Tensioni Cina - Taiwan [treddo unico] - Pagina 20
Elezioni consegnano l’Italia alla Meloni: reazione mercati e commenti analisti su potenziali implicazioni su economia e spread Btp-Bund
La chiara vittoria della coalizione di centrodestra alle elezioni politiche italiane sta provocando una iniziale reazione positiva degli investitori. Il Ftse Mib sovraperforma rispetto alle altre Borse europee arrivando a segnare +1,4% in area 21.360 punti. Di contro i titoli di Stato italiani hanno perso leggermente terreno con lo spread tra titoli di Stato italiani
Elezioni politiche 2022, la vittoria di Giorgia Meloni. NY Times teme per rapporti con Ue e paventa crepe in sostegno Italia a Ucraina
"Giorgia Meloni Leads Voting in Italy, in Breakthrough for Europe's Hard Right". E' questo il titolo dell'articolo del New York Times che commenta la vitto
Il metaverso non salva Zuckerberg, ecco di quanto è precipitata la sua ricchezza
Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, ora Meta, ha visto il suo patrimonio assottigliarsi notevolmente quest?anno. In un anno difficile per quasi tutti i titani della tecnologia statunitense, a spiccare è la ricchezza andata in fumo dell?amministratore delegato di Meta Platforms Inc. La sua fortuna si è dimezzata e non poco, con un calo di
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #191
    L'avatar di kannon
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    7,038
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2640 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    Prima o poi La7 vi cercherà in coppia come opinionisti esperti nei suoi talk.

    Avete un futuro davanti



    Il problema, notavo prima, è che iniziano a saperlo anche russi e cinesi ....



    È un dato di fatto, è stato fatto notare proprio in questa discussione, che i toni cinesi su questo tema si stanno alzando sempre di più. Non ricordo toni così minacciosi da parte cinesi come quelli legati alla visita della Pelosi (e infatti Biden e Pentagono non ne sono proprio entusiasti)

    E i cinesi non possono non sapere che se minacciano a questi livelli in pubblico poi per non perdere la faccia devono mettere in atto qualcosa di eclatante. Vedremo come andrà a finire
    In genere l'escalation verbale è un indice di debolezza. Infatti per tornare all'invasione dell'Ucraina, mentre i russi ammassavano le truppe al confine, continuavano a dire che un'invasione era una provocazione occidentale.

    Finché urlano non mi preoccuperei troppo, se invaderanno lo faranno senza preavviso, in guerra la sorpresa è tutto.

  2. #192
    L'avatar di Droppe
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8,105
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    4016 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da toca79 Visualizza Messaggio
    Solo io vedo nella legge passata al congresso sulla produzione di chip, con ben 52 miliardi di dollari stanziati, il primo passo per l'abbandono di taiwan al suo destino?
    D'altra parte parliamoci chiaro, agli americani della democrazia non frega una cippa, fino ad ora sono stati quasi "costretti" a sostenere l'indipendenza di taiwan perchè il 90% dei semiconduttori si produce lì, una volta riportata la gran parte della produzione in patria non credo abbiano interesse a schierarsi contro la Cina non avrebbero alcun ritorno per l'investimento.
    Secondo me non vedi nel modo corretto.

    Che sia cina o taiwan non cambia niente, giustamente gli USA che sono una superpotenza e che progettano i migliori componenti di questo tipo hanno compreso di non potersi permettere di dipendere da qualcun altro per un qualcosa così fondamentale che è utilizzato praticamente da tutto. E' un bene strategico, forse quello più strategico al giorno d'oggi, sarebbe un rischio affidarsi solo alle forniture di paesi stranieri (anche se fossero amici). Ed hanno ragione, perchè si vede quello che sta accadendo con la crisi dei semiconduttori che ha fatto seguito al covid.

  3. #193
    L'avatar di gianni marco
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Messaggi
    9,367
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    3570 Post(s)
    Potenza rep
    42949678

  4. #194
    L'avatar di kannon
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    7,038
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2640 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Droppe Visualizza Messaggio
    Secondo me non vedi nel modo corretto.

    Che sia cina o taiwan non cambia niente, giustamente gli USA che sono una superpotenza e che progettano i migliori componenti di questo tipo hanno compreso di non potersi permettere di dipendere da qualcun altro per un qualcosa così fondamentale che è utilizzato praticamente da tutto. E' un bene strategico, forse quello più strategico al giorno d'oggi, sarebbe un rischio affidarsi solo alle forniture di paesi stranieri (anche se fossero amici). Ed hanno ragione, perchè si vede quello che sta accadendo con la crisi dei semiconduttori che ha fatto seguito al covid.
    Concordo, è una decisione che permetterà agli USA di sostenere un conflitto contro la Cina senza preoccuparsi di eventuali embarghi cinesi di Taiwan.

    Quindi semmai è un modo per ridurre le dipendenze dalla Cina e avere mani libere per sostenere un conflitto, non il contrario.

  5. #195
    L'avatar di FogOnLine
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    12,924
    Mentioned
    86 Post(s)
    Quoted
    5934 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    Sempre stando a Fabbri, e parliamo di pochi mesi fa, taiwan è l'unico nodo che potrebbe far scoppiare una guerra tra USA (e giappone) da una parte e la Cina dall'altra. La Cina non vuole taiwan solo per ragioni di principio e di orgoglio nazionale, quanto per ragioni geopolitiche legate al controllo del mare in quella zona, stesse ragioni per cui USA e Giappone non sembrano, per adesso, volersi tirare indietro
    Non solo per ragioni geopolitiche.

    La Cina è molto in ritardo sulla produzione di chip a 5 nm che possono essere prodotti solo con le macchine fotoligrafiche di ASML, e ASML fornisce i suoi costosissimi macchinari solo a Taiwan e non alla Cina.

    Diciamo che più degli interessi nazionalistici della Cina vedo un tentativo di accedere a tecnologie che richiederebbero, fatte in proprio, anni di sviluppo.

  6. #196
    L'avatar di torre1
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    42,409
    Blog Entries
    8
    Mentioned
    85 Post(s)
    Quoted
    8136 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da FogOnLine Visualizza Messaggio
    Non solo per ragioni geopolitiche.

    La Cina è molto in ritardo sulla produzione di chip a 5 nm che possono essere prodotti solo con le macchine fotoligrafiche di ASML, e ASML fornisce i suoi costosissimi macchinari solo a Taiwan e non alla Cina.

    Diciamo che più degli interessi nazionalistici della Cina vedo un tentativo di accedere a tecnologie che richiederebbero, fatte in proprio, anni di sviluppo.
    Concordo. Davo più risalto alla parte geopolitica perché mentre non mettere le mani sulla tecnologia di taiwan comporterebbe ritardi (per quanto di anni), le limitazioni legate al controllo del mare dovute alla presenza di taiwan sono al contrario permanenti, e quindi non risolvibili con il tempo.

    Sull'ipotesi di un ipotetico attacco cinese, leggevo (o forse era proprio nel video di Fabbri, non ricordo adesso) che taiwan è blindatissima (per esempio credo abbia hangar sotterranei per la flotta aerea), e iper difesa nel caso di tentativo di sbarco.
    Ma la Cina ha uno strapotere missilistico a cui non credo taiwan possa far fronte con la difesa antimissile, se non in minima parte
    Certo però che gli Stati uniti non starebbero a guardare.
    Dovesse aprirsi anche un fronte con i cinesi sarebbero bei problemi per tutti.

  7. #197
    L'avatar di torre1
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    42,409
    Blog Entries
    8
    Mentioned
    85 Post(s)
    Quoted
    8136 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da kannon Visualizza Messaggio
    In genere l'escalation verbale è un indice di debolezza. Infatti per tornare all'invasione dell'Ucraina, mentre i russi ammassavano le truppe al confine, continuavano a dire che un'invasione era una provocazione occidentale.

    Finché urlano non mi preoccuperei troppo, se invaderanno lo faranno senza preavviso, in guerra la sorpresa è tutto.
    Concordo, ma corrono anche il rischio di non essere presi sul serio. Alla fine can che abbaia non morde. Sempre che non sia proprio quello che vogliono nella logica di un attacco a sorpresa.

  8. #198

    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    5,722
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2346 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    C'è la possibilità che gli Stati Uniti abbiano armato Taiwan senza che la Cina lo sapesse?
    Da ignorante, Taiwan dove compra gli armamenti? Li fabbrica in loco o si approvvigiona da qualche parte?

  9. #199

    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    1,087
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    489 Post(s)
    Potenza rep
    18728358
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    Concordo, ma corrono anche il rischio di non essere presi sul serio. Alla fine can che abbaia non morde. Sempre che non sia proprio quello che vogliono nella logica di un attacco a sorpresa.
    Attacco a sorpresa? Ma c'è il MARE ci sono i radar a Taiwan, mi sai dire come ci arrivano "a sorpresa"

  10. #200
    L'avatar di sampei73
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    1,201
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    277 Post(s)
    Potenza rep
    8136133
    una cosa è attaccare taiwan, altra è invaderla.
    le navi le individui per tempo e sono "facilmente" blokkabili

Accedi