Orlando: “Riflettiamo su legalizzazione”. Salvini: “Pensi ai lavoratori”
Partita Generali, ‘Consob ostaggio di Paolo Savona’? Lui non ci sta: ‘sono io sotto scacco’
Partita Generali e Consob: su Twitter spunta un post di Paolo Savona, numero uno dell’Autorità di Borsa, ex ministro degli Affari europei del governo M5S-Lega, pomo della discordia tra la …
Netflix, tempi d’oro dei lockdown da Covid finiti? Titolo crolla -20% post trimestrale, bruciati $45 miliardi valore mercato
Per Netflix, i tempi d'oro vissuti nel periodo più buio del Covid, sembrano ormai lontani, come era d'altronde prevedibile. Il colosso dello streaming si è confermato tra i vincitori della …
Fuga dal rischio fa deragliare le cripto: -8% Bitcoin ed Ether, Russia valuta stop a mining
Mercati sotto pressione a fine ottava con la doccia fredda arrivata ieri sera da Netflix che alimenta ulteriormente il sell-off sull'azionario. Il Ftse Mib segna in avvio -1,4% a 27.179 …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    29,689
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    23999 Post(s)
    Potenza rep
    42949679

    Orlando: “Riflettiamo su legalizzazione”. Salvini: “Pensi ai lavoratori”

    Sulla cannabis legale è scontro nella maggioranza. A pochi mesi dal referendum che, se arriverà la conferma, dovrebbe tenersi in primavera e nel giorno della Conferenza nazionale sulle dipendenze – che torna dopo dodici anni per volere della ministra Dadone – Matteo Salvini risponde al ministro del Lavoro, il dem Andrea Orlando, su un tema che divide inevitabilmente la maggioranza di governo. Un po' come le altre questioni che riguardano i diritti civili. Proprio dalla Conferenza di Genova il ministro Orlando lancia un appello alla riflessione: "Nel momento in cui una parte non proprio irrilevante e un alleato non proprio trascurabile dell'Italia, come la Germania, sembra cambiare profondamente linea su questo fronte, credo che sia inevitabile che una qualche riflessione la si faccia anche nel nostro Paese".


    Il ministro si riferisce all'annuncio dell'inserimento della legalizzazione della cannabis nel contratto del nuovo governo tedesco, annunciato pochi giorni fa dal cancelliere in pectore Scholz, che comprende socialdemocratici, verdi e liberali e lascia fuori la Cdu dell'uscente Merkel. "Anche perché quella scelta – sottolinea Orlando – determinerà dei riflessi che riguarderanno il nostro Paese, lo si voglia o meno nell'ambito di un mercato unico con le frontiere aperte".

    Il segretario della Lega, che da tempo fa una campagna contro le droghe, anche quelle leggere, controbatte duramente alle parole di Orlando: "È molto preoccupante che un ministro della Repubblica, anziché ascoltare le tante comunità di recupero che eroicamente salvano migliaia di ragazzi e combattono le dipendenze tutti i giorni, parli con leggerezza di droga – attacca Salvini – La Lega è dalla parte della vita e dei giovani. Il ministro del Lavoro si occupi di lavoratori, precari e cassaintegrati, lasci che di lotta alla droga si occupino famiglie, esperti e comunità".

    continua su: Cannabis, il ministro Orlando: Riflettiamo su legalizzazione. Salvini: Pensi ai lavoratori
    Fanpage


    Salvini fa veramente cadere le balls.
    Ha un modo di affrontare i problemi degno dei peggiori bar di Caracas.

  2. #2
    L'avatar di _top_gun_
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Messaggi
    8,848
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5540 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Andrò a votare al referendum e voterò SI pur sapendo che aiuterebbe questo governo affarista.

    Spero il prossimo legalizzai la prostituzione.

  3. #3

    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    7,756
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3902 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da fallugia Visualizza Messaggio
    Sulla cannabis legale è scontro nella maggioranza. A pochi mesi dal referendum che, se arriverà la conferma, dovrebbe tenersi in primavera e nel giorno della Conferenza nazionale sulle dipendenze – che torna dopo dodici anni per volere della ministra Dadone – Matteo Salvini risponde al ministro del Lavoro, il dem Andrea Orlando, su un tema che divide inevitabilmente la maggioranza di governo. Un po' come le altre questioni che riguardano i diritti civili. Proprio dalla Conferenza di Genova il ministro Orlando lancia un appello alla riflessione: "Nel momento in cui una parte non proprio irrilevante e un alleato non proprio trascurabile dell'Italia, come la Germania, sembra cambiare profondamente linea su questo fronte, credo che sia inevitabile che una qualche riflessione la si faccia anche nel nostro Paese".


    Il ministro si riferisce all'annuncio dell'inserimento della legalizzazione della cannabis nel contratto del nuovo governo tedesco, annunciato pochi giorni fa dal cancelliere in pectore Scholz, che comprende socialdemocratici, verdi e liberali e lascia fuori la Cdu dell'uscente Merkel. "Anche perché quella scelta – sottolinea Orlando – determinerà dei riflessi che riguarderanno il nostro Paese, lo si voglia o meno nell'ambito di un mercato unico con le frontiere aperte".

    Il segretario della Lega, che da tempo fa una campagna contro le droghe, anche quelle leggere, controbatte duramente alle parole di Orlando: "È molto preoccupante che un ministro della Repubblica, anziché ascoltare le tante comunità di recupero che eroicamente salvano migliaia di ragazzi e combattono le dipendenze tutti i giorni, parli con leggerezza di droga – attacca Salvini – La Lega è dalla parte della vita e dei giovani. Il ministro del Lavoro si occupi di lavoratori, precari e cassaintegrati, lasci che di lotta alla droga si occupino famiglie, esperti e comunità".

    continua su: Cannabis, il ministro Orlando: Riflettiamo su legalizzazione. Salvini: Pensi ai lavoratori
    Fanpage


    Salvini fa veramente cadere le balls.
    Ha un modo di affrontare i problemi degno dei peggiori bar di Caracas.
    E' il banale, solito, benaltrismo, ultima spiaggia di chi sa di non avere argomenti.
    Come se il parlamento non si occupasse di decine di propose di legge contemporaneamente...

  4. #4
    L'avatar di triale
    Data Registrazione
    Mar 2002
    Messaggi
    10,280
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2035 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    inchiesta d 15 anni fa fatta dagli studenti nella scuola superiore dove insegnavo su quanti avessero fumato la cannabis ... risultato 7 su 10 e 3 su10 consumatori abituali... adesso sono certamente di più e i politici scoprono l'acqua calda... non èun caso che lo spaccio abbia arricchito le mafie piùdi ogni altra cosa

  5. #5

    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    3,487
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2498 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da triale Visualizza Messaggio
    inchiesta d 15 anni fa fatta dagli studenti nella scuola superiore dove insegnavo su quanti avessero fumato la cannabis ... risultato 7 su 10 e 3 su10 consumatori abituali... adesso sono certamente di più e i politici scoprono l'acqua calda... non èun caso che lo spaccio abbia arricchito le mafie piùdi ogni altra cosa
    Boh, io non ho mai fatto uso di droga e mai lo farei e ne conosco tanti. Le sigarette poi mi fanno ancora piu' schifo della marijuana.
    Non ci trovo niente di cool nell'avere dipendenze dannose alla salute.

    Comunque nessuno sta parlando di legalizzazione per togliere alle mafie, che sarebbe l'unico motivo valido per me.

  6. #6
    L'avatar di Caporal Clegg
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    1,283
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    554 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da fallugia Visualizza Messaggio
    Sulla cannabis legale è scontro nella maggioranza. A pochi mesi dal referendum che, se arriverà la conferma, dovrebbe tenersi in primavera e nel giorno della Conferenza nazionale sulle dipendenze – che torna dopo dodici anni per volere della ministra Dadone – Matteo Salvini risponde al ministro del Lavoro, il dem Andrea Orlando, su un tema che divide inevitabilmente la maggioranza di governo. Un po' come le altre questioni che riguardano i diritti civili. Proprio dalla Conferenza di Genova il ministro Orlando lancia un appello alla riflessione: "Nel momento in cui una parte non proprio irrilevante e un alleato non proprio trascurabile dell'Italia, come la Germania, sembra cambiare profondamente linea su questo fronte, credo che sia inevitabile che una qualche riflessione la si faccia anche nel nostro Paese".


    Il ministro si riferisce all'annuncio dell'inserimento della legalizzazione della cannabis nel contratto del nuovo governo tedesco, annunciato pochi giorni fa dal cancelliere in pectore Scholz, che comprende socialdemocratici, verdi e liberali e lascia fuori la Cdu dell'uscente Merkel. "Anche perché quella scelta – sottolinea Orlando – determinerà dei riflessi che riguarderanno il nostro Paese, lo si voglia o meno nell'ambito di un mercato unico con le frontiere aperte".

    Il segretario della Lega, che da tempo fa una campagna contro le droghe, anche quelle leggere, controbatte duramente alle parole di Orlando: "È molto preoccupante che un ministro della Repubblica, anziché ascoltare le tante comunità di recupero che eroicamente salvano migliaia di ragazzi e combattono le dipendenze tutti i giorni, parli con leggerezza di droga – attacca Salvini – La Lega è dalla parte della vita e dei giovani. Il ministro del Lavoro si occupi di lavoratori, precari e cassaintegrati, lasci che di lotta alla droga si occupino famiglie, esperti e comunità".

    continua su: Cannabis, il ministro Orlando: Riflettiamo su legalizzazione. Salvini: Pensi ai lavoratori
    Fanpage


    Salvini fa veramente cadere le balls.
    Ha un modo di affrontare i problemi degno dei peggiori bar di Caracas.
    bravo salvini tu si che pensi ai lavoratori........come licenziarli

    E' un consulente della Lega l'avvocato che si vanta di aver fatto licenziare gli operai Gkn - la Repubblica

Accedi