Torri gemelle, il mistero della terza torre e degli esplosivi nascosti ..... - Pagina 12
Sguardo al Google Covid Mobility Report per capire cosa sta succedendo e cosa ci aspetta
La circolazione in Europa ha iniziato a calare ancor prima che i governi annunciassero nuove restrizioni, per contenere l?ennesima ondata di Covid-19 e la rapida diffusione della nuova variante Omicron. …
Emirates paventa gelata sui viaggi a dicembre e nuovo inverno perso. Omicron fa ripiombare le compagnie aeree nell’incertezza
La variante Omicron fa ripiombare l'industria dei viaggi nell'incertezza. Le compagnie aeree si preoccupano che la nuova variante metterà fine alla breve ripresa dell'industria. Solo poche settimane fa, sembrava che …
Plus500 aggiunge 4 nuove criptovalute alla propria piattaforma di trading
Negli ultimi anni le criptovalute sono diventate una delle opzioni di investimento più diffuse tra i trader. Sulla scia di questa tendenza Plus500, gruppo fintech globale multi-asset, ha recentemente integrato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #111
    L'avatar di Opinionista
    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    11,015
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    5219 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da bandit Visualizza Messaggio
    Questo e’ quello che ricordo io.

    Riguardo le due torri colpite dagli aerei.

    Le strutture che si fondono non si puo sentire, l’acciaio ad un certo punto si ammorbidisce e collassa semplicemente, le temperature erano ben lontane dal punto di fusione dell’acciaio.

    Il carburante degli aerei e’ esploso e si e’ praticamente volatilizzato in pochissimo tempo, gran parte dello stesso e’ uscito in una fiammata dall’altra parte dell’edificio, quello che ha provocato pero e’ stato l’incendio simultaneo su tre piani di moquette, arredamento, computer e carta a tonnellate.

    Per capire il collasso bisogna guardare la pianta e la sezione di un piano, la struttura portante era costituita dal nucleo di forse una ventina di pilastri e dalla facciata alveolare, i solai di cemento si reggevano all’esterno su degli squadretti alla facciata nello stesso tempo controventavano la stessa impedendogli di spanciare all’esterno, e si poggiavano su delle reticolari molto sottili, e’ verosimile che svariate di queste reticolari siano state danneggiate al momento dell’impatto (una reticolare danneggiata e’ come se non ci fosse, basta una singola asta che si spezza e l’intera trave non lavora piu) il carico quindi e’ stato ridistribuito sulle altre che hanno comunque resistito all’incendio quasi due ore (il famoso REI 120) nonostante la protenzione antincendio fosse stata compromessa, nonostante l’impianto sprinkler probabilmente fosse inutilizzabile, nonostante tutto.

    Dopo due ore di incendio gli squadretti piu sollecitati che avevano assorbito il carico delle altre travi perdono resistenza e collassano, rilasciando il solaio libero di cadere su quello di sotto, la facciata (che era strutturale) non si trova piu ad essere controventata ed esplode all’esterno, in un attimo la sua lunghezza libera di inflessione si era raddoppiata ed era quindi venuta meno la sua capacita di resistere ‘esponenzialmente’.

    Innescato il cinematismo non c’e’ altro da aggiungere, gli squadretti dei piani sottostanti non hanno alcuna possibilita contro una ventina di piani in accelerazione e si ripete lo schema piano dopo piano fino a terra.

    È mia opinione che questa sia una analisi molto plausibile.

    Però è anche mia opinione che allora le torri non siano state progettate granché bene.

  2. #112
    L'avatar di bandit
    Data Registrazione
    Aug 2000
    Messaggi
    7,322
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3637 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da Opinionista Visualizza Messaggio
    È mia opinione che questa sia una analisi molto plausibile.

    Però è anche mia opinione che allora le torri non siano state progettate granché bene.
    Le torri erano dua capolavori assoluti dell’architettura e della ingegneria, erano state progettate benissimo e la facciata era stata studiata apposta per il caso di un aereo che si infrangesse contro, (gli aerei all’epoca erano molto piu piccoli ovviamente) infatti dopo l’impatto l’edificio e’ rimasto su per quasi due ore. Non erano state studiate certo per una aereo carico di quel livello con quella velocita di impatto e con tutto quel carburante ancora a bordo.

    Contruire bene non significa fare un bunker con pareti di 6 m di spessore tipo linea “Maginot”.

  3. #113

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    3,405
    Mentioned
    41 Post(s)
    Quoted
    2206 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da BlackM Visualizza Messaggio
    Guarda che solo nei film gli Americani vincono sempre e sono sempre pronti all'attacco in due minuti
    Oppure hanno due uomini, Rambo e il Generale, che in due sconfiggono l'intero esercito Sovietico
    Un paio di anni fa uno scramble di due eurofighter nostrani si è sentito in tutto il nord Italia (bang supersonico). Hanno intercettato l’intruso in meno di 10 minuti

    Ma

    Eravamo preparati ad azioni con aerei trasformati in bombe. Prima del 9/11 ci aveva pensato solo Clancy

    Il volo sopra Manhattan era compatibile con un rientro la guardia o jfk

    Magari qualcuno ha avuto remore a tirare giù un aereo passeggeri. Io seguivo il tutto alla radio e fino al secondo botto si parlava di possibile incidente aereo (Rai di allora penso lo streaming sia disponibile)

    Poi dopo il secondo botto c’è stato il delirio e se qualcuno ricorda si parlava anche di numerose autobombe esplose e di buste di antrace

  4. #114
    L'avatar di Ricky Roma
    Data Registrazione
    Nov 2003
    Messaggi
    846
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    70 Post(s)
    Potenza rep
    14817616
    Citazione Originariamente Scritto da bandit Visualizza Messaggio
    Questo e’ quello che ricordo io.

    Riguardo le due torri colpite dagli aerei.

    Le strutture che si fondono non si puo sentire, l’acciaio ad un certo punto si ammorbidisce e collassa semplicemente, le temperature erano ben lontane dal punto di fusione dell’acciaio.

    Il carburante degli aerei e’ esploso e si e’ praticamente volatilizzato in pochissimo tempo, gran parte dello stesso e’ uscito in una fiammata dall’altra parte dell’edificio, quello che ha provocato pero e’ stato l’incendio simultaneo su tre piani di moquette, arredamento, computer e carta a tonnellate.

    Per capire il collasso bisogna guardare la pianta e la sezione di un piano, la struttura portante era costituita dal nucleo di forse una ventina di pilastri e dalla facciata alveolare, i solai di cemento si reggevano all’esterno su degli squadretti alla facciata nello stesso tempo controventavano la stessa impedendogli di spanciare all’esterno, e si poggiavano su delle reticolari molto sottili, e’ verosimile che svariate di queste reticolari siano state danneggiate al momento dell’impatto (una reticolare danneggiata e’ come se non ci fosse, basta una singola asta che si spezza e l’intera trave non lavora piu) il carico quindi e’ stato ridistribuito sulle altre che hanno comunque resistito all’incendio quasi due ore (il famoso REI 120) nonostante la protenzione antincendio fosse stata compromessa, nonostante l’impianto sprinkler probabilmente fosse inutilizzabile, nonostante tutto.

    Dopo due ore di incendio gli squadretti piu sollecitati che avevano assorbito il carico delle altre travi perdono resistenza e collassano, rilasciando il solaio libero di cadere su quello di sotto, la facciata (che era strutturale) non si trova piu ad essere controventata ed esplode all’esterno, in un attimo la sua lunghezza libera di inflessione si era raddoppiata ed era quindi venuta meno la sua capacita di resistere ‘esponenzialmente’.

    Innescato il cinematismo non c’e’ altro da aggiungere, gli squadretti dei piani sottostanti non hanno alcuna possibilita contro una ventina di piani in accelerazione e si ripete lo schema piano dopo piano fino a terra.
    Bella analisi.
    Ma, il WTC7 ?

  5. #115
    L'avatar di ciappaquaglie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    6,140
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1711 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Newnick Visualizza Messaggio
    E del quarto aereo, quello della ribellione dei passeggeri?

    Non e' rimasto NULLA, neanche il piu' piccolo frammento.

    Avete mai sentito di un aereo di quelle dimensioni che precipita e di cui non di trova a terra alcun frammento?

    Inoltre, vedo che nessuno l'ha citato, ma quello che mi ha scioccato di piu' in questa faccenda e che mi lascia moooooooolto perplesso e' il video di quando viene informato Bush: stava parlando con dei bambini in una scuola elementare. Gli dicono che gli USA sono sotto attacco terroristico e lui non si scompone e continua a parlare coi bambini.
    Tutto ok, no ?
    non è così: i rottami li hanno trovati.
    Volo United Airlines 93 - Wikipedia

  6. #116
    L'avatar di ciaparat
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    17,397
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1575 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Blitz è diventato quotidiano? Una volta era settimanale, i calli sulle mani venivano lo stesso

    blitz copertina - Cerca con Google

  7. #117

    Data Registrazione
    Sep 2014
    Messaggi
    1,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    482 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da spago Visualizza Messaggio
    Un paio di anni fa uno scramble di due eurofighter nostrani si è sentito in tutto il nord Italia (bang supersonico). Hanno intercettato l’intruso in meno di 10 minuti

    Ma

    Eravamo preparati ad azioni con aerei trasformati in bombe. Prima del 9/11 ci aveva pensato solo Clancy

    Il volo sopra Manhattan era compatibile con un rientro la guardia o jfk

    Magari qualcuno ha avuto remore a tirare giù un aereo passeggeri. Io seguivo il tutto alla radio e fino al secondo botto si parlava di possibile incidente aereo (Rai di allora penso lo streaming sia disponibile)

    Poi dopo il secondo botto c’è stato il delirio e se qualcuno ricorda si parlava anche di numerose autobombe esplose e di buste di antrace
    Mi ricordo bene! Che botto!

  8. #118
    L'avatar di lorenzov1963
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    23,198
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7608 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    La spiegazione ufficiale ai tempi fu che le altissime temperature dovute all'incendio provocato dal carburante degli aerei portarono rapidamente a fusione i ferri della struttura portante, con cedimento dei solai superiori che andarono a collassare sui solai sottostanti a loro volta con strutture portanti compromesse e così via

    Quando demoliscono i grattacieli le cariche sono poste sulle strutture portanti, e con il cedimento di queste il collasso dell'intera struttura è immediato

    Sempre nelle spiegazioni ufficiali, ma anche in documenti filmati sul tema, il tasto su cui si era insistito di più, non prevedibile da chi ha costruito ai tempi la struttura, è proprio l'effetto dell'incendio alimentato dal carburante, non era previsto nel progetto che la struttura dovesse affrontare quel tipo di situazione.

    E se cede la struttura portante per fusione di tutte le infrastrutture metalliche non vedo come le torri non potessero venire giù in quel modo, dopo il cedimento dei solai superiori

    Come spiegazione regge, se poi ci sono altre ipotesi ugualmente credibili e motivate, ben vengano
    Ma sai in realtà è pure peggio: l'alluminio di cui è fatto l'aereo assieme alla quantità notevole di carburante che vanno a bruciare assieme sulle travature dell'acciaio le quali spesso sono ossidate (Fe2O3) il tutto da origine localmente a composti simili alla termite che bruciano a temperature elevatissime ... Inoltre c'è da considerare che l'acciaio a 500/700°C perderà il 70% della sua resistenza meccanica e se parliamo di strutture che sono state fortemente danneggiate (basta fare un coto dell'energia cinetica assorbita dalla struttura all'impatto) è elementare che in realtà hanno resistito ben oltre il dovuto - La 7 molto probabilmente è stata coinvolta per l'effetto sismico generato a pochissima distanza: anche in questo caso basta fare un conto dell'energia sviluppata nel crollo e calcolare quanto era la max assorbibile da 7 .. poi ci potrebbe pure essere stato un evento esogeno quale appunto la fuga di gas (appare strano che le tubature del gas rimangano intatte dopo un evento del genere) .. francamente con buona pace dei complottisti der mondo intero, nn è che ci vedo chissà quali stranezze. Comunque sono fenomeni interessanti quasi definibili come psicosi di massa, laddove comunque sia o vada le spieghe ufficiali sono rifiutate tout court - forse è un rifiuto rebound dopo che le medesime autorità hanno propalato cazzate per decenni (Vietnam etcetc) per cui si instilla nella mente che comunque sia raccontano balle ...


    Comunque nel link vi è il report finale con le analisi ufficiali, decisamente ben fatto sono solo 10.000 pagine scritte in inglese tecnico


    World Trade Center Disaster Study Reports and Other Publications | NIST

    Sicchè invece di parlare di aria fritta, magari prima informarsi... (nn è rivolto a te Torre1 )
    Ultima modifica di lorenzov1963; 23-09-21 alle 05:00

Accedi