Premier Finlandia: proposta 4gg settimana a 6h lavorative - Pagina 3
Borsa Italiana e l’euforia contagiosa: ben otto titoli del Ftse Mib chiudono a livelli record
Non si ferma la corsa di Piazza Affari. L?indice Ftse Mib inanella l?ennesima seduta euforica che conferma il magic moment della Borsa Italiana in questo mese di febbraio. In chiusura …
L’emergenza di oggi eredità di errori del passato, Mazziero Research vede recessione inevitabile se agenda governo non cambia
“È la noiosa storia di un Paese che arranca, ogni accenno di vitalità perde in poco tempo lo slancio soffocato da condizioni stagnanti che alla fine portano al declino e …
Amplifon fa 13, striscia record e numeri da prima della classe per la stella silenziosa del Ftse Mib
In questi giorni si susseguono i rialzi record sul listino milanese con UBI in vetrina dopo l’offerta lanciata da Intesa sulla banca bergamasca. Tra i diversi titoli che viaggiano sui …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21
    L'avatar di Zuger
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    23,129
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    3367 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da fdg86 Visualizza Messaggio
    Esatto quello è il problema. Deve al contempo togliere tasse per fare in modo che le ore in meno vengano compensate da maggiori assunzioni.
    Chiaro. Oppure che la minore produttivita' sia compensata da minore carico fiscale. Perchè è ridicolo pensare che con 16 ore in meno la produttività media rimanga invariata: puo' rimanerlo solo in qualche settore. Ma allora le aziende le risponderebbero che le tasse poteva toglierle comunque. E quindi, a parità di imposizione fiscale vado dove la normativa sul lavoro è liberale, cioe' in Irlanda o Svizzera. Dove anzi, le imposte sulle società ordinarie sarebbero già molto minori di quelle eventualmente ribassate dalla Finlandia.

  2. #22

    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    1,628
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    127 Post(s)
    Potenza rep
    40435628
    Citazione Originariamente Scritto da Zuger Visualizza Messaggio
    E il salario invariato lo paga la socialista finlandese? No, perchè vorrebbe far perdere produttività alle aziende con salari inviariati, quindi prevedo fuga di aziende dalla Finlandia verso paesi con normative piu' libere.
    Dalla rivoluzione industriale in poi i miglioramenti produttivi non sono certo funzione delle ore lavorate ma dell’innovazione tecnologica...

  3. #23
    L'avatar di Zuger
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    23,129
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    3367 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Bilos Visualizza Messaggio
    Dalla rivoluzione industriale in poi i miglioramenti produttivi non sono certo funzione delle ore lavorate ma dell’innovazione tecnologica...
    E quindi se lavori piu' ore, guadagni di piu'. La realta' è che ognuno dovrebbe lavorare le ore che vuole lui. Contratti privatamente con l'azienda e decidi. Se vuoi lavorare solo 4 giorni a settimana, trovi un contratto minore del 100%. Se vuoi lavorare solo quando vuoi tu, apri una ditta individuale. E così via. Non si possono certo obbligare le aziende, anche quelle piccole e medio-piccole, a queste normative.

  4. #24
    L'avatar di Maupassant
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    21,415
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1220 Post(s)
    Potenza rep
    42926730
    Possibile nei paesi a bassissima disoccupazione

    In quelli ad alta disoccupazione si verifica il curioso fenomeno per cui chi lavora ha ritmi ed orari assurdi, chi non lavora vive in un'altra dimensione

  5. #25
    L'avatar di ~Qohèlet~
    Data Registrazione
    Sep 2003
    Messaggi
    7,826
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    MARTEDÌ 7 GENNAIO 2020

    No, la prima ministra finlandese non vuole ridurre la settimana lavorativa a quattro giorni

    Contrariamente a quanto avete letto negli ultimi giorni sui giornali: era solo un'idea avanzata prima che entrasse in carica

    Negli ultimi giorni diversi giornali italiani e internazionali hanno scritto che la nuova prima ministra finlandese Sanna Marin – che ha 34 anni, guida una coalizione di centrosinistra ed è entrata in carica a dicembre – avrebbe proposto di ridurre la settimana lavorativa a quattro giorni, e la giornata lavorativa a sei ore anziché otto, a parità di stipendio. L’idea di ridurre ulteriormente il tempo che nei paesi occidentali viene dedicato al lavoro non è nuova ed è legittimata da studi e sperimentazioni in giro per il mondo, ma nel caso della Finlandia non si realizzerà a breve: la notizia, infatti, è falsa.

    Marin si era limitata ad avanzare l’idea durante un congresso per festeggiare il 120 anni del suo partito, il Partito Socialdemocratico, tenuto a metà agosto (quindi diversi mesi prima che lei diventasse primo ministro). In quell’occasione Marin aveva ipotizzato che una settimana lavorativa da quattro giorni – oppure una giornata lavorativa da sei ore – «potrebbero essere il passo successivo», e che «le persone si meritano di passare più tempo coi propri familiari, coi propri cari, e ad occuparsi di altre cose come le attività culturali». Marin lo aveva anche twittato, chiarendo però che le due idee – ridurre la settimana o la giornata lavorativa – erano una alternativa all’altra, e non erano combinate come hanno lasciato intendere alcuni giornali negli ultimi giorni.

    Da quando è entrata in carica, Marin non ha più parlato pubblicamente dell’idea né ha proposto ufficialmente di realizzarla. Della misura non c’è traccia neppure nel programma di governo della coalizione, come ha fatto notare lo stesso governo finlandese su Twitter.

    Finnish Government
    In the Finnish Government´s program there is no mention about 4-day week. Issue is not on the Finnish Government’s agenda. PManna envisioned idea briefly in a panel discussion last August while she was the Minister of Transport, and there hasn’t been any recent activity.
    04:24 - 7 gen 2020


    Il sito di news News Now Finland ha ricostruito che la notizia era circolata sui giornali di mezzo mondo dopo che il 2 gennaio era stata rilanciata dal magazine New Europe, in un articolo che conteneva diverse imprecisioni. L’autore di un un articolo del Guardian sulla vicenda si è scusato per aver lasciato intendere che la proposta esistesse davvero.

    In molti paesi si discute da tempo sull’opportunità di rivedere gli orari lavorativi – una battaglia storica dei partiti di sinistra – ma il confronto politico e sindacale per ora non ha portato a cambiamenti significativi. In attesa di indicazioni più chiare o leggi che modifichino l’organizzazione del lavoro, alcune aziende stanno sperimentando soluzioni alternative: l’ultima di cui si è parlato in ordine di tempo è stata la divisione giapponese di Microsoft, che riducendo la settimana lavorativa a quattro giorni ha ottenuto di recente un notevole aumento della produttività. Nel Regno Unito si parla da tempo della possibilità di ridurre a quattro giorni la settimana lavorativa, una proposta che trova favorevoli i principali sindacati e parte del Partito Laburista, che ha anche commissionato uno studio su questa possibilità.

    La riduzione dell’orario lavorativo porta con sé comunque qualche preoccupazione, per esempio sul rischio che le giornate lavorative diventino molto più intense e stressanti per completare in minor tempo una mole comunque consistente di lavoro. Potrebbero inoltre esserci rischi per gli impiegati, con le aziende che potrebbero utilizzare la scusa delle minore ore lavorate per ridurre sensibilmente gli stipendi.

    Fonte: Il Post

  6. #26
    L'avatar di Zedemel
    Data Registrazione
    Jun 2003
    Messaggi
    127,543
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7363 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Beh certo, se a goteborg il dipendente pubblico voleva comunque fare 2 ore di pausa anche con le 6 ore al giorno

  7. #27
    L'avatar di BlackM
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    126,836
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    64472 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Alla fine insomma era una bufala, rilanciata dai nostri giornalai incompetenti o buffoni?

  8. #28
    L'avatar di travis22
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    7,982
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2037 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Si dovrebbe essere più liberi di gestire il numero di ore lavorative (diminuendo il salario ovviamente), questa elasticità è molto utile per entrambi i genitori per seguire, ad esempio, i figli nei primi anni di vita

  9. #29
    L'avatar di BlackM
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    126,836
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    64472 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    Citazione Originariamente Scritto da travis22 Visualizza Messaggio
    Si dovrebbe essere più liberi di gestire il numero di ore lavorative (diminuendo il salario ovviamente), questa elasticità è molto utile per entrambi i genitori per seguire, ad esempio, i figli nei primi anni di vita
    Se sei un autonomo puoi farlo, altrimenti un'azienda diventa matta se ti gestisci per i cavoli tuoi, no?

  10. #30
    L'avatar di Funditus
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    32,667
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1346 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    personalmente ritengo che 30 ore sett.li siano sufficienti ...lavorare si ma con moderazioen

Accedi