Migranti, ecco il piano Draghi: "Rimpatriare gli irregolari"
MeglioQuesto, martedì in Live streaming su FinanzaOnline
Sarà il Gruppo MeglioQuesto, tra i principali operatori italiani del settore della customer experience multicanale, protagonista del nuovo ?Live streaming? di FinanzaOnline previsto per martedì 22 giugno. L’appuntamento in diretta …
Le criptovalute non convincono Danske Bank che conferma divieto al trading. Nuovo rinvio SEC a ETF su bitcoin
Il bitcoin e le criptovalute in generale continuano a non convincere la Danske Bank che reitera il suo no al trading di cripto nonostante la crescente richiesta da parte dei …
Webinars UniCredit: I settori e i megatrend candidati a primeggiare nel post-Covid
Torna l?appuntamento mensile con i Webinars Trading & Investimenti di UniCredit, giovedì 24 giugno ore 17.00. Ospiti del webinar Enrico Malverti, trader professionista membro del Comitato Direttivo di SIAT (Società …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di ccc
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    34,980
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    11084 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Migranti, ecco il piano Draghi: "Rimpatriare gli irregolari"

    Migranti, ecco il piano Draghi: "Rimpatriare gli irregolari" - ilGiornale.it

    12 Maggio 2021 - 16:16

    Il turismo, l'immigrazione e il settore wedding tra gli argomento affrontati da Mario Draghi nel corso del Question time


    Migranti, ecco il piano Draghi: "Rimpatriare gli irregolari"


    Mario Draghi ha risposto al question time affrontando alcune delle tematiche più attuali della politica italiana, prima fra tutte quella sull'immigrazione. L'enorme flusso di arrivi negli ultimi giorni ha nuovamente acceso il campanello d'allarme per una nuova emergenza sociale e sanitaria, che l'Italia potrebbe non essere pronta a fronteggiare.
    Immigrazione

    Per questo motivo il presidente del Consiglio ha parlato di una strategia che miri ad "arrivare a una distribuzione efficace nei Paesi dell'Unione europea", un piano che però al momento non ha incontrato il favore degli altri membri. L'obiettivo è quello di seguire una "politica equilibrata, efficace e umana". Ma proprio per garantire a tutti gli aventi diritto le attenzioni necessarie, Mario Draghi ha sottolineato che è in atto il rafforzamento "delle procedure di rimpatrio per chi non ha diritto". Il presidente del Consiglio ha evidenziato che a Lampedusa si registra "il maggiore numero di sbarchi nei primi 5 mesi del 2021". Per Mario Draghi "gli sbarchi sono in aumento per la pandemia" ma anche per "l'instabilità della Libia e la frammentazione interna".

    Dall’altra, il governo punta anche alla possibilità di rinnovare il Patto di Malta per il meccanismo di ricollocamento automatico dei migranti. E di questa necessità ne ha parlato nelle scorse ore il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ai colleghi europei riuniti a Lisbona per l’immigrazione. Nei prossimi giorni anche il premier Mario Draghi tornerà a sollecitare gli Stati (Francia, Germania, Portogallo, Irlanda) che nell’autunno del 2019 hanno firmato il Patto a La Valletta affinché rinnovino gli impegni presi. La strada al momento è molto in salita dopo che ieri fonti europee hanno fatto trapelare che nessuno Stato al momento è pronto a farsi avanti per rispondere alla solidarietà richiesta dall’Italia in merito al meccanismo di accoglienza dei migranti su base volontaria. Il governo austriaco ad esempio si è espresso per un meccanismo che operi direttamente in Africa per frenare le migrazioni.



    Vedremo......

  2. #2
    L'avatar di JacksonT
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    19,320
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    9849 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    un piano che però al momento non ha incontrato il favore degli altri membri.
    Ma che strano, pensavo se li litigassero i clandestini.
    Chissà come mai.

  3. #3
    L'avatar di ccc
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    34,980
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    11084 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Il pressing di Salvini

    In questo contesto, la Lega di Matteo Salvini ha iniziato a mostrare segni di profonda insofferenza. Per il carroccio quanto accaduto negli ultimi giorni non può rappresentare la normalità. Lo si è intuito in primis nella lettera che lo stesso Salvini ha inviato a Draghi il primo maggio. In quella circostanza il segretario leghista ha anche rivendicato quanto fatto durante il suo operato al Viminale tra il 2018 e il 2019: “Non si può fare nulla? Falso – ha scritto Salvini su Facebook annunciando la lettera inviata a Draghi – Io in un anno ho ridotto delll'80% gli sbarchi e sto subendo due processi per aver difeso i confini. E con meno partenze, ci sono anche meno morti. Volere è potere”.

    Immigrazione, Salvini scrive a Draghi: "Troppi sbarchi, inaccettabile"

    Un modo per dire che è possibile intervenire nonostante una convergenza internazionale non favorevole all'Italia. Una settimana dopo, nel momento in cui l'emergenza immigrazione a Lampedusa si è fatta più concreta a seguito di decine di sbarchi di migranti in poche ore, Salvini è tornato sull'argomento: “È necessario un incontro col presidente Draghi – ha dichiarato domenica – con milioni di italiani in difficoltà non possiamo pensare a migliaia di clandestini”.

    Il pressing non è stato effettuato soltanto sul presidente del consiglio, bensì anche sul ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. Diversi gli scambi di messaggi tra i due. La stessa cabina di regia, annunciata da Draghi ad inizio di questa settimana, sarebbe nata dopo i numerosi mal di pancia espressi dalla Lega.


    Il diktat del ministro Giovannini: "Mai porti chiusi ai migranti" - ilGiornale.it

  4. #4
    L'avatar di magnamagna
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    28,846
    Blog Entries
    29
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da ccc Visualizza Messaggio
    Migranti, ecco il piano Draghi: "Rimpatriare gli irregolari" - ilGiornale.it

    12 Maggio 2021 - 16:16

    Il turismo, l'immigrazione e il settore wedding tra gli argomento affrontati da Mario Draghi nel corso del Question time


    Migranti, ecco il piano Draghi: "Rimpatriare gli irregolari"


    Mario Draghi ha risposto al question time affrontando alcune delle tematiche più attuali della politica italiana, prima fra tutte quella sull'immigrazione. L'enorme flusso di arrivi negli ultimi giorni ha nuovamente acceso il campanello d'allarme per una nuova emergenza sociale e sanitaria, che l'Italia potrebbe non essere pronta a fronteggiare.
    Immigrazione

    Per questo motivo il presidente del Consiglio ha parlato di una strategia che miri ad "arrivare a una distribuzione efficace nei Paesi dell'Unione europea", un piano che però al momento non ha incontrato il favore degli altri membri. L'obiettivo è quello di seguire una "politica equilibrata, efficace e umana". Ma proprio per garantire a tutti gli aventi diritto le attenzioni necessarie, Mario Draghi ha sottolineato che è in atto il rafforzamento "delle procedure di rimpatrio per chi non ha diritto". Il presidente del Consiglio ha evidenziato che a Lampedusa si registra "il maggiore numero di sbarchi nei primi 5 mesi del 2021". Per Mario Draghi "gli sbarchi sono in aumento per la pandemia" ma anche per "l'instabilità della Libia e la frammentazione interna".

    Dall’altra, il governo punta anche alla possibilità di rinnovare il Patto di Malta per il meccanismo di ricollocamento automatico dei migranti. E di questa necessità ne ha parlato nelle scorse ore il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ai colleghi europei riuniti a Lisbona per l’immigrazione. Nei prossimi giorni anche il premier Mario Draghi tornerà a sollecitare gli Stati (Francia, Germania, Portogallo, Irlanda) che nell’autunno del 2019 hanno firmato il Patto a La Valletta affinché rinnovino gli impegni presi. La strada al momento è molto in salita dopo che ieri fonti europee hanno fatto trapelare che nessuno Stato al momento è pronto a farsi avanti per rispondere alla solidarietà richiesta dall’Italia in merito al meccanismo di accoglienza dei migranti su base volontaria. Il governo austriaco ad esempio si è espresso per un meccanismo che operi direttamente in Africa per frenare le migrazioni.



    Vedremo......
    Ma non faccia ridere !

  5. #5
    L'avatar di ccc
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    34,980
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    11084 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Ora è prioritario il contenimento della pressione nei mesi estivi, con una collaborazione più intensa da Libia e Tunisia nel controllo delle frontiere».
    Sull'accordo di Malta è in corso «un dialogo con Francia e Germania per rivitalizzarlo. Il nostro obiettivo è attivare subito un meccanismo temporaneo
    di emergenza per il ricollocamento».

    Roma, 12 mag. (Adnkronos) – “Il governo italiano è impegnato con iniziative bilaterali e europee perchè la Libia contrasti il traffico di armi e di esseri umani, con il rispetto dei diritti umani, e in una pressione con l’Europa per una redistribuzione dei migranti credibile e efficace”. Lo ha detto Mario Draghi al Question time.
    “Una leva necessaria è il rimpatrio dei migranti che non hanno titoli a rimanere. Da tempo è stato rafforzato lo sforzo sui rimpatri, siamo impegnati con accordi bilaterali e di partenariato in Europa e con i Paesi di origine e transito”, ha spiegato il premier.


    mah....

    Supermario?????

  6. #6
    L'avatar di bandit
    Data Registrazione
    Aug 2000
    Messaggi
    6,545
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3142 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Solito panno caldo per curare l’ebola.

    Pensano solo a rimpatriare gli “irregolari”, che sono poi quelli che dopo essere stati strumentalizzati dalla macchina della accoglienza per due anni per estorcere 25.000 euro allo stato, giustamente poi non servono piu e si possono rimpatriare tanto al loro posto ne sono venuti gia 100 volte tanto nel frattempo.

  7. #7
    L'avatar di magnamagna
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    28,846
    Blog Entries
    29
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da bandit Visualizza Messaggio
    Solito panno caldo per curare l’ebola.

    Pensano solo a rimpatriare gli “irregolari”, che sono poi quelli che dopo essere stati strumentalizzati dalla macchina della accoglienza per due anni per estorcere 25.000 euro allo stato, giustamente poi non servono piu e si possono rimpatriare tanto al loro posto ne sono venuti gia 100 volte tanto nel frattempo.
    Maquandomai rimpatriano qualcuno ... non riescono manco più a rimpatriare gli jihadisti che hanno pure loro le "organizzazioni" di avvocati che si sguinzagliano.

  8. #8
    L'avatar di ccc
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    34,980
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    11084 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da magnamagna Visualizza Messaggio
    Maquandomai rimpatriano qualcuno ... non riescono manco più a rimpatriare gli jihadisti che hanno pure loro le "organizzazioni" di avvocati che si sguinzagliano.
    Non e' vero...ogni anno rimpatriamo almeno 7000 clandestini...solo che sono troppo pochi.....
    nel 2020 causa covid ne abbiamo rimpatriato di meno ma e' ovvio....
    Poi ci sono quelli che gia' fermiamo ai confini est......, qualche migliaio anche li....insomma e' una bella battaglia.....

  9. #9

    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    64,940
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    19106 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da ccc Visualizza Messaggio
    Migranti, ecco il piano Draghi: "Rimpatriare gli irregolari" - ilGiornale.it

    12 Maggio 2021 - 16:16

    Il turismo, l'immigrazione e il settore wedding tra gli argomento affrontati da Mario Draghi nel corso del Question time


    Migranti, ecco il piano Draghi: "Rimpatriare gli irregolari"


    Mario Draghi ha risposto al question time affrontando alcune delle tematiche più attuali della politica italiana, prima fra tutte quella sull'immigrazione. L'enorme flusso di arrivi negli ultimi giorni ha nuovamente acceso il campanello d'allarme per una nuova emergenza sociale e sanitaria, che l'Italia potrebbe non essere pronta a fronteggiare.
    Immigrazione

    Per questo motivo il presidente del Consiglio ha parlato di una strategia che miri ad "arrivare a una distribuzione efficace nei Paesi dell'Unione europea", un piano che però al momento non ha incontrato il favore degli altri membri. L'obiettivo è quello di seguire una "politica equilibrata, efficace e umana". Ma proprio per garantire a tutti gli aventi diritto le attenzioni necessarie, Mario Draghi ha sottolineato che è in atto il rafforzamento "delle procedure di rimpatrio per chi non ha diritto". Il presidente del Consiglio ha evidenziato che a Lampedusa si registra "il maggiore numero di sbarchi nei primi 5 mesi del 2021". Per Mario Draghi "gli sbarchi sono in aumento per la pandemia" ma anche per "l'instabilità della Libia e la frammentazione interna".

    Dall’altra, il governo punta anche alla possibilità di rinnovare il Patto di Malta per il meccanismo di ricollocamento automatico dei migranti. E di questa necessità ne ha parlato nelle scorse ore il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ai colleghi europei riuniti a Lisbona per l’immigrazione. Nei prossimi giorni anche il premier Mario Draghi tornerà a sollecitare gli Stati (Francia, Germania, Portogallo, Irlanda) che nell’autunno del 2019 hanno firmato il Patto a La Valletta affinché rinnovino gli impegni presi. La strada al momento è molto in salita dopo che ieri fonti europee hanno fatto trapelare che nessuno Stato al momento è pronto a farsi avanti per rispondere alla solidarietà richiesta dall’Italia in merito al meccanismo di accoglienza dei migranti su base volontaria. Il governo austriaco ad esempio si è espresso per un meccanismo che operi direttamente in Africa per frenare le migrazioni.



    Vedremo......
    rimpatriare gli irregolari?

    ma gli spacciatori sono lavoratori regolari?

  10. #10
    L'avatar di bandit
    Data Registrazione
    Aug 2000
    Messaggi
    6,545
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3142 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    L’unica strada da seguire che perseguono quelli che veramente vogliono risolvere il problema non è rimpatriare o impedire le partenze ma:

    UCCIDERE LA SPERANZA DI UN FUTURO MIGLIORE IN EUROPA

    Come fa l’Australia, come fanno tanti altri stati, non si puo impedire le partenze fisicamente è impossibile, quello che si puo fare è renderle TOTALMENTE INUTILI.

Accedi