riconversione in contributivo - Pagina 3
Mattone, azioni, oro o bitcoin? La classifica delle differenti preferenze d’investimento di Millennials, donne e Over 55
Nonostante il lockdown e l’emergenza Covid, gli italiani continuano a considerare il mattone come un investimento sicuro e redditizio. Il settore sta vivendo un importante rilancio che gli ha permesso …
Ftse Mib: chi vince e chi perde, solo 7 titoli immuni da bufera Covid
La pandemia ha copito duramente economia e mercati. Per le aziende le ricadute del lockdown si sono fatte sentire soprattutto sui dati del secondo trimestre. Le aziende che generano la …
Posizioni nette corte: Maire la più shortata di Piazza Affari, tra i primi 4 anche Bper e Banco
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Maire Tecnimont con 2 posizioni short aperte per una quota …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Visualizza Risultati Sondaggio: favorevole alla conversione in contributivo

Partecipanti
24. Non puoi votare in questo sondaggio
  • 10 41.67%
  • sì ma senza scendere al di sotto dei € 500

    7 29.17%
  • no

    7 29.17%
  1. #21

    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    16,360
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    9539 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da anouk Visualizza Messaggio
    Autonomi negli anni 70 80 vessati dalle tasse ? Ossignur.
    I dati
    file:///Users/graziellaarmanetti/Downloads/32053382SettimoRapportoI.pdf

    Da qui si vede chiaramente come , retributivo o no, la gran parte dei contributi arrivano dai dipendenti privati con un forte saldo positivo a differenza degli artigiani, commercianti ed altre categorie.

    Estraggo

    Le gestioni degli artigiani e dei commercianti nel 2018 presentano complessivamente un disavanzo
    tra contributi e prestazioni di 3.047 milioni di euro

    Le due gestioni hanno risentito (soprattutto la gestione Artigiani) sia degli effetti della crisi economica
    e del cambiamento dei mercati sia degli effetti della L. 233/90, che equiparando le regole di calcolo
    delle pensioni a quelle dei lavoratori dipendenti ha generato prestazioni molto generose e non coerenti
    con i contributi realmente versati.


    Ovviamente un disastro le pensioni pubbliche e quelle di alcune categorie privilegiate, senza parlare dei tanti pensionati che prendono una pensione ,magari bassa, ma senza aver versato un euro di contributo.

    Questo sondaggio, come al solito , è mal posto



    Si vessati dalle tasse, chi pagava ovvio, chi evadeva certo che no, be io ho sempre pagato e posso dirti che le tasse allora erano più alte di adesso i contributi invece più bassi, le pensioni di conseguenza erano misere ma visto il poco pagato non si poteva pretendere nulla di più.

    La gestione degli artigiani e penso anche commercianti è deficitaria solo perché viene caricata dell'integrazione alle tante pensioni minime di categoria, nessuno prende la pensione senza avere versato nemmeno un euro a parte le pensioni sociali o di invalidità civile.

    Ripeto finché non separano la previdenza dall'assistenza non si capirà mai nulla di preciso.

    La differenza contributiva fra dipendenti 33% e autonomi 24% è ampiamente giustificata da maggiori provvedimenti verso i dipendenti, cassa malattia, assegni familiari, indennità di disoccupazione, case popolari.

  2. #22

    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    25,830
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    7793 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da anouk Visualizza Messaggio
    Autonomi negli anni 70 80 vessati dalle tasse ? Ossignur.
    I dati
    file:///Users/graziellaarmanetti/Downloads/32053382SettimoRapportoI.pdf

    Da qui si vede chiaramente come , retributivo o no, la gran parte dei contributi arrivano dai dipendenti privati con un forte saldo positivo a differenza degli artigiani, commercianti ed altre categorie.

    Estraggo

    Le gestioni degli artigiani e dei commercianti nel 2018 presentano complessivamente un disavanzo
    tra contributi e prestazioni di 3.047 milioni di euro

    Le due gestioni hanno risentito (soprattutto la gestione Artigiani) sia degli effetti della crisi economica
    e del cambiamento dei mercati sia degli effetti della L. 233/90, che equiparando le regole di calcolo
    delle pensioni a quelle dei lavoratori dipendenti
    ha generato prestazioni molto generose e non coerenti
    con i contributi realmente versati.


    Ovviamente un disastro le pensioni pubbliche e quelle di alcune categorie privilegiate, senza parlare dei tanti pensionati che prendono una pensione ,magari bassa, ma senza aver versato un euro di contributo.

    Questo sondaggio, come al solito , è mal posto
    Guarda che non è affatto così, leggi il testo di legge ufficiale.

  3. #23
    L'avatar di dandytrader
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    15,015
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2224 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    visto che i retributivi sono tra i pochi che hanno soldi e spesso mantengono figli e nipoti, se si passa a ricalcolo contributivo, il PIL anziché fare -10% quest'anno e +5% il prossimo, farà -10% quest'anno e -15% il prossimo. Contenti voi.

  4. #24
    L'avatar di dandytrader
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    15,015
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2224 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da N?Euro Visualizza Messaggio
    È molto più urgente che ai posti di comando venga eliminato chi si vanta di essere incompetente

    Poi si potrà pensare a cose più eque

    Ma prima di toccare i diritti delle persone è bene che spariscono gli incompetenti
    esatto

  5. #25

    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    11,995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1728 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da gioviale56 Visualizza Messaggio
    Post ridicolo ,perchè fatto in un Paese che mantiene mezzo mondo perchè nel suo territorio ci stà un signore vestito di bianco che condiziona le scelte economiche dell'italia.
    Il punto non è il Vaticano, quanto meno lo è in minima parte. Vero che i politici ritengono il signore vestito di bianco elettoralmente molto più influente di quanto in effetti sia, ma in Italia c'è una sorta di dogma per il quale essere di sinistra (per quello che oggi vale il termine) significa automaticamente dover essere buonisti.
    C'è un problema migranti che vede il mediterraneo come una porta di libero accesso e quello di tanti lavoratori stranieri che essendosi accontentati di salari inferiori sono andati a togliere milioni di posti di lavoro agli italiani. E non vogliamo anche aggiungere che parte dei loro salari prende la via dell'estero?
    Per quanto riguarda le pensioni la soluzione non è il contributivo sul retributivo. La mia dopo 44 anni di lavoro sarebbe stata praticamente coincidente perchè ormai da anni non si calcola sull'ultimo stipendio. Il deficit previdenziale viene invece causato da chi prende pensioni minime dopo aver versato solo piccole manciate di contributi e so di gente (artigiani, commercanti e liberi lavoratori) che ha evaso tutti i contributi possibili (Irpef inclusa) tenendosi un bel gruzzoletto e con l'Inps che ora un millino e passa al mese glielo da comunque.
    Quindi tutto torna a far capo all'evasione fiscale.

  6. #26

    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    16,360
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    9539 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da maxxbor Visualizza Messaggio
    Il punto non è il Vaticano, quanto meno lo è in minima parte. Vero che i politici ritengono il signore vestito di bianco elettoralmente molto più influente di quanto in effetti sia, ma in Italia c'è una sorta di dogma per il quale essere di sinistra (per quello che oggi vale il termine) significa automaticamente dover essere buonisti.
    C'è un problema migranti che vede il mediterraneo come una porta di libero accesso e quello di tanti lavoratori stranieri che essendosi accontentati di salari inferiori sono andati a togliere milioni di posti di lavoro agli italiani. E non vogliamo anche aggiungere che parte dei loro salari prende la via dell'estero?
    Per quanto riguarda le pensioni la soluzione non è il contributivo sul retributivo. La mia dopo 44 anni di lavoro sarebbe stata praticamente coincidente perchè ormai da anni non si calcola sull'ultimo stipendio. Il deficit previdenziale viene invece causato da chi prende pensioni minime dopo aver versato solo piccole manciate di contributi e so di gente (artigiani, commercanti e liberi lavoratori) che ha evaso tutti i contributi possibili (Irpef inclusa) tenendosi un bel gruzzoletto e con l'Inps che ora un millino e passa al mese glielo da comunque.
    Quindi tutto torna a far capo all'evasione fiscale.

    Se prendono un millino al mese i contributi li hanno versati, mia moglie operaia metalmeccanica dipendente, prende 930 euro nette con 39 anni di contribuzione compreso qualcosa di figurativo per le due maternità.

    I millini l'INPS non li da via facile.

  7. #27
    L'avatar di anouk
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    4,029
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1222 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da carpen Visualizza Messaggio
    Si vessati dalle tasse, chi pagava ovvio, chi evadeva certo che no, be io ho sempre pagato e posso dirti che le tasse allora erano più alte di adesso i contributi invece più bassi, le pensioni di conseguenza erano misere ma visto il poco pagato non si poteva pretendere nulla di più.

    La gestione degli artigiani e penso anche commercianti è deficitaria solo perché viene caricata dell'integrazione alle tante pensioni minime di categoria, nessuno prende la pensione senza avere versato nemmeno un euro a parte le pensioni sociali o di invalidità civile.

    Ripeto finché non separano la previdenza dall'assistenza non si capirà mai nulla di preciso.

    La differenza contributiva fra dipendenti 33% e autonomi 24% è ampiamente giustificata da maggiori provvedimenti verso i dipendenti, cassa malattia, assegni familiari, indennità di disoccupazione, case popolari.
    Neanche di fronte all' evidenza dei dati ...

  8. #28
    L'avatar di spaceland
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    8,641
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    968 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Tanto non faranno nulla, fintanto che non sarò io prossimo alla pensione; la mia storia ricorda che, ogni volta io abbia dovuto "accedere" a qualcosa, immediatamente prima, venivano cambiate le regole, penalizzandomi.
    Per me potrebbero farlo già stasera, l'eccedenza ricevuta, per tutti, rimborsata; si parla sempre delle maxi pensioni, mai di quelli in area 1000,00 € andati in pensione negli anni '90 o prima, ancora ad attingere da decenni, 20/30/40 anni ed oltre, retribuiti ad oltre 12000,00 € annui, dopo aver versato, nella migliore delle ipotesi, qualche spicciolo in lire!
    La porcata ai danni delle nuove generazioni, dai nati negli anni '70 in poi, è evidente noi, nella migliore delle ipotesi, andremo in pensione oltre i 70 anni, dopo aver versato, per oltre 40 anni, contributi in € almeno tripli delle "sanguisughe alle spalle altrui", con un'aspettativa di vita reale, se fortunati, poco più alta quindi, una decina di anni di pensionamento, se fortunati (meglio ripeterlo) i quali, non ci permetteranno, nemmeno in minima parte, di riscuotere quanto versato rispetto ai precedenti, in pensione già intorno ai 50 anni!

  9. #29
    L'avatar di Julius67
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    31,682
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    11586 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Il ricalcolo del retributivo al contributivo è una misura che appena firmiamo il MES sollecito a Rutte, Merkel etc. di attuare subito in italia

  10. #30
    L'avatar di spaceland
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    8,641
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    968 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da volopazzo Visualizza Messaggio
    retroattivo

    altrimenti aumenta la sperequazione
    Ovvio, retroattivo!

Accedi