Finalmente Maurizio Gasparri in pensione
Mattone, azioni, oro o bitcoin? La classifica delle differenti preferenze d’investimento di Millennials, donne e Over 55
Nonostante il lockdown e l’emergenza Covid, gli italiani continuano a considerare il mattone come un investimento sicuro e redditizio. Il settore sta vivendo un importante rilancio che gli ha permesso …
Ftse Mib: chi vince e chi perde, solo 7 titoli immuni da bufera Covid
La pandemia ha copito duramente economia e mercati. Per le aziende le ricadute del lockdown si sono fatte sentire soprattutto sui dati del secondo trimestre. Le aziende che generano la …
Posizioni nette corte: Maire la più shortata di Piazza Affari, tra i primi 4 anche Bper e Banco
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Maire Tecnimont con 2 posizioni short aperte per una quota …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    34,400
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    15329 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Finalmente Maurizio Gasparri in pensione

    Gasparri ha svolto il lavoro di giornalista dal 1983 al 1992, il resto è stato in aspettativa: i contributi all'Inpgi che oggi gli paga la pensione sono stati pagati con lo stipendio da onorevole.

    Dal 1 giugno Maurizio Gasparri ha cominciato a ricevere la pensione da giornalista. Gasparri è diventato giornalista nel 1985, dopo due anni di praticantato con Il Secolo d'Italia, il giornale di Alleanza Nazionale. Rimane al giornale per 9 anni, diventandone anche co-direttore nel 1991.
    Nel 1992, Gasparri è eletto per la prima volta a Palazzo Madama e si mette in aspettativa dalla professione giornalistica, anche se continua a dirigere il giornale fino al 1994 (senza percepire compensi).
    I giornalisti, quando vanno in pensione, ricevono l'assegno dall'Inpgi (Istituto di Previdenza Sociale dei Giornalisti) ed è calcolato sulla base dei contributi versati. Ma se Gasparri non ha ricevuto compensi, a parte i 9 anni di lavoro effettivo, con cosa ha pagato i contributi per raggiungere la quota per andare in pensione?
    È presto detto: con lo stipendio da parlamentare. Stipendio pagato grazie alle tasse degli italiani. Insomma, la pensione da giornalista a Gasparri l'hanno pagata i cittadini.

    Ma la beffa non è finita, per due ragioni: la prima è che Gasparri è andato in pensione da giornalista, ma non da politico: il che vuol dire che l'onorevole avrà ben due pensioni, cumulabili tra loro.
    La seconda è che Maurizio Gasparri il 22 dicembre 2011 ha votato a favore dell'alzamento dell'età pensionabile. Ma lui sta andando in pensione dopo appena 9 anni di lavoro effettivo. Con buona pace di tutti i giornalisti precari d'Italia. È tutto legale e Gasparri non ha violato nessuna regola: è solo stato più furbo degli altri.


  2. #2
    L'avatar di BlackM
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    135,967
    Mentioned
    40 Post(s)
    Quoted
    72602 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Scusa, ma se uno si è pagato i contributi da solo, conta poco se ha lavorato effettivamente o no.

  3. #3
    L'avatar di _top_gun_
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Messaggi
    2,776
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1579 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    La costituzione più bella del mondo non contempla casi simili, tutto regolare.

  4. #4

    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    34,400
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    15329 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da BlackM Visualizza Messaggio
    Scusa, ma se uno si è pagato i contributi da solo, conta poco se ha lavorato effettivamente o no.
    si con lo stipendio da 10k dato dagli italiani però....

  5. #5
    L'avatar di BlackM
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    135,967
    Mentioned
    40 Post(s)
    Quoted
    72602 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da maxbank Visualizza Messaggio
    si con lo stipendio da 10k dato dagli italiani però....
    Eh lo so. Ma glielo avremmo pagato comunque, dato che è stato eletto e lo stipendio è quello.
    Renzi aveva provato a farsi versare i contributi figurativi dopo essersi fatto assumere come dirigente in un'azienda praticamente inesistente, dopo aver lavorato zero giorni, se non ricordo male

  6. #6

    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    15,309
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da maxbank Visualizza Messaggio
    si con lo stipendio da 10k dato dagli italiani però....
    Fosse stato un tassista non avresti nulla da ridire.

  7. #7
    L'avatar di rikirix
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    13,465
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    7985 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Tutto regolare.....la beffa é proprio questa.

  8. #8
    L'avatar di Erminio Ottone
    Data Registrazione
    Jul 2000
    Messaggi
    47,404
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1617 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Citazione Originariamente Scritto da maxbank Visualizza Messaggio
    Gasparri ha svolto il lavoro di giornalista dal 1983 al 1992, il resto è stato in aspettativa: i contributi all'Inpgi che oggi gli paga la pensione sono stati pagati con lo stipendio da onorevole.

    Dal 1 giugno Maurizio Gasparri ha cominciato a ricevere la pensione da giornalista. Gasparri è diventato giornalista nel 1985, dopo due anni di praticantato con Il Secolo d'Italia, il giornale di Alleanza Nazionale. Rimane al giornale per 9 anni, diventandone anche co-direttore nel 1991.
    Nel 1992, Gasparri è eletto per la prima volta a Palazzo Madama e si mette in aspettativa dalla professione giornalistica, anche se continua a dirigere il giornale fino al 1994 (senza percepire compensi).
    I giornalisti, quando vanno in pensione, ricevono l'assegno dall'Inpgi (Istituto di Previdenza Sociale dei Giornalisti) ed è calcolato sulla base dei contributi versati. Ma se Gasparri non ha ricevuto compensi, a parte i 9 anni di lavoro effettivo, con cosa ha pagato i contributi per raggiungere la quota per andare in pensione?
    È presto detto: con lo stipendio da parlamentare. Stipendio pagato grazie alle tasse degli italiani. Insomma, la pensione da giornalista a Gasparri l'hanno pagata i cittadini.

    Ma la beffa non è finita, per due ragioni: la prima è che Gasparri è andato in pensione da giornalista, ma non da politico: il che vuol dire che l'onorevole avrà ben due pensioni, cumulabili tra loro.
    La seconda è che Maurizio Gasparri il 22 dicembre 2011 ha votato a favore dell'alzamento dell'età pensionabile. Ma lui sta andando in pensione dopo appena 9 anni di lavoro effettivo. Con buona pace di tutti i giornalisti precari d'Italia. È tutto legale e Gasparri non ha violato nessuna regola: è solo stato più furbo degli altri.

    Questo signore rappresenta ciò che io non voglio per la mia Italia. A prescindere che sia di destra, di sinistra, di centro, di su o di giù. Questo signore è alla sua OTTAVA (si, avete letto bene) ottava legislatura e già questo è qualcosa che non si dovrebbe mai vedere.
    A prescindere dal fatto che per me questo uomo rappresenta, assieme ad altri suoi colleghi bipartisan, la peggior politica castaiola e oserei dire becera e sfacciatamente sprezzante.
    Credo che le uniche cose decenti che gli abbia sentito dire è quando viene imitato da Neri Marcorè.... tutto dire!Detto questo, vada in pensione da giornalista e colga l' occasione di andare in pensione anche da politico e dia spazio a persone meglio di lui, anche a quelle del suo stesso partito: sicuramente ci sarà qualcuno che possa superare il suo livello intellettuale.

  9. #9
    L'avatar di freude
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    37,663
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    6927 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da BlackM Visualizza Messaggio
    Eh lo so. Ma glielo avremmo pagato comunque, dato che è stato eletto e lo stipendio è quello.
    Renzi aveva provato a farsi versare i contributi figurativi dopo essersi fatto assumere come dirigente in un'azienda praticamente inesistente, dopo aver lavorato zero giorni, se non ricordo male
    ci saranno poi un paio di vitalizi aggiuntivi come per quasi tutti i politici della sua generazione
    tra l'altro è entrato in parlamento nel 94 ancora negli anni magici in cui bastava un giorno di parlamento per averlo

  10. #10
    L'avatar di freude
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    37,663
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    6927 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Erminio Ottone Visualizza Messaggio
    Questo signore rappresenta ciò che io non voglio per la mia Italia. A prescindere che sia di destra, di sinistra, di centro, di su o di giù. Questo signore è alla sua OTTAVA (si, avete letto bene) ottava legislatura e già questo è qualcosa che non si dovrebbe mai vedere.
    A prescindere dal fatto che per me questo uomo rappresenta, assieme ad altri suoi colleghi bipartisan, la peggior politica castaiola e oserei dire becera e sfacciatamente sprezzante.
    Credo che le uniche cose decenti che gli abbia sentito dire è quando viene imitato da Neri Marcorè.... tutto dire!Detto questo, vada in pensione da giornalista e colga l' occasione di andare in pensione anche da politico e dia spazio a persone meglio di lui, anche a quelle del suo stesso partito: sicuramente ci sarà qualcuno che possa superare il suo livello intellettuale.
    guarda che se in italia abbiamo gente che si fa 8 legislature è perché solo da noi ci sono quelli cosi esperti e competenti
    anche il suo compagno di partito giggino a purpetta se ne è fatte 6 da deputato, quella in corso da senatore piu una da europarlamentare
    un esempio x la politica mondiale


Accedi