CASO DI STUDIO; SINGLE, NO CASA, 2KK DI PATRIMONIO INVESTITO - Pagina 3
Wall Street mette il turbo dopo 100 giorni da incubo, ecco l’entità dei rimbalzi dell’S&P 500 in situazioni simili del passato
Settimana in poderoso recupero per i listini azionari, in particolare Wall Street. A supportare il movimento nelle ultime sedute sono state in prima battuta le minute Fed e poi le …
Tim accelera su rete unica, vicina la firma del MoU con CDP
Seduta all?insegna della bassa volatilità per Tim dopo il CdA di ieri che ha fatto il punto su rete unica e altri temi in vista della presentazione della riorganizzazione del …
Confindustria, l’affondo di Carlo Bonomi contro partiti e sindacati e l’appello a Draghi. Italia come nella ‘selva oscura’ di Dante
Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, non fa sconti: in occasione dell'assemblea dell'associazione degli industriali, la prima in presenza dall'inizio della sua presidenza, al cospetto di 580 imprenditori arrivati da tutta …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21
    L'avatar di matmo
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    1,081
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    725 Post(s)
    Potenza rep
    15009382
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Ciao @matmo,

    cosa ne pensi invece delle seguenti opzioni?

    ) versare i contributi volontari al fondo pensione ( quale se è inoccupato)?

    2) versare i contributi al fondo delle casalinghe

    3) versare i contributi per il riscatto degli anni di laurea

    4) farsi assumere da Y per qualche anno e poi venire licenziato per ottenere NASPI per altri tot anni
    Se non è occupato deve andare di pip, in quel caso la scelta può ricadere tra i pip con bassi caricamenti, solitamente obbligazionari, oppure tentare la via della "alta" resa non curandosi troppo dei costi, personalmente, nel mio caso, ho scelto la prima ipotesi, i rendimenti li cerco con altri strumenti.
    Non ho idea riguardo il fondo delle casalinghe
    Buona idea versare i contributi, se hai 2m da parte direi che non è una scelta ma un obbligo
    Ultimo punto, sì, certo ma va un pò contro quelli che sono i miei principi; il lavoro che faccio mi piace, sono libero professionista per cui ho totale controllo delle ore che voglio investire nella famiglia e nel lavoro, penso che il lavoro porti dei benefici, il trentenne che non lavora e che non ha intenzione di farlo non è sulla stessa mia lunghezza d'onda, il punto di partenza = lavoro - mi faccio licenziare - prendo soldi, lo vedo come il reddito di cittadinanza, parte delle mie tasse vanno a pianare certe situazioni che disapprovo.

  2. #22

    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    4,037
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    3306 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da matmo Visualizza Messaggio
    Se non è occupato deve andare di pip, in quel caso la scelta può ricadere tra i pip con bassi caricamenti, solitamente obbligazionari, oppure tentare la via della "alta" resa non curandosi troppo dei costi, personalmente, nel mio caso, ho scelto la prima ipotesi, i rendimenti li cerco con altri strumenti.
    Non ho idea riguardo il fondo delle casalinghe
    Buona idea versare i contributi, se hai 2m da parte direi che non è una scelta ma un obbligo
    Ultimo punto, sì, certo ma va un pò contro quelli che sono i miei principi; il lavoro che faccio mi piace, sono libero professionista per cui ho totale controllo delle ore che voglio investire nella famiglia e nel lavoro, penso che il lavoro porti dei benefici, il trentenne che non lavora e che non ha intenzione di farlo non è sulla stessa mia lunghezza d'onda, il punto di partenza = lavoro - mi faccio licenziare - prendo soldi, lo vedo come il reddito di cittadinanza, parte delle mie tasse vanno a pianare certe situazioni che disapprovo.
    Nel Fol a volte si parla di "inutilita" di versamenti volontari in caso di premorienza o per l'argomento, "basta che investi i soldi che hai gia' " e non li " sprechi" in riscatto di anni di laurea perché tanto riceveresti una pensione infima.

    Queste opinioni hanno argomenti concreti alla base?

    Un saluto
    Ultima modifica di asimpleplan; 20-01-22 alle 10:11

  3. #23
    L'avatar di matmo
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    1,081
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    725 Post(s)
    Potenza rep
    15009382
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Nel Fol a volte si parla di "inutilita" di versamenti volontari in caso di premorienza o per l'argomento, "basta che investi i soldi che hai gia' " e non li " sprechi" in riscatto di anni di laurea perché tanto riceveresti una pensione infima.

    Queste opinioni hanno argomenti concreti nella tua idea?

    Un saluto
    Seguo un filo logico, se devi indebitarti per pagare il riscatto della laurea forse non ne vale la pena, ma con 2 milioni di euro da parte è da folli non farlo. Muori prima, lasci al canile 1975000 euro ma anche qualora avessi eredi con quel capitale da parte il gioco vale assolutamente la candela.

  4. #24

    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    4,037
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    3306 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da matmo Visualizza Messaggio
    Seguo un filo logico, se devi indebitarti per pagare il riscatto della laurea forse non ne vale la pena, ma con 2 milioni di euro da parte è da folli non farlo. Muori prima, lasci al canile 1975000 euro ma anche qualora avessi eredi con quel capitale da parte il gioco vale assolutamente la candela.
    Ti seguo, ma nella mia inesperienza non riesco ad afferrare bene il concetto; per quale ragione "conviene" riscattare gli anni di laurea e versare contributi volontari ( tipo pensione delle casalinghe)?

    Nel pensiero ingenuo del non professionista , si pensa che siano "soldi buttati".

    La vulgata dice " a cosa serve mettere soldi nel FP o nel riscatto degli anni di laurea) tanto

    a) non riuscira' ad avere i 20 anni di contributi a meno che non li versi tutti volontariamente

    b) la sua pensione sara' miserrima, ugualmente

    c) tanto vale( dicono alcuni) non versare niente e attendere la pensione di vecchiata post 70 .
    Ti seguo con attenzione.
    Ultima modifica di asimpleplan; 20-01-22 alle 10:32

  5. #25
    L'avatar di matmo
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    1,081
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    725 Post(s)
    Potenza rep
    15009382
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Ti seguo, ma nella mia inesperienza non riesco ad afferrare bene il concetto; per quale ragione "conviene" riscattare gli anni di laurea e versare contributi volontari ( tipo pensione delle casalinghe)?

    Nel pensiero ingenuo del non professionista , si pensa che siano "soldi buttati".

    La vulgata dice " a cosa serve mettere soldi nel FP o nel riscatto degli anni di laurea) tanto

    a) non riuscira' ad avere i 20 anni di contributi a meno che non li versi tutti volontariamente

    b) la sua pensione sara' miserrima, ugualmente

    c) tanto vale( dicono alcuni) non versare niente e attendere la pensione di vecchiata post 70 .
    Ti seguo con attenzione.
    Colpa mia. Sono talmente inserito nel meccanismo che davo per scontato che ci fosse la volontà di avere una pensione, anche misera. Se non interessa avere una pensione potrebbe essere meglio non spendere soldi, non saprei

  6. #26

    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    4,037
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    3306 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da matmo Visualizza Messaggio
    Colpa mia. Sono talmente inserito nel meccanismo che davo per scontato che ci fosse la volontà di avere una pensione, anche misera. Se non interessa avere una pensione potrebbe essere meglio non spendere soldi, non saprei
    Ciao Matmo tu hai ragione in effetti; ma i detrattori evidenziano come se non si riesce ad avere almeno 20 anni di contributivo allora tanto meglio lasciar perdere .

    Ragionamento semplicistico che andrebbe affrontato con dei calcoli, in effetti.

  7. #27

    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    123
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    104 Post(s)
    Potenza rep
    4173100
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Ciao Matmo tu hai ragione in effetti; ma i detrattori evidenziano come se non si riesce ad avere almeno 20 anni di contributivo allora tanto meglio lasciar perdere .

    Ragionamento semplicistico che andrebbe affrontato con dei calcoli, in effetti.
    I 20 anni di contributivo valgono anche se sono tutti continuativi in part-time?

  8. #28

    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    123
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    104 Post(s)
    Potenza rep
    4173100
    Citazione Originariamente Scritto da orty Visualizza Messaggio
    I 20 anni di contributivo valgono anche se sono tutti continuativi in part-time?
    Ho fatto una ricerca e la risposta dovrebbe essere sì, ma è un po' più articolata. Chiedo scusa per la domanda OT.

  9. #29

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    814
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    552 Post(s)
    Potenza rep
    29933328
    Citazione Originariamente Scritto da orty Visualizza Messaggio
    I 20 anni di contributivo valgono anche se sono tutti continuativi in part-time?
    Citazione Originariamente Scritto da orty Visualizza Messaggio
    Ho fatto una ricerca e la risposta dovrebbe essere sì, ma è un po' più articolata. Chiedo scusa per la domanda OT.
    Piacerebbe saperlo anche a me.
    Credo che @asimpleplan non abbia visto il post con la tua domanda altrimenti ti avrebbe certamente risposto come fa di solito.

  10. #30

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    24,313
    Mentioned
    67 Post(s)
    Quoted
    8557 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Avrebbe risposto con una o più domande........

Accedi