Danni a arrecati da eventi atmosferici ad installazioni esterne .
I bond Tesla non seguono la volatilità del titolo e svelano un altro traguardo del gioiello di Musk
Nel corso di quest?anno, la crescita vertiginosa del valore delle azioni di Tesla sui mercati ha contribuito al miglioramento del suo profilo creditizio. Secondo il punto di vista del Centro …
Intesa Sanpaolo snellisce le fila con 5.000 uscite volontarie. Messina: ‘Posto stabile a 2.500 giovani’
Intesa Sanpaolo non perde tempo e in anticipo sulla tabella di marcia trova l'intesa con i sindacati per le 5000 uscite volontarie previste entro il 2023 in seguito all'acquisizione di UBI Banca. …
BTP magneti per investitori affamati di rendimenti. Ecco il bond ‘perfetto’ anti-volatilità, falco Weidmann permettendo
“L’Italia è un magnete per gli investitori affamati di rendimenti nel mondo dei bond”. E’ quanto sottolinea un articolo di Bloomberg, che presenta una operazione di trading adatta a chi …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di laradio
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    2,409
    Mentioned
    123 Post(s)
    Quoted
    1415 Post(s)
    Potenza rep
    42949679

    Danni arrecati da eventi atmosferici ad installazioni esterne .

    Le condizioni di assicurazione di una nota compagnia, inerente la garanzia eventi atmosferici, prevedono il risarcimento dei danni arrecati al fabbricato causati da trombe d’aria, uragani, bufere, tempeste , vento ect . Poiché nel glossario si definisce il fabbricato comprensivo delle opere ad esso pertinenti tra le quali : le recinzioni, i cancelli, i camini, le antenne ,i pannelli solari, ect... se il vento, la tromba d’aria , la tempesta , … danneggiassero appunto il cancello, l’antenna , la recinzione, ... l’assicurazione logicamente dovrebbe essere tenuta all'indennizzo , proprio perché questi elementi sono “FABBRICATO”, come da loro definizione.

    Com’è allora che sta scritto che sono esclusi dall'assicurazione i danni arrecati dagli eventi atmosferici ad installazioni esterne quali : recinzioni, cancelli, camini, antenne, pannelli solari ....?

    Come si deve interpretare la questione?
    Ultima modifica di laradio; Ieri alle 23:03

  2. #2
    L'avatar di samuele.soardo
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Messaggi
    1,110
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    623 Post(s)
    Potenza rep
    21454504
    Citazione Originariamente Scritto da laradio Visualizza Messaggio
    Le condizioni di assicurazione di una nota compagnia, inerente la garanzia eventi atmosferici, prevedono il risarcimento dei danni arrecati al fabbricato causati da trombe d’aria, uragani, bufere, tempeste , vento ect . Poiché nel glossario si definisce il fabbricato comprensivo delle opere ad esso pertinenti tra le quali : le recinzioni, i cancelli, i camini, le antenne ,i pannelli solari, ect... se il vento, la tromba d’aria , la tempesta , … danneggiassero appunto il cancello, l’antenna , la recinzione, ... l’assicurazione logicamente dovrebbe essere tenuta all'indennizzo , proprio perché questi elementi sono “FABBRICATO”, come da loro definizione.

    Com’è allora che sta scritto che sono esclusi dall'assicurazione i danni arrecati dagli eventi atmosferici ad installazioni esterne quali : recinzioni, cancelli, camini, antenne, pannelli solari ....?

    Come si deve interpretare la questione?
    Perche' fanno parte del fabbricato e perche' sono probabilmente indennizzabili in altre tipologie di danno tipo l'incendio, l'esplosione, lo scoppio, l'urto di autoveicolo, il vandalico ecc.
    Puntualizza l'esclusione delle parti di fabbricato oggetto di elenco all' evento atmosferico.
    PS: vista cosi sembra generali...sbaglio?

  3. #3
    L'avatar di laradio
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    2,409
    Mentioned
    123 Post(s)
    Quoted
    1415 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da samuele.soardo Visualizza Messaggio
    Perche' fanno parte del fabbricato e perche' sono probabilmente indennizzabili in altre tipologie di danno tipo l'incendio, l'esplosione, lo scoppio, l'urto di autoveicolo, il vandalico ecc.
    Puntualizza l'esclusione delle parti di fabbricato oggetto di elenco all' evento atmosferico.
    PS: vista cosi sembra generali...sbaglio?
    È aviva GF812/2019 e l’esclusione è riportata pag. 17/40 lettera g).

    Quello che voglio evidenziare e mi appare contraddittorio è che da una parte (garanzia facoltativa eventi atmosferici ) sta scritto che si indennizzano i danni al fabbricato causati dalle trombe d’aria, uragani….. quindi , essendo l’antenna “Fabbricato” , essendo il cancello “Fabbricato”, essendo la recinzione “Fabbricato” proprio in virtù della definizione cristallizzata nel glossario, si ricava che tali elementi devono essere soggetti ad indennizzo se danneggiati dalle trombe , uragani , vento ecc…
    Dall’altra parte (nelle esclusioni : lettera g) sta scritto che sono esclusi dall’assicurazione i danni arrecati dagli eventi atmosferici … ad installazioni esterne quali: recinti, cancelli , antenne…..

    Riassumendo da una parte (se garanzia facoltativa operante) il fabbricato è coperto dai danni della tromba d’aria, uragano, vento tempesta , e voltando pagina, misteriosamente, i danni da eventi atmosferici non coprono le antenne , i recinti , i cancelli…. come se questi elementi non fossero “fabbricato” . Ma allora il glossario definisce il fabbricato solo per alcune garanzie e non per altre?
    Ultima modifica di laradio; Oggi alle 19:57

Accedi