Renzi insiste. Riapertura differenziata per età. Ad aprile riapriamo le fabbriche.
TIM schiva le vendite in Borsa, ritrova slancio con accelerazione su fibra ottica  
Mentre Piazza Affari continua la sua marcia ribassista in scia ai timori di una seconda ondata di contagi da coronavirus, Telecom Italia viaggia controcorrente (tra i pochi segni in territorio …
Bankitalia: debito tocca nuovo record, a giugno vola a 2.530,6 mld  
  La risalita del debito pubblico italiano prosegue e a giugno registra un nuovo record. Secondo l'aggiornamento mensile presentato stamattina dalla Banca d'Italia, a fine giugno il debito delle amministrazioni …
Atlantia: Conte, ancora molti punti aperti su accordo per Aspi e concessioni. Nessuna rinuncia ad azione di responsabilità
L’accordo tra Atlantia e il governo sulla revisione della concessione e l?assetto di Autostrade per l?Italia (Aspi) appare ancora lontano. I negoziati proseguono ma i punti in sospeso rimangono ancora …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    20,580
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    16060 Post(s)
    Potenza rep
    42696699

    Renzi insiste. Riapertura differenziata per età. Ad aprile riapriamo le fabbriche.

    Coronavirus, Matteo Renzi: "La pandemia rischia di diventare carestia"


    Le persone anziane? Le sacrifichiamo in nome della produttività?

    No, ma non possiamo rimanere tutti chiusi in casa per due anni, non si possono raccontare balle alle persone dicendo che il virus sarà sconfitto nel breve termine.

    Pensi all’isolamento selettivo?

    Dirò una cosa forte ma per me l’unica strada possibile è non dico quella israeliana, ma è la riapertura differenziata per età. So che è pesante, ma chi ha 70 anni, uscirà dopo chi ha 20 anni. Gestendola, non rincorrendola, dovremo trovare una nuova normalità.

    Hai detto che vuoi riaprire le scuole a maggio. Ti pare il caso?

    Ad aprile le fabbriche devono riaprire e a maggio o a settembre le scuole. Butto lì delle idee. Facciamo fare almeno ai ragazzi delle terze medie e ai maturandi gli screening di massa. Io ho un figlio che fa la maturità e uno che fa la terza media. Se il test sierologico è affidabile, si individua chi degli studenti ha già preso la malattia.

    Ho capito, ma poi che si fa con quelli che non l’hanno avuta? L’istruzione selettiva?

    No. Dai degli strumenti di protezione a quei ragazzi che non sono immuni.

    .....


    Qualsiasi tragedia ci attenda non sarà mai peggiore degli ospedali pieni e della gente che muore sola, senza riuscire a respirare.

    D’accordo, in Lombardia stanno succedendo cose terribili, enormi. Ho letto la storia di chi è morto scrivendo un sms “Mi danno la morfina”. Ma non c’è solo la Lombardia, c’è anche il resto del paese. L’impatto sociale della crisi economica potrebbe portare a disordini pubblici. Quando la gente muore di fame fa l’assalto ai forni.

    Stai dicendo che assalteremo i negozi?

    Se non ci muoviamo questo sarà un tema. Non moriremo senza respiratori, ma avremo fame. La politica è arrivata tardi sull’emergenza sanitaria, non può fare lo stesso errore su quella economica. Lo dico con la morte nel cuore perché sto perdendo anche io persone care col Covid, ma è certo: tra poco quello che sto dicendo io lo diranno tutti.

  2. #2
    L'avatar di Sir Wildman
    Data Registrazione
    Jun 2003
    Messaggi
    77,384
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    21982 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Differenziare per eta' e' una ******ta.
    La differenziazione la devi fare per provincia. Dove i i contagiati stimati son bassi puoi seguire il moello coreano.
    Dove sono alti deiv chiudere.
    L'idea di differenziare per eta' e' una stupidaggine perche' presuppone implicitamente due
    cose:

    - gli anziani devono stare a casa sempre
    - devono sostanzialmente essere isolati dagli altri.

    Puo' funzionare? Mi vien da ridere.

  3. #3
    L'avatar di apposta supposta
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    57,272
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    9972 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    va be' qualcosa deve pur dire questo...in astinenza cosi' marcata di ascoltatori

  4. #4

    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    35,985
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5285 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Anche Renzi terrorizzato dalla paura che crolli tutto, sicuramente non per amore degli italiani.

  5. #5
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    21,871
    Mentioned
    79 Post(s)
    Quoted
    10066 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da helios. Visualizza Messaggio
    Anche Renzi terrorizzato dalla paura che crolli tutto, sicuramente non per amore degli italiani.
    Le sue coop o di babbo stanno perdendo un mucchio di soldi

  6. #6

    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    35,985
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5285 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Le sue coop o di babbo stanno perdendo un mucchio di soldi
    Non solo, ma potrebbe anche finire male per questa gente.

  7. #7
    L'avatar di Ignorantello
    Data Registrazione
    Jun 2000
    Messaggi
    2,665
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    729 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Le sue coop o di babbo stanno perdendo un mucchio di soldi
    Porelli, credo dihano in Toscana.

  8. #8

    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    5,086
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    617 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Alessandro Sallusti contro Matteo Renzi: "Riaprire tutto? Fai da cavia tu, tua moglie e i tuoi anziani genitori" – Libero Quotidiano


    Alessandro Sallusti contro Matteo Renzi: "Riaprire tutto? Fai da cavia tu, tua moglie e i tuoi anziani genitori"


    La ricetta rilanciata da Matteo Renzi in un'intervista ad Avvenire ha fatto molto discutere: "Basta, riapriamo tutto. Fabbriche, scuole, uffici, negozi e chiese devono tornare a marciare da subito, altro che prolungare i divieti oltre il 4 aprile", ha proposto il leader di Italia Viva nel bel mezzo dell'emergenza coronavirus. Tesi che ha raccolto una valanga di critiche, comprese quelle della comunità scientifica, che ha bollato Renzi come "incosciente". E al coro dei critici si aggiunge Alessandro Sallusti, che verga un durissimo editoriale su Il Gioranle di domenica 29 marzo, dal titolo: "La famiglia Renzi getti la mascherina".

    Il direttore parte subito in quarta. "Le crisi di astinenza, si sa, danno alla testa. Matteo Renzi non ce la fa più a non apparire tutte le sere nei tg, a sparigliare i giochi politici nei talk show serali (salvo poi rimangiarsi tutto la mattina dopo in Parlamento)". Ed insomma, in questo contesto sarebbe nata l'intervista ad Avvenire. Sallusti spiega poi che anche lui sarebbe "felice se per incanto non domani ma oggi tutto potesse tornare nella norma o giù di lì". Peccato però che il fratello medico "nella trincea (lui la paragona a un lazzaretto) del Policlinico di Milano" e i tanti amici "alle prese con parenti più di là che di qua" facciano capire a Sallusti come "l'ipotesi di riaprire l'Italia oggi non solo sia impraticabile, ma sia un'autenica cazz*** che solo un politico incosciente in crisi di astinenza poteva sparare".

    Sallusti picchia durissimo. E l'intensità sale ancora: "Se proprio Renzi è convinto di quello che dice, gli propongo di fare lui da cavia e di farla fare a sua moglie, ai suoi anziani genitori, ai suoi giovani figli. Chieda un salvacondotto rispetto alle restrizioni e oggi si butti, lui e la sua famiglia, nella mischia", azzanna. E ancora: "Ma non nelle colline del Chianti, lo vogliamo vedere girare in metrò e bus nelle città, farsi selfie e stringere mani per le strade e nelle fabbriche, giocare a carte nei bar e farsi una partitella a calcetto con compagni altrettanto volontari. Dopo due settimane, o meglio due mesi, ci risentiamo". Infine, Sallusti conclude: "Spero sinceramente per lui e per i suoi cari che tutto sia andato bene. Perché fare i fenomeni con i polmoni degli altri, egregio senatore Renzi, non è una bella cosa. La politica è prima di tutto esempio".

  9. #9

    Data Registrazione
    Apr 2004
    Messaggi
    29,877
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3098 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Si stava così bene a non sentirlo 24 ore su 24.

  10. #10

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    20,580
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    16060 Post(s)
    Potenza rep
    42696699
    Io sono d’accordo con Renzi, per la prima volta in vita mia.
    Una volta che il numero dei contagiati mostrerà un calo costante occorre riaprire il paese.
    Terrei in quarantena gli over 70, per gli altri controlli quotidiani della temperatura e mascherine obbligatorie.
    Altrimenti va a fondo tutto il paese e ai balconi si sostituiranno i forconi, come dice Renzi.

Accedi