Vice Questore di Roma intervistata, contraria al Green Pass e in difesa dei valori! - Pagina 5
Trump SPACca a Wall Street, il titolo della sua piattaforma social raddoppia ancora dopo folgorante +350% di giovedì
Rialzo stellare quello che sta registrando a Wall Street un titolo, quello della società SPAC Digital World Acquisition Corp che ha chiuso ieri le contrattazioni a +350%e oggi preannuncia un …
Societe Generale: sei nuovi certificati Cash Collect Plus+ su valute emergenti
Societe Generale, banca leader nel mercato degli strumenti quotati in Italia, porta su EuroTLX di Borsa Italiana sei nuovi certificati Cash Collect PLUS+ su valute emergenti. Grazie a questi nuovi …
Bce, altro che tapering. Lagarde pronta a ricaricare bazooka o a lanciarne uno nuovo. Senza Weidmann un futuro ancora più dovish?
Tapering PEPP solo di facciata da parte della Bce di Christine Lagarde? Più che lecito porsi questo interrogativo, in attesa del prossimo meeting del Consiglio direttivo, in calendario il prossimo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    4,104
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    248 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Galerkin Visualizza Messaggio
    Scusa, che sanzioni disciplinari ricevette Borrelli quando attaccò pubblicamente il presidente del consiglio all'evento ufficiale di apertura dell'anno giudiziario ("resistere! resistere! resistere!").
    Siete voi che ormai avete perso completamente il contatto con la realtà e con i diritti costituzionalmente garantiti, tra cui c'è anche il diritto di dissentire pubblicamente!
    bella domanda.....
    ma qui apriamo un altro tema caldo, ovvero quello della sostanziale intoccabilità della magistratura e dei propri componenti.....
    in teoria il CSM avrebbe dovuto procedere
    ovviamente non lo fece, o se lo fece (non ricordo) decise per la non punibilità del comportamento del collega....sic.....

  2. #42
    L'avatar di Galerkin
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    23,501
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    13739 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da newbie Visualizza Messaggio
    bella domanda.....
    ma qui apriamo un altro tema caldo, ovvero quello della sostanziale intoccabilità della magistratura e dei propri componenti.....
    in teoria il CSM avrebbe dovuto procedere
    ovviamente non lo fece, o se lo fece (non ricordo) decise per la non punibilità del comportamento del collega....sic.....
    No, qui chiudiamo il discorso: un dipendente statale ha tutto il diritto di esercitare pubblicamente il suo legittimo dissenso.

  3. #43

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    4,104
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    248 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Galerkin Visualizza Messaggio
    No, qui chiudiamo il discorso: un dipendente statale ha tutto il diritto di esercitare pubblicamente il suo legittimo dissenso.
    mah, questione di opinioni
    a me un magistrato che irride o ancora peggio stigmatizza il PdC in un occasione formale come quella dell'inaugurazione dell'anno giudiziario, fa venire i brividi, ma tant'è.....

  4. #44

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    4,104
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    248 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da newbie Visualizza Messaggio
    mah, questione di opinioni
    a me un magistrato che irride o ancora peggio stigmatizza il PdC in un occasione formale come quella dell'inaugurazione dell'anno giudiziario, fa venire i brividi, ma tant'è.....
    a scanso di fraintendimenti: NON sono un Berlusconiano, Forzitalista etc....anzi
    semplicemente NON apprezzo i magistrati che fanno politica

  5. #45

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    14,805
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    455 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da newbie Visualizza Messaggio
    I gerarchi nazisti avevano torto.
    Punto.
    E su questo non ci piove.
    Gli ordini illegittimi non vanno eseguiti nemmeno dal militare.
    Ora, tuttavia, ritenere che il G.P. (o meglio la legge che lo ha istituito) sia da considerarsi al pari delle leggi razziali, credo sia un'esagerazione del tutto infondata.
    Mi spiego meglio: ipotizziamo che domani l'intero parlamento sia preda di uno stato di folli collettiva, e che anche Mattarella venga colpito da tale patologia, e che venga emanata una legge che prevede la possibilità di stuprare legalmente tutte le donne bionde di altezza superiore ad 1.70m
    E' ovvio che una tale legge, benché formalmente approvata, leda tutta una serie di diritti costituzionalmente previsti, nonché cmq inviolabili.
    Ma, ripeto, arrogarsi il diritto di decidere ( a parte eccezioni di scuola, come quella sopra citata che, ad ogni buon conto, presumo non possa mai avvenire in un paese civile come l'Italia) se una legge è incostituzionale o meno, e pertanto permettersi di criticarla pubblicamente da parte di determinati soggetti che invece dovrebbero essere chiamati a farla rispettare, è a mio avviso un illecito.
    Perfettamente d’accordo su tutto, forse un dubbio sul fatto che fare uno stupro è più grave rispetto al togliere la possibilità di studiare ad un ragazzo per Una libera scelta non mi vede totalmente d’accordo, ma tornando a bomba sul discorso fatto in piazza, È stato certamente cavalcato perché questore, ed è per lei una sorta di tiro dei dadi che ha ponderato, Ha infatti ammesso di aver messo a rischio la propria carriera, perché se un militare obbedisce a un ordine illegittimo non è punibile, ma lo è il suo superiore, al contrario avendo il dovere di disubbidire ad un ordine illegittimo, di fatto rischia anche la galera.
    Qual è il limite della giustizia a questo punto: se tutta la catena è un palese accordo a trasgredire una legge naturale come lo stupro o quelle naziste o limitare l’accesso allo studio, o al lavoro sicuramente chi disubbidisce per obbligo anche morale È punibile ed è punito.

    Ps.
    Lei non è un militare ma un agente di polizia formato per fare rispettare a legge del tempo di pace

  6. #46

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    4,104
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    248 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da trigunzio Visualizza Messaggio
    Perfettamente d’accordo su tutto, forse un dubbio sul fatto che fare uno stupro è più grave rispetto al togliere la possibilità di studiare ad un ragazzo per Una libera scelta non mi vede totalmente d’accordo, ma tornando a bomba sul discorso fatto in piazza, È stato certamente cavalcato perché questore, ed è per lei una sorta di tiro dei dadi che ha ponderato, Ha infatti ammesso di aver messo a rischio la propria carriera, perché se un militare obbedisce a un ordine illegittimo non è punibile, ma lo è il suo superiore, al contrario avendo il dovere di disubbidire ad un ordine illegittimo, di fatto rischia anche la galera.
    Qual è il limite della giustizia a questo punto: se tutta la catena è un palese accordo a trasgredire una legge naturale come lo stupro o quelle naziste o limitare l’accesso allo studio, o al lavoro sicuramente chi disubbidisce per obbligo anche morale È punibile ed è punito.

    Ps.
    Lei non è un militare ma un agente di polizia formato per fare rispettare a legge del tempo di pace
    il confine è a mio avviso facile da individuare: la legge, per poter essere DISAPPLICATA in via pratica dall'esponente delle FF.OO., deve essere PALESEMENTE in contrasto con la Costituzione e/o con i diritti fondamentali della persona.
    Il G.P. prevede una limitazione di alcune libertà per ragioni di salute pubblica: è tuttavia la stessa Costituzione a prevederne la possibilità.

    Articolo 16 Costituzione:" Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche"

    Un questore NON può ignorare l'articolo 16 della Carta Costituzionale.
    Ecco perché dico che la cara signora ha fatto politica....e ora è corretto che ne paghi le conseguenze disciplinari.

    P.S. l'articolo 16 i vari costituzionalisti de noartri non lo postano mai

  7. #47

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    14,805
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    455 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da newbie Visualizza Messaggio
    il confine è a mio avviso facile da individuare: la legge, per poter essere DISAPPLICATA in via pratica dall'esponente delle FF.OO., deve essere PALESEMENTE in contrasto con la Costituzione e/o con i diritti fondamentali della persona.
    Il G.P. prevede una limitazione di alcune libertà per ragioni di salute pubblica: è tuttavia la stessa Costituzione a prevederne la possibilità.

    Articolo 16 Costituzione:" Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche"

    Un questore NON può ignorare l'articolo 16 della Carta Costituzionale.
    Ecco perché dico che la cara signora ha fatto politica....e ora è corretto che ne paghi le conseguenze disciplinari.

    P.S. l'articolo 16 i vari costituzionalisti de noartri non lo postano mai
    È sempre illuminante lo scambio con te, malgrado molto spesso non si sia d’accordo Su questioni di approccio, come in questo caso.

    Nella prima parte della tua risposta, rileggi esattamente ciò che dice la poliziotta, ossia difendere il diritto al lavoro insito nella costituzione stessa, citare Gramsci andrebbe ad occupare tutto il thread, per quanto riguarda i diritti fondamentali
    Per quanto riguarda la natura politica o sanitaria dell’argomento, direi che è già stato evidenziato dalla politica stessa la quale ha confermato il Green pass non è di rilevanza sanitaria, per esclusione E di rilevanza politica.in ogni caso lei si è soffermata solo sulla disciplina del diritto del lavoro e la discriminazione
    Sono daccortissimo che la signora abbia fatto politica e su questo credo che ci siano normative per quanto riguarda la polizia, ma probabilmente fa parte della scelta ben ponderata, non per niente ha confessato di essere sul palco mettendo a rischio la propria carriera, Magari intravedendone una politica.
    Dulcis in fundo l’articolo 16, spero di non farti arrabbiare anche questa volta, ma credo che tu non lo abbia citato nella maniera corretta perché le limitazioni Stabilite dalla legge Per motivi di sanità o sicurezza, sono inframmezzati da quella in via generale, il quale è posto proprio a rimarcare quello che l’impianto generale della costituzione, ossia, È giusto che ci possano essere limitazioni per questioni di sanità o sicurezzaMa sempre con la gerarchia sottolineata negli atti della discussione Costituente

    Morale: le faranno un mazzo così, cercheranno di rendere la vita impossibile, magari verrà trasferita o sottoposta mobbing o chissà cos’altro, soprattutto con una permanenza di questa classe politica vergognosa, qualora ci fosse un’inversione di tendenzaIl lancio dei dadi mostrerebbe due 6

  8. #48
    L'avatar di lucrezio
    Data Registrazione
    Nov 2002
    Messaggi
    43,023
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da newbie Visualizza Messaggio
    I gerarchi nazisti avevano torto.
    Punto.
    E su questo non ci piove.
    Gli ordini illegittimi non vanno eseguiti nemmeno dal militare.
    Ora, tuttavia, ritenere che il G.P. (o meglio la legge che lo ha istituito) sia da considerarsi al pari delle leggi razziali, credo sia un'esagerazione del tutto infondata.
    Mi spiego meglio: ipotizziamo che domani l'intero parlamento sia preda di uno stato di folli collettiva, e che anche Mattarella venga colpito da tale patologia, e che venga emanata una legge che prevede la possibilità di stuprare legalmente tutte le donne bionde di altezza superiore ad 1.70m
    E' ovvio che una tale legge, benché formalmente approvata, leda tutta una serie di diritti costituzionalmente previsti, nonché cmq inviolabili.
    Ma, ripeto, arrogarsi il diritto di decidere ( a parte eccezioni di scuola, come quella sopra citata che, ad ogni buon conto, presumo non possa mai avvenire in un paese civile come l'Italia) se una legge è incostituzionale o meno, e pertanto permettersi di criticarla pubblicamente da parte di determinati soggetti che invece dovrebbero essere chiamati a farla rispettare, è a mio avviso un illecito.
    Quindi se il green pass discrimina e lede la dignità umana è corretto opporsi, giusto?

    Perchè c'è gente che reputa i vaccini alla stregua di una violenza o uno stupro.

  9. #49

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    4,104
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    248 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da trigunzio Visualizza Messaggio
    È sempre illuminante lo scambio con te, malgrado molto spesso non si sia d’accordo Su questioni di approccio, come in questo caso.

    Nella prima parte della tua risposta, rileggi esattamente ciò che dice la poliziotta, ossia difendere il diritto al lavoro insito nella costituzione stessa, citare Gramsci andrebbe ad occupare tutto il thread, per quanto riguarda i diritti fondamentali
    Per quanto riguarda la natura politica o sanitaria dell’argomento, direi che è già stato evidenziato dalla politica stessa la quale ha confermato il Green pass non è di rilevanza sanitaria, per esclusione E di rilevanza politica.in ogni caso lei si è soffermata solo sulla disciplina del diritto del lavoro e la discriminazione
    Sono daccortissimo che la signora abbia fatto politica e su questo credo che ci siano normative per quanto riguarda la polizia, ma probabilmente fa parte della scelta ben ponderata, non per niente ha confessato di essere sul palco mettendo a rischio la propria carriera, Magari intravedendone una politica.
    Dulcis in fundo l’articolo 16, spero di non farti arrabbiare anche questa volta, ma credo che tu non lo abbia citato nella maniera corretta perché le limitazioni Stabilite dalla legge Per motivi di sanità o sicurezza, sono inframmezzati da quella in via generale, il quale è posto proprio a rimarcare quello che l’impianto generale della costituzione, ossia, È giusto che ci possano essere limitazioni per questioni di sanità o sicurezzaMa sempre con la gerarchia sottolineata negli atti della discussione Costituente

    Morale: le faranno un mazzo così, cercheranno di rendere la vita impossibile, magari verrà trasferita o sottoposta mobbing o chissà cos’altro, soprattutto con una permanenza di questa classe politica vergognosa, qualora ci fosse un’inversione di tendenzaIl lancio dei dadi mostrerebbe due 6
    grazie per l'apprezzamento, credo che anche se di opinioni divergenti si possa (e si debba) ancora discutere pacificamente

    cmq sul fatto che quello della poliziotta sia stato un gesto ponderato, direi che siamo d'accordo....staremo a vedere come prosegue la questione!

  10. #50

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    4,104
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    248 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da lucrezio Visualizza Messaggio
    Quindi se il green pass discrimina e lede la dignità umana è corretto opporsi, giusto?

    Perchè c'è gente che reputa i vaccini alla stregua di una violenza o uno stupro.
    onestamente io non mi reputo discriminato o leso nella mia dignità
    a chi non intende vaccinarsi è cmq fornita un'alternativa, nessuno viene a casa a piantare aghi nelle braccia dei no vax
    e ovviamente non reputo il vaccino uno stupro
    secondo me si è un po' perso il buon senso ultimamente

    se si fosse ragionato così ai tempi della poliomelite, staremmo ancora qua

Accedi