito per evitare le truffe).
    Se la ricarica te la fanno davanti agli occhi col cellulare va bene, ma se te la fanno al tabacchino o alla posta, ti conviene aspettare quei 10-20 minuti prima di andartene, perché potrebbero chiedere al tabaccaio o allo sportellista di annullare l'operazione.
    A mia madre truffarono 1500 € anni fa con questo giochetto (all'epoca non c'era il ritardo artificiale dei 20 minuti), quindi occhio. Finché non hai i soldi accreditati, non te ne andare e non spedire. Prenditi un caffè col compratore e via.
    grazie a tutti delle risposte e spero di non aver portato il topic fuori tema.

    Mi sento tuttavia di specificare un po' meglio la situazione perché forse non l'ho spiegata bene e se non c'è chiarezza poi è difficile dare suggerimenti mi rendo conto.

    Io vendo degli oggetti elettronici, che sono a casa mia e che quindi non possono essere portati al di fuori in quanto devono essere provati prima di acquistare.

    L'acquirente viene a casa, li prova e se gli vanno bene paga e se li porta via.

    Ora, io volevo evitare di ricevere denaro in banconote ma ovviamente non si può fare nemmeno il bonifico perché bisognerebbe aspettare i tempi tecnici della banca e questo significherebbe che il compratore dovrebbe tornare una seconda volta, quindi bonifico escluso.

    L'ipotesi della postepay mi sembrava valida: hai l'app installata sul tuo telefono; io ti do il mio numero pp, tu ricarichi, mi arriva la ricarica, appena la visualizzo prendi la merce e te ne vai. Come una sorta di bancomat tra privati insomma, di pagamento col telefonino.

    Se l'acquirente non avesse l'app poste pay sul telefono c'è un tabaccaio vicino casa mia: a quel punto va a fare la ricarica e per ora che torna la ricarica dovrebbe già arrivare.

    In questo caso non si spedisce nulla, altrimenti avrei fatto nei metodi più collaudati come avviene con ebay ecc

    Questo è quanto quindi.

    Adesso mi interessa molto questa cosa che dice Folio (che mi sembra ha capito in pieno la situazione): infatti anche io avevo pensato nell'attesa gli offro un caffè e via.
    Però questa cosa dei 20 minuti non l'ho capita, se puoi spiegarmela meglio per favore. Ti dico che non l'ho capita perché io proprio poco tempo fa ho fatto una ricarica da postepay a postepay con un mio famigliare e la ricarica è arrivata davvero nel giro di max 3-4 minuti, quindi i tuoi venti minuti di garanzia a cosa si riferiscono?
    grazie

    Quello che mi chiedevo io in sostanza era questo: una volta che io visualizzo sulla mia app postepay (o sul web) la cifra ricevuta tra i movimenti della carta, a quel punto non c'è invenzione che tenga per annullare la donazione (o ricarica), giusto?


  7. #527
    L'avatar di TestaQ
    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    1,372
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    803 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Esiste anche il bonifico istantaneo...

  8. #528
    L'avatar di Folio
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    864
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    762 Post(s)
    Potenza rep
    19563192
    Citazione Originariamente Scritto da elabor77 Visualizza Messaggio
    Il venditore prima di consegnare la merce riceve il pagamento. L'acquirente prima di pagare si assicura che il venditore abbia feedback positivi, altrimenti se non si fida utilizza i garanti
    Ma questo avviene su ebay oppure c'è un'altra piattaforma con responsi in cui si paga con cripto?

    Citazione Originariamente Scritto da diego800 Visualizza Messaggio






    grazie a tutti delle risposte e spero di non aver portato il topic fuori tema.

    Mi sento tuttavia di specificare un po' meglio la situazione perché forse non l'ho spiegata bene e se non c'è chiarezza poi è difficile dare suggerimenti mi rendo conto.

    Io vendo degli oggetti elettronici, che sono a casa mia e che quindi non possono essere portati al di fuori in quanto devono essere provati prima di acquistare.

    L'acquirente viene a casa, li prova e se gli vanno bene paga e se li porta via.

    Ora, io volevo evitare di ricevere denaro in banconote ma ovviamente non si può fare nemmeno il bonifico perché bisognerebbe aspettare i tempi tecnici della banca e questo significherebbe che il compratore dovrebbe tornare una seconda volta, quindi bonifico escluso.

    L'ipotesi della postepay mi sembrava valida: hai l'app installata sul tuo telefono; io ti do il mio numero pp, tu ricarichi, mi arriva la ricarica, appena la visualizzo prendi la merce e te ne vai. Come una sorta di bancomat tra privati insomma, di pagamento col telefonino.

    Se l'acquirente non avesse l'app poste pay sul telefono c'è un tabaccaio vicino casa mia: a quel punto va a fare la ricarica e per ora che torna la ricarica dovrebbe già arrivare.

    In questo caso non si spedisce nulla, altrimenti avrei fatto nei metodi più collaudati come avviene con ebay ecc

    Questo è quanto quindi.

    Adesso mi interessa molto questa cosa che dice Folio (che mi sembra ha capito in pieno la situazione): infatti anche io avevo pensato nell'attesa gli offro un caffè e via.
    Però questa cosa dei 20 minuti non l'ho capita, se puoi spiegarmela meglio per favore. Ti dico che non l'ho capita perché io proprio poco tempo fa ho fatto una ricarica da postepay a postepay con un mio famigliare e la ricarica è arrivata davvero nel giro di max 3-4 minuti, quindi i tuoi venti minuti di garanzia a cosa si riferiscono?
    grazie

    Quello che mi chiedevo io in sostanza era questo: una volta che io visualizzo sulla mia app postepay (o sul web) la cifra ricevuta tra i movimenti della carta, a quel punto non c'è invenzione che tenga per annullare la donazione (o ricarica), giusto?


    Il discorso del qr code non esiste, almeno che io sappia. Però se l'acquirente ha l'app postepay e il tuo numero registrato può inviarti i soldi direttamente dall'app senza la possibilità di sbagliare.
    Se paga all'ufficio non può sbagliare nemmeno perché lo sportellista gli conferma il tuo nome e al tabacchino non può sbagliare perché il tabaccaio gli chiede il tuo codice fiscale in aggiunta.

    Quando vedi i soldi sulla tua carta sei a posto.

    Il ritardo dei 20-30 minuti l'hanno introdotto per evitare le truffe. Prima andavi alle poste/tabacchino, facevi la ricarica ed era immediata, poi hanno iniziato a fare truffe ed hanno inserito il ritardo.

    La truffa funzionava così: vado all'ufficio, ricarico 100 euro sulla carta postepay X, il mio complice davanti a un qualsiasi atm prelevava immediatamente quei 100 euro, e io all'ufficio postale fingevo di non avere i soldi per pagare la ricarica. Oppure provavo a pagarla con una carta scoperta. A quel punto allo sportellista/tabaccaio mancavano i 100 euro. E poteva fare due cose, o ce li rimetteva lui, oppure doveva annullare l'operazione (se non l'aveva già terminata).

    A mia madre hanno fregato 1500 € così. Il tribunale sa chi è stato, sa dove abita, sa tutto. Eppure i soldi non li ha mai più rivisti perché la truffatrice si dichiara nullatenente. Non solo, mia madre viene chiamata in tribunale ogni tot mesi e se non va le fanno pure una sanzione. La fantastica giustizia italiana.

    Comunque per riassumere:

    quando vedi i soldi sulla tua carta sei a posto. Se ti mandano la foto della ricarica fatta al tabacchino o alla posta non dargli niente finché non vedi l'accredito.

  9. #529
    L'avatar di diego800
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    953
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    584 Post(s)
    Potenza rep
    18824563
    Perfetto grazie
    Ps: Si il discorso dei nullatenenti so cosa vuol dire : ci sono persone che ci partono proprio per fregarti e che ragionano così

  10. #530
    L'avatar di Garrone_71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    8,803
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    135 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Crassus Visualizza Messaggio
    Devi per forza chiamare il numero verde e sperare di trovare l'opzione per il rinnovo. Non sempre è nel menu telefonico, io ho dovuto fare 4 tentativi
    Fatti decine di tentativi e non compare mai la voce rinnova postepay.

    Prima clikko 1 per Privati
    Poi attendo il secondo messaggio
    Ripremo 1 per postepay e poi nulla -.-

    Assurdo

Accedi