in Ungheria ci sono i lavori forzati ma guarda te !
Le opportunità in Borsa: Caso Evergrande e stagione trimestrali
È da oggi disponibile il nuovo numero di ?Le opportunità in Borsa?, la quindicinale dedicata a consulenti finanziari ed esperti di Borsa. Torna il buonumore sulle principali borse internazionali, che …
Inflazione climatica: ecco quanto sarebbero schizzati in alto i prezzi considerando le emissioni di CO2
Se i prezzi al consumo negli ultimi 50 anni avessero incluso il costo delle nostre emissioni di CO2, avremmo dovuto assistere a un rialzo sui prezzi del 50%. La stima …
IG Italia presenta IG Trading Night con ospite speciale Mario Seminerio, l’evento dedicato alle strategie sui mercati azionari
IG Italia lancia l?evento digitale ?IG Trading Night? che si terrà il 16 novembre a partire dalle ore 17:30. L?obiettivo dell?evento, trasmesso in diretta streaming, sarà quello di approfondire le …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    8,847
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    3293 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

    in Ungheria ci sono i lavori forzati ma guarda te !

    Ungheria, rom disoccupati ai lavori forzati - Mondo - Tgcom24

    09:03 - Sgobbano per otto ore al giorno: zappando nei campi, pulendo le strade, estirpando le erbacce. Ma formalmente sono disoccupati: il loro lavoro è un progetto sociale del governo ungherese, che offre ai senza lavoro di etnia rom la possibilità di non perdere il sussidio di disoccupazione. Formalmente non è lavoro forzato, ma nella pratica gli si avvicina molto.
    Chi si rifiuta di prendere in mano la zappa, infatti, rischia di perdere il sussidio. E chi invece va a lavorare nei campi per la burocrazia resta un disoccupato, ma nella realtà diventa un operaio sottopagato, che riceve il sussidio invece del salario. Per ora l'impiego dei disoccupati nei cantieri pubblici è un "esperimento" limitato, ma secondo le intenzioni del governo dovrebbe essere esteso a tutto il Paese, arrivando a coinvolgere circa 300mila persone.

    Il primo annuncio del progetto, rivolto ai disoccupati rom di Gyongyospata, era stato diffuso in estate, dopo la visita a Budapest del primo ministro cinese, Wen Jiabao; ma ora, grazie a un servizio trasmesso dalla televisione belga, si scopre che l'idea è già diventata realtà in un Paese dove l'odio razziale nei confronti dei rom sta salendo alle stelle. I militanti di Jobbik, il partito di estrema destra che regge il Municipio, spesso organizzano fiaccolate scandendo slogan come "zingari assassini". E anche questi lavori "forzati" per i rom sembrano, secondo l'opposizione socialista, un'iniziativa razzista, perché prende di mira quasi esclusivamente i rom.

  2. #2

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    8,847
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    3293 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Ungheria sta 100 Mila anni avanti a sto paesucolo chiamato Idaglia !

  3. #3
    L'avatar di Gigirock1
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    52,987
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    13403 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    mi pare giusto, vuoi il sussidio fai quello che ti dicono di fare, non vuoi farlo perdi il sussidio e sta a panza all'aria quanto vuoi.

  4. #4
    L'avatar di oneone
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    55,114
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    9959 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Se prendi ordini, esegui e prendi dei soldi si chiama lavoro, non sussidio

  5. #5
    L'avatar di Milordpiero
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    18,053
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    6079 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da oneone Visualizza Messaggio
    Se prendi ordini, esegui e prendi dei soldi si chiama lavoro, non sussidio
    È un sussidio invece , se lavorassero per davvero prenderebbero più soldi

  6. #6
    L'avatar di SixSigmaBrazil
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    56,111
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2343 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    sussidio ...uhm......... se non ce il lavoro.... se te lo procurano creandolo non è sottopagato.... io do una mano a te tu dai una mano a me..... mentre procuri un lavoro.... non vuoi lavorare... e perchè devo mantenerti ?????

    anche in germania se non accetti tot lavori anche solo 20 ore settimanli.... perdi il sussidio qual è la differenza ?????

  7. #7
    L'avatar di mau74
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    21,623
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1566 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Tutto ok,
    L’ unico neo è che li pagano pure.
    I rom a pane e acqua e basta.
    Pure troppo

  8. #8
    L'avatar di wop82
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    3,234
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    672 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Anche in Bulgaria i rom sono impiegati per pulire le strade, ma nessuno grida al razzismo.

  9. #9

    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    67,234
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    20502 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da icsbox Visualizza Messaggio
    Ungheria, rom disoccupati ai lavori forzati - Mondo - Tgcom24

    09:03 - Sgobbano per otto ore al giorno: zappando nei campi, pulendo le strade, estirpando le erbacce. Ma formalmente sono disoccupati: il loro lavoro è un progetto sociale del governo ungherese, che offre ai senza lavoro di etnia rom la possibilità di non perdere il sussidio di disoccupazione. Formalmente non è lavoro forzato, ma nella pratica gli si avvicina molto.
    Chi si rifiuta di prendere in mano la zappa, infatti, rischia di perdere il sussidio. E chi invece va a lavorare nei campi per la burocrazia resta un disoccupato, ma nella realtà diventa un operaio sottopagato, che riceve il sussidio invece del salario. Per ora l'impiego dei disoccupati nei cantieri pubblici è un "esperimento" limitato, ma secondo le intenzioni del governo dovrebbe essere esteso a tutto il Paese, arrivando a coinvolgere circa 300mila persone.

    Il primo annuncio del progetto, rivolto ai disoccupati rom di Gyongyospata, era stato diffuso in estate, dopo la visita a Budapest del primo ministro cinese, Wen Jiabao; ma ora, grazie a un servizio trasmesso dalla televisione belga, si scopre che l'idea è già diventata realtà in un Paese dove l'odio razziale nei confronti dei rom sta salendo alle stelle. I militanti di Jobbik, il partito di estrema destra che regge il Municipio, spesso organizzano fiaccolate scandendo slogan come "zingari assassini". E anche questi lavori "forzati" per i rom sembrano, secondo l'opposizione socialista, un'iniziativa razzista, perché prende di mira quasi esclusivamente i rom.
    sono passato alcune volte per l'ungheria, a parte la tassa di passaggio ho lasciato solo una ventina di euro di gasolio ad un distributore dell'agip,temevo di non averne abbastanza per arrivare in moldavia e l'ho pagato piu' che in italia.

    siccome la tirata era troppo lunga ho dormito a meta' strada circa ma l'ho sempre fatto solo in romania,quattro volte ad oradea e due ad arad, in ungheria non mi son mai fidato

  10. #10
    L'avatar di bandit
    Data Registrazione
    Aug 2000
    Messaggi
    7,215
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3586 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Mi sembra un ottima cosa, il sussidio va bene ma ci deve essere anche un incentivo a trovare lavoro, poiche certa gente difficilmente troverà un lavoro con uno stipendio decisamente superiore al sussidio ecco che ci vuole un incentivo, ti metto quindi a fare un lavoro scomodo cosi tu ti dai una mossa a cercarne uno vero e non artificiale come quello che ha dovuto inventare lo stato.

Accedi