Missili Cruise per MMI, Marina Militare Italiana. - Pagina 4
Cathie Wood stecca ancora, ARK compra azioni Robinhood prima del crollo e continua il 2021 disastroso del suo ETF di punta
Nuovo passo falso di Cathie Wood in un 2021 non certo roseo dopo i fasti del 2020. La sua ARK Investment Management ha ampliato le sue scommesse su Robinhood proprio …
Amazon cenerentola dei Faang nel 2021 e Bezos perde la scia di Musk tra i paperoni di Wall Street. Trimestrale confermerà il momento no?
Si avvicina il test conti per Amazon. Il 28 ottobre, dopo la campanella di chiusura, il colosso del cloud e dell’e-commerce diramerà i conti del trimestre tra luglio e settembre. …
Unicredit: cosa attendersi da conti 3° trimestre e stime analisti su dividendi futuri. Orcel dovrà parare mitraglia domande su MPS
Forte attesa per i conti di Unicredit, prima banca di Piazza Affari che si presenta al test dei conti del terzo trimestre 2021. Il cda si è riunito oggi con …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31
    L'avatar di oneone
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    55,129
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    9973 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da lorenzov1963 Visualizza Messaggio
    SCALP NAVAL (scritto sopra )
    Di MBDA di cui l'Italia è azionista e che ha una parte della produzione e dello sviluppo in Italia?
    Assurdo comprare i made in USA

  2. #32
    L'avatar di lorenzov1963
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    22,921
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7490 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da oneone Visualizza Messaggio
    Di MBDA di cui l'Italia è azionista e che ha una parte della produzione e dello sviluppo in Italia?
    Assurdo comprare i made in USA
    C'era già la risposta sul perchè nei post introduttivi del treddo .. basterebbe leggere

  3. #33
    L'avatar di oneone
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    55,129
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    9973 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da lorenzov1963 Visualizza Messaggio
    C'era già la risposta sul perchè nei post introduttivi del treddo .. basterebbe leggere
    Non avevi scritto che l'alternativa era la fornitura del consorzio di cui l'Italia fa parte, dettaglio fondamentale

  4. #34
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    20,223
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    8170 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da oneone Visualizza Messaggio
    Quale era l'alternativa ai Cruise? Con le stesse possibilità operative ovviamente
    Oddio, ci sarebbe allo studio una nuova (?) variante dello Scalp N, variante che stanno pensando (quindi al momento è solo sulla carta), gli "anglo-francesi".

    Ad oggi possiamo tranquillamente affermare (quindi senza tema di smentite) che i "Tommy" (i cruise a stelle e strisce), offrono rispetto agli SCALP un raggio operativo di un buon 50% maggiore, e possono trasportare un carico bellico del 100% superiore a quello del suo omologo francese.

    Che poi, l'acquisizione dei Tommy, sia tutta "rose e fiori" ..... ho qualche dubbio : intanto bisogna capire se i lanciatori ad oggi esistenti sulle FREMM (ma non solo), sono adatti ad ospitarli, altrimenti bisogna acquistare anche quelli dagli USA, e poi per dotarsi di una quantità che oscilla tra il decente ed il necessario, dovremmo forse averne un centinaio, a conti fatti servono sul Miliardo e poco più (200 milioni?) di euro; dove li raccattiamo sti soldi?

    UNA PRECISAZIONE : a quanto da me detto nel secondo paragrafo, faccio riferimento al Block V dei BGM-109 Tomahawk, e non alle versioni precedenti.
    Ultima modifica di Pred_01; 26-09-21 alle 13:39

  5. #35
    L'avatar di BlackM
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    158,061
    Mentioned
    74 Post(s)
    Quoted
    92915 Post(s)
    Potenza rep
    42949695
    Citazione Originariamente Scritto da lorenzov1963 Visualizza Messaggio
    Se rifletti nel quadro attuale UE nn è così assurdo... e che nn è la UE che avremmo voluto...





    Figuriamoci! E perchè poi???



    Il concetto quindi che ne viene è che VOI volete una Italia che nn abbia cura dei propri interessi, a quanto pare. Anche perchè credere che una fregata od un sommergibile militare o piuttosto una portaerei abbiano a che fare con la migrazione.. occorre una immaginazione da ministro Trenta oppure da stellato..
    Eppure stanno nel tuo schieramento... Fatti due domande Lorè

  6. #36
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    20,223
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    8170 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da lorenzov1963 Visualizza Messaggio
    Pagina non trovata - Difesa Online

    Questo era ciò che appariva nelle riviste militari a Marzo 21 -

    In effetti lo SCALP Naval di MBDA sarebbe stato meglio per l'Italia: migliore autonomia strategica, acquisizione di know how ... Ma non è andata così.
    Purtroppo a cagione di Sarkò e Merkel gli interessi Ita collidono con la UE medesima.... Se solo avessero pensato un pò piu' in la....

    Nell’eventualità in cui l’Italia valuti l’opportunità di dotarsi di capacità Deep Strike da piattaforma navale nel breve termine (circa 5 anni), la soluzione più conveniente sarebbe l’acquisizione di sistemi già esistenti e testati in operazioni reali. Le opzioni tecnologiche di cui sopra possono ricondursi essenzialmente al missile Scalp Naval, di produzione MBDA Francia, testato in impiego reale da Unità Navali di superficie nel 2018 in Siria e con risultati operativi soddisfacenti; si tratta di un sistema che presenta il vantaggio di essere prodotto da una Ditta con ramificazione nazionale (MBDA Italia), nonché di necessitare di alcune predisposizioni già esistenti sulle Unità navali nazionali.

    Un’altra opzione potrebbe essere il celebre missile Tomahawk, di produzione americana, largamente testato in operazioni reali, recentemente aggiornato per l’impiego anche contro bersagli navali, con capacità di controllo remoto da centrale di comando e controllo terrestre via link satellitare, ma totalmente di produzione americana (Raytheon), la quale già in passato (2014) si è mostrata disponibile - al pari dell’Autorità politica statunitense - a supportare l’eventuale integrazione e fornitura alla Marina.

    Alcune valutazioni di carattere politico, strategico ed industriale, il prodotto della Raytheon potrebbe, in realtà, risultare penalizzato rispetto alla sua controparte transalpina. Tra queste, sicuramente l’utilizzo del GPS da parte del sistema statunitense, che ci legherebbe in modo vincolante al partner americano. L’acquisto dello Scalp Naval ci garantirebbe, invece, un’autonomia maggiore, in considerazione della recente approvazione, da parte dell’UE, del progetto GEODE, volto alla militarizzazione del sistema GALILEO (controllato anche dall’Italia) sul quale indubbiamente i sistemi d’arma europei, come il missile Scalp Naval, faranno affidamento al fine di individuare e colpire i propri bersagli, eliminando così la loro dipendenza dal GPS statunitense.

    A livello industriale, inoltre, bisogna considerare il fatto che MBDA sia parzialmente controllata da Leonardo e che MBDA abbia una diramazione tutta italiana (MBDA ITALIA): ciò favorirebbe sicuramente la partecipazione del nostro sistema industriale alla produzione e alla manutenzione di tali missili, con tutti i vantaggi del caso, in termini di guadagno economico e, soprattutto, di acquisizione di Know-how. Inoltre, il probabile acquisto del missile francese porterebbe sicuramente ad una futura collaborazione italiana al programma franco-inglese FC/ASW (Future Cruise/Anti-Ship Weapon), nato da requisiti convergenti espressi da Francia e UK per un missile che avesse sia capacità antinave a lungo raggio che capacità di attacco in profondità per colpire obiettivi “induriti” in territorio ostile.

    La partecipazione italiana a tale programma, potrebbe risultare decisiva nel coinvolgimento attivo da parte dell’industria nazionale, portando non solo benefici di tipo economico a breve termine, ma anche nel medio-lungo periodo. Infine, si deve necessariamente considerare il fatto che vi è una notevole complementarità fra il sistema Scalp Naval e lo Storm Shadow già in possesso dell’Aeronautica Militare. Il sistema Scalp Naval, infatti, è la versione navale dello Storm Shadow, pertanto condivide gli stessi mezzi Storm Shadow già presenti in Italia: Strutture di Targeting, Mission Planning, attrezzature logistiche, sotto-assiemi e la biblioteca dei bersagli, comune ad entrambi i sistemi.

    Questo è importante in quanto l’acquisizione del prodotto MBDA ci garantirebbe non solo la complementarità per entrambi i sistemi ma un notevole risparmio in termini economici/operativi e, sicuramente, una parziale sovranità dell’arma
    Circa la parte evidenziata :
    Personalmente, ho dei dubbi che il sistema francese ad oggi in uso (SCALP-N) non si avvalga del sistema di navigazione USA (GPS).

  7. #37
    L'avatar di coffeman
    Data Registrazione
    Jun 2004
    Messaggi
    27,156
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    7004 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da lorenzov1963 Visualizza Messaggio
    Temo che tu sia assolutamente fuori contesto e che nn abbia capito una cippa di ciò che ho scritto, capita: del resto nn è nemmeno necessario intervenire se nn si capisce.
    non confondere le acque quì si tratta solo di affari :; dobbiamo comprare i missili per far salire le industrie americane , noi non siamo in guerra con nessuno i missili non ci servono:

  8. #38
    L'avatar di tarkus79
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    7,088
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3872 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Italia in una futura guerra, ha 5 minuti di autonomia. 3 testate da un paio di megatoni sui 3 centri nevralgici. 2 o 3 testate con detonazione in atmosfera ed emp da azzerare tutta produzione elettrica, internet, banche acquedotti, adduzione gas e collegamenti telefonici difesa missilistica ed aerea azzerate nei primi 10 minuti. Altre 10 ore successive e esercito di terra si prende il resto. Italia militarmente e difensivamente vale zero. Più ci mettiamo che esercito italiano e popolazione italiana dimostra che è fatta di vecchi senza colonna vertebrale e questa è la ciliegina sulla torta. Se andate in Russia o molto più vicino in Serbia o Croazia ma anche in Svizzera, la popolazione maschile "civile" è allenata. Uno stato DOVREBBE essere in grado di avere rindondanze nelle infrastrutture principali e in caso di tali eventi essere in grado di mantenere le comunicazioni di base anche solo per coordinamento per le varie unità in giro per il paese che essendo lungo e stretto è fondamentale. Italia, e ti parlo da addetto ai lavori, ha un sistema infrastrutturale gas elettrico e telefonico che non riuscirebbe neanche a tener botta in una ipotetica guerra come nella 1 guerra mondiale. Per sistemare sto paese dal punto di vista di adeguamento della rete nevralgia per la sicurezza ci vorrebbero a spanne un 100 miliardi di euro e penso che sarebbero anche pochi. Italia è un paese finito. Viviamo e "prosperiamo" grazie agli altri, altrimenti saremmo da 3 mondo. Alcuni paesi che definiamo del 3 mondo hanno infrastrutture molto MIGLIORI.
    Alcuni paesi dell'Africa orientale, dell'America centrale ma soprattutto del sud est asiatico. Italia, dal punto di vista, infrastrutturale sono molto meglio dell'italia ed io personalmente non la considero del 1 mondo. E ti vuoi dotare di missili cruise per proiezioni offensiva? Sarà meglio investire e pensare a sistemare la cloaca italiana infrastrutturale ed insegnare agli ****** come difendersi o come sopravvivere. Nessuno che io conosco in Italia ha beni di prima necessità in luoghi sicuri o conosce il bunker/luogo di ritrovo sopravvivenza poi vicino. Parliamo di base.

  9. #39
    L'avatar di lorenzov1963
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    22,921
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7490 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da oneone Visualizza Messaggio
    Non avevi scritto che l'alternativa era la fornitura del consorzio di cui l'Italia fa parte, dettaglio fondamentale
    Beh se uno vuole discettare di cose militari dovrebbe saperle di suo queste cose .. ovvero che SCALP NAVAL è MDBA... abbi pazienza.

    Comunque la RISPOSTA è questa, ovvero la possibilità di avere mani libere... E MBDA potrebbe essere a sua volta destinata ad una fine prematura o meglio morire di mancanza di ulteriori progetti fatto salvo l'anglo francese (missile) tipo un cruise.

    Citazione Originariamente Scritto da lorenzov1963 Visualizza Messaggio
    Significa anche che gli USA appoggiano l'Italia nel discorso Libia, e che l'Italia o meglio il deep state Italia alla Libia nn vuole rinunciare qualunque sia il governo di turno, perchè aver preso gli SCALP NAVAL avrebbe comportato tecnicamente la non possibilità di utilizzo a tutela degli interessi Italiani, e questo è un chiaro messaggio al Sarkò/Macron di turno.
    E questa è cmq una buona notizia.
    Fermo restando che gli USA poi nn ci vendano a margine delle frigne franzose sugli accordi AUSUK ... perchè gli USA attuali nn sono nemmeno lontani parenti degli USA del dopoguerra o dei 90, si stanno involvendo ad una potenza regionale grazie alla immensa quaglionaggine di qualche loro presidente, Barack Obama in testa.

  10. #40
    L'avatar di lorenzov1963
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    22,921
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7490 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da tarkus79 Visualizza Messaggio
    Italia in una futura guerra, ha 5 minuti di autonomia. 3 testate da un paio di megatoni sui 3 centri nevralgici. 2 o 3 testate con detonazione in atmosfera ed emp da azzerare tutta produzione elettrica, internet, banche acquedotti, adduzione gas e collegamenti telefonici difesa missilistica ed aerea azzerate nei primi 10 minuti. Altre 10 ore successive e esercito di terra si prende il resto. Italia militarmente e difensivamente vale zero. Più ci mettiamo che esercito italiano e popolazione italiana dimostra che è fatta di vecchi senza colonna vertebrale e questa è la ciliegina sulla torta. Se andate in Russia o molto più vicino in Serbia o Croazia ma anche in Svizzera, la popolazione maschile "civile" è allenata. Uno stato DOVREBBE essere in grado di avere rindondanze nelle infrastrutture principali e in caso di tali eventi essere in grado di mantenere le comunicazioni di base anche solo per coordinamento per le varie unità in giro per il paese che essendo lungo e stretto è fondamentale. Italia, e ti parlo da addetto ai lavori, ha un sistema infrastrutturale gas elettrico e telefonico che non riuscirebbe neanche a tener botta in una ipotetica guerra come nella 1 guerra mondiale. Per sistemare sto paese dal punto di vista di adeguamento della rete nevralgia per la sicurezza ci vorrebbero a spanne un 100 miliardi di euro e penso che sarebbero anche pochi. Italia è un paese finito. Viviamo e "prosperiamo" grazie agli altri, altrimenti saremmo da 3 mondo. Alcuni paesi che definiamo del 3 mondo hanno infrastrutture molto MIGLIORI.
    Alcuni paesi dell'Africa orientale, dell'America centrale ma soprattutto del sud est asiatico. Italia, dal punto di vista, infrastrutturale sono molto meglio dell'italia ed io personalmente non la considero del 1 mondo. E ti vuoi dotare di missili cruise per proiezioni offensiva? Sarà meglio investire e pensare a sistemare la cloaca italiana infrastrutturale ed insegnare agli ****** come difendersi o come sopravvivere. Nessuno che io conosco in Italia ha beni di prima necessità in luoghi sicuri o conosce il bunker/luogo di ritrovo sopravvivenza poi vicino. Parliamo di base.
    O Signore ... ed in Ungheria ti senti con la colonna vertebrale a posto, nonchè in un paese di classe A con esercito etcetc di primo livello?!?! In Ungheria c'è la frittolina .. e tanta. Punto.

    E comunque: suppongo che agli USA riconoscerai una certa spina dorsale, no? D'altronde è a loro che dobbiamo una parvenza di libertà. Detto ciò... Hai presente la loro infrastruttura elettrica??? Ecco...
    Missili Cruise per MMI, Marina Militare Italiana.-immagine_2021-09-26_153420.png

    La stragrande maggioranza è una cosa di questo genere.

    Ciò detto.. ricorda però che le infrastrutture MILITARI sono di altro livello EMP protette etcetc
    Ed infine. il NOSTRO esercito sebbene buona parte della propaganda sinistra lo voglia equiparare a gente che tira due calci al pallone .. ebbene NON è proprio così. Anzi.
    Ultima modifica di lorenzov1963; 26-09-21 alle 15:46

Accedi