Circolare del ministero: vengano pagati i tamponi ai portuali - Pagina 3
E’ crypto crash: bitcoin -50% dai massimi ed Ethereum -33% a gennaio. Che sta succedendo?
Nuovo tonfo del bitcoin e della altre principali criptovalute. L’ennesimo tonfo di Wall Street, anche ieri vittima di corposi ribassi a partire dall’indice Nasdaq, testimonia una fuga dal rischio da …
L’incastro perfetto per Quirinale e governo che farebbe gioire BTP e Piazza Affari
Con l’avvicinarsi del 24 gennaio, giorno della prima votazione per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica, si è progressivamente acuita l?incertezza sulle prospettive per lo spread Btp-Bund, che ondeggia in …
‘Il grande crollo è iniziato, S&P 500 andrà giù del 45%’. Jeremy Grantham non ha dubbi ed elenca tutti i sintomi della super bolla
Jeremy Grantham, investitore celebre per le chiamate delle scoppio di bolle di mercato,  ieri ha affermato che lo storico crollo delle azioni che aveva previsto un anno fa è in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21
    L'avatar di lucrezio
    Data Registrazione
    Nov 2002
    Messaggi
    43,319
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Milordpiero Visualizza Messaggio
    al solito casino assoluto , devo dire che sto rivalutando la strana coppia draghi/ speranza , mi divertono più dei blues brothers
    Neanche al circo si trovano coppie (tragi)comiche del genere.

  2. #22

    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    3,495
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2506 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Catone71 Visualizza Messaggio
    Il presidente dei portuali si è dimesso.
    I portuali fanno sapere che nessun accordo sarà accettato.
    No a gp non solo per loro ma per tutte le categorie di lavoratori
    Sono commosso
    Grazie!

  3. #23
    L'avatar di oneone
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    56,273
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    10750 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Che spettacolo, e siamo solo a martedì
    Tic tac tic tac

  4. #24
    L'avatar di Milordpiero
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    18,739
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    6566 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da oneone Visualizza Messaggio
    Che spettacolo, e siamo solo a martedì
    Tic tac tic tac
    vediamo se entrano in partita i trasportatori ...

  5. #25
    L'avatar di mib30
    Data Registrazione
    Aug 2000
    Messaggi
    41,319
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    18570 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da ???????? Visualizza Messaggio
    C'è una direttiva europea che impone l'obbligo ai datori di lavoro, ma tanto si va ad interpretazioni.

    EUR-Lex - 32000L0054 - EN - EUR-Lex
    C'è l'art 17 comma 1 d.lgs 81/2008 che afferma che la valutazione dei rischi è compito esclusivo del datore di lavoro
    Non dello stato, non del consulente, non del dirigente, non dei sindacati, non dei virologia, non dei dipendenti
    Obbligo Non delegabile in capo al datore di lavoro

    In seguito l'art 28 stesso decreto dispone che il datore di lavoro adotti misure di prevenzione e protezione che lui ritiene più idonee


    Qui si viene a dire che altri fanno la valutazione dei rischi ed altri scelgono le misure di prevenzione (tampone) da adottare; tra l'altro prioritariamente escludendo le misure di protezione (vaccino)


    In accordo con il medico competente, tirando in tutti i modi le disposizioni, qualora lo ritenga opportuno, si potrebbe richiedere la vaccinazione covid


    Insomma, la direttiva europea a mio avviso qui va in contrasto totale con la legge italiana

    Perché così facendo se ne viene fuori che sa ora le aziende devono tamponare tutti anche per l'influenza


    In soldoni
    I portuali pare facciano muro (i triestini non te la mandano a dire) e lasceranno il porto vuoto

    Il governo se cede dimostra di non avere autorevolezza

    Pure la CGIL ne esce male da Trieste se così stanno le cose


    Soluzione: scarichiamo tutto sulle aziende (magari riconoscendo crediti di imposta per altre vie poco note)

  6. #26

    Data Registrazione
    Nov 2020
    Messaggi
    3,712
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    2327 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Catone71 Visualizza Messaggio
    Il presidente dei portuali si è dimesso.
    I portuali fanno sapere che nessun accordo sarà accettato.
    No a gp non solo per loro ma per tutte le categorie di lavoratori
    grandi
    CGL CSL(dove sono iscritto) UIL dove cavolo siete?

    Giusto per capire ma è Brunetta che ha fatto quella circolare? si vergogni!

  7. #27
    L'avatar di zazen
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    20,057
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    7762 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    che schifo di governo
    non si possono discriminare i lavoratori

  8. #28
    L'avatar di CharlesIngalls
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    112,091
    Mentioned
    31 Post(s)
    Quoted
    15042 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da Catone71 Visualizza Messaggio
    Il presidente dei portuali si è dimesso.
    I portuali fanno sapere che nessun accordo sarà accettato.
    No a gp non solo per loro ma per tutte le categorie di lavoratori
    E' così che si fa...!!!

  9. #29

    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    32,384
    Blog Entries
    30
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da enjoyash Visualizza Messaggio
    AHAHAHAHAHAH ma come, quindi in questo caso non si favoriscono i maledetti no vax?

    che barzelletta di governo
    Green pass, il ministero: «Le aziende dei porti paghino i tamponi ai lavoratori» - CorrieredelVeneto.it
    " si è raccomandato di sollecitare le stesse imprese perché valutino di mettere a disposizione ..."

    È una supercazzola antani, il titolo del 3d è errato.

    In ogni caso: davvero pensate che la gente si va a far sc0pinare il naso ogni 2/3 giorni ??? mica son tutti masochisti

  10. #30
    L'avatar di Loryred
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    5,939
    Mentioned
    103 Post(s)
    Quoted
    3240 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da mib30 Visualizza Messaggio
    C'è l'art 17 comma 1 d.lgs 81/2008 che afferma che la valutazione dei rischi è compito esclusivo del datore di lavoro
    Non dello stato, non del consulente, non del dirigente, non dei sindacati, non dei virologia, non dei dipendenti
    Obbligo Non delegabile in capo al datore di lavoro

    In seguito l'art 28 stesso decreto dispone che il datore di lavoro adotti misure di prevenzione e protezione che lui ritiene più idonee


    Qui si viene a dire che altri fanno la valutazione dei rischi ed altri scelgono le misure di prevenzione (tampone) da adottare; tra l'altro prioritariamente escludendo le misure di protezione (vaccino)


    In accordo con il medico competente, tirando in tutti i modi le disposizioni, qualora lo ritenga opportuno, si potrebbe richiedere la vaccinazione covid


    Insomma, la direttiva europea a mio avviso qui va in contrasto totale con la legge italiana

    Perché così facendo se ne viene fuori che sa ora le aziende devono tamponare tutti anche per l'influenza


    In soldoni
    I portuali pare facciano muro (i triestini non te la mandano a dire) e lasceranno il porto vuoto

    Il governo se cede dimostra di non avere autorevolezza

    Pure la CGIL ne esce male da Trieste se così stanno le cose


    Soluzione: scarichiamo tutto sulle aziende (magari riconoscendo crediti di imposta per altre vie poco note)
    Finora l'orientamento per luoghi di lavoro ordinari considera il rischio biologico NON un rischio specifico come viceversa avviene ad es. per ambiente ospedaliero o laboratori diagnostici, vale a dire che l'esposizione è analoga a quella dei comuni cittadini intervenendo con provvedimenti di sanità pubblica. L'unico obbligo è il rispetto dei protocolli anticontagio che contengono le misure di prevenzione/protezione a meno che la VDR non metta in evidenza situazioni particolari e modifiche nei rischi. La trattazione dovrebbe essere infatti già contemplata ad es. in relazione all'influenza.

    Le organizzazioni dei Medici Competenti si sono già espresse in merito a vaccini/GP respingendo ogni coinvolgimento indiretto attraverso la sorveglianza sanitaria per esprimersi in termini di non idoneità nei confronti di lavoratori non vaccinati, a maggior ragione nel caso del GP che si configura come strumento amministrativo e non sanitario. L’impianto normativo che disciplina il GP non coinvolge il MC né offre alcun collegamento con l’idoneità o non idoneità del lavoratore nè consentirebbe di sottoporre i lavoratori ad una visita di aggiornamento dell’idoneità basata sul solo dato vaccinale che non corrisponde a una variata o nuova esposizione al rischio.
    Al MC competono viceversa, oltre alla collaborazione nella stesura e applicazione del protocollo e all’eventuale ADESione alla campagna vaccinale compiti connessi alla gestione dei lavoratori fragili, al ritorno in presenza di soggetti in smart working, al rientro in azienda post malattia, al tracciamento dei contatti, ai lavoratori con sindrome Long Covid e informazione e formazione dei lavoratori per l’adesione alla vaccinazione.

    Mi domando con che criterio si disponga un trattamento "privilegiato" di categorie di lavoratori solo per esigenze logistico-economiche, mi pare si possa prestare ad un'impugnazione o all'estensione ad altri.

Accedi