La causa fondamentale del disastro del mondo moderno
I titoli più amati dai trader italiani: a tutta FAANG, ma a svettare è un’altra super big
Microsoft, Facebook, Apple. Ma anche Disney, Mastercard e Netflix. Sono solo alcuni dei titoli su cui gli investitori italiani e globali hanno puntato a giugno secondo eToro. Il portale di …
UBI boccia l’OPS di Intesa: non è conveniente per 6 motivi. Messina medita sul rilancio
L’ops lanciata da Intesa Sanpaolo non è conveniente. E’ il responso del cda odierno di UBI Banca, che conferma le attese della vigilia e apre le strade a due possibili …
BTP Futura, Mef alza velo su tassi cedolari minimi. Tesoro chiama investitori retail, la tentazione del premio fedeltà
ll Mef ha finalmente comunicato i tassi cedolari minimi garantiti della prima emissione del BTP Futura, il titolo di stato italiano offerto interamente agli investitori retail. L'emissione partirà lunedì 6 …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    19,828
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    15455 Post(s)
    Potenza rep
    42949677

    La causa fondamentale del disastro del mondo moderno

    Il filosofo e matematico Bertrand Russell in un saggio in cui commentava l' ascesa dei nazisti in Germania sottolineava che «la causa fondamentale del disastro è che nel mondo moderno gli stupidi sono arroganti e pieni di sé mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi”


    Sarà vero?

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1,841
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    513 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Ogni tanto mi è venuta in mente questa cosa, ma non sono nè filosofo nè matematico, ma ingegnere

  3. #3

    Data Registrazione
    Sep 2004
    Messaggi
    50,448
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    14000 Post(s)
    Potenza rep
    0
    la prima causa e' la sinistra, poi viene tutto il resto

  4. #4
    L'avatar di stefm
    Data Registrazione
    Apr 2000
    Messaggi
    47,052
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    5138 Post(s)
    Potenza rep
    42949693

  5. #5
    L'avatar di brentford
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    31,821
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2485 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Io sono rimasto basito dalla percentuale di analfabeti funzionali in giro, credo un buon 70%

  6. #6
    L'avatar di oneone
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    49,744
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    6453 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da fallugia Visualizza Messaggio
    Il filosofo e matematico Bertrand Russell in un saggio in cui commentava l' ascesa dei nazisti in Germania sottolineava che «la causa fondamentale del disastro è che nel mondo moderno gli stupidi sono arroganti e pieni di sé mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi”


    Sarà vero?
    Non so, ho dei dubbi

  7. #7

    Data Registrazione
    Aug 2000
    Messaggi
    32,670
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    12254 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da brentford Visualizza Messaggio
    Io sono rimasto basito dalla percentuale di analfabeti funzionali in giro, credo un buon 70%
    Il restante 30% é totalmente analfabeta

  8. #8
    L'avatar di jump st. man
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    10,806
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    525 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da fallugia Visualizza Messaggio
    Il filosofo e matematico Bertrand Russell in un saggio in cui commentava l' ascesa dei nazisti in Germania sottolineava che «la causa fondamentale del disastro è che nel mondo moderno gli stupidi sono arroganti e pieni di sé mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi”
    Sarà vero?
    Il filosofo e matematico Bertrand Russell in un saggio in cui commentava l' ascesa dei nazisti in Germania sottolineava che «la causa fondamentale del disastro è che nel mondo moderno gli stupidi sono arroganti e pieni di sé mentre gli intelligenti pure”

  9. #9

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    729
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    666 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Il problema principale non è essere pieni di se.

    Se c'è una cosa che ho capito di questi meccanismi è che la persona ignorant3 non lo è perchè ignora delle informazioni, lo è perchè in una discussione prende il fatto che non conosca quelle informazioni come un'offesa personale rendendo quindi impossibile conversare logicamente.

    Le persone più intelligenti che abbia mai conosciuto non sono quelle che "sapevano di più, sono quelle che quando si accorgevano di non conoscere quella cosa non vedevano l'ora che l'altra persona gliela spiegasse in modo da imparare e colmare quella lacuna.
    Un gruppo formato da queste persone anche partendo da 1 in poco tempo arriva a 10 perchè all'interno del sistema c'è quindi un'assorbimento continuo di informazioni.

    Quello che vedo in Italia invece è che la maggior parte delle persone litiga su qualunque cosa perchè semplicemente l'oggetto della discussione non ha niente a che fare con la discussione,è solo un "tifo calcistico" dove ognuno ha la squadra, quindi se tutti sanno 5 anche dopo anni tutti sapranno comunque 5, senza alcun tipo di crescita o evoluzione.
    Tutto qui.

    Già solo il fatto che qui dentro la gente risponda a interi argomenti con "no perchè destra, no perchè sinistra" fa capire che come popolazione ormai siamo culturalmente morti e abbiamo raggiunto il punto di collasso del sistema.

  10. #10
    L'avatar di maxbank
    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    33,737
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    14850 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    il vero mistero è come sia possibile da un punto di vista matematico che ad occupare i posti di potere siano degli emeriti cretini???
    Se gli stupidi arrivano al potere come è possibile che gli intelligenti si facciano sempre fregare?
    Un nome su tutti Rocco Casalino.

Accedi