Polizze Ramo 1 e aumento Tassi
Impennata rendimenti Btp si farà sentire su debito, ma non subito. Mazziero: prossime emissioni saranno sempre più impegnative
Il debito a luglio ha segnato un nuovo record dal quale solo ora inizierà a scendere, mentre rendimenti dei Btp sono sempre più elevati.
Abbiamo gas (russo) da vendere. La spiegazione del paradosso Italia in attesa del tanto temuto inverno al freddo
In attesa della possibile stangata autunnale delle bollette, una parziale buona notizia arriva dalle quotazioni italiane del gas. Negli ultimi due giorni, il prezzo del gas sul mercato italiano è di quasi due terzi inferiore alle quotazioni sul mercato europeo. Mentre difatti il prezzo TTF, quotato alla Borsa di Amsterdam e punto di riferimento per
Governo Meloni e debito: ‘rischio Italia pesa su UniCredit e Intesa SanPaolo. Bce e legge bilancio fattori chiave’
Non solo Mps: la fiammata dei tassi dei BTP e dello spread che torna sopra la soglia pericolo della Bce mette gli investitori sull'attenti anche di fronte
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Dec 2018
    Messaggi
    170
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    128 Post(s)
    Potenza rep
    1193257

    Polizze Ramo 1 e aumento Tassi

    Buongiorno a tutti,

    Esistono studi sull’effetto dei tassi sui rendimenti delle polizze a Ramo 1?

    Dato il loro particolare metodo di contabilizzazione (costo storico), penso si comportino diversamente rispetto ad altri strumenti.

    Consigliereste di entrare ora?

  2. #2

    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    168
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    93 Post(s)
    Potenza rep
    4294971
    Io vedo che i rendimenti si assomigliavano nella mia gestione (lifin di Aviva), grossomodo gli stessi negli ultimi dieci anni, ho ipotizzato avessero in portafoglio titoli molto lunghi, quando l'ho fatta sembrava convenire più che altro per assenza di alternative e diversificazione ora ho la sensazione sia stato un pessimo affare ma aspetto delucidazioni da parte di qualche utente competente in materia...

  3. #3

    Data Registrazione
    Jan 2003
    Messaggi
    2,575
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    569 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Laki96 Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti,

    Esistono studi sull’effetto dei tassi sui rendimenti delle polizze a Ramo 1?

    Dato il loro particolare metodo di contabilizzazione (costo storico), penso si comportino diversamente rispetto ad altri strumenti.

    Consigliereste di entrare ora?

    Non subiscono il calo di valore relativo al rialzo dei tassi, se non in caso di forti disinvestimenti che costringano le compagnie
    a vendere in perdita titoli.
    Di converso, avranno ancora rendimenti in calo, fino a quando le nuove emissioni non avranno rendimento superiore a quelle in scadenza.
    Quindi hanno rendimenti calanti quando calano i tassi, ma molto più lentamente del mercato obbligazionario, spalmano gli utili che
    in un bond sono immediati nel calo dei tassi in tutta la durata residua dei titoli.
    Non consiglierei di entrare ora, anzi, consiglierei gradualmente e per la parte di investimento di lungo periodo, di sostituire le gs con
    titoli di durata pari alle proprie esigenze di investimento.
    Per chi le ha già, manterrei solamente la parte che in generale si mantiene nei titoli con durata da 1 a 2/3 anni.

  4. #4
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    20,096
    Mentioned
    691 Post(s)
    Quoted
    11543 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Mei Changsu Visualizza Messaggio
    Io vedo che i rendimenti si assomigliavano nella mia gestione (lifin di Aviva), grossomodo gli stessi negli ultimi dieci anni, ho ipotizzato avessero in portafoglio titoli molto lunghi, quando l'ho fatta sembrava convenire più che altro per assenza di alternative e diversificazione ora ho la sensazione sia stato un pessimo affare ma aspetto delucidazioni da parte di qualche utente competente in materia...
    Quell'epoca era caratterizzata da bassa inflazione ed in presenza di costi contenuti dava luogo a rendimenti reali positivi anche nel breve periodo . Oggi il quadro è cambiato nel senso che più aumenta l'inflazione e più il rendimento sarà negativo in termini reali.

    Detto più semplicemente la polizza non è più un affare , resta solo un valido strumento di conservazione all'interno di un asset e periodi medio lunghi.

  5. #5

    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    168
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    93 Post(s)
    Potenza rep
    4294971
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Quell'epoca era caratterizzata da bassa inflazione ed in presenza di costi contenuti dava luogo a rendimenti reali positivi anche nel breve periodo . Oggi il quadro è cambiato nel senso che più aumenta l'inflazione e più il rendimento sarà negativo in termini reali.

    Detto più semplicemente la polizza non è più un affare , resta solo un valido strumento di conservazione all'interno di un asset e periodi medio lunghi.
    Grazie per la risposta, mi domandavo, in caso di uscita cosa viene considerato? Il valore medio a mercato dei titoli in portafoglio? Perché ho si ogni cinque anni una finestra di uscita a capitale garantito, meno la commissione di ingresso del 2,5%, ma in pratica rischio di uscire con una perdita nominale del 2,5% a cinque anni senza mantenere alcun interesse...?

  6. #6

    Data Registrazione
    Jan 2003
    Messaggi
    2,575
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    569 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Mei Changsu Visualizza Messaggio
    Grazie per la risposta, mi domandavo, in caso di uscita cosa viene considerato? Il valore medio a mercato dei titoli in portafoglio? Perché ho si ogni cinque anni una finestra di uscita a capitale garantito, meno la commissione di ingresso del 2,5%, ma in pratica rischio di uscire con una perdita nominale del 2,5% a cinque anni senza mantenere alcun interesse...?
    Per capire quanto avresti in caso di disinvestimento bisogna partire dall'ultimo rendiconto, poi verificare come il rendimento della gestione separata viene attribuito al tuo patrimonio, infine verificare nelle condizioni di polizza se vi sono penalizzazioni per il riscatto.

  7. #7
    L'avatar di marco1081
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    934
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    125 Post(s)
    Potenza rep
    8496296
    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: D9E24FBC-2FF9-4CB5-9A2A-FF2F9A425883.jpg 
Visualizzazioni: 16 
Dimensione: 77.5 KB 
ID: 2842042

    Qualcuno sa interpretare il prospetto ? Grazie
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: D9E24FBC-2FF9-4CB5-9A2A-FF2F9A425883.jpg‎ 
Visualizzazioni: 3 
Dimensione: 77.5 KB 
ID: 2842041  

  8. #8
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,850
    Mentioned
    204 Post(s)
    Quoted
    2254 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da bancale Visualizza Messaggio
    Non subiscono il calo di valore relativo al rialzo dei tassi, se non in caso di forti disinvestimenti che costringano le compagnie
    a vendere in perdita titoli.
    Di converso, avranno ancora rendimenti in calo, fino a quando le nuove emissioni non avranno rendimento superiore a quelle in scadenza.
    Quindi hanno rendimenti calanti quando calano i tassi, ma molto più lentamente del mercato obbligazionario, spalmano gli utili che
    in un bond sono immediati nel calo dei tassi in tutta la durata residua dei titoli.
    Non consiglierei di entrare ora, anzi, consiglierei gradualmente e per la parte di investimento di lungo periodo, di sostituire le gs con
    titoli di durata pari alle proprie esigenze di investimento.
    Per chi le ha già, manterrei solamente la parte che in generale si mantiene nei titoli con durata da 1 a 2/3 anni.
    I rendimenti delle GS si sono alzati nel II trimestre 2022... alzati sostanzialmente. Oltretutto poco a poco che nelle polizze avverrà una sostituzione dei titoli in portafoglio si alzeranno ancora di più.

    Ovviamente dipende dalla gestione della singola GS, ma visto che tutte si basano su strumenti a fixed income a rendimenti crescenti in generale ci sarà crescita.

    Chi investe in Ramo I lo fa per scaricare il rischio tassi sulla compagnia, quindi sostituirle con obbligazioni a lungo termine secondo me non è un ottimo sostituto. Se uno invece le ha strategicamente adottate nel 2020-21 per difendersi dal rialzo dei tassi invece è una strategia ideale (ad esempio dentro le polizze multiramo).

  9. #9

    Data Registrazione
    Aug 2022
    Messaggi
    428
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    255 Post(s)
    Potenza rep
    28390127
    Io sono titolare di una Postevita ramo I dal 2016 e quest'anno ho notato, per la prima volta da diverso tempo, un aumento deciso del rendimento della GS.
    In questo momento, per come sono messe le cose, i rendimenti sono in ulteriore aumento rispetto alla cedola ricevuta per il periodo luglio '21/'22.

    Quindi.. bene

    E' vero che la polizza segue con una certa lentezza l'andamento generale dei tassi, ma è altrettanto vero che nell'ultimo biennio il rendimento sta recuperando con velocità molto superiore rispetto a quanto rallentava nel periodo 2017/20.

  10. #10

    Data Registrazione
    Oct 2021
    Messaggi
    222
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    185 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    I rendimenti delle GS si sono alzati nel II trimestre 2022... alzati sostanzialmente. Oltretutto poco a poco che nelle polizze avverrà una sostituzione dei titoli in portafoglio si alzeranno ancora di più.

    Ovviamente dipende dalla gestione della singola GS, ma visto che tutte si basano su strumenti a fixed income a rendimenti crescenti in generale ci sarà crescita.

    Chi investe in Ramo I lo fa per scaricare il rischio tassi sulla compagnia, quindi sostituirle con obbligazioni a lungo termine secondo me non è un ottimo sostituto. Se uno invece le ha strategicamente adottate nel 2020-21 per difendersi dal rialzo dei tassi invece è una strategia ideale (ad esempio dentro le polizze multiramo).
    Presente!

    Per quanto mi riguarda ho avuto la "fortuna" di vendere titoli a metà 2020, ormai a mio parere senza più nulla da offrire (visto i tassi bassi che c'erano) entrando in polizze di ramo primo.

    A oggi in ogni caso le mie ramo primo rendono, al netto (visto che non pagano imposta di bollo, ma qualcosa più di capital gain) come un titolo italiano di 2 anni, ma con molto meno rischio e soprattutto (visto che sono multiramo) con la possibilità di switchare da ramo primo a etf (azionario magari) in caso di storni, come se fosse liquidità (ma he di fatto, un qualcosa comunque rende).

Accedi