Polizza TCM: temporanea caso morte ... questa sconosciuta - Pagina 75
Più sexy e meno noioso: ecco il nuovo Dax che si allarga a 40 con dieci nuovi titoli
Da 30 a 40, da ?noioso? a molto più attraente per gli investitori: il Dax, il principale indice azionario in Germania che monitora la performance delle blue chip tedesche negoziate …
Recordati: Barclays identifica quattro punti di forza, ma a questi prezzi non è un buy. Titolo soffre sul Ftse Mib
Valore raro, ma già prezzato per adesso. Così gli analisti di Barclays sintetizzano il loro inizio di copertura su Recordati con giudizio ‘Equal Weight’ e prezzo obiettivo di 50 euro basato …
Goldman Sachs lancia ETF che scommette sulle Facebook, Amazon e Apple del futuro. ‘A caccia di azioni con rally +175.000%’
E ora Goldman Sachs Asset Management punta sui FAANG del futuro, con un nuovo ETF azionario lanciato nella giornata di ieri: si tratta del Goldman Sachs Future Tech Leaders Equity …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #741
    L'avatar di tuareg63
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    3,443
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    163 Post(s)
    Potenza rep
    42949683

    Esclusioni

    Di seguito vi indico le limitazioni alla prestazione in caso di decesso (le famigerate ESCLUSIONI che possono vanificare la copertura).
    Non vi specificherò a quali strumenti di riferiscono perchè preferisco che facciate voi le debite conclusioni (vedremo successivamente le rispettive compagnie di appartenenza)

    polizza tcm A:
    Il rischio di morte è coperto qualunque possa esserne la causa, senza limiti territoriali, tenendo conto degli eventuali cambiamenti di professione dell’Assicurato, comunicati alla Compagnia, con l’esclusione di:
    • dolo del Contraente o del Beneficiario;
    • in caso di uso di droghe (se non prescritte) o di alcolismo cronico o acuto dell’Assicurato;
    • partecipazione attiva dell’Assicurato ad atti dolosi, atti di terrorismo e rivoluzioni;
    • contaminazione biologica e/o chimica connessa direttamente o indirettamente ad atti terroristici;
    • partecipazione attiva dell’assicurato a fatti di guerra, salvo che non derivi da obblighi verso lo Stato Italiano; in questo caso la garanzia può essere prestata, su richiesta del Contraente, alle condizioni stabilite dal competente Ministero;
    • partecipazione a corse di velocità e relativi allenamenti, con qualsiasi mezzo a motore;
    • incidenti di volo, se l’Assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzata al volo o con pilota non titolare di brevetto idoneo e, in ogni caso, se viaggia in qualità di membro dell’equipaggio;
    • incidenti di volo causato da acrobazie, esibizioni, record o tentativi di record, voli di collaudo, pratica del paracadutismo (non giustificata da una situazione di pericolo);
    • guida di qualsiasi veicolo o natante a motore se l’assicurato è privo della prescritta abilitazione;
    • malattie e/o conseguenze di situazioni patologiche o di lesioni già note all’Assicurato al momento della sottoscrizione della proposta di Assicurazione;
    • infezione da HIV o sindrome o stato di immunodeficienza acquisita o stati assimilabili se la diagnosi avviene entro 5 anni dalla conclusione del contratto;
    • suicidio, se avviene nei primi due anni dall’entrata in vigore dell’assicurazione;
    • malattie e/o conseguenze di invalidità preesistente riconosciuta;
    • l’esercizio delle seguenti attività sportive: alpinismo con scalata di rocce od accesso a ghiacciai senza accompagnamento di persona esperta, salti dal trampolino con sci o idroscì, sci acrobatico, immersione con autorespiratore, speleologia, motonautica, paracadutismo e sport aerei in genere;
    • svolgimento del Contraente-Assicurato di una delle seguenti professioni: addetti a lavori in pozzi, cave, gallerie, miniere, o su piattaforme petrolifere, palombari/sommozzatori, speleologi, paracadutisti, piloti commerciali privati (non di linea), addetti a contatto con materiale esplosivo o pirotecnico, collaudatori di veicoli, motoveicoli e/o aeromobili.

    Polizza tcm B:
    Il rischio di morte è coperto qualunque possa esserne la causa, senza limiti territoriali e senza tener conto dei cambiamenti di professione dell’Assicurato. E’ esclusa dalla garanzia soltanto la morte causata da:
    – dolo del Contraente o del Beneficiario;
    – partecipazione attiva dell’Assicurato a delitti dolosi;
    – partecipazione attiva dell’Assicurato a fatti di guerra, dichiarata o non dichiarata, guerra civile, atti di terrorismo, tumulto popolare o operazioni militari; l’arrivo dell’Assicurato in un paese in situazione di guerra o similari o l’insorgenza di detta situazione comporta dopo 14 giorni l’esclusione totale della copertura per qualsiasi causa. La copertura non opererà tuttavia per l’incidente di volo;
    – incidente di volo, se l’Assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzato al volo o con pilota non titolare di brevetto idoneo, anche se viaggia in qualità di membro dell’equipaggio;
    – suicidio, se avviene nei primi due anni dall’entrata in vigore dell’assicurazione o trascorso questo periodo, nei primi sei mesi dalla eventuale riattivazione dell’assicurazione;
    – eventi causati da armi nucleari, dalla trasmutazione del nucleo dell’atomo e dalle radiazioni provocate artificialmente dall’accelerazione di particelle atomiche, o esposizione a radiazioni ionizzanti;
    – guida di veicoli e natanti a motore per i quali l’Assicurato non sia regolarmente abilitato a norma delle disposizione in vigore; è tuttavia inclusa la copertura in caso di possesso di patente scaduta da non più di sei mesi.

    Polizza tcm C
    È esclusa dall’assicurazione la morte causata da:
    a) attività dolosa del Contraente o del Beneficiario;
    b) partecipazione dell’Assicurato a delitti dolosi;
    c) partecipazione attiva dell’Assicurato ad atti di guerra, dichiarata o non dichiarata, guerra civile, atti di terrorismo, disordine civile, tumulto popolare o qualsiasi operazione militare; la copertura si intende esclusa anche se l’Assicurato non ha preso parte attiva ad atti di guerra, dichiarata o non dichiarata o di guerra civile ed il decesso avvenga dopo 14 giorni dall’inizio delle ostilità se ed in quanto l’Assicurato si trovasse già nel territorio di accadimento; l’arrivo dell’Assicurato in un paese estero in una situazione di guerra o similari come sopra indicato comporta l’esclusione totale della copertura per qualsiasi causa;
    d) eventi causati da armi nucleari, dalla trasmutazione del nucleo dell’atomo e dalle radiazioni provocate artificialmente dall’accelerazione di particelle atomiche, o esposizione a radiazioni ionizzanti;
    e) guida di veicoli e natanti a motore per i quali l’Assicurato non sia regolarmente abilitato a norma delle disposizioni in vigore; è tuttavia inclusa la copertura in caso di possesso di patente scaduta da non più di sei mesi; uso e guida di mezzi subacquei;
    f) incidente di volo, se l’Assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzato al volo o con pilota non titolare di brevetto idoneo; in ogni caso è esclusa la morte causata da incidente di volo se l’Assicurato viaggia in qualità di membro dell’equipaggio;
    g) suicidio, se avviene nei primi due anni dall’entrata in vigore dell’assicurazione o, trascorso questo periodo, nei primi dodici mesi dell’eventuale riattivazione del contratto;
    h) attività sportiva, non dichiarata come praticata alla data di sottoscrizione del Modulo di Proposta o successivamente;
    i) infortuni e/o malattie dovuti/correlati a stato di ubriachezza, nonché quelli conseguenti all’uso non terapeutico di stupefacenti, allucinogeni, sostanze psicotrope e simili.
    Inoltre, nel caso in cui il capitale assicurato risulti non inferiore a 1.000.000,00 Euro, è prevista anche la seguente esclusione:
    l) incidente di volo, salvo se trattasi di volo operato da compagnia aerea di linea regolare e/o di un volo aereo speciale (c.d. charter), noleggiato da una compagnia aerea di linea e/o non di linea. È espressamente escluso il decesso causato da incidente di volo su aerotaxi, elicottero ed ogni altra tipologia di trasporto di persone a domanda sia a titolo oneroso che gratuito, a meno che ciò non sia stato accordato da speciale Appendice alla Polizza.
    Aggravamento del rischio: In caso di cambiamento di professione dell’Assicurato, il Contraente dovrà darne immediata comunicazione scritta, pena la possibile perdita di ogni diritto derivante dal contratto assicurativo. Risulta infatti che, se la nuova professione comporta un aggravamento del rischio, la Società può cancellare il contratto o condizionare la sua continuazione al pagamento di un sovrapremio

    A voi...

  2. #742

    Data Registrazione
    Oct 2004
    Messaggi
    1,853
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    26 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da tuareg63 Visualizza Messaggio
    john se hai una terza alternativa mettila pure

    Se però alludi alla tcm di genertellife casomaiplus, secondo me è fuori concorso perchè in caso di invalidità permanente pagherebbe

    10% subito
    10% dopo 1 anno
    80% dopo 2 anni

    Vallo a spiegare a un povero disgraziato sulla sedia a rotelle che dovrà arrangiarsi da solo perchè la sua assicurazione lo pagherà dopo 2 anni...

    Credo che la pelle d'oca dovrebbe venire a chi ha sottoscritto questa polizza
    Incuriosito dai commenti di Tuareg ho approfondito un po .
    Donna 32 anni non fumatrice,medico,non sportiva.
    TCM e infortuni 200.000 euro per 20 anni.
    450 euro all'anno.
    Fermo restando gli aspetti negativi evidenziati non mi pare di poter escludere questa polizza dalla rosa delle possibili soluzioni.
    Vediamo se altri folisti si esprimono in merito.
    Saluti.

  3. #743

    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    54
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    9
    Salve a tutti, sono nuovo, ho letto un po di pagine e vorrei porre un quesito a tuareg che mi sembra molto informato.

    Vorrei una polizza caso morte o invalidità, ho 40 anni e mi basterebbe averla per i prossimi 15 - 20 anni.
    Esistono polizze del genere che in caso non siano pagati indennizzi (morte invalidità, mallattia grave,ecc,) restituiscano in parte quanto si è versato???

  4. #744
    L'avatar di freseniusright
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    14,969
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    3801 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    ma la TCM che propone Posteitaliane è affidabile?

  5. #745
    L'avatar di tuareg63
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    3,443
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    163 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da fufa73 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, sono nuovo, ho letto un po di pagine e vorrei porre un quesito a tuareg che mi sembra molto informato.

    Vorrei una polizza caso morte o invalidità, ho 40 anni e mi basterebbe averla per i prossimi 15 - 20 anni.
    Esistono polizze del genere che in caso non siano pagati indennizzi (morte invalidità, mallattia grave,ecc,) restituiscano in parte quanto si è versato???
    SI

    costano il doppio e restituiscono circa l'80% dei premi versati.
    sommando restituzione e detrazione fiscale, ottieni la riduzione di oltre il 50% del costo complessivo rispetto ad una tcm equivalente a fondo perduto

    secondo me sono un'ottima soluzione

  6. #746
    L'avatar di tuareg63
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    3,443
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    163 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da freseniusright Visualizza Messaggio
    ma la TCM che propone Posteitaliane è affidabile?
    se per affidabile intendi se sia efficace, assolutamente NO!
    è una tcm SOLO caso morte, quindi non paga in caso di coma o invalidità permanente
    prevede la comunicazione obbligatoria dell'aggravamento del rischio (artt.1898 e 1926 del Codice Civile)

    costa poco e serve altrettanto a poco

    Art.1898 C.c.
    LIBRO QUARTO. Delle obbligazioni - TITOLO TERZO. Dei singoli contratti - CAPO VENTESIMO. Dell'assicurazione - SEZIONE PRIMA. Disposizioni generali.
    Il contraente ha l'obbligo di dare immediato avviso all'assicuratore dei mutamenti che aggravano il rischio in modo tale che, se il nuovo stato di cose fosse esistito e fosse stato conosciuto dall'assicuratore al momento della conclusione del contratto, l'assicuratore non avrebbe consentito l'assicurazione o l'avrebbe consentita per un premi o più elevato.
    L'assicuratore può recedere dal contratto, dandone comunicazione per iscritto all'assicurato entro un mese dal giorno in cui ha ricevuto l'avviso o ha avuto in altro modo conoscenza dell'aggravamento del rischio.
    Il recesso dell'assicuratore ha effetto immediato se l'aggravamento è tale che l'assicuratore non avrebbe consentito l'assicurazione; ha effetto dopo quindici giorni, se l'aggravamento del rischio è tale che per l'assicurazione sarebbe stato richiesto un premio maggiore.
    Spettano all'assicuratore i premi relativi al periodo di assicurazione in corso al momento in cui è comunicata la dichiarazione di recesso.
    Se il sinistro si verifica prima che siano trascorsi i termini per la comunicazione e per l'efficacia del recesso, l'assicuratore non risponde qualora l'aggravamento del rischio sia tale che egli non avrebbe consentito l'assicurazione se il nuovo stato di cose fosse esistito al momento del contratto; altrimenti la somma dovuta è ridotta, tenuto conto del rapporto tra il premio stabilito nel contratto e quello che sarebbe stato fissato se il maggiore rischio fosse esistito al tempo del contratto stesso.

    Art.1926 C.c.
    LIBRO QUARTO. Delle obbligazioni - TITOLO TERZO. Dei singoli contratti - CAPO VENTESIMO. Dell'assicurazione - SEZIONE TERZA. Dell'assicurazione sulla vita.
    I cambiamenti di professione o di attività dell'assicurato non fanno cessare gli effetti dell'assicurazione, qualora non aggravino il rischio in modo tale che, se il nuovo stato di cose fosse esistito al tempo del contratto, l'assicuratore non avrebbe consentito l'assicurazione.
    Qualora i cambiamenti siano di tale natura che, se il nuovo stato di cose fosse esistito al tempo del contratto, l'assicuratore avrebbe consentito l'assicurazione per un premio più elevato, il pagamento della somma assicurata è ridotto in proporzione del minor premio convenuto in confronto di quello che sarebbe stato stabilito.
    Se l'assicurato dà notizia dei suddetti cambiamenti all'assicuratore, questi, entro quindici giorni, deve dichiarare se intende far cessare gli effetti del contratto ovvero ridurre la somma assicurata o elevare il premio.
    Se l'assicuratore dichiara di voler modificare il contratto in uno dei due sensi su indicati, l'assicurato, entro quindici giorni successivi, deve dichiarare se intende accettare la proposta.
    Se l'assicurato dichiara di non accettare, il contratto è risoluto, salvo il diritto dell'assicuratore al premio relativo al periodo di assicurazione in corso e salvo il diritto dell'assicurato al riscatto . Il silenzio dell'assicurato vale come adesione alla proposta dell'assicuratore.
    Le comunicazioni e dichiarazioni previste dai commi precedenti possono farsi anche mediante raccomandata.

  7. #747
    L'avatar di tuareg63
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    3,443
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    163 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da tuareg63 Visualizza Messaggio
    SI

    costano il doppio e restituiscono circa l'80% dei premi versati.
    sommando restituzione e detrazione fiscale, ottieni la riduzione di oltre il 50% del costo complessivo rispetto ad una tcm equivalente a fondo perduto

    secondo me sono un'ottima soluzione
    spieghiamo meglio il modello...

    se una tcm a fondo perduto costasse 100, con la detrazione fiscale del 19% il costo effettivo sarebbe di 81 (100-19= 81)

    quindi, a parità di condizioni, una tcm con restituzione che costasse 200, con la detrazione fiscale del 19% e la restituzione all'80% avrà un costo effettivo di 21
    (200-160-19= 21)

  8. #748

    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    54
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    9
    Citazione Originariamente Scritto da tuareg63 Visualizza Messaggio
    spieghiamo meglio il modello...

    se una tcm a fondo perduto costasse 100, con la detrazione fiscale del 19% il costo effettivo sarebbe di 81 (100-19= 81)

    quindi, a parità di condizioni, una tcm con restituzione che costasse 200, con la detrazione fiscale del 19% e la restituzione all'80% avrà un costo effettivo di 21
    (200-160-19= 21)
    bene questo sarebbe la pilizza che farei...

    Visto che ce ne sono a dozzine, quale compagnia da maggiori coperure, (coma, invalidità, ecc..ecc...)
    In pratica te cosa mi consigli!!!

  9. #749

    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    54
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    9
    Citazione Originariamente Scritto da tuareg63 Visualizza Messaggio
    Ce ne sono diverse solo caso morte: vittoria, assimoco, sara...

    La prima tcm con restituzione parziale dei premi versati fu introdotta da pramerica life nel 2009 e, che io sappia, è ancora l'unica che preveda caso morte, coma, invalidità permanente, trapianto e malattia terminale.

    Considera però che io lavoro per pramerica e quindi potrei anche essere di parte.

    Qui trovi il fascicolo informativo:
    Letto..
    Nelle condizioni vedo che se perdo solo un arto (mano), la polizza non mi rimborsa, devono essere entrambi gli arti o almeno un piede ed una mano...giusto?!?!?

    Tu puoi farmi anche un preventivo se ti mando due dati in mp???

  10. #750

    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    54
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    9
    Perchè è stato bannato?!?!?!?

    Stavo provando ad inviargli un messaggio, ma mi torna indietro...

Accedi