Esempio di come sia difficile pagare la giusta tassazione.
Etf europei: afflussi 2019 sopra muro 100 miliardi, anno record per ESG e strategie Smart Beta
Per la prima volta, gli ETF europei hanno registrato afflussi per oltre 100 miliardi di euro (100,8 miliardi), un dato record che porta il patrimonio totale in gestione a 870 …
Lunedì nero per Piazza Affari (-2,31%), coronavirus batte effetto Emilia. Si salva Poste
Lunedì amaro sui mercati complice l’acuirsi delle preoccupazioni sulla diffusione del coronavirus cinese, con il bilancio delle vittime e il numero di persone infette in forte aumento. Il numero di …
Mercati emergenti: coronavirus intralcia il rally, ma analisti rimangono positivi per il 2020
La rapida diffusione del coronavirus è in testa alle preoccupazioni degli investitori mondiali, anche quelli dei mercati emergenti che stanno valutando l’impatto del virus arrivata dalla Cina sull’economia globale. Il numero …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di vivaslan
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    2,580
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    840 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

    Esempio di come sia difficile pagare la giusta tassazione.

    Conosco un proprietario di un locale commerciale che lo vuole vendere da oltre 6 anni.
    Dopo varie esperienze negative di affitto se ne vuole liberare a tutti i costi anche perché ci paga 1800 euro di Imu.

    Oltre 200 mq netti in vendita a soli 120 K trattabili.
    A me interessa perché il Comune da la possiblità di farci 4 appartamenti da 50 mq che potrei locare a 500 euro al mese.

    Vado dal commercialista per esporre tutti i dettagli dell’affare e mi dice che ci sarà quasi sicuramente l’accertamento dell’Agenzia delle Entrate sul basso prezzo d’acquisto.

    Infatti 120 k : 214 mq = 560 euro al mq.
    Mentre il prezzo per questo genere di immobili secondo l’OMI (l’osservatorio dei prezzi immobiliari) in quella località è tra 1100 e 1800 al mq.

    Quindi la tassa di registro da pagare, secondo l’AE, è considerando un prezzo tra 235 k e 385 K, oltre ad una multa salata in caso di verifica.

    Si potrebbe risolvere, con una perizia giurata che tiene conto del momento particolare che non si vende nemmeno a piangere in aramaico, del fatto che la città è piena di simili immobili vuoti sia in vendita che in affitto, che mantenerlo vuoto costa un accidente tra spazzatura e Imu, che i prezzi Omi non sono allineati con il mercato reale ecc.

    Allora vado all’ AE e chiedo di parlare con il Dirigente che si occupa degli accertamenti.
    Gli spiego tutta la situazione, che il prezzo che intendo pagare per l’acquisto è reale, che esiste anche una perizia giurata fatta da un tecnico, ecc..

    Lui mi risponde, che la perizia è di parte quindi non attendibile; che non è possibile pagare un prezzo simile e che in caso di acquisto mi conviene pagare la tassazione minima, cioè su 235 K per non rischiare di pagarla dopo con una multa salata…

    Questo è lo Stato…

  2. #2
    L'avatar di BluII
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    1,121
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    622 Post(s)
    Potenza rep
    34217092
    funziona esattamente così ed è pazzesco. conosco gente che ha comprato un grosso magazzino ad un prezzo basso e si è ritrovata l'accertamento con conseguente pagamento del non dovuto.
    se non c'è del nero accertato come possono avere il potere di decidere loro il prezzo sul quale calcolare la tassa?

  3. #3
    L'avatar di sandalio
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    4,762
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1823 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Infatti, anch'io ho un episodio simile in famiglia. Potrebbero fare così: se il contribuente si rifiuta di pagare la tassazione indicata dallo Stato, lo Stato può acquistare il bene pagando l'importo indicato.
    Pago 120k e pago le tasse per 120k. Tu Stato sei convinto che valga di più? Bene, dammi 235k meno il 10%, ed è tuo.

  4. #4
    L'avatar di Milordpiero
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    14,163
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    3260 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da vivaslan Visualizza Messaggio
    Conosco un proprietario di un locale commerciale che lo vuole vendere da oltre 6 anni.
    Dopo varie esperienze negative di affitto se ne vuole liberare a tutti i costi anche perché ci paga 1800 euro di Imu.

    Oltre 200 mq netti in vendita a soli 120 K trattabili.
    A me interessa perché il Comune da la possiblità di farci 4 appartamenti da 50 mq che potrei locare a 500 euro al mese.

    Vado dal commercialista per esporre tutti i dettagli dell’affare e mi dice che ci sarà quasi sicuramente l’accertamento dell’Agenzia delle Entrate sul basso prezzo d’acquisto.

    Infatti 120 k : 214 mq = 560 euro al mq.
    Mentre il prezzo per questo genere di immobili secondo l’OMI (l’osservatorio dei prezzi immobiliari) in quella località è tra 1100 e 1800 al mq.

    Quindi la tassa di registro da pagare, secondo l’AE, è considerando un prezzo tra 235 k e 385 K, oltre ad una multa salata in caso di verifica.

    Si potrebbe risolvere, con una perizia giurata che tiene conto del momento particolare che non si vende nemmeno a piangere in aramaico, del fatto che la città è piena di simili immobili vuoti sia in vendita che in affitto, che mantenerlo vuoto costa un accidente tra spazzatura e Imu, che i prezzi Omi non sono allineati con il mercato reale ecc.

    Allora vado all’ AE e chiedo di parlare con il Dirigente che si occupa degli accertamenti.
    Gli spiego tutta la situazione, che il prezzo che intendo pagare per l’acquisto è reale, che esiste anche una perizia giurata fatta da un tecnico, ecc..

    Lui mi risponde, che la perizia è di parte quindi non attendibile; che non è possibile pagare un prezzo simile e che in caso di acquisto mi conviene pagare la tassazione minima, cioè su 235 K per non rischiare di pagarla dopo con una multa salata…

    Questo è lo Stato…
    Praticamente è prigioniero del suo negozio
    Poveraccio
    Non escludo che nel medio lungo termine saremo tutti nella sua condizione, qualcosa se lo inventano

  5. #5

    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    2,103
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    1081 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da vivaslan Visualizza Messaggio

    Lui mi risponde, che la perizia è di parte quindi non attendibile; che non è possibile pagare un prezzo simile e che in caso di acquisto mi conviene pagare la tassazione minima, cioè su 235 K per non rischiare di pagarla dopo con una multa salata…

    Questo è lo Stato…
    mi meraviglia che un ebreo come te si faccia scoraggiare da simili inezie : basta che rogiti per 235k e ti fai rimborsare la differenza in nero.
    Oltretutto in questo modo avrai un prezzo di carico piu' elevato quando andrai a rivendere.
    ah , questi ebrei di oggi....

  6. #6
    L'avatar di Mattra
    Data Registrazione
    Jan 2001
    Messaggi
    12,524
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    3572 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Barang Visualizza Messaggio
    mi meraviglia che un ebreo come te si faccia scoraggiare da simili inezie : basta che rogiti per 235k e ti fai rimborsare la differenza in nero.
    Oltretutto in questo modo avrai un prezzo di carico piu' elevato quando andrai a rivendere.
    ah , questi ebrei di oggi....
    Ma è il cinquantenne in pensione (di oltre 3.000 euro mensili)?

    50 anni, sono finalmente in pensione!
    Ultima modifica di Mattra; 29-10-19 alle 15:02

  7. #7
    L'avatar di Julius67
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    29,872
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    10124 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da vivaslan Visualizza Messaggio
    Conosco un proprietario di un locale commerciale che lo vuole vendere da oltre 6 anni.
    Dopo varie esperienze negative di affitto se ne vuole liberare a tutti i costi anche perché ci paga 1800 euro di Imu.

    Oltre 200 mq netti in vendita a soli 120 K trattabili.
    A me interessa perché il Comune da la possiblità di farci 4 appartamenti da 50 mq che potrei locare a 500 euro al mese.

    Vado dal commercialista per esporre tutti i dettagli dell’affare e mi dice che ci sarà quasi sicuramente l’accertamento dell’Agenzia delle Entrate sul basso prezzo d’acquisto.

    Infatti 120 k : 214 mq = 560 euro al mq.
    Mentre il prezzo per questo genere di immobili secondo l’OMI (l’osservatorio dei prezzi immobiliari) in quella località è tra 1100 e 1800 al mq.

    Quindi la tassa di registro da pagare, secondo l’AE, è considerando un prezzo tra 235 k e 385 K, oltre ad una multa salata in caso di verifica.

    Si potrebbe risolvere, con una perizia giurata che tiene conto del momento particolare che non si vende nemmeno a piangere in aramaico, del fatto che la città è piena di simili immobili vuoti sia in vendita che in affitto, che mantenerlo vuoto costa un accidente tra spazzatura e Imu, che i prezzi Omi non sono allineati con il mercato reale ecc.

    Allora vado all’ AE e chiedo di parlare con il Dirigente che si occupa degli accertamenti.
    Gli spiego tutta la situazione, che il prezzo che intendo pagare per l’acquisto è reale, che esiste anche una perizia giurata fatta da un tecnico, ecc..

    Lui mi risponde, che la perizia è di parte quindi non attendibile; che non è possibile pagare un prezzo simile e che in caso di acquisto mi conviene pagare la tassazione minima, cioè su 235 K per non rischiare di pagarla dopo con una multa salata…

    Questo è lo Stato…
    lo stato non si è ancora accorto del crollo dei prezzi di parecchi immobili...e grazie al fatto che bastano indicatori come l'omi o la rendita catastale per diefinire un valore "certo" per l'ade il cittadino è vincolato e talvota dissuaso a fare operazioni commerciali.

    è così questa è l'italia.

    pensa a quanti grazie ai mitici prodi e visco si son visti mettere l'imu su aree diventate edificabile nel prg senza che poi avessero la reale facoltà di fare un PEC . Nel mio comune ne han fo.ttu.ti parecchi così. son dovuti andare a chiedere per anni che venisse tolto il vincolo di edificabilità

  8. #8
    L'avatar di vivaslan
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    2,580
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    840 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Barang Visualizza Messaggio
    mi meraviglia che un ebreo come te si faccia scoraggiare da simili inezie : basta che rogiti per 235k e ti fai rimborsare la differenza in nero.
    Oltretutto in questo modo avrai un prezzo di carico piu' elevato quando andrai a rivendere.
    ah , questi ebrei di oggi....
    Non ho scritto che ho rinunciato all’affare, ma di come sia difficile pagare il giusto.

    Alla fine se tutti i numeri sono convenienti vado avanti con l’acquisto, la ristrutturazione e la locazione. Addirittura il Comune non richiede nemmeno la monitezzazione dei mancati garage.

  9. #9
    L'avatar di vivaslan
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    2,580
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    840 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Mattra Visualizza Messaggio
    Ma è il cinquantenne in pensione (di oltre 3.000 euro mensili)?

    50 anni, sono finalmente in pensione!

    Ciao Mattra tutto a posto? Ad oggi tutti i prelievi dal tuo stipendio per pagare la mia ingiusta pensione risultano pagati regolarmente! Grazie.

  10. #10

    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    55,191
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    13497 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da vivaslan Visualizza Messaggio
    Conosco un proprietario di un locale commerciale che lo vuole vendere da oltre 6 anni.
    Dopo varie esperienze negative di affitto se ne vuole liberare a tutti i costi anche perché ci paga 1800 euro di Imu.

    Oltre 200 mq netti in vendita a soli 120 K trattabili.
    A me interessa perché il Comune da la possiblità di farci 4 appartamenti da 50 mq che potrei locare a 500 euro al mese.

    Vado dal commercialista per esporre tutti i dettagli dell’affare e mi dice che ci sarà quasi sicuramente l’accertamento dell’Agenzia delle Entrate sul basso prezzo d’acquisto.

    Infatti 120 k : 214 mq = 560 euro al mq.
    Mentre il prezzo per questo genere di immobili secondo l’OMI (l’osservatorio dei prezzi immobiliari) in quella località è tra 1100 e 1800 al mq.

    Quindi la tassa di registro da pagare, secondo l’AE, è considerando un prezzo tra 235 k e 385 K, oltre ad una multa salata in caso di verifica.

    Si potrebbe risolvere, con una perizia giurata che tiene conto del momento particolare che non si vende nemmeno a piangere in aramaico, del fatto che la città è piena di simili immobili vuoti sia in vendita che in affitto, che mantenerlo vuoto costa un accidente tra spazzatura e Imu, che i prezzi Omi non sono allineati con il mercato reale ecc.

    Allora vado all’ AE e chiedo di parlare con il Dirigente che si occupa degli accertamenti.
    Gli spiego tutta la situazione, che il prezzo che intendo pagare per l’acquisto è reale, che esiste anche una perizia giurata fatta da un tecnico, ecc..

    Lui mi risponde, che la perizia è di parte quindi non attendibile; che non è possibile pagare un prezzo simile e che in caso di acquisto mi conviene pagare la tassazione minima, cioè su 235 K per non rischiare di pagarla dopo con una multa salata…

    Questo è lo Stato…
    paga 1800 euro di imu?
    io ne pago 970 + 970 per 11 ettari di terreno che ho dato via in affitto
    e ci lascio pure 870 euro di bonifica buriana
    + tessera coldiretti + dindini per la denuncia dei redditi
    e siccome ho pure il reddito domenicale da pagare, si e no faccio una patta
    anche perche' ci metto due piccole polizza vita che mi fanno andare sempre in accredito di tasse e siccome non lavoro,l'accredito lo vado a prendere alla ..............starpeda,come diceva mio padre

Accedi