VAX / NO VAX - Pagina 5
‘Il grande crollo è iniziato, S&P 500 andrà giù del 45%’. Jeremy Grantham non ha dubbi ed elenca tutti i sintomi della super bolla
Jeremy Grantham, investitore celebre per le chiamate delle scoppio di bolle di mercato,  ieri ha affermato che lo storico crollo delle azioni che aveva previsto un anno fa è in …
Partita Generali, ‘Consob ostaggio di Paolo Savona’? Lui non ci sta: ‘sono io sotto scacco’
Partita Generali e Consob: su Twitter spunta un post di Paolo Savona, numero uno dell’Autorità di Borsa, ex ministro degli Affari europei del governo M5S-Lega, pomo della discordia tra la …
Netflix, tempi d’oro dei lockdown da Covid finiti? Titolo crolla -20% post trimestrale, bruciati $45 miliardi valore mercato
Per Netflix, i tempi d'oro vissuti nel periodo più buio del Covid, sembrano ormai lontani, come era d'altronde prevedibile. Il colosso dello streaming si è confermato tra i vincitori della …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41
    L'avatar di ccc
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    38,132
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    13296 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Amundsen Visualizza Messaggio
    ma perchè il 23 e non il 21 o il 28 ?
    Perche' gli esperti hanno dichiarato che a dicembre 2023 gli studi sugli effetti collaterali dovrebbero essere completati.
    Salvo complicazioni, dico io.

  2. #42
    L'avatar di Letshope
    Data Registrazione
    Apr 2001
    Messaggi
    52,604
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    14019 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Citazione Originariamente Scritto da Sōkrátēs Visualizza Messaggio
    C'ho capito na minghia, l'unica cosa che ho capito è che sei un neoliberista, globalista, e che ti farai il sacro siero. Con acqua distillata o con siringa retrattile Bye
    Io non ho neanche capito se alla fine si vaccina o meno

  3. #43
    L'avatar di Balabiott78
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    41,656
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    21964 Post(s)
    Potenza rep
    42520186
    I no-vax com me che sono anche no medicine, non si vaccinanerano mai.
    Quindi massima coerenza.

    Mentre i vaccinisti per la medesima coerenza dovrebbero vaccinarsi ogni 6-9 mesi all'infinito per stare dietro alle varianti e al calo degli anticorpi.
    Invece vedo già diversi vaccinisti che dopo la prima dose già si tirano indietro.

  4. #44

    Data Registrazione
    Jun 2004
    Messaggi
    27,704
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    7313 Post(s)
    Potenza rep
    0
    vaccinatevi tutti,fate 3/4/5 dosi cosi sarete immuni e dormirete tranquilli e sopratutto non infetterete chi non si vuole vaccinare.

  5. #45
    L'avatar di BlackM
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    160,972
    Mentioned
    80 Post(s)
    Quoted
    95790 Post(s)
    Potenza rep
    42949695
    I No Vax non sanno leggere i dati.

    Thread by @EmmeVilla on Thread Reader App – Thread Reader App

  6. #46
    L'avatar di Catone71
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    20,470
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2705 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da BlackM Visualizza Messaggio
    I No Vax non sanno leggere i dati.

    Thread by @EmmeVilla on Thread Reader App – Thread Reader App
    Tu di dati ne capisci come un neonato capisce di fisica quantistica

  7. #47
    L'avatar di NordSudOvestEst
    Data Registrazione
    Sep 2003
    Messaggi
    33,765
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    4934 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da Charlie Visualizza Messaggio
    Hai più fiducia nella "benignità" di un virus imprevedibile? Perchè è un virus davvero imprevedibile, a certe persone non fa nulla di nulla, ad altre a parità di condizioni, le ha mandate al creatore. Sono guarite persone di 100 anni, e sono morte persone giovani e sane, poche d'accordo, ma sempre diversi ordini di grandezza di più di quelle morte per effetto collaterale del vaccino
    Secondo me si annida proprio qui uno dei principali vulnus di chi si oppone al vaccino anti-Covid : la convinzione (ma sarebbe più corretto dire la percezione, o la suggestione) che il Covid in fondo sia qualcosa di innocuo, di gestibile, insomma davvero quel famigerato "poco più di un'influenza" che risuonò a inizio pandemia e che poi abbiamo verificato.

    C'è un'asimmetria di fondo : del Covid si pensa di sapere tutto, come se avesse già scoperto tutte le sue carte, anche negli effetti collaterali e di lungo termine ; del vaccino, invece, si ritiene di non sapere nulla. Quantomeno curioso, perché per giudicarli (,e quindi confrontarli) dovrebbe essere usato il medesimo criterio.
    Il risultato di questo paradosso sfocia in esempi pratici come questo, di cui allego il link : si è scoperto che il vaccino può provocare nei più giovani miocarditi.

    Covid, probabile legame tra vaccino e infiammazione cardiaca: il nuovo studio | QuiFinanza


    Ora, a parte l'incidenza infinitesimale e l'irreversibilità dell'effetto, il punto è un altro : ANCHE lo stesso Covid può provocare miocarditi, e con un'incidenza molto maggiore ! Però, il Covid chissà perché viene sempre appunto percepito e trattato come qualcosa di innocuo, anche di fronte alle evidenze.
    Se non fosse così (ossia se anche il Covid venisse correttamente percepito per ciò che è) allora l'unica spiegazione che rimane per giustificare un no vax è che la sua convinzione non sia l'innocuità, bensì proprio la sicurezza di riuscire a non prenderselo. Ma anche questa non si capirebbe su cosa sia basata.

    Tutto quanto sopra mi viene infine da sospettarlo immaginando un caso leggermente diverso : se un no-vax avesse un tumore e gli venisse prospettata una cura dichiaratamente sperimentale (e definita molto promettente), cosa farebbe ? La rifiuterebbe perché appunto sperimentale ? Preferendo cure convenzionali (e testate) ? E se invece la accettasse, in base a quale criterio ?
    Ultima modifica di NordSudOvestEst; 25-06-21 alle 19:25

  8. #48
    L'avatar di jurassic88
    Data Registrazione
    Jan 2017
    Messaggi
    8,279
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    5785 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da NordSudOvestEst Visualizza Messaggio
    Secondo me si annida proprio qui uno dei principali vulnus di chi si oppone al vaccino anti-Covid : la convinzione (ma sarebbe più corretto dire la percezione, o la suggestione) che il Covid in fondo sia qualcosa di innocuo, di gestibile, insomma davvero quel famigerato "poco più di un'influenza" che risuonò a inizio pandemia e che poi abbiamo verificato.

    C'è un'asimmetria di fondo : del Covid si pensa di sapere tutto, come se avesse già scoperto tutte le sue carte, anche negli effetti collaterali e di lungo termine ; del vaccino, invece, si ritiene di non sapere nulla. Quantomeno curioso, perché per giudicarli (,e quindi confrontarli) dovrebbe essere usato il medesimo criterio.
    Il risultato di questo paradosso sfocia in esempi pratici come questo, di cui allego il link : si è scoperto che il vaccino può provocare nei più giovani miocarditi.

    Covid, probabile legame tra vaccino e infiammazione cardiaca: il nuovo studio | QuiFinanza


    Ora, a parte l'incidenza infinitesimale e l'irreversibilità dell'effetto, il punto è un altro : ANCHE lo stesso Covid può provocare miocarditi, e con un'incidenza molto maggiore ! Però, il Covid chissà perché viene sempre appunto percepito e trattato come qualcosa di innocuo, anche di fronte alle evidenze.
    Se non fosse così (ossia se anche il Covid venisse correttamente percepito per ciò che è) allora l'unica spiegazione che rimane per giustificare un no vax è che la sua convinzione non sia l'innocuità, bensì proprio la sicurezza di riuscire a non prenderselo. Ma anche questa non si capirebbe su cosa sia basata.

    Tutto quanto sopra mi viene infine da sospettarlo immaginando un caso leggermente diverso : se un no-vax avesse un tumore e gli venisse prospettata una cura dichiaratamente sperimentale (e definita molto promettente), cosa farebbe ? La rifiuterebbe perché appunto sperimentale ? Preferendo cure convenzionali (e testate) ? E se invece la accettasse, in base a quale criterio ?
    La percezione e la realtà, quando continui a gridare al lupo al lupo, e il lupo ogni volta diventa sempre piu grosso e cattivo e questo non corrisponde alla realtà, nessuno ti crede piu.
    Qui ci sono due tipi di persone, quelli che esagerano fino allo sfinimento il covid paragonandolo alla peste (indimenticabili le parole di charlie che associava il covid allo sterminio, pur di avere ragione), e gli altri che lo reputano un influenza.
    La verità sta nel mezzo e te l han detto tutti gli esperti, il covid è e resterà endemico, è e resterà gestibile
    Io per quanto mi riguarda me lo gestisco io, puntando sulla prevenzione con uno stile di vita sano
    Un 60enne che arriva da decenni di sedenterietà, pigrizia, colesterolo, si prenda il vaccino

  9. #49

    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    7,499
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    3196 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da jurassic88 Visualizza Messaggio
    La percezione e la realtà, quando continui a gridare al lupo al lupo, e il lupo ogni volta diventa sempre piu grosso e cattivo e questo non corrisponde alla realtà, nessuno ti crede piu.
    Qui ci sono due tipi di persone, quelli che esagerano fino allo sfinimento il covid paragonandolo alla peste (indimenticabili le parole di charlie che associava il covid allo sterminio, pur di avere ragione), e gli altri che lo reputano un influenza.
    La verità sta nel mezzo e te l han detto tutti gli esperti, il covid è e resterà endemico, è e resterà gestibile
    Io per quanto mi riguarda me lo gestisco io, puntando sulla prevenzione con uno stile di vita sano
    Un 60enne che arriva da decenni di sedenterietà, pigrizia, colesterolo, si prenda il vaccino
    Non c'entra lo stato di salute.

    Se il virus è invasivo 100 e il vaccino è invasivo 1 sarà così anche per uno sanissimo.

    Poi a uno sanissimo non fa nulla ne il virue ne il vaccino ma non può mai essere più pericoloso il vaccino del virus su uno sano.

    Il punto è che se proprio vogliamo dirla tutta la soluzione più salutare è non prendersi ne il virus ne farsi il vaccino.

    Ma è fattibile nella realtà?

    O vivi in una campana di vetro o prima o poi il virus lo incontri quindi è comprensibile chi pensa sia meglio allenarsi con il vaccino che incontrare subito il virus.

    L'alternativa è la campana di vetro.

  10. #50
    L'avatar di NordSudOvestEst
    Data Registrazione
    Sep 2003
    Messaggi
    33,765
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    4934 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da jurassic88 Visualizza Messaggio
    La percezione e la realtà, quando continui a gridare al lupo al lupo, e il lupo ogni volta diventa sempre piu grosso e cattivo e questo non corrisponde alla realtà, nessuno ti crede piu.
    Qui ci sono due tipi di persone, quelli che esagerano fino allo sfinimento il covid paragonandolo alla peste (indimenticabili le parole di charlie che associava il covid allo sterminio, pur di avere ragione), e gli altri che lo reputano un influenza.
    La verità sta nel mezzo e te l han detto tutti gli esperti, il covid è e resterà endemico, è e resterà gestibile
    Io per quanto mi riguarda me lo gestisco io, puntando sulla prevenzione con uno stile di vita sano
    Un 60enne che arriva da decenni di sedenterietà, pigrizia, colesterolo, si prenda il vaccino
    È questa la tua illusione, che ognuno possa "gestirsi" le conseguenze addirittura come se la risposta del proprio corpo a un virus sconosciuto dipendesse dallo stile di vita.

    Con questo criterio io a 52 anni e lo stile di vita a dir poco monastico che faccio (mai fumo, mai alcol, sport, ecc.) avrei dovuto ritenermi in una botte di ferro.

    Peccato invece che da oltre 20 anni sia un frequentatore indefesso di ospedali e medici: celiachia, ulcera, osteoporosi, anemia, adesso pure qualcosa ai polmoni di cui non riesco a venire a capo.

    La reumatologa per l'osteoporosi mi disse testuale che se io negli ultimi 10 anni fossi stato un sedentario, con quei valori di moc che mi ritrovavo a quest'ora sarei già stato in carrozzella.

    Quindi, stando così le cose, cosa avrei dovuto pensare riguardo al Covid ?
    Che basta lo stile di vita ?
    No, se la genetica ti condanna non c'è stile di vita che tenga.
    E siccome il Covid finisce per distinguere molto più tra diverse genetiche che tra diversi stili di vita, ecco che diventa preferibile qualcosa che lo tenga proprio lontano.

    Io almeno ho ormai la consapevolezza di non avere certo una genetica favorevole, e ne traggo le conseguenze.
    Tu sul tuo stile di vita puoi avere tutte le certezze che vuoi (perché è una variabile di cui puoi avere il controllo), ma sulla tua genetica cosa ne puoi sapere? Quindi cosa puoi minimamente sapere di come reagirebbe se attaccata dal virus?

Accedi