Davvero l'Evasione Esiste?
Sul Ftse Mib tornano i tormenti su ENI e Saipem, KO anche Bper. Boom fiducia Usa fa storcere il naso a Wall Street
Giornata di assestamento oggi per Piazza Affari dopo il prepotente rally di inizio settimana. Il Ftse Mib ha chiuso a quota 19.061 punti, con un calo dello 0,52% . I …
Primi numeri (in rosso) della nuova Carige, il ceo Guido: ‘ora banca al top per profilo di rischio’
Banca Carige torna dopo oltre un anno a dare indicazioni finanziarie. I conti sono ancora in rosso ma la perdita è inferiore ai 100 milioni di euro nei 5 mesi …
Valentine, la nuova tegola sulla testa di MPS vale 1,4 MLD. Si complica ulteriormente processo privatizzazione
“Crediamo che il processo di privatizzazione di MPS sia indebolito dai diversi rischi finanziari che incombono sulla banca”. Così commentano gli analisti di Banca IMI, facendo riferimento agli ultimi rumor …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    8,387
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1864 Post(s)
    Potenza rep
    42949685

    Davvero l'Evasione Esiste?

    L'Evasione fiscale in Italia è stimata essere il 13% del PIL ed inserita stabilmente nella contabilità nazionale del Prodotto Interno Lordo.

    Negli ultimi 20 anni i livelli di complessità e tracciamento delle spese sono aumentati e migliorati esponenzialmente, non ultima la fatturazione elettronica, per non parlare dei pagamenti elettronici non ai livelli svedesi ma sicuramente in % enorme rispetto a quelli del 2000.

    Eppure la % di Evasione che la Ragioneria Generale dello Stato imputa nel PIL è sempre rimasta al 13%. Cioè tutte queste compliance non hanno fatto scendere la % di Evasione sul PIL di praticamente nulla. La cosa assurda è che tale % è li immutabile nei secoli dei secoli anche nel lockdown, il che è difficile credere che durante il lockdown ci sarà stata una così alta evasione visto che il 99% utilizzava sistemi tipo Amazon.

    In questi giorni ho davvero sperato che il governo introducesse un bonus sui pagamenti elettronici, anche sostanzioso, in quanto se davvero del 20% il 99.9% dei cittadini non avrebbe dovuto trovare conveniente pagare in contante e quindi sarebbe potuta emergere tutta la differenza tra il dichiarato ed il reale.

    Ma anche stavolta non se ne è fatto nulla, anche se supponendo l'evasione così alta per lo Stato sarebbe avvenuto a costo zero con l'elemento positivo che molte persone si sarebbero convertite al cashless.

    Pertanto la domanda sorge spontanea, davvero esiste in Italia una Evasione Fiscale che raggiunge il 13% del PIL?

    Cosa accadrebbe se si scoprisse che l'Evasione Fiscale in Italia non è del 13% ma del 5%, ve lo siete mai chiesti?

    Perchè nessuno vuole davvero vedere quanto è profonda la tana del bianconiglio?

    Vuoi vedere che forse non è così profonda?

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    59,887
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    16255 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da amartya78 Visualizza Messaggio
    L'Evasione fiscale in Italia è stimata essere il 13% del PIL ed inserita stabilmente nella contabilità nazionale del Prodotto Interno Lordo.

    Negli ultimi 20 anni i livelli di complessità e tracciamento delle spese sono aumentati e migliorati esponenzialmente, non ultima la fatturazione elettronica, per non parlare dei pagamenti elettronici non ai livelli svedesi ma sicuramente in % enorme rispetto a quelli del 2000.

    Eppure la % di Evasione che la Ragioneria Generale dello Stato imputa nel PIL è sempre rimasta al 13%. Cioè tutte queste compliance non hanno fatto scendere la % di Evasione sul PIL di praticamente nulla. La cosa assurda è che tale % è li immutabile nei secoli dei secoli anche nel lockdown, il che è difficile credere che durante il lockdown ci sarà stata una così alta evasione visto che il 99% utilizzava sistemi tipo Amazon.

    In questi giorni ho davvero sperato che il governo introducesse un bonus sui pagamenti elettronici, anche sostanzioso, in quanto se davvero del 20% il 99.9% dei cittadini non avrebbe dovuto trovare conveniente pagare in contante e quindi sarebbe potuta emergere tutta la differenza tra il dichiarato ed il reale.

    Ma anche stavolta non se ne è fatto nulla, anche se supponendo l'evasione così alta per lo Stato sarebbe avvenuto a costo zero con l'elemento positivo che molte persone si sarebbero convertite al cashless.

    Pertanto la domanda sorge spontanea, davvero esiste in Italia una Evasione Fiscale che raggiunge il 13% del PIL?

    Cosa accadrebbe se si scoprisse che l'Evasione Fiscale in Italia non è del 13% ma del 5%, ve lo siete mai chiesti?

    Perchè nessuno vuole davvero vedere quanto è profonda la tana del bianconiglio?

    Vuoi vedere che forse non è così profonda?
    ho visto i miei coinquilini cinesi lavorare in garage,l'altro giorno

    e poi domenica sono andato in rosticceria ed il ragazzo mi ha detto: sono 25 euro ed io ho pagato ma scontrini non ne ho visti e a casa non era neppure nella sportina

  3. #3
    L'avatar di Julius67
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    32,053
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    11895 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    L'evasione esiste. Ma bisogna distinguere:

    La piccola che è visibile a chiunque: medici, dentisti, artigiani, liberi professionisti (perfino i notai) etc...

    la media fatte da imprese sull'iva, sull'inps etc..

    la grande fatta dalle grandi società, industrie, finanziarie etc..

    Biosgnerebbe suddividere proquota la % di evasione e incominciare ad aggredire quella maggiore. Tenendo conto che la piccola poi si riversa comuqnue sul territorio e va in circolo (acquisto beni di lusso, vestiti, case, auto etc...)

  4. #4
    L'avatar di fdg86
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    17,947
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    7119 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Se scavi bene viene fuori che il PIL italiano e´ circa il 70% rispetto a quello "ufficiale", secondo me.

  5. #5
    L'avatar di Julius67
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    32,053
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    11895 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da fdg86 Visualizza Messaggio
    Se scavi bene viene fuori che il PIL italiano e´ circa il 70% rispetto a quello "ufficiale", secondo me.
    70% non so ma sicuramente non come quello che ci vogliono far credere

  6. #6

    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    12,477
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    98 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da franz.old Visualizza Messaggio
    ho visto i miei coinquilini cinesi lavorare in garage,l'altro giorno

    e poi domenica sono andato in rosticceria ed il ragazzo mi ha detto: sono 25 euro ed io ho pagato ma scontrini non ne ho visti e a casa non era neppure nella sportina
    ma come parlate in Emilia? La sportina

  7. #7

    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    59,887
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    16255 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da inversionista Visualizza Messaggio
    ma come parlate in Emilia? La sportina
    no, no hai sbagliato il termine giusto e'

    la sportiiina

  8. #8

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    8,387
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    1864 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da fdg86 Visualizza Messaggio
    Se scavi bene viene fuori che il PIL italiano e´ circa il 70% rispetto a quello "ufficiale", secondo me.
    numeri che confermano l'anomalia del PIL italiano

    Lavoro, l’eccezione italiana - Corriere.it

  9. #9
    L'avatar di IlCassettista
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Messaggi
    53,403
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    399 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da amartya78 Visualizza Messaggio
    numeri che confermano l'anomalia del PIL italiano

    Lavoro, l’eccezione italiana - Corriere.it
    L'articolo dice una cosa sacrosanta:

    l’incapacità della nostra economia di creare lavoro. L’Italia è entrata nell’emergenza Covid avendo già tassi di partecipazione lavorativa particolarmente bassi. Oltre a molti disoccupati e (negli ultimi mesi moltissimi) cassintegrati, il nostro Paese ha sempre avuto un numero molto elevato di persone inattive, seppure disponibili al lavoro: in media più di tre milioni nell’ultimo decennio. In Francia sono 750 mila, in Germania 470 mila, in tutta la Ue 8,5 milioni. Come a dire che i lavoratori potenziali (scoraggiati, costretti all’inattività per mancanza di alternative) italiani rappresentano quasi la metà del totale europeo.
    Se non viene data una direzione a questo Paese, se non vengono individuate aree strategiche su cui concentrare investimenti e risorse, non ne usciremo mai.

    Il panorama politico è imbarazzante: nessuno capisce il vero problema di questo Paese.
    A sinistra si continuano a dare sussidi, elemosine, pensioni e rdc, a destra si insiste a parlare di immigrazione.

    Tragici errori di cui, temo, presto pagheremo in molti le conseguenze.

  10. #10

    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    15,771
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0
    "Questa non è peraltro l’unica eccezione italiana. Ce n’è un’altra, forse più seria: l’incapacità della nostra economia di creare lavoro."

    Si chiama socialismo. Questi sono i risultati di avere un'economia fasulla che dipende da mamma-stato per creare occupazione.

Accedi