Articolo serio sulle pensioni - Pagina 20
Webinars UniCredit: I settori e i megatrend candidati a primeggiare nel post-Covid
Torna l?appuntamento mensile con i Webinars Trading & Investimenti di UniCredit, giovedì 24 giugno ore 17.00. Ospiti del webinar Enrico Malverti, trader professionista membro del Comitato Direttivo di SIAT (Società …
Fed più hawkish e Bce dovish fanno scattare i buy sul dollaro. Goldman Sachs e Deutsche Bank rinunciano a view bullish su euro
La Fed più hawkish non avrà convinto il mercato dei Treasuries Usa - i rendimenti decennali rimangono ostinatamente sotto l'1,5% - , ma ha dato sicuramente una bella scossa al …
Scegliere il POS giusto, le offerte Easy di Axerve a canone o a commissioni
Combattere l?evasione fiscale e il riciclaggio di denaro proveniente da attività illecite, contribuendo al tempo stesso alla riduzione dell?uso del contante: questo l?obiettivo della tracciabilità dei pagamenti, uno strumento adottato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #191
    L'avatar di goodseeds
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    26,777
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    4821 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da BlackM Visualizza Messaggio
    Sì vero. I miei genitori sono retributivi e hanno appena fatto 70 anni. Sono già in pensione da 12-14 anni
    Diciamo che la cosa finirà tra una ventina d'anni dai. In media prima, vista la vita media.
    scusami se entro un pochino nella tua vita privata. dunque i tuoi genitori dai dati che ci fornisci potrebbero essere nati nel 1950 ed essere stati avviati al lavoro quindicenni nel 1965( gli anni del Boranga mancante ed introvabile) quindi quando entrò in vigore la legge Dini avevano già faticato per un quarantennio.non solo meritano di avere legalmente la retributiva ma proprio se la sono straguadagnata.
    comunque a mio parere non è neanche tanto l'assegno pensionistico ma la possibilità di andare in pensione a diciamo 63 anni ad essre importante perchè chi non ce la fà non ce la fà!

  2. #192

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    10,534
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    4752 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da goodseeds Visualizza Messaggio
    scusami se entro un pochino nella tua vita privata. dunque i tuoi genitori dai dati che ci fornisci potrebbero essere nati nel 1950 ed essere stati avviati al lavoro quindicenni nel 1965( gli anni del Boranga mancante ed introvabile) quindi quando entrò in vigore la legge Dini avevano già faticato per un quarantennio.non solo meritano di avere legalmente la retributiva ma proprio se la sono straguadagnata.
    comunque a mio parere non è neanche tanto l'assegno pensionistico ma la possibilità di andare in pensione a diciamo 63 anni ad essre importante perchè chi non ce la fà non ce la fà!
    Le pensioni le hanno abolite per i più.
    Evidentemente sono uno spreco.

  3. #193
    L'avatar di ccc
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    34,980
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    11083 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da goodseeds Visualizza Messaggio
    scusami se entro un pochino nella tua vita privata. dunque i tuoi genitori dai dati che ci fornisci potrebbero essere nati nel 1950 ed essere stati avviati al lavoro quindicenni nel 1965( gli anni del Boranga mancante ed introvabile) quindi quando entrò in vigore la legge Dini avevano già faticato per un quarantennio.non solo meritano di avere legalmente la retributiva ma proprio se la sono straguadagnata.
    comunque a mio parere non è neanche tanto l'assegno pensionistico ma la possibilità di andare in pensione a diciamo 63 anni ad essre importante perchè chi non ce la fà non ce la fà!
    Il problema e' questo ...se nel 1995 un lavoratore aveva gia' 18 anni di contributi versati.. quando va in pensione ha il retributivo quasi puro.
    Una persona che ha iniziato a lavorare nel 1975 nel 1995 aveva gia' 20 anni di contributi versati....
    Avrebbe potuto anche iniziare a 18 anni e quindi essere del 1956 circa.... quindi oggi ha circa 64 anni..... quindi prende retributivo fino al 31.12.2011 e poi contributivo
    per l'anzianità maturata dal 2012.
    Ultima modifica di ccc; 08-05-21 alle 19:46

  4. #194

    Data Registrazione
    Jul 2015
    Messaggi
    1,006
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1059 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Freedom Visualizza Messaggio
    Sono certo comprenderai persino tu la differenza tra uno di 80 anni e uno che è ancora attivo nel mercato del lavoro.
    Meeee e poi vieni a parlare di civiltà.......... Ma forse stai prendendoci in giro, dai, non ci credo che la pensi così veramente.........
    Io comprendo il fatto che uno di 80 anni prende un assegno pensionistico gonfiato rispetto ad uno che ha avuto la sfortuna di nascere dopo quindi mi chiedo perchè si debba continuare a dargli un assegno maggiore quando si chiedono sacrifici alle generazioni future.
    La civiltà è proprio questa, impedire di far fare la bella vita sulle spalle delle nuove generazioni che hanno tutto il diritto di godersi la loro vita al meglio....
    Per me di acquisito c'è solo la morte.


    Citazione Originariamente Scritto da Freedom Visualizza Messaggio
    Ancora una prova di grande civiltà e, soprattutto, di solidarietà.
    A te il liberismo non ti fa un baffo. Sei rimasto agli antichi sumeri........
    La meritocrazia è la migliore forma di civiltà. Chi non sa fare niente ha il dovere morale di imparare qualcosa, nel mentre la società civilizzata gli lo mantiene con i soldi di tutti per un periodo breve affinchè uno trovi una nuova collocazione. Questa è civiltà.
    L'inciviltà è lasciare il poverino 50 enne senza mestiere sul divano con un bonifico mensile che gli permette di dormire la mattina, fare colazione in piazza, curare i propri hobby, mentre la gente comune va a buttare via 8-10 ore della propria vita a lavoro. E basta caxx0!

  5. #195

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    10,534
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    4752 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da missed_approach Visualizza Messaggio
    Io comprendo il fatto che uno di 80 anni prende un assegno pensionistico gonfiato rispetto ad uno che ha avuto la sfortuna di nascere dopo quindi mi chiedo perchè si debba continuare a dargli un assegno maggiore quando si chiedono sacrifici alle generazioni future.
    La civiltà è proprio questa, impedire di far fare la bella vita sulle spalle delle nuove generazioni che hanno tutto il diritto di godersi la loro vita al meglio....
    Per me di acquisito c'è solo la morte.




    La meritocrazia è la migliore forma di civiltà. Chi non sa fare niente ha il dovere morale di imparare qualcosa, nel mentre la società civilizzata gli lo mantiene con i soldi di tutti per un periodo breve affinchè uno trovi una nuova collocazione. Questa è civiltà.
    L'inciviltà è lasciare il poverino 50 enne senza mestiere sul divano con un bonifico mensile che gli permette di dormire la mattina, fare colazione in piazza, curare i propri hobby, mentre la gente comune va a buttare via 8-10 ore della propria vita a lavoro. E basta caxx0!
    Non vi è nulla di più antipatico nel capitalismo per uno schiavo libero di andare a farsi sfruttare e espropriare plusvalore, e sapere che rischia di pagare la pensione di nullafacenti e contributi sindacali per altri parassiti.
    Pensioni e sindacati dovrebbero essere aboliti e ogni schiavo libero pensa a se stesso e al proprio risparmio.
    Il comunismo è qualcosa che basta e avanza per i padroni che fanno comunella per estrarre e appropriarsi.del plusvalore dei volenterosi e integerrimi schiavi liberi.

  6. #196
    L'avatar di Funditus
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    35,381
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2364 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    MERITOCRZIA grande parola dagli effetti tragici...in itaglia

  7. #197
    L'avatar di Sency
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    3,001
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1343 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Freedom Visualizza Messaggio
    Le pensioni sono troppo delicate per darle in mano a dei privati. Ancorché seri, solidi e capaci. E poi rimane il fatto che qualcosa devi integrare per tutti quelli che non raggiungono la minima.
    L'alimentare è un settore troppo delicato per lasciarlo in mano ai privati. Meglio lasciare che il settore sia amministrato dallo stato. Per la cronaca: ci hanno provato in Unione Sovietica negli anni '30 e in Cina negli anni '60...

    Il fallimento dell'Italia e dell'INPS, che sta già avvenendo, dimostrerà a tutti quanto sia sbagliato quello che hai scritto. Se fosse lasciata ai lavoratori la libertà di versare all'INPS piuttosto che a un ente privato, sono sicuro che l'INPS sarebbe già fallita da un pezzo. Ma fallirà comunque oppure le pensioni varranno nulla come in Argentina.
    Ultima modifica di Sency; 09-05-21 alle 11:03

  8. #198
    L'avatar di Sency
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    3,001
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1343 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da oneone Visualizza Messaggio
    Sciocchezze, basterebbe ridimensionare l'INPS fissando un'aliquota al 15% e dare a tutti la pensione minima a 65 anni. Obbligando il lavoratore a farsi il fondo pensione con il 15% del suo stipendio.
    Infatti in Svizzera funziona esattamente così e funziona benissimo. In Italia non si può applicare a causa dello schema Ponzi INPS, che chiuderebbe immediatamente baracca.
    Ultima modifica di Sency; 09-05-21 alle 11:03

  9. #199

    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    1,585
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1152 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Kovalsky Visualizza Messaggio
    Non vi è nulla di più antipatico nel capitalismo per uno schiavo libero di andare a farsi sfruttare e espropriare plusvalore, e sapere che rischia di pagare la pensione di nullafacenti e contributi sindacali per altri parassiti.
    Pensioni e sindacati dovrebbero essere aboliti e ogni schiavo libero pensa a se stesso e al proprio risparmio.

    Il comunismo è qualcosa che basta e avanza per i padroni che fanno comunella per estrarre e appropriarsi.del plusvalore dei volenterosi e integerrimi schiavi liberi.

  10. #200
    L'avatar di Freedom
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    8,762
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2141 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da missed_approach Visualizza Messaggio
    Io comprendo il fatto che uno di 80 anni prende un assegno pensionistico gonfiato rispetto ad uno che ha avuto la sfortuna di nascere dopo quindi mi chiedo perchè si debba continuare a dargli un assegno maggiore quando si chiedono sacrifici alle generazioni future.
    La civiltà è proprio questa, impedire di far fare la bella vita sulle spalle delle nuove generazioni che hanno tutto il diritto di godersi la loro vita al meglio....
    Per me di acquisito c'è solo la morte.
    La civiltà è che uno Stato mantenga gli impegni presi con i cittadini. Infatti è norma elementare del diritto che le leggi non siano retroattive. Che poi faccia incavolare che uno incassi di pensione una cifra non corretta che pesa sulla fiscalità generale è condivisibile. Ma la responsabilità vera è di chi ha fatto quelle leggi e di tutti quei cittadini che non hanno fiatato.
    Citazione Originariamente Scritto da missed_approach Visualizza Messaggio
    La meritocrazia è la migliore forma di civiltà. Chi non sa fare niente ha il dovere morale di imparare qualcosa, nel mentre la società civilizzata gli lo mantiene con i soldi di tutti per un periodo breve affinchè uno trovi una nuova collocazione. Questa è civiltà.
    L'inciviltà è lasciare il poverino 50 enne senza mestiere sul divano con un bonifico mensile che gli permette di dormire la mattina, fare colazione in piazza, curare i propri hobby, mentre la gente comune va a buttare via 8-10 ore della propria vita a lavoro. E basta caxx0!
    Questo è un altro discorso che semmai riguarda il reddito di cittadinanza.

Accedi